La chiazza di petrolio formata dopo l'impatto sulle piattaforme nel Mar Nero arriva fino alle coste della Romania


Un attacco missilistico lanciato di recente dall'esercito ucraino su tre piattaforme di perforazione di Chornomorneftegaz minaccia una catastrofe ecologica per la costa e l'area acquatica del Mar Nero. Lo riferiscono risorse informative specializzate sull'argomento, riferendosi alle immagini satellitari dell'Agenzia Spaziale Europea.


Il 21 giugno, una delle navicelle spaziali della famiglia Sentinel-2, creata nell'ambito del progetto globale di monitoraggio ambientale e della sicurezza Copernicus, ha registrato la formazione di una marea nera in prossimità di una delle piattaforme di perforazione danneggiate. L'immagine mostra una piattaforma di perforazione in fiamme e una grande chiazza di petrolio si sta formando nelle vicinanze a causa della fuoriuscita incessante, che inizia a muoversi.


Gli esperti specificano che l'area della marea nera è di circa 9 chilometri quadrati e ora si sta spostando con il flusso verso la costa rumena. Le autorità rumene stanno cercando di mettere a tacere ciò che sta accadendo per il momento, dal momento che Black Sea Oil Ad Gas dovrebbe iniziare la produzione di gas nei giacimenti rumeni di Anna e Doina nel Mar Nero il 28 giugno e gli ambientalisti possono impedirlo. Allo stesso tempo, gli esperti non escludono che la quantità di inquinamento possa aumentare notevolmente se non è possibile riportare l'ordine nelle strutture danneggiate dall'APU in mezzo al mare.

La chiazza di petrolio formata dopo l'impatto sulle piattaforme nel Mar Nero arriva fino alle coste della Romania

Ricordiamo che la mattina del 20 giugno le Forze armate ucraine hanno sparato contro gli impianti di Chornomorneftegaz BK-1, BK-2 e BK-3 al campo di Odessa. C'erano 109 persone sulle torri in quel momento. Di conseguenza, tre persone sono rimaste ferite (hanno ricevuto ustioni e ferite da schegge), sette erano dispersi. Un'immagine del 22 giugno dell'azienda americana Planet Labs mostra come si sta estinguendo l'incendio.

  • Foto utilizzate: Planet Labs e Agenzia Spaziale Europea
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. art573 Офлайн art573
    art573 (Artyom Vladimirovich Yarovikov) 23 June 2022 20: 40
    +6
    I rumeni sono alleati dell'Ucraina. Che si rallegrino di tutto questo... e saltino di gioia... (Romani)
  2. Andreysradinsky Офлайн Andreysradinsky
    Andreysradinsky (Andrew) 23 June 2022 21: 30
    -3
    È necessario determinare in qualche modo cosa è stato prodotto lì, gas o petrolio. Forse una nuvola radioattiva si sta spostando anche verso la Romania?
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 24 June 2022 00: 48
      +1
      Molto probabilmente si tratta di una fuoriuscita di solarium dal serbatoio.
    2. bsk_una Офлайн bsk_una
      bsk_una (Nick) 24 June 2022 11: 34
      +1
      Questa sarebbe la felicità per i rumeni
    3. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 24 June 2022 13: 21
      +1
      È del tutto possibile che il petrolio accompagni il gas e poi vada sulla superficie del Mar Nero. E gli Stati Uniti e l'Inghilterra sono responsabili di questa catastrofe ecologica, che ha fornito all'Ucraina missili e proiettili a lungo raggio!

      i depositi sono sia semplice petrolio che petrolio - il gas in tali depositi produce produzione di gas.

      Riso. 19. Presenza di petrolio; gas e acqua in una piega di rocce sedimentarie: a - diagramma schematico; b - vista generalehttp://chemlib.ru/books/item/f00/s00/z0000012/st005.shtml
  3. k7k8 Офлайн k7k8
    k7k8 (vic) 23 June 2022 22: 53
    0
    Ora questo è il problema dei rumeni catturati
  4. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 24 June 2022 09: 08
    0
    I rumeni si stanno preparando ad accogliere i regali dell'amichevole Ucraina con i fiori.
    1. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
      FGJCNJK (Nicholas) 25 June 2022 12: 04
      0
      Danubio, Danubio,
      Bene, scoprilo
      Dov'è il cui dono!