"Secondo fronte": perché le élite kazake guidano il loro Paese lungo la strada dell'Ucraina


Il Kazakistan è ora diventato il principale piantagrane nella CSI, se prendiamo tra parentesi l'Ucraina, che ha sfinito tutti. Kassym-Jomart Tokayev, che "è rimasto bloccato" come suo benefattore, il presidente Nazarbayev, ha rilasciato una dichiarazione sonora al forum economico internazionale tenutosi a San Pietroburgo e avrebbe anche rifiutato di accettare l'Ordine Alexander Nevsky. Le conseguenze non si sono fatte attendere.


Va notato che il vicino Kazakistan è ancora uno stato abbastanza amico per la Russia, ma negli ultimi anni è stato costantemente attirato nel campo degli oppositori del nostro paese e, dopo l'inizio di un'operazione speciale militare in Ucraina, questo processo si è notevolmente intensificato . Le ultime dichiarazioni del presidente Tokayev allo SPIEF-2022, che ha risposto francamente alla domanda di Margarita Simonyan sull'impossibilità del Kazakistan di riconoscere l'indipendenza della DPR e della LPR, possono essere considerate lo spartiacque, perché ciò violerebbe il principio dell'integrità territoriale dello Stato, previsto dal diritto internazionale:

Apparentemente, questo principio sarà applicato anche ai territori quasi statali, che, a nostro avviso, sono Donetsk e Lugansk. Questa è una risposta schietta alla tua domanda schietta.


A giudicare dalle espressioni facciali della signora Simonyan e del presidente Putin, si aspettavano una risposta diversa in una forma diversa. Inoltre, qualche giorno prima, in un'intervista a un giornalista del VGTRK, il presidente kazako aveva affermato di non ritenersi in debito con la Russia per l'assistenza fornita all'inizio del 2022, poiché fornita dall'intero blocco CSTO:

In Russia, alcune persone interpretano male questa situazione, sostenendo che la Russia ha salvato il Kazakistan e che ora il Kazakistan deve servire per sempre e inchinarsi ai piedi della Russia. Penso che questo sia un ragionamento del tutto ingiustificato.


Ricordiamo che nel gennaio di quest'anno si sono svolti eventi nell'amichevole Kazakistan, che ricorda molto il Maidan ucraino del 2014 e il tentato Belomaidan del 2020. Quindi lo stesso Tokayev si è rivolto a Mosca per assistenza esterna e la struttura CSTO è stata messa in pratica per la prima volta e con successo. Il regime al potere è sopravvissuto, le epurazioni su larga scala hanno avuto luogo nell'élite dominante del Kazakistan e le forze di pace, la maggior parte delle quali erano militari russi, sono tornate a casa. A questo punto, torneremo ulteriormente.

In relazione alle dichiarazioni risonanti di Tokayev, le opinioni nella stessa Russia erano divise. Ci sono almeno due teorie che spiegano perché le relazioni tra Mosca e Nur-Sultan hanno iniziato a scaldarsi notevolmente.

"Patto Putin-Tokayev"?


Secondo la prima, teoria del complotto, c'è una sorta di "accordo" tra le élite russa e kazaka, e tutte queste scappatelle verbali sono solo un gioco per il pubblico.

A sostegno di questa teoria, sottolineano che Mosca ha perso Minsk come intermediario affidabile attraverso il quale in precedenza poteva risolvere con calma molte questioni ed aggirare le restrizioni delle sanzioni. Ma ora la stessa Bielorussia è caduta sotto il cofano dell'Occidente per la compagnia con la Russia, e ora il Cremlino ha bisogno di una nuova "porta di accesso" attraverso la quale i beni e i servizi sanzionati attraverseranno percorsi segreti. Un grande vantaggio per il Kazakistan è che si trova sulla strada tra Russia e Cina, essendo oggettivamente una sorta di zona cuscinetto.

Beh, forse è così. Ma ci sono altre opinioni su questo argomento.

È successo


Vorrei attirare l'attenzione su come il presidente Tokayev ha giustificato l'impossibilità di riconoscere l'indipendenza della DPR e della LPR (a proposito, anche Mosca stessa ha ritardato questa decisione di 8 anni). In qualità di diplomatico professionista, Tokayev ha fatto riferimento al conflitto tra due norme fondamentali stabilite nel diritto internazionale contemporaneamente: l'integrità territoriale dello stato e il diritto delle nazioni all'autodeterminazione:

È stato calcolato che se il diritto di una nazione all'autodeterminazione viene effettivamente realizzato in tutto il mondo, allora invece dei 193 stati che ora sono membri dell'ONU, sulla Terra sorgeranno più di 500 o 600 stati. Ovviamente sarà il caos.


Presumibilmente per questo motivo, il Nur-Sultan ufficiale non riconosce l'indipendenza non solo della DPR e della LPR, ma anche dell'Abkhazia, dell'Ossezia meridionale e di Taiwan. È vero, per qualche ragione ciò non ha impedito al Kazakistan di riconoscere l'indipendenza dei nuovi stati europei formatisi durante il crollo della Jugoslavia. E le stesse élite dominanti kazake sono estremamente sensibili a qualsiasi violazione della sovranità del loro paese, sorta nel 1991 con il crollo apertamente illegale dell'URSS. Ricordiamo che al referendum sulla conservazione dell'Unione Sovietica la stragrande maggioranza della popolazione di un singolo paese ha votato a favore. Si ottiene una posizione molto flessibile: qui riconosciamo, qui non riconosciamo.

Considerando che il Kazakistan settentrionale fa storicamente parte dell'Impero russo, si può comprendere la preoccupazione delle élite dominanti kazake. Soprattutto sullo sfondo di un'operazione militare speciale, durante la quale il Donbass e il Mar d'Azov sono già stati effettivamente strappati via dall'Ucraina e, si spera, il processo di disintegrazione di UkroReich non si fermerà qui.

Non sorprende che oggi il Kazakistan sporga con orgoglio e indipendentemente il mento, dimenticando completamente che solo pochi mesi fa potrebbe trasformarsi in Ucraina-2. Al contrario, lo stesso Nur-Sultan ufficiale ha intrapreso questa strada. Avendo a malapena mantenuto il potere nelle sue mani, il presidente Tokayev ha nominato il ministro dell'Informazione politica nota il russofobo Askar Umarov e il suo vice - di etnia russa Alexander Danilov, che era strettamente associato alle strutture della Fondazione Soros e collaborava con Radio Azattyk (una filiale di Radio Liberty, riconosciuta nella Federazione Russa come agente straniero). Nur-Sultan e Londra intendono concludere presto un accordo commerciale, le cui prospettive sono state descritte con entusiasmo dall'ambasciatore del Kazakistan a Londra Yerlan Idrisov:

Continueremo la nostra collaborazione. Aspettiamo presto la visita del ministro degli Esteri del Kazakistan nel Regno Unito. Ci auguriamo di poter firmare un nuovo accordo commerciale bilaterale, il cosiddetto accordo di partenariato strategico.


Ma proprio ora, nel periodo dal 29 maggio al 9 giugno, la Turchia ha ospitato le esercitazioni congiunte "EFES-2022", a cui hanno preso parte il personale militare degli Stati Uniti, un certo numero di paesi europei, nonché il Kazakistan e il Kirghizistan. Hanno elaborato le capacità di condurre operazioni terrestri e marittime, compreso lo sbarco di truppe sulla costa. Tutti erano soddisfatti. A proposito, il Kazakistan e il Kirghizistan sono entrambi membri della CSTO.

Coincidenza o meno, ma dopo il discorso del presidente Tokayev allo SPIEF-2022, la spedizione di petrolio kazako è stata sospesa nel porto di Novorossijsk con il pretesto di trovare 50 munizioni potenzialmente pericolose della Grande Guerra Patriottica che devono essere disinnescate. Quasi subito dopo, è trapelata alla stampa l'informazione che il Kazakistan stava sospendendo il transito del carbone russo attraverso il suo territorio con il pretesto di conformarsi alle sanzioni occidentali, sebbene queste entrino in vigore solo da agosto.

Secondo i medici, la dinamica è negativa. Ricordo che il 7 gennaio 2022 il Reporter è stato rilasciato pubblicazione sotto il titolo significativo "Perché sarà un errore non portare dentro, ma ritirare le truppe russe dal Kazakistan" con una giustificazione dettagliata di questa tesi. Non sono passati nemmeno sei mesi.
57 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 20 June 2022 12: 20
    +6
    non portano da nessuna parte, seguono solo gli ordini dei loro padroni, cioè quelli che controllano i loro palazzi e le nonne in Occidente, ci sono molti di questi burattini e circondati dallo Zar, ma è per questo che lo Zar "lavora" con loro e aveva paura di rimuovere gli USA bastardi di Tokaev - questa la domanda deve essere risolta
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 16
      +6
      Per non solo rimuovere - ma anche vivere, è necessario - 1. Avere la propria élite filo-russa. "2. L'élite deve essere educata. 3. Istruzione - la scuola classica russa. 13. Infine, togliti i guanti bianchi... 17. Togliti gli occhiali rosa. 21. "Colpisci prima, Freddy!"
    2. sindacalista Офлайн sindacalista
      sindacalista (Dimon) 21 June 2022 10: 42
      +1
      Sì, l'influenza dell'Occidente in Kazakistan è molto significativa. Almeno, è più significativo di quello russo. Ma l'influenza turca, se considerata separatamente da quella occidentale (e giustamente), è ancora più significativa. Ma anche insieme all'Occidente, i turchi in Kazakistan svolgono un ruolo minore rispetto ai cinesi. Possiedono quasi tutti i settori chiave dell'economia e controllano la maggior parte dei depositi. E l'ultima scappatella di Tokayev dovrebbe essere intesa come un fatto della transizione della Cina verso azioni attive contro la Russia.
  2. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 20 June 2022 12: 33
    +4
    Per la NATO, il Kazakistan è solo un gustoso boccone. Questo è uno sbocco per la Russia, la Cina e l'Iran, tra le altre cose. Sicuramente Tokaev ha già ricevuto offerte, perché ha tanta ambizione
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 18
      0
      20... No - 25 arieti....
    2. EMMM Офлайн EMMM
      EMMM 20 June 2022 19: 50
      0
      La base navale di Alma-Ata è fantastica!
      Probabilmente è più facile scavare un canale di spedizione dalla Russia, ma se quest'ultima voglia essere d'accordo non è nemmeno una domanda.
      Aria? E come volare, solo attraverso la Turchia e il Caspio, controllato da un orso?
      Terra? Beh, se solo robot, nessuna fornitura.
      Kazakistan, benvenuto nella NATO!
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 20 June 2022 13: 27
    +2
    scrive V.Yu.Katasonov

    Il predominio degli investitori occidentali nell'economia del Kazakistan (soprattutto da Stati Uniti, Paesi Bassi e Regno Unito) è un grosso ostacolo all'ulteriore riavvicinamento economico della Russia con il suo vicino meridionale. Inoltre, la presenza su larga scala del capitale occidentale in Kazakistan aumenta la sua vulnerabilità alle operazioni sovversive dall'estero. E il compito di quest'ultimo è cacciare definitivamente la Russia dallo spazio economico del Kazakistan, silurare il riavvicinamento di questi due Stati e, se possibile, farli nemici.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 20 June 2022 18: 57
      +2
      Il predominio degli investitori occidentali nell'economia del Kazakistan (soprattutto da Stati Uniti, Paesi Bassi e Regno Unito) è un grosso ostacolo all'ulteriore riavvicinamento economico della Russia con il suo vicino meridionale. Inoltre, la presenza su larga scala del capitale occidentale in Kazakistan aumenta la sua vulnerabilità alle operazioni sovversive dall'estero.

      Chiediamoci quanto siano indipendenti i nostri stessi oligarchi dagli States, che decidono dove andare alle spalle di Putin. Le sedi internazionali in cui traggono profitto dalla Russia sono, per definizione, controllate dall'Egemone.
      Comprendendo questo allineamento, che è perfettamente visto da tutti intorno, incluso lo stesso Kazakistan, è probabilmente eccessivamente presuntuoso pretendere da lui la fedeltà coniugale secondo la legge della Sharia. Può, quando sceglie un leader, fare affidamento sulla nostra indipendenza dallo stesso egemone?
      Probabilmente non dovremmo ancora distrarci con le case degli altri. È molto più importante mettere le cose in ordine da solo
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 20 June 2022 13: 28
    +1
    Se il Kazakistan non è sotto la Russia, sarà sotto la Cina. E imparare il cinese è più difficile del russo. Alla fine, Cina e Russia possono dividere la Cina in zone di influenza.
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 20
      +3
      Kazakistan - vuoi dire? Sì, la Cina li taglierà semplicemente fuori a volte (beh, li assimilerà, se ti disgusta) ...
    2. sindacalista Офлайн sindacalista
      sindacalista (Dimon) 21 June 2022 10: 47
      +1
      Citazione: Bulanov
      Se il Kazakistan non è sotto la Russia, sarà sotto la Cina.

      Questo è un fatto di vecchia data. È vero, i cinesi non sono così stupidi da costringere tutti a imparare subito l'alfabetizzazione cinese. Finora, sono soddisfatti del predominio nell'economia e nella politica.
  5. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 20 June 2022 13: 33
    +4
    Cos'è il Kazakistan? Queste sono tribù nomadi che sono state spinte con la forza nelle città russe. I kazaki non avevano nemmeno una città tutta loro e vagavano per le steppe fino alla metà del secolo scorso. Alma-Ata - la città di Verny, Astana - Tselinograd, Aktau e altri - ha appena cambiato nome. Parassiti comuni.
    Non hanno mai avuto lo stato, ma a spese di un generoso dono del BNE sconsideratamente ubriaco hanno ricevuto territori russi.
    1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 20 June 2022 23: 00
      +2
      Hanno ricevuto territori negli anni 20-30 del secolo scorso e BNE ha cessato l'attività qui.
    2. barba bianca Офлайн barba bianca
      barba bianca 24 June 2022 12: 01
      0
      Non c'è bisogno di incolpare di tutto EBN - nonostante tutte le sue carenze, la situazione con l'indipendenza delle repubbliche è stata oggettivamente creata dall'intera politica e dall'intera esistenza dell'URSS negli ultimi 10 anni: è fallita sotto il carico insopportabile di il settore dell'energia e stabilì la base nazionale delle repubbliche nell'URSS, sebbene il comunismo come dottrina gli negasse sia il nazionalismo che l'indulgenza. Bene, cosa farebbe EBN con tutti i respawn distaccati, andrebbe in guerra con loro? Sì, la Federazione Russa, anche in Cecenia, non è stata in grado di vincere in quel momento, per non parlare degli altri respawn. E alla fine della sua esistenza, i cittadini dell'URSS erano già così incasinati con deficit, mancanza di denaro, mancanza di diritti, mancanza di libertà, aiuti internazionali e internazionali, ecc., che nessuno sarebbe andato a combattere per le "terre russe" nelle ex repubbliche sovietiche. E anche ora non ha molto senso combattere per queste terre, se solo i russi vengono lasciati soli lì, perché non vale il cappello - non ne vale la pena per uno stato arretrato ripristinato con rendite di risorse per trascinare con la forza nuovi territori a sé - è avrebbe dovuto fare i conti con quelli esistenti
  6. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 20 June 2022 13: 45
    +3
    Nel frattempo il Kazakistan sta pensando a che strada prendere, l'Ucraina ha sparato alle piattaforme di perforazione di Chornomorneftegaz.
    Mi chiedo se i centri decisionali in Ucraina saranno colpiti? Queste non sono alcune case. Queste sono piattaforme di perforazione russe, il che significa un sacco di soldi!

    Il capo della Crimea, Sergei Aksyonov, ha annunciato l'attacco alle piattaforme di perforazione di Chernomorneftegaz. Ha salvato cinque persone, ha scritto nel suo Telegram.
    “Questa mattina il nemico ha attaccato le piattaforme di perforazione di Chornomorneftegaz. Sono in contatto con i colleghi del Ministero della Difesa e dell'FSB, stiamo lavorando per salvare le persone. 5 persone sono state soccorse, tre di loro sono rimaste ferite. La ricerca del resto continua", ha detto Aksyonov.
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 22
      -1
      Come hai potuto?! Questi sono i nostri dei ingannati!... Non come i nostri con le scarpe di rafia e con un W-10 rubato. Sono europei quasi esperti...
    2. barba bianca Офлайн barba bianca
      barba bianca 24 June 2022 12: 04
      0
      Sei così preoccupato per i "soldi" delle piattaforme di perforazione, come se fossero i tuoi soldi o puoi ottenerli)) È meglio tenere traccia delle tue tasse e di quanto paghi direttamente o indirettamente al tuo stato natale - sicuramente non lo farai vedere questi soldi più per la maggior parte, dopo averli portati all'ufficio delle imposte;)
  7. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 20 June 2022 13: 55
    -8
    È vero, per qualche ragione ciò non ha impedito al Kazakistan di riconoscere l'indipendenza dei nuovi stati europei formatisi durante il crollo della Jugoslavia. E le stesse élite dominanti kazake sono estremamente sensibili a qualsiasi violazione della sovranità del loro paese, sorta nel 1991 con il crollo apertamente illegale dell'URSS.

    Sono stati riconosciuti i paesi che avevano il diritto in base alla costituzione della SFRY (FEDERAZIONE!) di separarsi dalla federazione. Non vi sono state violazioni del diritto internazionale. Il crollo dell'URSS era tecnicamente assolutamente legale e la maggior parte delle repubbliche voleva certamente un'uscita. Il Kazakistan era contrario, ma sarebbe strano se, ottenuta la sovranità, lo trattasse indifferentemente.
    La Russia non ha riconosciuto LDNR, quindi perché KZ dovrebbe riconoscere? Dare una strada verde ai separatisti che la Russia può organizzare nel nord del Paese? È molto più conveniente che Tokayev si metta alle spalle la Cina (che è anche contraria alla violazione dell'integrità territoriale) con l'esempio di Taiwan.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 20 June 2022 15: 17
      +4
      Il crollo dell'URSS era tecnicamente assolutamente legale e la maggior parte delle repubbliche voleva certamente un'uscita.

      Avanti? E il parere della popolazione, espresso in un referendum, non significa più niente?
      Sei un avvocato per discutere di tali argomenti?

      La Russia non ha riconosciuto LDNR, quindi perché KZ dovrebbe riconoscere?

      La Russia ha già riconosciuto il DNR e l'LNR.

      Sono stati riconosciuti i paesi che avevano il diritto in base alla costituzione della SFRY (FEDERAZIONE!) di separarsi dalla federazione. Non vi sono state violazioni del diritto internazionale.

      Woo-way, è saltato fuori come un israeliano jack-in-the-box che ci parlerà del diritto internazionale mentre il suo paese annetteva illegalmente le alture del Golan. sorriso
      La cui mucca starebbe muggendo. È uscito qui, un russofobo-antisovietico con la sua stessa opinione.
      1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
        goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 25
        +1
        Liquido comunque. Come diceva mio nonno, un veterano di guerra...
    2. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 24
      +2
      I risultati dei referendum, a quanto pare, non ti sono stati annunciati ... Ebbene, sì - almeno agli occhi di una pisciata ...
    3. faiver Офлайн faiver
      faiver (Andrew) 20 June 2022 17: 32
      +1
      Il crollo dell'URSS era tecnicamente assolutamente legale e la maggior parte delle repubbliche voleva certamente un'uscita.

      - non le repubbliche, ma la direzione delle repubbliche, poiché è stato da tempo dimostrato che è meglio essere la prima in campagna che la seconda in città. L'autore ha ragione, c'è stato un referendum, la popolazione ha votato contro il crollo dell'URSS, ma le élite hanno deciso diversamente, la popolazione ha sopportato, ma invano ha sopportato ....
    4. vlad127490 Офлайн vlad127490
      vlad127490 (Vlad Gor) 20 June 2022 21: 28
      +1
      Per i particolarmente dotati. Il ritiro della Repubblica del Kazakistan dall'URSS è stato possibile solo con una decisione positiva ricevuta al Referendum dell'URSS e l'attuazione della legge sull'URSS del 3 aprile 1990 n. 1409-I "Sulla procedura per la risoluzione delle questioni relative al ritiro di una repubblica sindacale dall'URSS”.
      La Costituzione dell'URSS del 1977, compreso "l'articolo 72. Ogni Repubblica dell'Unione conserva il diritto di separarsi liberamente dall'URSS" è stata adottata da tutti i popoli dell'URSS e solo l'intero popolo dell'URSS poteva autorizzare il Kazakistan a lasciare l'URSS URSS.
      L'uscita dal Kazakistan senza un referendum nazionale in URSS e il mancato rispetto della legge 3 aprile 1990 n. 1409-I è un reato senza prescrizione. Non appena il potere proveniente dagli anni '1990 scomparirà, tutto questo castello di carte sovrano crollerà e la NATO non li aiuterà più, perché ha risvegliato i russi.
      1. Vox populi Офлайн Vox populi
        Vox populi (Vox populi) 21 June 2022 19: 26
        -2
        Eprst, ma come ha fatto la Russia a "lasciare" l'URSS e cosa è successo con la dichiarazione di sovranità?!
  8. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 20 June 2022 14: 11
    +3
    Il Cremlino stesso ha piazzato questa bomba. Non solo ritirò immediatamente le truppe, ma lasciò al potere anche il leccapiedi britannico, un famigerato russofobo.
  9. lavoratore dell'acciaio 20 June 2022 14: 29
    +3
    sull'impossibilità del Kazakistan di riconoscere l'indipendenza di DPR e LPR

    Nessun problema. Collegali immediatamente alla Russia per rimuovere questo problema. E continuerà a "rialzare" - per iniziare a distribuire passaporti russi, soprattutto nel nord del Kazakistan. Ci sono 17 milioni di persone in Kazakistan, 3 milioni sono territori settentrionali puramente russi. Capisco che Putin non abbia abbastanza istruzione per spiegare a questo Tokaev che ha torto. Ma non nella stessa misura. Alla "nostra tavola" e comportarsi in modo così sfacciato.

    non si ritiene debitore nei confronti della Russia per l'assistenza fornita all'inizio del 2022, in quanto fornita dall'intero blocco CSTO:

    Come è necessario non rispettare Putin e la Russia per dire questo? Dico: "Putin è un politico debole". Se non rispetti te stesso, perché gli altri dovrebbero rispettarti?
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 28
      +2
      E che dire del Kazakistan orientale dimenticato? Da Ust-Kaman - Pavlodar-Semsk e più avanti lungo l'Irtysh - Russia!!! Yo...
  10. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 20 June 2022 14: 52
    0
    Informazioni false si stanno attivamente diffondendo nello spazio mediatico della CSI secondo cui il Kazakistan avrebbe bloccato 1700 carri con carbone russo sul suo territorio. Il Comitato Trasporti del Ministero dell'Industria del Kazakistan dichiara ufficialmente: questi messaggi sono fake stuffing

    - informa (https://www.gov.kz/memleket/entities/miid/press/news/details/390572?lang=ru) il Ministero dell'Industria e dello Sviluppo delle Infrastrutture della Repubblica del Kazakistan.

    Non ci sono infatti 1700 carri con carbone russo sul territorio del Kazakistan. Non ci sono nemmeno vagoni con carbone sui binari delle ferrovie russe, in direzione del Kazakistan o da esso.
  11. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 20 June 2022 16: 13
    0
    "Secondo fronte": perché le élite kazake guidano il loro Paese lungo la strada dell'Ucraina

    - Sì, mentre giocheremo con l'Ucraina e "macinando a mano" con parsimonia e partecipando a "nobili duelli di artiglieria" - invece di spalare tutto a lungo e ararlo con l'aiuto di VKS e bombe pesanti BETAB-500 M-62 ; e calibri ; e gli Iskander - tutti i nostri "ex simpatizzanti" - guardando a tutta questa pesantezza - inizieranno anche a scegliere la "via dell'Ucraina" !!!
    - Il quarto mese del GUS - e "le cose stanno praticamente - e ora c'è"! - Per uno stato così potente come la Russia - questo è già chiaramente - "non comme il faut" !!! - Bene, e i nostri "amici" - sempre "tenere il naso al vento"! - E non vogliono, insieme alla Russia, essere sostituiti da questo "vento" !!!
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 29
      0
      Akela è invecchiato e ha perso la presa...
  12. Kuramori Reika Офлайн Kuramori Reika
    Kuramori Reika (Kuramori Reika) 20 June 2022 17: 06
    +2
    Il Kazakistan non ha comunque futuro. In 30 anni di silenzio, non sono riusciti a creare nulla di significativo. Non esiste un'industria in quanto tale.
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 20 June 2022 17: 33
      +3
      Non stanno partendo malaticci sui resti del complesso industriale dell'URSS. E la nazione titolare non ha mai lavorato nelle miniere e nelle fabbriche. Per questo, ci sono russi e altri. Sono avvocati-beznesmeny-donne d'affari e infine ... E l'SCC-TMK e altri importanti impianti di produzione dell'URSS sono oggetti legali presi da idioti e li arano. Vai a Ust-Kamenogorsk ... Il male non è abbastanza: questa è un'altra città con gli Alash (Bandera), che credono che questa città sia loro!
  13. indifferente Офлайн indifferente
    indifferente 20 June 2022 19: 08
    +2
    Nessuno conduce da nessuna parte. Questo è il modello di sviluppo della nostra società. Se tratti bene una parte del tuo paese e fai molto per questo, allora questa parte, se improvvisamente ottiene l'indipendenza, inizia a non piacerti. Proprio come succede in una famiglia. I bambini viziati crescono persone non molto brave. E finché questi bambini non vengono colpiti in testa dai genitori, peggiorano sempre di più. Questo è un processo oggettivo e sta andando avanti in tutte le repubbliche secessioniste, che ci piaccia o no. È tempo di agire! Altrimenti, niente funzionerà. Quali misure - non lo so. Non sono un politico. Immagino, ma non dirò che le etichette non sono appese.
  14. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 20 June 2022 21: 02
    0
    Tutti devono inchinarsi davanti all'attuale governo della Russia. Questa Russia non è quella che era in epoca sovietica. Questo è un Paese completamente diverso, che non è per tutto il popolo, ma per coloro che non sono fratelli del popolo e che hanno lo stesso atteggiamento verso coloro che erano ai tempi di quel Paese sotto la falce e martello. Ora un'aquila bicipite, che è un rapace che mangia tutto ciò che entra nei suoi occhi. Ricorda Shurik e le sue parole: scusa per l'uccello, ma non è un'aquila.
  15. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 20 June 2022 22: 28
    +1
    Ho sempre ammirato la capacità di un giocatore di hockey geopolitico di cambiare il punteruolo in sapone, e anche qui non ci ha deluso con Tokaev-Nazarbayev, come dicono gli atleti: la stabilità è un segno di abilità risata
  16. Pat Rick Офлайн Pat Rick
    Pat Rick 20 June 2022 22: 56
    0
    e avrebbe anche rifiutato di accettare l'ordine intitolato ad Alexander Nevsky.

    Non so come abbia potuto rifiutare un ordine che nessuno gli avrebbe dato.

    che nel referendum sulla conservazione dell'Unione Sovietica la stragrande maggioranza della popolazione di un singolo paese ha votato a favore.

    Nel marzo 1991 non esisteva più un solo Paese.
    In sei repubbliche non si è tenuto alcun referendum.
    C'era una famosa questione contorta su una rinnovata federazione di repubbliche sovrane, che doveva ancora essere costruita, ma è ovvio che con tali "costruttori" come Eltsin e Gorbaciov non sarebbe mai stata costruita.
  17. zavhoz_rus Офлайн zavhoz_rus
    zavhoz_rus (Alex) 20 June 2022 23: 19
    -1
    Come si sono sollevate le creature ingrate che devono la loro esistenza alla Russia per la tomba della loro vita, ma sei obbligato a inchinarti ai piedi della Russia per tutta la vita perché la tua pelle è stata salvata e la tua indiscrezione con folle di aborigeni ignoranti è alimentata a spese della Russia
  18. Polvere Офлайн Polvere
    Polvere (Sergey) 21 June 2022 08: 03
    +1
    ora il Cremlino ha bisogno di una nuova "porta di accesso" attraverso la quale i beni e i servizi sanzionati attraverseranno percorsi segreti.

    Autore, lo pensi seriamente?
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 22 June 2022 20: 25
      0
      No. C'è una tale opinione.
  19. taglia il nord - e arrivederci! Naturalmente, lasceremo loro un paio di regioni in montagna: lasciamo che mangino koumiss con mosche in yurte puzzolenti!
  20. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 21 June 2022 09: 18
    0
    Il lacchè britannico è diventato più audace e ha ringraziato Putin per avergli consegnato il potere con uno sputo in faccia.
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 20: 10
      0
      La stessa presenza del provocatore Simonyan vicino ai presidenti è già motivo di intervento di Tokaev, che non è più "britannico" della leadership russa
  21. fishr Офлайн fishr
    fishr (Nikolai Anisimov) 21 June 2022 10: 55
    0
    Non riesco a liberarmi dell'amarezza per le azioni non del tutto ragionevoli del nostro Stato in relazione al Kazakistan. La domanda è... per quanto tempo noi (la Federazione Russa) asseconderemo la sua leadership per renderci sciocchi dal corpo molle e compiacenti. È chiaro che ci considerano, se non nemici, quindi non certo "fratelli", come i nostri governanti cercano di ispirarci. Non elencherò i tanti NOSTRI errori politici, territoriali e altri... sono evidenti a tutti. Tuttavia, LORO devono essere corretti ... prima che sia troppo tardi ...
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 20: 08
      0
      Qual è l'indulgenza? Per costringere Tokaev ad accettare l'Ordine di Nevsky o per farlo tacere di fronte a Simonyan, il cui coinquilino un mese prima su YouTube aveva minacciato il Kazakistan di "trattarli"?
  22. opportunista Офлайн opportunista
    opportunista (fioco) 21 June 2022 15: 06
    0
    la verità è da qualche parte nel mezzo, l'élite kazaka è divisa in filo-russa e filo-occidentale Tokayev sta cercando di mantenere un equilibrio Lo scenario ucraino è inevitabile per il Kazakistan.
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 19: 57
      -2
      Quindi 3 milioni di russi in Kazakistan sono condannati alla "denazificazione"! La Russia avrà abbastanza forza per un altro tritacarne? Non si sa ancora come finirà la guerra in Ucraina. E quali conseguenze avrà per la Russia
  23. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
    Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 16: 59
    -2
    A quanto pare anche in Russia qualcuno ha bisogno di "guardare il mercato": Keosayan, Nikonov, Fedorov. Costanti mantra banali "La Russia non ha alleati, ad eccezione dell'esercito e della marina." Se gli alleati non sono necessari, allora perché rivendicare il leader di un altro paese ed esprimere insoddisfazione. "Territori del Nord"? Russia e Kazakistan non hanno territori contesi, questa è la posizione ufficiale di entrambi.
    1. Vox populi Офлайн Vox populi
      Vox populi (Vox populi) 21 June 2022 19: 31
      +1
      Ragionevole osservazione!
    2. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
      Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 21 June 2022 21: 11
      0
      La guerra con gli ucraini iniziò anche con la propaganda dei media russi sulle "terre originariamente russe

      La guerra con l'Ucraina iniziò 8 anni dopo l'inizio dei bombardamenti di "terre primordialmente russe" ....
      Niente bombardamenti, niente guerra: la regola di ferro...
      1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
        Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 21: 50
        +1
        La guerra con l'Ucraina è iniziata un po' prima, quando Poroshenko è stato riconosciuto come presidente legittimo. O forse anche prima, quando persone come Chernomyrdin e Zubkov sono state inviate lì come ambasciatori. Tutto il "lavoro" con l'Ucraina ruotava attorno al tubo del gas. E anche prima, dopo l'amnistia, Krusciov ha liberato dalle carceri tutti i tipi di marmaglia, e questo può essere fatto all'infinito.
  24. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
    Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 21 June 2022 21: 09
    0
    Non si può rimproverare al Kazakistan di essersi "autodeterminato", e non riconosce...
    Il Kazakistan non fu nemmeno invitato alla Belovezhskaya Pushcha, ma si trovò stupidamente di fronte alla dissoluzione dell'URSS...
    Allo stesso tempo, lo stesso Nazarbayev, nell'estate del 1991, arrivò disciplinatamente a Novo-Ogarevo da Gorbaciov e firmò disciplinatamente tutti i documenti che gli erano stati dati sulla creazione di un'unione a nuove condizioni ....

    Allo stesso tempo, il "garante" della natura filorussa del Kazakistan non è la Russia, ma la Cina ... Poiché l'odio per la Cina tra i kazaki è presente nel subconscio, a livello genetico, solo la Turchia e l'Occidente può "sostituire" la Russia in Kazakistan ...
    Ma la stessa Turchia ha paura del nazionalista del Kazakistan: semplicemente non sarà necessario alle persone, ai credenti e ai nazionalisti turchi, e la Cina ha meno bisogno dell'Occidente in Kazakistan: tutta la logistica del territorio sarà coperta e ci sarà una minaccia di accerchiamento da tutte le parti....

    Quindi essere "filo-russi" per il Kazakistan, anche se il signor Tokayev personalmente o le élite locali non lo vogliono...
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) 21 June 2022 21: 53
      0
      L'importante è non incitare o provocare la russofobia tra i kazaki ai "patrioti armeni-russi" della TV russa e ai figli di avvocati come Zhirinovsky
  25. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 21 June 2022 22: 13
    +1
    L'élite kazaka, cioè la "shala e compagnia", ha tutto rubato alla gente nei conti all'estero. Lì vengono minacciati di essere scacciati se non parlano e abbaiano alla Russia. Quindi Tokaev fatica. E senza soldi non sono nessuno, ma i loro stessi guerrieri rubano e non soffocano.
  26. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 24 June 2022 17: 28
    -3
    Perché tutti dovrebbero amare e obbedire alla Russia? Per quali buone azioni o peccati? Ogni Ivan ha il suo piano.
  27. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 24 June 2022 20: 04
    0
    Guardando il problema più in generale:

    Vertice CSTO come test per il sostegno della Russia.
    Ramil Garifullin

    https://www.apn.ru/index.php?newsid=41736
  28. Ivan Infinito Офлайн Ivan Infinito
    Ivan Infinito (Massimo Khoreshko) 23 luglio 2022 07: 28
    0
    Il Kazakistan settentrionale è una parte storica dell'Impero russo...

    L'autore dovrebbe imparare la storia. La Russia divenne un impero nel XVI secolo durante il regno di Pietro il Grande e, nel XIII-XIV secolo, l'Orda possedeva queste terre, che presero queste terre dai nomadi che non avevano uno stato
  29. Tixiy Офлайн Tixiy
    Tixiy (Tixiy) 4 September 2022 12: 53
    0
    Non perché ma perché? Patamushto pagato. Lo scenario è uno