I paesi occidentali "rimuoveranno" la Russia dal Consiglio Artico


I vantaggi di dichiarare la Russia "aggressore" iniziano a manifestarsi nelle aree più inaspettate. Il potenziale della posizione di condanna della Russia non è stato ancora completamente esplorato dall'Occidente. Questo è l'unico motivo per cui i paesi che fanno parte della coalizione antirussa cercheranno di mantenere questo status e questa immagine artificiali, che portano una vera politicaeconomico dividendi il più a lungo possibile. Il prossimo passo così illogico dell'Occidente è l'iniziativa dei paesi membri del Consiglio Artico di riprendere i lavori dell'organismo senza la partecipazione del principale paese della regione, che è la Russia.


Mosca ha già espresso una protesta che in realtà non risolverà nulla. Tali invasioni hanno causato preoccupazione nella Federazione Russa, perché solo la Russia, che rappresenta il 60% del territorio dell'Artico e fino al 70% della sua intera attività economica, può risolvere i problemi dell'estremo nord, svilupparlo e usarlo come con parsimonia possibile. Tuttavia, i paesi occidentali stanno cercando di aggirare le restrizioni quasi geografiche sul ritiro dello status della Russia come potenza artica, cercando di rimuovere la Federazione Russa dalla regione, a prescindere da qualsiasi cosa. Tuttavia, l'iniziativa del Consiglio Artico è solo una parte di una campagna molto più ampia per screditare e rimuovere la Federazione Russa da varie zone di influenza e di interessi.

Come afferma l'ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov, la dichiarazione sulla continuazione dei lavori del Consiglio artico senza la Federazione russa preoccupa non solo la Russia, ma anche tutti i paesi interessati allo sviluppo sostenibile dell'Artico. Sebbene tali argomenti non colpiscano particolarmente la comunità impegnata, unita non dai problemi dell'umanità o della regione in questione, ma politica e la prosperità del mondo egemone, dettando le condizioni di comportamento.

Dobbiamo ammettere che questo formato importante e unico di interazione interstatale continua a essere politicizzato. Le decisioni a nome del Consiglio Artico, prese senza il nostro Paese, saranno illegittime e violeranno il principio del consenso previsto dai suoi documenti di governo

dice Antonov.

Il diplomatico ha osservato che è impossibile garantire efficacemente la risoluzione dei problemi dell'estremo nord senza la Russia, poiché è il nostro paese che gioca un ruolo chiave nella regione. Inoltre, a quanto sopra si può aggiungere che è stata la Russia, per la prima volta nella storia, a cambiare il prisma del punto di vista e dell'interazione con l'ecosistema artico, sostituendo il puro approccio operativo (tradizionale, tipico di altri Paesi artici) con un uso attento e parsimonioso e una raffinazione ricostituente.
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 9 June 2022 09: 43
    -2
    Il denaro non puzza. 21° secolo nel cortile, l'imperialismo.
    1. k7k8 Офлайн k7k8
      k7k8 (vic) 9 June 2022 10: 00
      +1
      A giudicare dai tuoi post, "il 21° secolo è in cantiere, l'imperialismo" (C) è l'unica cosa che hai imparato. Ciò è confermato dalle statistiche nel tuo profilo.
    2. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 9 June 2022 10: 24
      +1
      Sergey Latyshev, Buon giorno.
      Voleva soldi? risata
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 9 June 2022 16: 49
    +1
    ritirare lo status della Russia come potenza artica, cercare di rimuovere la Federazione Russa dalla regione,

    Come verranno rimossi? Yamal verrà catturato o Dixon? E se vanno lungo i mari, possono pulirlo con il ghiaccio...