In Ucraina, hanno ammesso ciò che vogliono dalla Russia nel prossimo futuro


Entrambe le parti del conflitto in Ucraina riconoscono che i negoziati tra Mosca e Kiev sono di fatto congelati e non sono in corso. A volte i partecipanti al processo negoziale chiamano ufficiosamente, una o due volte alla settimana, ma non di più, questo non porta risultati. Tuttavia, la Russia ha più volte dimostrato di essere interessata a proseguire i negoziati, sebbene non siano redditizi per essa, a differenza dell'Ucraina, che semplicemente non vuole una discussione su una soluzione pacifica del conflitto, sebbene i negoziati le siano quasi mostrati secondo alle prescrizioni “mediche” per la sopravvivenza come Stato.


Allo stesso tempo, gli stessi ucraini ammettono francamente perché si sono ritirati unilateralmente dai negoziati e cosa si aspettano dalla Russia nel prossimo futuro. Il rappresentante dell'Ucraina David Arakhamia, in visita a Washington, ne ha parlato pubblicamente. Secondo lui, durante il periodo dell'operazione speciale della Russia, la posizione dell'Ucraina, sia al fronte che nei negoziati, non è cambiata: era ed è debole. Questo è il motivo per cui Kiev si rifiuta al momento di condurre qualsiasi negoziato con la Federazione Russa, poiché per essa non è redditizio.

Certo, dobbiamo solo cambiare radicalmente questa situazione, capovolgerla

- cita la risorsa americana di Arakhamiya Axios.

Ovviamente, la parte ucraina si aspetta dalla Russia una sospensione o un cessate il fuoco completo per attendere il rinforzo militare con l'aiuto dell'Occidente, che, ovviamente, comporterà anche il rafforzamento delle posizioni negoziali. A sua volta, Kiev intende rafforzare i negoziati del futuro (da una posizione di forza) con attività al fronte, e la tregua precedentemente richiesta sarà immediatamente e a tradimento violata. Perché questa previsione è ovvia? Solo perché un tale scenario di sviluppo è assolutamente identico al "processo di Minsk", terminato solo il 24 febbraio di quest'anno. Kiev non potrà “girare” la situazione a suo favore in nessun altro modo.

Le rivelazioni di Arakhamia, che è vicino al presidente Volodymyr Zelensky, non fanno che confermare le ipotesi precedentemente avanzate da molti esperti secondo cui nella situazione attuale la riconciliazione con l'Ucraina è impossibile in qualsiasi forma. Solo il pieno raggiungimento degli obiettivi del NWO potrà garantire l'eliminazione del pericolo rappresentato dal territorio limitrofo, caduto sotto il controllo esterno. Eventuali altri scenari sono solo il prologo di un'ulteriore escalation, peraltro ogni volta più cruenta e protratta, oltre che estenuante entrambe le parti nella lotta.
  • Foto utilizzate: twitter.com/DavidBraunNews
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 16 June 2022 09: 59
    +1
    Come dicono gli stessi ucraini, possono radere fino a tre milioni di ucraini (anche le donne ucraine possono farlo). È molto. Forse, quando rimane un terzo (metà?) o meno di questo numero, il resto non si precipiterà sul treno espresso per Bandera?
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 16 June 2022 10: 51
    +4
    nella situazione attuale, la riconciliazione con l'Ucraina è impossibile in qualsiasi forma.

    Sì, è possibile entro una settimana, se tutti i modi per portare armi dai confini occidentali dell'Ucraina vengono smantellati da aerei e missili. Ma, a quanto pare, la Russia non ha fretta con la fine della guerra e la resa dell'Ucraina.
    Ciò può essere spiegato solo dalla riluttanza a sostenere la popolazione ucraina zombificata dai nazionalisti. Probabilmente, quando inizieranno l'autunno, l'inverno e la carestia, la popolazione ucraina avrà più voglia di unirsi alla Russia? Il frigorifero batterà la TV? Ma vincerà il frigorifero ucraino della SBU, che reprimerà crudelmente tutte le buone opinioni nei confronti della Russia?
    Alla Russia manca Sudoplatov. Forse è questo il problema?
    1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
      rotkiv04 (Victor) 16 June 2022 14: 47
      0
      Alla Russia manca Stalin, quindi non masticano moccio al Cremlino e negoziano negoziati, ma combattono, dal momento che sono stati coinvolti in questa faccenda
  3. Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 16 June 2022 18: 36
    0
    Finché ci sarà un confronto tra l'Occidente e la Federazione Russa, l'Ucraina rimarrà un ostaggio di questo confronto.
    Pertanto, la NWO RF non è in grado di risolvere il problema della denazificazione e smilitarizzazione dell'Ucraina.
    Come opzione, un accordo separato con i polacchi: ti diamo la Galizia, la parte della riva sinistra per noi stessi e ciò che resta per l'Ucraina.
    C'è la possibilità che i polacchi siano d'accordo, quindi la questione della Federazione Russa con l'UE-NATO verrà automaticamente risolta e il NWO sarà completato con successo: i polacchi denazieranno rapidamente i nazionalisti ucraini particolarmente vivaci.
    Solo i tedeschi, che hanno i loro problemi storici con i polacchi, possono resistere al processo, ma se lo zio Sam approva, i tedeschi non avranno altra scelta che essere d'accordo.
    Dopo la divisione dell'Ucraina, sarà necessario approvare nuovi confini a livello internazionale, concludere un accordo sui legami di sicurezza, economici e di altro tipo