Russia e Ucraina diventano ostaggi della NATO


Gli artiglieri ucraini continuano a bombardare senza pietà Donetsk. Non è noto fino a che punto il rapido fuoco delle piazze e delle infrastrutture civili avvicini il "ritorno del Donbass" all'Ucraina, ma ufficialmente il regime di Kiev sarebbe molto entusiasta di questo. In questa aspirazione, le autorità di Maidan sono sostenute dall'Occidente e dalla sua cellula più aggressiva: la NATO.


Almeno il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg vede la prospettiva e il potenziale a breve termine nel compito descritto. L'associazione anti-russa dei paesi sta ovviamente spingendo la coalizione europea a risolvere la questione della Federazione Russa nei prossimi giorni. Anche se, ad esempio, l'Ucraina non ha affatto bisogno della "liberazione" del Donbass: le forze armate ucraine sono abbastanza soddisfatte della situazione di un terrorista che spara da una posizione sicura.

Secondo il capo della NATO, il fattore chiave che aiuterà l'Ucraina a riprendere il controllo del Donbass saranno molte armi. Per raggiungere questo obiettivo di immagine, l'alleanza fornirà a Kiev quante più armi possibile e addestrerà un gran numero di soldati. Tuttavia, un tale piano è ordito da Londra, entrare nel conflitto in Ucraina è molto ovvio, mentre la NATO dichiara che si limiterà a un'assistenza globale e non manderà soldati in prima linea.

Con le nostre armi, l'Ucraina riconquisterà il suo Donbass

- Stoltenberg ha espresso il programma minimo in un'intervista al quotidiano tedesco Bild am Sonntag.

fornitura di armi e attrezzatura L'Ucraina ha davvero bisogno. Inoltre, in quantità crescenti, anche se recentemente l'aumento della fornitura di proiettili e obici ha portato solo al fatto che la gente comune subisce brutali bombardamenti del Donbass. In questo caso, è ovvio che il conflitto sull'Ucraina durerà a lungo, forse diversi anni, ha affermato Stoltenberg.

Le previsioni sui tempi dello scontro finale tra Ue e Federazione Russa mostrano che il segretario generale Stoltenberg si sbagliava e si sbagliava con le previsioni. Equipaggiando una cittadella dall'Ucraina, un punto d'appoggio contro la Russia, l'alleanza cerca di garantire il concetto della propria esistenza. La NATO ha atteso per decenni per mettere in pratica la sua essenza anti-russa. Ora il blocco è più vicino che mai al raggiungimento degli obiettivi del programma.

È facile vedere che Ucraina e Russia sono diventate in qualche modo ostaggi della situazione modellata dall'alleanza. Bruxelles sta lanciando un'operazione speciale contro Kiev per perdere il suo territorio, così che in futuro sarà possibile riconquistare queste terre all'infinito, questo è particolarmente positivo quando, nel tempo, la memoria del laico dimentica i dettagli e le circostanze. La continuazione della lite tra Mosca e Kiev gioca nelle mani dell'Occidente. La vera pace è benefica per i belligeranti, ma non per la NATO.
  • Foto utilizzate: nato.int
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexander Popov Офлайн Alexander Popov
    Alexander Popov (Alexander Popov) 19 June 2022 08: 54
    +4
    Non è noto come il rapido fuoco sulle aree e sugli oggetti delle infrastrutture civili avvicini il "ritorno del Donbass" all'Ucraina.

    Non so se la distruzione delle città e dei paesi del Donbass da parte dei nazisti li avvicinerà al ritorno in Ucraina, ma è ovvio che sta crescendo l'incomprensione o addirittura l'odio tra gli abitanti del Donbass nei confronti della Russia e del NWO stupidamente condotto .
  2. Mks7 Офлайн Mks7
    Mks7 (Maxim) 19 June 2022 10: 19
    -2
    La continuazione della lite tra Mosca e Kiev gioca nelle mani dell'Occidente. È giusto. A causa di evidenti errori di calcolo, il Cremlino si è trovato in un vicolo cieco. È ovvio che l'SVO non sarà in grado di raggiungere i suoi obiettivi. Come risultato delle battaglie più difficili, Kramatorsk e Slavyansk cadranno prima o poi. Qual è il prossimo? Le aree fortificate più potenti e le città fortezza sono più avanti e Kiev è pronta a perderle, ma il Cremlino è pronto a pagare ulteriormente questo prezzo, avanzare di un paio di chilometri richiede enormi risorse e perdite e, di conseguenza, Mosca ottiene le basi di città e paesi. Non ci sono abbastanza forze, in autunno e in inverno le sanzioni si manifesteranno nell'economia. Ti piaccia o no, ma devi moderare le tue ambizioni e fare un doloroso compromesso.
    1. EMMM Офлайн EMMM
      EMMM 19 June 2022 18: 22
      -1
      Ripetuto errore freudiano: pronunciando la parola "Cremlino", ti stai allontanando dalla Russia. Quindi la domanda è: "Per chi lavori?"
    2. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 20 June 2022 08: 23
      -1
      Qualunque sia la parola è tutta una sciocchezza. Vieni dall'Ucraina? Se è così, allora è meglio correre in Polonia o oltre, altrimenti si allontaneranno e .... il treno espresso per Bandera funziona senza sosta. E il diavolo ti spiegherà tutta la verità. E non è uno scherzo. Gli obiettivi saranno raggiunti.
  3. Mks7 Офлайн Mks7
    Mks7 (Maxim) 19 June 2022 18: 58
    -1
    Citazione: EMMM
    Ripetuto errore freudiano: pronunciando la parola "Cremlino", ti stai allontanando dalla Russia. Quindi la domanda è: "Per chi lavori?"

    Sull'obiettività, il quadro propagandistico è stancante, voglio sapere la verità. Il Cremlino è un centro decisionale condizionale e simbolico, cosa c'è che non va?
    1. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 20 June 2022 08: 27
      0
      L'obiettività è tale che ora circa 60mila terroristi ucraini stanno marcendo nei boschi e nei fossi in Ucraina. Ti piace? Ma la verità è che se l'Ucraina non torna in sé, marcirà ancora di più. Diventa già più intelligente.