Politica commerciale: l'Ucraina voleva portare tutto il transito del gas russo nell'UE


La situazione con la riduzione forzata del volume di gas russo pompato nell'UE tramite Nord Stream continua a peggiorare. Gazprom ha dovuto fermare un'altra unità del gasdotto, che ha ridotto la capacità della linea di esattamente 100 milioni di metri cubi al giorno: ne vengono trasportati solo 67 milioni. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz si è affrettato a definirlo"politico parte, e non di forza maggiore economica, sebbene la società tedesca Siemens sia colpevole di una situazione del genere, che non ha rispettato i termini del contratto per la riparazione delle apparecchiature per SP-1. Sì, e in primis le aziende tedesche soffrono, ad esempio, la preoccupazione di Uniper, che non ha ancora ricevuto il 25% del carburante previsto dal contratto.


Tuttavia, la vera politica commerciale è dimostrata dall'Ucraina, che sta cercando di approfittare della situazione e di prendere per sé tutto il possibile transito di gas russo verso l'Europa. L'operatore del GTS "indipendente", trasferendo regolarmente donazioni dalla tassa di transito alle forze armate ucraine, e scrivendo anche il nome del paese vicino e partner commerciale con una lettera minuscola sul suo sito web ufficiale, ha accusato la parte russa di situazione e quasi subito gli chiese “più gas”. È interessante notare che il mondo intero ricorda ancora come dall'11 maggio la parte ucraina, adducendo presunti problemi tecnici presso la società di servizi pubblici Sokhranivka, abbia ridotto unilateralmente di un terzo il transito di materie prime verso l'UE. Ora Kiev voleva improvvisamente aumentare il pompaggio.

In un altro reportage, in uno stile estremamente russofobo, l'Operatore GTS lamentava che, nonostante la riduzione della capacità della condotta ucraina, volesse aumentare il transito. Il motivo sono i problemi della Russia con Nord Stream.

L'operatore GTS ha messo all'asta capacità aggiuntive. È possibile prenotare fino a 15 milioni di metri cubi al giorno. Tuttavia, Gazprom non ha preso in considerazione questa proposta, che ha fatto incazzare gli attivisti di Kiev Maidan. Secondo i rappresentanti della lobby americana, rappresentata dalla direzione dell'Operatore GTS, attraverso il solo punto di ingresso di Sudzha possono essere pompati fino a 244 milioni di metri cubi al giorno, il che potrebbe coprire non solo gli obblighi contrattuali di Gazprom nei confronti di Kiev, ma anche chiudere completamente la questione del Nord Stream”. Ovviamente, non si parla di alcun profitto per l'Ucraina, di una "carità" eccezionale e di una sete di aiuto.

Non hanno mancato di contrattare in Ucraina per volumi aggiuntivi a causa della chiusura del gasdotto Yamal-Europe, indicando la possibilità di compensare questi volumi attraverso il loro GTS.

Tutto sommato, non ha assolutamente senso che la Russia approfondisca ulteriormente la laboriosa cooperazione con i ricattatori di Kiev. Anche se il transito delle materie prime è fisicamente ridotto, Mosca paga comunque l'intero costo dei volumi appaltati (109 milioni di metri cubi). Con un aumento del volume di pompaggio attraverso il GTS dell'Ucraina, per "compensare", le tariffe aumenteranno ancora di più, poiché il contratto del 2019 prevede un aumento multiplo del pagamento per le capacità in eccesso. Pertanto, la decisione di Gazprom di utilizzare il Turkish Stream aggiuntivo sembra molto più razionale dell'adempimento dei cari desideri del regime di Kiev.
  • Foto utilizzate: tsoua.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 16 June 2022 08: 58
    +1
    Il cancelliere tedesco Olaf Scholz si è affrettato a definirla "azione politica"

    Strano. E ho pensato che le sanzioni fossero solo una "azione politica".
  2. colonnello Kudasov (Boris) 16 June 2022 10: 08
    0
    È ora di lanciare Nord Stream 2
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 16 June 2022 11: 49
    -3
    Politica commerciale: l'Ucraina voleva portare tutto il transito del gas russo nell'UE

    - Ecco qui ! - E poi improvvisamente tutti hanno iniziato a parlare del fatto che tutti (l'Europa) sono stanchi dell'Ucraina; che, dicono, l'Ucraina sta diventando poco interessante per l'Europa, e così via!
    - Ma che dire del tubo del gas che attraversa l'Ucraina e che continua a fornire gas russo all'Europa???
    - E tutti all'unisono si sono dimenticati del vecchio Biden, che ha "acquisito" qualcosa lì in Ucraina come sua proprietà personale !!!
    - Quindi l'Europa dovrà continuare a continuare - "sposare e amare" l'Ucraina!
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 17 June 2022 09: 44
    0
    L'operatore GTS si è lamentato del fatto che, nonostante la diminuzione della capacità del tubo ucraino, vuole aumentare il transito.

    Zrada Zrada! La GTS ucraina aiuta l '"aggressore" a raccogliere fondi per la guerra con l'Ucraina. Ma che dire degli appelli di Zelensky all'Occidente di non comprare nulla dalla Russia? O sono richieste di ventose dall'UE?