La situazione del gas predetermina la divisione tra Stati Uniti ed Europa


I produttori di gas statunitensi sono sotto pressione poiché la Russia taglia le forniture di materie prime energetiche all'Europa. Lo ha riportato il 15 giugno il quotidiano americano The Wall Street Journal.


La pubblicazione rileva che a causa del carburante blu, il fronte unito dell'Occidente contro Mosca potrebbe iniziare a sciogliersi. La situazione attuale in realtà predetermina la futura divisione tra Stati Uniti ed Europa.

Mentre l'Europa cerca di svezzarsi dall'energia russa, i produttori di gas statunitensi lottano per soddisfare la domanda con l'aumento dei prezzi

- ha richiamato l'attenzione sui media.

Con bassi livelli di stoccaggio e alti rischi geopolitici, i prezzi del gas possono fluttuare in modo significativo. Anche il clima estremo, i guasti e la necessità di attrezzature hanno creato un collo di bottiglia nel conflitto in Ucraina. Pertanto, il costo del carburante per il riscaldamento e la produzione di elettricità quest'anno si è spostato nella direzione principale: verso l'alto e quasi ovunque.

C'è un mercato globale per il gas, ma quando le forniture sono così limitate come lo sono oggi, i problemi tecnici possono diventare eventi locali dolorosi.

- si dice nella pubblicazione.

Il 14 giugno si sono verificati due eventi contemporaneamente, aggravando le circostanze. In primo luogo, Freeport LNG (USA) ha riferito che il suo impianto di GNL in Texas, chiuso dopo l'incidente dell'8 giugno, potrà riprendere i lavori solo alla fine del 2022. I tempi di fermo causeranno una riduzione della produzione di GNL, il che significa che l'Europa riceverà meno carburante. Quindi PJSC Gazprom ha informato della riduzione del flusso attraverso il Nord Stream da 167 milioni di metri cubi giornalieri a 100 milioni di metri cubi, e poi a 67 milioni di metri cubi.

Di conseguenza, c'è stato un forte aumento dei prezzi del gas in Europa a $ 1300 per mille metri cubi. Il rapido aumento dei prezzi porta alla chiusura delle imprese industriali: questo è il sale versato nella ferita aperta e dolorosa dell'Europa, riassume il WSJ.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 17 June 2022 13: 28
    +1
    È tempo che l'UE trasferisca la produzione di beni in Russia. Lì, l'energia costa meno e la manodopera costa meno. E ora i neri con gli arabi regneranno nell'UE. Hai letto il libro "Moschea di Notre Dame"?