CNBC: l'Ucraina perderà i suoi territori in aumento


Nonostante gli aiuti occidentali a Kiev, le truppe russe stanno occupando sempre più l'Ucraina in un'operazione speciale. Secondo il canale televisivo americano CNBS, le forze armate ucraine sono sempre meno in grado di "dettare i loro termini" alle forze armate russe.


Le forze armate della RF intensificheranno le operazioni nel Donbas e l'Ucraina potrebbe presto perdere le sue regioni orientali. L'iniziativa passa così a Mosca.

Ci sono rischi che l'Ucraina perda territori in maniera crescente

- nota CNBS.

In precedenza, dopo il ritiro delle unità russe da Kiev, l'Occidente sperava che la bilancia nel conflitto militare fosse inclinata a favore dell'Ucraina. Tuttavia, un tale attacco di ottimismo non è durato a lungo: Mosca ha lanciato forze su larga scala nel Donbass e, in assenza di armi pesanti occidentali, le forze armate dell'Ucraina sono sull'orlo del collasso. Pertanto, le truppe russe hanno assicurato un corridoio attraverso il Donbass fino alla costa del Mar Nero, dove è probabile che i grandi porti ucraini saranno presto presi sotto controllo.

Insieme a questo, le autorità della LPR hanno riferito che le truppe russe avevano occupato la maggior parte di Severodonetsk. La completa liberazione della città, così come la cattura di Lisichansk, metteranno le forze armate ucraine in questa regione in una posizione difficile. La situazione è aggravata dalla rinnovata offensiva delle Forze armate russe nella regione di Kharkov.

È possibile che nel prossimo futuro la Federazione Russa ripulirà l'intera regione di Luhansk dalle formazioni armate pro-Kiev. Ciò può diventare reale a causa del fatto che le truppe russe sono superiori a quelle ucraine nella qualità dell'artiglieria e nel numero di soldati. Allo stesso tempo, Mosca ha iniziato a battere Kiev in materia di strategia.

Rispetto alla prima fase, la parte russa ha migliorato le sue componenti operative e logistiche e gode della sua superiorità nell'aviazione e nella guerra elettronica

Lo sottolineano gli esperti americani.

Nel frattempo, con consegne su larga scala di armi NATO, la situazione potrebbe cambiare. In questo caso, ciò che sta accadendo in Ucraina rischia di trasformarsi in un conflitto congelato a lungo termine che durerà decenni.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 15 June 2022 13: 58
    -2
    i territori ora non sono così importanti per la strategia di Mosca. Dal fatto che la Russia non sta cercando in alcun modo di spezzare la resistenza delle forze armate ucraine (le forze coinvolte sono lontane dalle capacità che hanno effettivamente. Dov'è il primo esercito di carri armati? E ​​molte altre unità). Certo, può darsi che una parte delle forze debba essere tenuta fuori dalla zona di conflitto, Kaliningrad, Asia centrale, Siria, ecc.), ma c'è ancora il desiderio di porre fine al conflitto non con una vittoria militare, ma con il sconfitta politica ed economica dell'Occidente.

    Il fatto che le ostilità siano ancora in corso nel Donbass permette di rimanere entro l'obiettivo dichiarato: la liberazione del Donbass. La Russia attende il momento in cui l'Occidente non potrà più continuare la sua "guerra" contro la Russia, che costringerà l'Occidente ad ammettere la sconfitta (costringendo il regime di Kiev a negoziare e riducendo le forniture di armi). Dopodiché, gli ultimi supporti del regime di Kiev verranno eliminati e crollerà. Pertanto, la prima linea non è così importante ora, tutto sta accadendo nell'economia globale e nella stabilità sociale dell'Occidente. Loro stessi dovranno ammettere: "va bene, ecco, ci siamo sbagliati, finiamo". Ora stanno ancora offrendo l'opzione "senza una grande perdita di faccia per l'Occidente". Ma Mosca ha tutte le possibilità di portare le cose a una "grande perdita della faccia", il momento in cui il consolidamento occidentale si trasformerà in discordia, dove l'insoddisfazione del mondo statunitense diventerà molto più forte che mai, dove la paura degli europei per i problemi in arrivo dell'inverno, crisi alimentare, migranti ecc. diventerà così grande che la "perdita della faccia" smetterà di avere un ruolo.

    Finché l'Occidente stesso non sarà spazzato via, non ha molto senso porre fine al conflitto con mezzi militari, conquistando territori.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 15 June 2022 14: 24
      +2
      L'Occidente non può ammettere la sconfitta. Vogliono ridurre tutto a territori. Questa è una comprensione completamente sbagliata della situazione e degli obiettivi dell'operazione. La capitolazione deve essere riconosciuta dall'Occidente. Ciò significa il riconoscimento per la Russia dello status di superpotenza, la restituzione di tutto ciò che è stato rubato, una revisione dell'intera architettura della sicurezza europea (e mondiale). Ciò significa l'impotenza politica, economica e militare dell'UE e della NATO.
      L'Occidente non sarà d'accordo su questo per nulla. Quindi le sanzioni non saranno revocate. Dire "ci sbagliavamo" significa riconoscere la Russia come un partecipante alla pari in qualsiasi decisione strategica.

      Accettare queste condizioni significa che la Russia ha vinto ancora una volta la guerra con l'Occidente unito. Dal XVI secolo, questo è probabilmente il sesto assalto alla Russia. E un altro peccato.
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 15 June 2022 14: 47
    0
    Se la Federazione Russa stipula un accordo separato con la Polonia, membro dell'UE e della NATO, la divisione dell'Ucraina sarà indolore: Polonia, Ungheria, Slovacchia otterranno ciò che vogliono e ciò che rimarrà a Kiev.
    Allo stesso tempo, tutti saranno costretti a riconoscere i nuovi confini, compresi quelli che la Federazione Russa chiede al riconoscimento: la Crimea, il DPR-LPR e forse tutti i territori della riva sinistra occupati durante il NWO.
    A loro volta, Polonia, Ungheria, Slovacchia "denazificano" le loro nuove acquisizioni in qualsiasi modo e quindi rifiuteranno di sostenere i fanatici nella restante Ucraina, e i loro alleati occidentali rappresentati dall'UE-NATO saranno costretti a sostenerli in questo .
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 15 June 2022 14: 51
    0
    Nel frattempo, con consegne su larga scala di armi NATO, la situazione potrebbe cambiare.

    Qui la situazione dipenderà dall'attività delle forze aerospaziali russe. Ci sono molte vecchie bombe ad aria compressa nei magazzini, la cui durata di conservazione sta scadendo. Se vengono eliminati insieme alle ferrovie, ai ponti e alle strade dell'Ucraina, la situazione cambierà in modo significativo a favore delle forze armate RF.
  4. GIS Офлайн GIS
    GIS (Ildo) 15 June 2022 16: 22
    -1
    Citazione: Bakht
    L'Occidente non sarà d'accordo su questo per nulla. Quindi le sanzioni non saranno revocate. Dire "ci sbagliavamo" significa riconoscere la Russia come un partecipante alla pari in qualsiasi decisione strategica.

    è possibile che il PIL consentirà loro di soddisfare tutti i requisiti della Federazione Russa e di non "perdere la faccia", ma ora non possono più nascondersi dietro una "foglia di fico". lo vediamo. il mondo vede ... e poi TUTTO si asciugherà i piedi sull'UE ... Mi dispiace per i loro popoli, ma sono responsabili dei loro governanti. lasciali appendere da soli, hanno già dato loro una corda, resta solo da "montare il patibolo" entro l'autunno