L'Occidente collettivo spinge il Cremlino a firmare "Minsk-3"


Più è lontano il globale economico crisi, più i movimenti iniziano a "riconciliarsi" con la Russia dall'Occidente collettivo. In primo luogo, in Italia si è discusso di una sorta di compromesso con il Cremlino sull'Ucraina. Ora le idee di Roma sono state sostenute e sviluppate dalla pubblicazione specializzata americana The National Interest. Valutiamo cosa ci viene offerto in cambio del sangue versato di russi e ucraini.


Il primo pallone di prova è stato lanciato alla fine di maggio 2022. Secondo La Repubblica, il piano di pace, secondo le autorità italiane, prevedeva le seguenti principali disposizioni: cessate il fuoco e completa smilitarizzazione in prima linea; conservazione del Donbass per Kiev sui diritti della piena autonomia; L'adesione dell'Ucraina all'Unione Europea in caso di rinuncia all'adesione alla NATO; conclusione di un nuovo accordo con la Russia sul controllo degli armamenti. A quanto pare, in Europa, è così che immaginano un osso rosicchiato lanciato a un cane rognoso sotto il tavolo.

Non sorprende che una tale "offerta generosa" non sia stata di gradimento nemmeno dalle "élite" compradore domestiche. Dopo aver tratto alcune conclusioni, gli americani sono usciti pubblicamente con una nuova proposta lanciata nello spazio dei media attraverso The National Interest. Di seguito verranno assegnati 15 punti di Minsk-3, se, ovviamente, lo faranno al Cremlino.

Articolo 1. La Russia sta abbandonando il tentativo di rimuovere con la forza il regime di Zelensky, riconoscendone la legittimità. In cambio, Kiev dichiara la completa neutralità, apportando le opportune modifiche alla Costituzione. Successivamente, l'indipendenza e l'integrità territoriale dell'Ucraina saranno garantite dai membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Articolo 2. Kiev riconosce la Crimea come russa e si rifiuta di cercare di restituirla con qualsiasi mezzo.

Articolo 3. Mosca sta ritirando le truppe russe da tutto il territorio dell'Ucraina, ad eccezione del Donbass.

Articolo 4. Sul territorio della DPR e della LPR, sotto il controllo dell'Onu, si terrà un secondo referendum, in cui verrà chiesto alla popolazione se vuole tornare in Ucraina o rimanere indipendente. Se il Donbass sceglie Kiev, allora è soggetto alla completa smilitarizzazione e al ritiro di tutte le truppe, sia russe che ucraine. I diritti russi saranno protetti a livello della Legge fondamentale dell'Ucraina. Se sceglie l'indipendenza, allora, su richiesta di Donetsk e Lugansk, le nostre truppe potranno rimanere lì.

Articolo 5. Mosca non ostacolerà e non sosterrà nemmeno la candidatura dell'Ucraina all'adesione all'Unione Europea.

Articolo 6. Kiev rifiuterà per sempre qualsiasi cooperazione con il blocco NATO, ad eccezione della fornitura di armi leggere e del dispiegamento di basi militari sul suo territorio.

Articolo 7. Il numero delle forze armate ucraine sarà ridotto a 150mila persone con 100mila riservisti.

Articolo 8. L'Ucraina dovrà rinunciare a tutte le sue "armi d'assalto" e al loro sviluppo, comprese le armi di distruzione di massa. Tutti i laboratori biologici stranieri dovrebbero essere chiusi dopo l'ammissione degli ispettori russi.

Articolo 9. Tutti i prigionieri di guerra ei rifugiati devono tornare a casa.

Articolo 10. Non ci saranno tribunali internazionali per i criminali di guerra, nessuno pagherà risarcimenti.

Articolo 11. Gli Stati Uniti e l'Unione Europea contribuiranno alla restaurazione dell'Ucraina.

Articolo 12. Dopo la firma di Minsk-3, tutti i legami diplomatici tra Russia e Ucraina e i paesi della NATO vengono ripristinati.

Articolo 13. Dopo la firma di Minsk-3, tutte le sanzioni economiche anti-russe saranno revocate e i beni sequestrati verranno restituiti.

Articolo 14. Washington e Bruxelles daranno garanzie scritte a Mosca contro l'espansione della NATO a est e lungo i confini della Russia. È vero, il Cremlino dovrà ancora chiudere un occhio sull'ingresso della Svezia nell'alleanza.

Articolo 15. La Russia sarà inclusa nel sistema di sicurezza europeo con il ripristino del Trattato INF e del Trattato CFE, sarà ridotta la presenza della NATO e delle truppe russe in Europa.

Questo documento ha bisogno di qualche commento. Come puoi vedere, nell'Occidente collettivo hanno deciso di lanciare un osso più grasso ai loro partner russi. Da un lato, le "élite" compradore interne invece di "Minsk-3" avranno l'opportunità di restituire i beni sequestrati e revocare le soffocanti sanzioni economiche. Avendo ricevuto garanzie scritte del rifiuto di Kiev di unirsi al blocco NATO e armi offensive, il Cremlino sarà in grado di scuotere questo pezzo di carta con lo sguardo fiero di un vincitore.

D'altra parte, la Russia sta abbandonando le sue acquisizioni territoriali nel Donbass e nel Mar d'Azov, esponendo ancora una volta la Crimea alla minaccia di rimanere senza risorse idriche e senza un affidabile corridoio di trasporto terrestre. L'ingresso dell'Ucraina nell'Unione Europea comporterà il crollo del progetto alternativo di integrazione russa dell'Unione Economica Eurasiatica, così come dello Stato dell'Unione. Il rifiuto di Kiev di entrare a far parte del blocco NATO difficilmente può essere considerato una grande vittoria, dal momento che nessuno si aspettava davvero l'Ucraina nell'Alleanza del Nord Atlantico. Allo stesso tempo, il divieto legale di adesione alla NATO non esclude la cooperazione tra l'Indipendent, ad esempio, con l'alleanza militare anglosassone AUKUS. Sono possibili anche altre alleanze regionali dell'Ucraina, ad esempio con Polonia e Gran Bretagna. Il divieto di tenere tribunali internazionali per i criminali nazisti priverà gli abitanti del Donbass del diritto a un'equa retribuzione, e la stessa Russia - un potente asso nella manica nel gioco geopolitico con l'Occidente collettivo, che si è offuscato sostenendo il regime criminale nel "colori marroni". L'inclusione di Mosca nel nuovo sistema di sicurezza europeo significherà di fatto costringere la Russia a rinunciare alle sue potenti armi offensive, proprio quei “missili Putin”, che si sono rivelati non proprio “cartoni animati”.

Dicono che critichi - offri. Bene, vorrei presentare un piano di pace alternativo per l'Ucraina. Sarà tre volte più breve di The National Interest.

Primo. Il regime del presidente Zelensky è riconosciuto come terrorista ed è soggetto a completa liquidazione, le forze armate ucraine e la Guardia nazionale ucraina devono essere sciolte.

In secondo luogo. Dopo l'apparizione delle amministrazioni militari-civili russe sul territorio della storica Novorossia e la fine della propaganda russofoba, lì si tengono referendum sulla questione dell'adesione della Russia come regioni all'interno del nuovo distretto federale. Kiev riconosce ufficialmente il sud-est come territorio russo.

Terzo. Sul territorio dell'Ucraina centrale e occidentale è in corso un referendum sulla trasformazione di uno stato unitario in uno stato federale con le regioni occidentali che beneficiano dei diritti di ampia autonomia. La Costituzione della neonata Federazione ucraina stabilisce il russo come seconda lingua di stato. Ciò che resta dell'ex piazza diventa membro della CSTO, dell'Unione economica eurasiatica e dello Stato dell'Unione di Russia e Bielorussia. La Federazione ucraina diventa ufficialmente un protettorato russo.

Quarto. Su tutti i nazisti e sui criminali di guerra è in corso un tribunale internazionale, con il coinvolgimento di tutti come osservatori. Denazificazione completa in politica, vita pubblica e cultura, vengono cancellate le brutte riforme educative russofobiche. Vengono introdotte speciali "liste di arresto" per ricoprire incarichi nel servizio statale e municipale da coloro che sono stati precedentemente visti in attività attive russofobe e naziste.

Quinto e ultimo. La Federazione ucraina si assume obblighi finanziari per partecipare al ripristino delle distrutte forze armate dell'Ucraina del Donbass, nonché per pagare un risarcimento ai familiari dei soldati russi morti e paralizzati e alla milizia popolare della DPR e della LPR. Per rafforzare la lezione.
49 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 23 June 2022 11: 07
    +6
    È necessario un altro articolo. Sesto.
    Le garanzie di sicurezza della Federazione Russa implicano il dispiegamento di basi militari russe sul territorio dell'Ucraina federale. Diciamo almeno dieci anni. Posizione e forza possono essere discusse. Fondamentalmente, queste dovrebbero essere basi di difesa missilistica, sull'esempio di quelle situate in Romania e Polonia.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 11: 14
      +1
      Questo è tutto, in teoria, incluso nella clausola sulla trasformazione degli UV in un protettorato russo.
      1. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 24 June 2022 22: 02
        +3
        Marzhetsky, un protettorato è una forma di dipendenza, non ti ricorda niente? E chi ci andrà? Ulteriore. Tutti i tuoi punti non valgono un centesimo a causa della presenza dell'appartenenza - ucraino. Non importa cosa, federazione o qualsiasi altra entità. La parola: l'Ucraina deve scomparire per sempre da questo territorio!
  2. m.cempbell Офлайн m.cempbell
    m.cempbell (Anton) 23 June 2022 11: 49
    +3
    Articolo più. Auguro all'autore - Sergey, ci sono molte tesi corrette nei tuoi articoli, ma semplicemente annegano sullo sfondo dell'acqua verbale con cui le circondi. Voglio davvero più articoli come questo: chiari, concisi e al punto. Grazie.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 13: 37
      0
      Molta acqua? Non hai ancora letto Mister X... sorriso
      Mi sembra che tutti i miei articoli siano estremamente specifici e concisi. hi
      1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
        Moray Borea (Morey Borey) 23 June 2022 15: 01
        -2
        Il signor X scrive normalmente. E scrivi anche bene. Sputare sui critici.
        1. Marzhetsky Online Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 15: 11
          -1
          Scrivo magnificamente. sorriso
          La critica è diversa, se è costruttiva, ne tengo conto. Se queste sono incursioni stupide, le mando.
      2. alspa Офлайн alspa
        alspa (Alexander) 23 June 2022 15: 57
        0
        Hai ragione, c'è poca acqua nell'articolo, se presente.
        1. Marzhetsky Online Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 16: 25
          0
          Semplicemente non sono un fan di grandi volumi di testo e di diffondere pensieri lungo l'albero. Un giornalista o pubblicista deve essere in grado di esprimere in modo logico, conciso e ragionevole i suoi pensieri.
          I "calzapiedi" di testo gigante mi stancano terribilmente sia quando scrivo che solo quando leggo. Ma a qualcuno piace. E se c'è domanda, allora ci sarà offerta.
          Ognuno è diverso, non puoi accontentare tutti.
    2. Okean969 Офлайн Okean969
      Okean969 (Leonid) 24 June 2022 11: 30
      0
      Non è un caso frequente in cui sono completamente d'accordo con Marzhetsky. Breve, conciso e al punto. Grazie.
  3. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 23 June 2022 12: 00
    + 17
    C'è solo una decisione sull'Ucraina a favore del popolo russo. Lo stato dell'Ucraina deve cessare di esistere. L'intero territorio dell'Ucraina dovrebbe tornare alla Russia, sotto forma di regioni e repubbliche. Non c'è bisogno di chiedere il permesso a nessuno, tutto deve essere fatto unilateralmente. Non c'è stato dell'Ucraina, non ci sono debiti, non c'è governo dell'Ucraina in esilio, non ci sono partecipanti ucraini in varie organizzazioni internazionali, non c'è stato ostile al confine con la Russia.
    Se lo stato dell'Ucraina viene lasciato, oggi e in futuro la Russia avrà sempre mal di testa. L'Ucraina entrerà sicuramente a far parte della NATO. Tutto ciò che è promesso e sarà esplicitato nella Costituzione dell'Ucraina, nei suoi documenti, l'Ucraina cambierà, poiché è vantaggioso per gli Stati Uniti e i suoi satelliti. Qualsiasi altra decisione sull'Ucraina è del maligno.
    1. 1_2 Офлайн 1_2
      1_2 (Le anatre stanno volando) 23 June 2022 12: 13
      + 12
      L'Ucraina non è uno stato, è una colonia di nemici della Federazione Russa sul suolo russo ed è solo soggetta a smaltimento
    2. alspa Офлайн alspa
      alspa (Alexander) 23 June 2022 16: 01
      +2
      Dubbi sui debiti, non importa come si aggrappano alla Russia in questo caso.
  4. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 23 June 2022 12: 11
    + 10
    nessun UV dovrebbe essere in natura, poiché non è stato fino al 1918-22, una completa pulizia della terra russa dalla sporcizia filo-occidentale
  5. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 23 June 2022 12: 12
    -4
    Il piano proposto dall'autore è buono, certo, ma poco realistico. Abbiamo bisogno di qualcosa di non così semplice, perché significa una guerra estenuante senza fine con l'Occidente. È davvero necessario fissare lo status russo delle regioni di Novorossijsk attraverso referendum tenuti sotto il controllo russo ma alla presenza di osservatori stranieri. Non ci interessa il resto dell'Ucraina, purché non possa aderire alla NATO. In assenza di risorse energetiche russe, il resto dell'Ucraina andrà in pezzi da solo
    1. GIS Офлайн GIS
      GIS (Ildo) 23 June 2022 13: 10
      +2
      eeeeee, eccoti invano così.
      deve essere un territorio controllato da RF o territorio della Federazione Russa. nessun pezzo dell'ex shukr dovrebbe rimanere, così che anche il "governo in esilio" sarebbe senza territorio, anche se fosse tamburellato con una bandiera. ma l'Ucraina dovrebbe passare alla storia.
      Suggerisco l'URSS. le bandiere sono già lì.
      1. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
        colonnello Kudasov (Boris) 23 June 2022 14: 42
        -3
        A mio parere, questo è un compito insopportabile per la Russia, una guerra con l'Occidente collettivo, e i fatti lo confermano. Da quanto tempo va avanti l'operazione e il bombardamento di Donetsk si sta solo intensificando. Cioè, anche la LDNR non può essere definita un territorio “controllato”. Che dire allora del resto dell'Ucraina?
        1. Marzhetsky Online Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 15: 12
          +2
          È solo che il Donbass è un'area fortificata continua. Quando verrà liquidata e le forze armate ucraine cesseranno di esistere come forza pronta al combattimento, tutto cambierà radicalmente.
          Nel resto dell'Ucraina non ci sono tali fortificazioni a scaglioni e non lo saranno mai. E lì non ci sarà nessuno a combattere, il personale rimarrà nel Donbass.
          1. vlad127490 Офлайн vlad127490
            vlad127490 (Vlad Gor) 23 June 2022 20: 48
            +3
            La guerra andrà avanti finché le truppe russe non occuperanno il territorio dell'intera Ucraina e liquideranno l'Ucraina come stato. La NATO darà soldi, armi, soldati. Dobbiamo sempre considerare l'opzione peggiore per la Federazione Russa in questa guerra con la NATO in Ucraina.
            1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
              Alexey Davydov (Alex) 23 June 2022 22: 53
              +1
              La guerra andrà avanti finché non costringeremo gli Stati Uniti a porvi fine.
              Per loro, il mondo non convergeva come un cuneo sul territorio dell'Ucraina. Pensare in questo modo è ingenuo e benefico per il nemico. È come raccogliere l'acqua da un setaccio. C'è anche Polonia, Ungheria, paesi baltici e ora Svezia e Finlandia
              Per questo l'Ucraina è una trappola in cui ci siamo infilati, cedendo alle pressioni degli Stati Uniti.
              Questa concessione è una storia separata e triste per noi.
              Tutti gli sforzi avrebbero dovuto essere diretti agli Stati sin dall'inizio, e anche ora le cose non sono cambiate. Vero, ora - con un piede in una trappola.
              Se agiamo come facciamo ora, per raggiungere il successo dovremo privare gli Stati, dopo l'Ucraina, di TUTTI i paesi elencati
  6. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 23 June 2022 13: 40
    +4
    Eventuali accordi con i nostri nemici non valgono la carta igienica in cui li trasformano.
    Questo sarà un altro attacco riuscito contro la Russia.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 23 June 2022 14: 59
      +2
      Gli accordi con loro sono possibili solo da una posizione di forza e questi nemici non sono vicini all'Ucraina, ma agli Stati Uniti d'America
  7. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 23 June 2022 13: 51
    +7
    eeeeee, eccoti invano così.

    Questo è esattamente giusto! Se rimane anche solo un pezzo di terra nella regione dei Carpazi o in Transcarpazia, la puzzolente sporcizia francese della Galizia uscirà di nuovo dopo un po'. Devi arrivare fino in fondo. Nei fichi, tutti questi accordi con tutti i loro "punti". Smettila di scopare per la Russia!
  8. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 23 June 2022 14: 58
    +5
    Propongo la mia versione: 1. La vittoria della Federazione Russa e la resa incondizionata della giunta USA-Kiev con la completa eliminazione del sottostato "Ucraina".
  9. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 June 2022 15: 53
    +5
    Avendo ricevuto garanzie scritte del rifiuto di Kiev di unirsi al blocco NATO e armi offensive, il Cremlino sarà in grado di scuotere questo pezzo di carta con lo sguardo fiero di un vincitore.

    Questo ricorda in qualche modo il 30 settembre 1938, quando il primo ministro britannico Neville Chamberlain firmò l'accordo di Monaco, trasferendo parte dei territori della Cecoslovacchia alla Germania di Adolf Hitler. Poi ha anche scosso il giornale con l'aria di un vincitore.
  10. Valera75 Офлайн Valera75
    Valera75 (Valery) 23 June 2022 16: 29
    +1
    Clausola 6. Kiev rifiuterà per sempre qualsiasi cooperazione con il blocco NATO, ad eccezione della fornitura di armi leggere e del dispiegamento di basi militari sul suo territorio

    perché portarli alla NATO se è meglio della NATO?

    Punto 7. Il numero delle forze armate ucraine sarà ridotto a 150 mila persone con 100 mila riservisti

    i nostri li hanno già sfoltiti, se gli anglosassoni sono i primi a offrirlo, anche se in modo simile e da lontano, allora è già per loro non redditizio, allora qual è la situazione in questo momento e stanno cercando di uscirne
  11. Marzhetsky Online Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 23 June 2022 16: 30
    +1
    Citazione: Bulanov
    Avendo ricevuto garanzie scritte del rifiuto di Kiev di unirsi al blocco NATO e armi offensive, il Cremlino sarà in grado di scuotere questo pezzo di carta con lo sguardo fiero di un vincitore.

    Questo ricorda in qualche modo il 30 settembre 1938, quando il primo ministro britannico Neville Chamberlain firmò l'accordo di Monaco, trasferendo parte dei territori della Cecoslovacchia alla Germania di Adolf Hitler. Poi ha anche scosso il giornale con l'aria di un vincitore.

    Paralleli storici molto corretti!
  12. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) 23 June 2022 16: 45
    +8
    Tutti i buoni piani di solito non vengono realizzati, tutti i peggiori diventano realtà.
    E tenendo conto che le aspirazioni e i desideri del popolo e di coloro che sono al potere e funzionari sono diversi come il cielo e la terra, non ci si può aspettare cose buone.

    La nota più alta del discorso del presidente sono state le sue parole sulla sovranità
    Russia: “La sovranità nel XXI secolo non può essere parziale, frammentaria, tutto
    i suoi elementi sono ugualmente importanti. Si rafforzano e si completano a vicenda. Ecco perchè
    per noi è importante non solo difendere la nostra sovranità politica, nazionale
    identità, ma anche per rafforzare tutto ciò che determina l'economia
    indipendenza del Paese, finanziaria, del personale, tecnologica
    autonomia e indipendenza». Infatti, senza la sovranità della Russia
    non riescono a raggiungere gli obiettivi fissati per l'esercito speciale
    operazione in Ucraina. Inoltre non vincere che sanziona la guerra,
    che l'Occidente collettivo ha lanciato contro di noi il 24 febbraio. Inoltre non stare in piedi
    in quella crisi economica mondiale che potrebbe nascere in Occidente
    né oggi né domani, e che può coprire la Russia con la sua potente ondata, se
    non avrà il tempo di raggiungere la sovranità.
    Il tema della sovranità nazionale russa è la "linea rossa" fino alla quale
    ha raggiunto il Presidente della Federazione Russa nel suo discorso. Ma non è andato avanti.
    E come vorrei che V. Putin attraversasse la "linea rossa" e dicesse cosa
    molti si aspettavano di avere sue notizie. Mi aspettavo anche io. È vietato
    non sono d'accordo sul fatto che la sovranità consista di una serie di elementi, “tutti
    gli elementi sono ugualmente importanti. Si rafforzano e si completano a vicenda".
    La prima cosa che vorrei sentire è: qual è l'ideologia nazionale della Russia?
    Il fondamento della sovranità nazionale è l'idea nazionale
    e l'ideologia nazionale. È l'inizio che tiene unite le persone. Nell'articolo
    3 della Costituzione della Federazione Russa afferma: “Il portatore di sovranità e l'unico
    la fonte del potere nella Federazione Russa è la sua multinazionale
    le persone". Posizione assolutamente corretta.
    Ma l'articolo 13 della Costituzione della Federazione Russa afferma: “La Federazione Russa riconosce
    diversità ideologica. Nessuna ideologia può essere stabilita
    come stato o obbligatorio. Quindi l'ideologia nazionale
    noi no, e come puoi immaginare, il suo aspetto sarebbe una violazione
    Costituzione. E senza di essa, l'appello alla sovranità nazionale
    resta un desiderio.
    Secondo. Nel suo intervento allo SPIEF, così come in altri suoi discorsi
    il Presidente della Federazione Russa dice le parole giuste sulla giustizia sociale, che
    tiene insieme anche le persone e, di conseguenza, crea le condizioni per l'istituzione
    Sovranità nazionale russa. Ma tutte queste parole sono sospese nell'aria
    poiché la giustizia sociale può essere stabilita solo cambiando
    modello socio-economico della Russia odierna. Ma purtroppo la testa
    il nostro stato non riguarda la valutazione generale di questo modello, lo consente
    critica dei suoi singoli aspetti. Inoltre, non ne ho mai sentito parlare
    ha espresso il nome di questo modello: "capitalismo".
    E la legge universale dell'accumulazione capitalistica (una delle principali
    leggi economiche del capitalismo) dice che il risultato di tale accumulazione
    è la concentrazione della ricchezza in un polo della società e la concentrazione
    povertà e miseria dall'altra L'ingiustizia sociale non solo mina la sovranità nazionale.
    Influisce negativamente su tutti gli aspetti della vita sociale. Ad esempio, il lavoro
    lavoratore assunto che arricchisce l'oligarca non può essere efficace
    e creativo.
    Sorge il pensiero che, essendo il Presidente della Federazione Russa, Putin faccia la guardia
    inviolabilità della struttura capitalista della Russia.
    Terzo. Oggi, contro la Russia, le azioni introdotte dall'Occidente collettivo lo sono
    sanzioni economiche. Questa è una guerra di sanzioni che è già in corso
    quattro mesi. Anche se le ostilità in Ucraina cessano
    nei prossimi mesi, poi, la guerra economica è "per molto tempo e sul serio". E noi abbiamo
    non esiste ancora una strategia economica per la Russia. Non ce l'avevamo prima.
    (hanno detto che, dicono, l'economia liberale di mercato "si autoregola",
    Non ha bisogno di una strategia o di piani.) Ma oggi, in condizioni di guerra
    con l'Occidente collettivo serve una mobilitazione economica. E lei
    è impossibile senza una strategia e una pianificazione direttiva a lungo termine. Nel 2014 sono stati adottati programmi di sostituzione delle importazioni per il periodo fino al 2020 in 23 aree (industrie e industrie). E tutti hanno fallito. La cosa più interessante è che né il governo né il presidente hanno condotto alcun "debriefing" su questi programmi. Tutto è stato messo sui freni. Non abbiamo sentito che almeno uno dei funzionari sia stato licenziato per la mancata sostituzione delle importazioni.
    Uno dei principali funzionari responsabili della sostituzione delle importazioni è
    Ministro dell'Industria e del Commercio Denis Manturov (dal 2012
    dell'anno). Al forum di San Pietroburgo, ha detto a tutti come capire correttamente
    sostituzione all'importazione. Si scopre che questa non è necessariamente una sostituzione di importazione
    prodotto domestico. Propone d'ora in poi di considerare tale sostituzione all'importazione
    può essere considerata la sostituzione di un prodotto importato da un paese con un prodotto
    importato da un altro.
    Ora sto parlando non solo e non tanto di sostituzione delle importazioni, ma
    sull'irresponsabilità e l'impunità dei funzionari. Tutti lo sanno semplice
    e un indicatore affidabile della responsabilità/irresponsabilità dei funzionari
    è l'esecuzione/non esecuzione degli ordini del governo e del presidente.
    Da questo punto di vista, forse il 99 per cento degli alti funzionari dovrebbe
    classificato come irresponsabile.
    A proposito, Vladimir Vladimirovich ha iniziato abbastanza spesso a usare il termine
    "quinta colonna", ma non ha nominato alcun nome. Ahimè, allo SPIEF il Presidente
    non ha fatto nomi. Professor V. Katasonov

    con una tale "conservazione dell'attuale ordine delle cose" da parte di funzionari di ogni tipo, "ilitka" e oligarchi, forse Minsk3 e Khasavyurt2, o forse peggio.
    E nessuna azione eroica dei soldati e degli ufficiali russi che combattono i nazisti lo impedirà. È impossibile sconfiggere il Paese, il popolo e l'esercito, ma è possibile tradire...
    Nel frattempo:

    15.20 Il ministro della Difesa tedesco Christina Lambrecht:
    L'esercito tedesco prevede di addestrare le forze armate dell'Ucraina nella gestione del sistema di missili a lancio multiplo Mars II. La formazione si svolgerà in Germania e potrebbe iniziare già la prossima settimana.

    un'altra risposta:

    15.00 La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova:
    Mosca chiede con forza a Washington di fermare il reclutamento aperto di mercenari, che viene effettuato dall'ambasciata ucraina negli Stati Uniti. La partecipazione dei cittadini statunitensi ai combattimenti in Ucraina rischia di trasformarsi in imprevedibili e gravi conseguenze internazionali.

    sarebbe meglio tacere.

    Il ministro della Difesa ucraino ha annunciato l'arrivo nel paese dell'MLRS HIMARS dagli Stati Uniti
    Il capo del Ministero della Difesa dell'Ucraina Oleksiy Reznikov ha annunciato l'arrivo di HIMARS MLRS dagli Stati Uniti nel paese
    Un lotto di lanciarazzi multipli americani HIMARS è arrivato in Ucraina. Lo ha annunciato sul suo Twitter il capo del ministero della Difesa della "piazza" Alexei Reznikov.
    Ha ringraziato il capo del Pentagono, Lloyd Austin, per l'invio di armi, scrive NSN. “HIMARS è arrivato in Ucraina. Grazie ai miei colleghi e amici americani per questi potenti strumenti!", ha scritto Reznikov. Come sapete, Kiev ha promesso a Washington che non avrebbe usato questa tecnica per colpire obiettivi sul territorio russo.

    ma chi, essendo sano di mente, crederebbe a Kiev?!
    nel frattempo, il tribunale, sì, alcune persone continuano a "pagare i loro debiti" con coloro che hanno derubato la Russia e con essa fanno una guerra ibrida, piegarsi e addolcito:

    14.20 Dichiarazioni del capo del Ministero delle finanze della Federazione Russa Anton Siluanov, la cosa principale:

    — la cessazione dei pagamenti degli eurobond in valuta estera e il trasferimento dei pagamenti in rubli non comportano una dichiarazione di inadempimento del debito estero;

    - è possibile annunciare il verificarsi dell'inadempimento della Russia solo dopo l'entrata in vigore della decisione del tribunale, ma il tribunale non potrà esaminare la domanda nel merito;

    - L'UE e gli Stati Uniti stanno creando barriere artificiali affinché la Federazione Russa possa onorare il proprio debito al fine di appendere l'etichetta "default";

    — sarebbe corretto riconoscere come inadempimento il rifiuto degli intermediari finanziari esteri di adempiere alle proprie obbligazioni, che lede la loro reputazione;

    - non vi è alcun motivo per considerare il cambio della valuta di pagamento del debito statale un adempimento improprio da parte della Federazione Russa dei propri obblighi;

    - il passaggio agli insediamenti sul debito statale della Federazione Russa in rubli è stato provocato solo dal rifiuto delle controparti estere di effettuare pagamenti in valuta estera;

    - La Russia dovrà andare oltre il campo legale se l'UE e gli USA precluderanno le attività diplomatiche della Federazione Russa;

    - se gli Stati Uniti e l'UE precludono le attività diplomatiche, la Federazione russa considererà ciò come un'interruzione delle relazioni;

    - la precedente fiducia nell'infrastruttura finanziaria occidentale, ovviamente, non lo sarà più.

    con tali "patrioti" e difensori degli interessi e dei valori occidentali, non c'è bisogno di nemici ...
    1. dingo Офлайн dingo
      dingo (Victor) 23 June 2022 18: 21
      +2
      Ottimo, Ivan. Sottoscrivo ogni parola.
    2. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 24 June 2022 21: 50
      -1
      Ivan, ti lamenti della mancanza di un'ideologia statale e fai un elenco dei terribili orrori dovuti a questa assenza. Sarebbe interessante conoscere la tua versione dell'ideologia dello stato. Non mi stupisco che si basi su "l'uguaglianza e la fraternità dell'intera popolazione del Paese", leggi l'assenza di una base fondamentale: la divisione in ricchi e poveri, che è una stronzata. È per questo motivo che in Russia non esiste un'ideologia di stato!
      Chi ha così tanta acqua nel testo da riempirlo...
  13. akm8226 Офлайн akm8226
    akm8226 23 June 2022 17: 59
    +2
    La Costituzione della neonata Federazione ucraina stabilisce il russo come seconda lingua di stato.

    Mi scusi - come il primo e unico stato. Mova dovrebbe essere sradicato per sempre.
  14. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 23 June 2022 18: 17
    +5
    Può essere ancora più breve: la completa dismissione del progetto "Ucraina".
  15. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 June 2022 19: 51
    +3
    La Federazione Russa è stata dichiarata nemica e nessuno ha annullato il compito di "deframmentarla". Pertanto, non ci può essere alcun compromesso, può esserci solo una tregua.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 24 June 2022 18: 45
      +1
      E gli States cercheranno di non darci tregua. Perché dovrebbero darci una possibilità?
      Quali basi abbiamo per aspettarci questo da loro?
  16. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 23 June 2022 21: 18
    +3
    Qualsiasi Minsky 3 o 7 c'è una perdita nella guerra, una consapevolezza che verrà dopo, anche ai nostri discendenti. Solo la resa completa e incondizionata del governo ebraico-anglosassone e l'ingresso dell'Ucraina in Russia, il resto tornerà a perseguitarci, oh che caro. E il motto della guerra deve essere corretto come "La liberazione del popolo slavo ucraino dall'influenza del diabolico ebreo-anglosassone".
  17. Materialista Офлайн Materialista
    Materialista (Michael) 23 June 2022 21: 22
    +2
    no Ucraina. smilitarizzazione, denazificazione, tribunale. l'Occidente revoca le sanzioni, paga un risarcimento per il restauro e torna allo stato del 97. la prossima frase sarà peggio.
  18. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 23 June 2022 21: 23
    +2
    Citazione: Bakht
    È necessario un altro articolo. Sesto.
    Le garanzie di sicurezza della Federazione Russa implicano il dispiegamento di basi militari russe sul territorio dell'Ucraina federale. Diciamo almeno dieci anni. Posizione e forza possono essere discusse. Fondamentalmente, queste dovrebbero essere basi di difesa missilistica, sull'esempio di quelle situate in Romania e Polonia.

    "Basi militari NATO in Ucraina" - è quello che vogliono, ei nostri "partner" occidentali non si sono lanciati troppo presto. Il momento e il posto migliori per tagliare loro gli artigli e colpire i loro becchi è semplicemente introvabile.
  19. Awaz Офлайн Awaz
    Awaz (Walery) 23 June 2022 21: 56
    +1
    tali proposte per le autorità russe possono rivelarsi interessanti e possono davvero accettarlo perché la maggior parte dei funzionari è pesantemente schiacciata dalle sanzioni. Ebbene, cioè non dico che sia catastrofico per loro, ma è un peccato a casa in Italia, Francia o Londra...
    1. GIS Офлайн GIS
      GIS (Ildo) 24 June 2022 07: 50
      +2
      Vorrei poterli "pulire" tutti ora .... è ora
    2. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 24 June 2022 13: 48
      0
      Quindi è di questo che sto parlando. Lancia un osso ai cani.
  20. Omas Bioladen Офлайн Omas Bioladen
    Omas Bioladen 24 June 2022 02: 06
    -2
    Siebentes. Kadyrov erhält den Friedens Nobelpreis für seine Leistungen a Mariupol.
    Achtens. McDonald's und McDonald's wird es nicht erlaubt sein sein Junkfood jemals wieder auf Russischem Boden zu eröffnen.
    Neunten. Die EU wird aufgelöst und eine Neubildung verboten.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 24 June 2022 13: 47
      -1
      Der Zehnte. Deutschland bleibt ohne russisches Gas.
  21. Andrey Filippov_2 Офлайн Andrey Filippov_2
    Andrey Filippov_2 (Andrej Filippov) 24 June 2022 03: 49
    +2
    Questo è simile al requisito dei nazisti durante la seconda guerra mondiale affinché le truppe sovietiche si arrendessero!
    Avrebbero attraversato la foresta, come i polacchi sotto Godunov, e sarebbero annegati nel loro vomito, ma non nella palude!
  22. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 24 June 2022 08: 54
    +3
    Il tradimento di Minsk del 2014 non si può ripetere. La fiducia del PIL nella decenza dei partner occidentali è scomparsa da qualche parte. E la situazione è diversa: allora il tradimento non ha risolto i problemi globali. Bene, hanno ingannato Putin e sottoposto il Donbass a una guerra di 8 anni e a omicidi impunemente. Oggi il tradimento può mettere fine anche alla Russia.
    1. Alex D Офлайн Alex D
      Alex D (Alessio D) 24 June 2022 17: 40
      +2
      Assolutamente d'accordo. È incredibile per me come si siano innamorati già due volte. Da ciò concludo che la nostra parte aveva molti interessi per impedire la sollevazione degli slavi. Probabilmente non sopporteremo il terzo tradimento, e lo stesso faranno gli ucraini e verrà raggiunto l'obiettivo dei burattinai, che non ci andrà mai bene.
  23. Alex D Офлайн Alex D
    Alex D (Alessio D) 24 June 2022 17: 37
    +2
    Mi sembra che tutti questi punti siano una grande bugia. Innamorati di questo: è come la morte. Lancia ancora una volta e riderai. Questo è come "Dio ama una trinità" - una presa in giro dei morti e dei feriti a causa delle sanzioni. Si prenderanno una pausa e inizieranno a combattere di nuovo. Hanno un obiettivo lì: creare un deserto secondo il piano Morgenthau.
  24. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) 24 June 2022 19: 27
    +4
    Invece dei già promessi e noiosi "attacchi ai centri decisionali", una sorta di "resa dei conti aziendale":

    16.40 Dichiarazioni del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin durante il suo intervento ai BRICS+, la cosa principale:
    - La Russia non interferisce con l'esportazione di grano;
    - lo squilibrio delle relazioni mondiali si prepara da tempo ed è divenuto il risultato inevitabile della linea verso l'erosione del diritto internazionale;
    - il balzo dei prezzi dei beni di prima necessità ha colpito soprattutto i paesi in via di sviluppo, dove pane e farina sono un mezzo necessario di sopravvivenza per le fasce principali della popolazione;
    - La Russia è pronta a garantire il libero passaggio delle navi con cereali nelle acque internazionali se le autorità ucraine contribuiscono allo sminamento dei porti;
    - un forte aumento dell'inflazione nel mondo - il risultato di diversi anni di lavoro irresponsabile dei paesi del G7 e non un'operazione speciale della Russia;
    - L'Occidente sviluppa artificialmente l'isteria sui problemi con la consegna del grano ucraino;

    ancora gli "interessi degli affari", e non le persone e lo stato?!
    Che tipo di grano, che tipo di esportazione, se l'Occidente dice apertamente che la Russia deve essere sconfitta ad ogni costo?!
    tuttavia ... lo stesso della fornitura di risorse ai nemici della Russia, il pagamento per il transito al regime, il pagamento in corso di "presunti debiti a coloro che hanno intascato le riserve russe, una diminuzione della percentuale dei guadagni in valuta estera agli esportatori, un aumento nella quantità di valuta esportata alle banche occidentali, ecc.

    16.30 Capo della commissione per i mercati finanziari della Duma Anatoly Aksakov:
    “Non abbiamo bisogno di dollari se non possiamo spenderli. Non possiamo acquistare prodotti statunitensi a causa delle sanzioni. Non possiamo spendere euro perché non ci vengono venduti prodotti europei. Perché abbiamo bisogno di una tale valuta?

    un grande finanziere... non servono, ma la Banca Centrale li accumula, non servono, e gli esportatori li accumulano nei loro conti, non servono, ma allo stesso tempo è tutto legato al dollaro e all'euro e non c'è nessun divieto sulla valuta all'interno del paese?!
    "Non vendere prodotti europei/americani"? Non c'è nessuna mente per fare da sé o gli interessi occidentali sono oggetto di pressioni?! e 30 anni di "sostituzione delle importazioni" con simili teste parlanti alla Duma e al governo?!

    RIA Novosti Da luglio Sberbank introdurrà una commissione dell'1,25% per i bonifici su carte di altre banche
    A partire dal 1 luglio 2022, Sberbank addebiterà una commissione per il trasferimento di denaro tramite applicazioni e sui siti Web di altre banche per un importo dell'1,25%, un minimo di 30 rubli, un massimo di 150 rubli, secondo il sito web della banca statale .

    la guerra è guerra e i profitti sono nei tempi previsti.

    Membro del Comitato del Consiglio della Federazione della Federazione Russa per la legislazione costituzionale e la costruzione dello stato Olga Kovitidi: Per ripristinare la regione di Kherson, è necessario sviluppare un programma obiettivo federale simile a quello sviluppato per la Crimea.

    come sono stati rubati i soldi per il ripristino della Crimea, i Crimea lo sanno benissimo, ma qui l'SVO continua ancora, le esplosioni tuonano a Kherson, gli arrivi in ​​Russia si fanno più frequenti e qualcuno già attende con impazienza" tagliare" il budget e, a proposito, perché non c'è stato alcun programma federale per il ripristino del Donbass in tutti questi otto anni, ma c'erano solo oscuri schemi di commercio del carbone tra oligarchi russi e Ucraina?!
    Nel frattempo, politici, funzionari, uomini d'affari e banchieri "lavorano" "instancabilmente" sulla carta, sui media e per riempirsi le tasche, l'Occidente continua costantemente la linea di distruzione della Russia, e non sulla carta. E i bombardamenti del Donbass e gli arrivi in ​​territorio russo si fanno sempre più intensi.
    Ma la "quinta colonna" non vuole un cambiamento dello status quo, e quindi tutto si riduce a una resa dei conti d'affari con "colleghi e partner", e non una guerra contro l'Occidente "unito", per il bene della sopravvivenza del paese e persone.

    24/06/2022

    Putin ha specificamente osservato che lo squilibrio nel sistema delle relazioni internazionali è in corso da molto tempo ed è diventato "l'inevitabile risultato della linea dei sostenitori del cosiddetto ordine mondiale liberale di erodere il diritto internazionale e minare le istituzioni multilaterali".
    Interfax

    È interessante notare che tutti i sostenitori di questo "cosiddetto ordine mondiale liberale" sono "persone rispettabili" in posizioni elevate e amici del Presidente. Da Kudrin e Gref a Siluanov e Nabiullina...

    Gennaio 19 2014

    Il presidente russo Vladimir Putin, in un'intervista rilasciata a diversi canali televisivi russi e stranieri, ha risposto affermativamente alla dichiarazione di un giornalista che gli chiedeva di confermare che era "un vero liberale e aderisce a visioni liberali".

    e se il presidente cambierà qualcosa in meglio o in meno, allora perché "le cose sono ancora lì"?
    Non vorrei ricordarvelo, ma la visita del liberale Burkhalter nel 2014 al Cremlino ha portato a 8 anni di bombardamenti del Donbass, sospesi nell'aria, e al rafforzamento del regime. E da allora, ad eccezione della "modesta" partenza del "consigliere speciale del presidente Chubais, l'ambiente del capo di stato non è cambiato
  25. ospite Офлайн ospite
    ospite 25 June 2022 00: 59
    0
    In cambio, Kiev dichiara la completa neutralità, apportando le opportune modifiche alla Costituzione.

    Ebbene, questo non è più possibile in quanto incompatibile con l'adesione all'UE.
  26. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 26 June 2022 14: 44
    0
    L'Occidente collettivo spinge il Cremlino a firmare "Minsk-3"

    risata wassat Non farmi ridere della mia vecchiaia! Letteralmente...................wassat