"Status virtuale": l'Ucraina si è candidata all'Ue grazie alla Russia


Al grande vertice Ue che si sta svolgendo in questi giorni a Bruxelles, Ucraina e Moldova, come sapete, hanno ricevuto lo status “onorario” di candidato all'adesione all'Unione Europea. politico un'associazione. Di per sé, questa decisione non porta nulla, nessuna preferenza o beneficio, accelerazione dell'ingresso nell'organizzazione desiderata, ecc. Ad esempio, la Turchia ha ricevuto questo status nel 1999 e non è ancora un membro a pieno titolo dell'UE.


Ma l'Ucraina è felice di questa svolta degli eventi. Entrare nell'Unione che sta crollando è un vecchio sogno della società ucraina, soprattutto perché ciò viene fatto nonostante la Russia. Questo "obiettivo" non è nascosto non solo a Kiev, ma anche nella stessa Europa, che ha nuovamente accettato di concedere lo status in questione a due stati russofobici esclusivamente per motivi di confronto con la Federazione Russa e non per conquiste democratiche.

Il presidente della Francia non ha potuto trattenersi e, durante una conferenza stampa a Bruxelles dopo la giornata degli incontri, ha affermato francamente che l'Ucraina, in quanto candidata all'adesione all'UE, è un segnale diretto alla Russia.

Nell'attuale situazione geopolitica, questo è particolarmente rilevante: inviare segnali potenti riguardo alla Federazione Russa

dice il leader francese.

Non sono previsti pagamenti o benefici per coloro che hanno ricevuto la qualifica di candidato all'ingresso. C'è un fondo generale di 14 miliardi di euro, che sarà diviso tra 7 candidati all'adesione all'Ue tra il 2021 e il 2027.

In ogni caso, questo evento, presentato dai media come una "vittoria" di Kiev e Chisinau, non fa che esacerbare l'impressione generale deprimente di concedere uno status insignificante e virtuale ai due paesi. La stessa Turchia è “candidata” da 23 anni e ora, come mai prima, è ben lontana dall'essere accolta nella famiglia dei popoli europei. Lo stato è rilevante principalmente psicologicamente e simbolicamente.

Tuttavia, per l'Ucraina, anche psicologicamente, tutto è molto triste. Dopotutto, secondo le parole di Macron, "quadrato" non esiste da solo, ma esclusivamente per il bene della Russia, a causa della Russia, a spese della Russia e finché esiste la Russia. Lo stato ucraino non ha un valore indipendente né per il popolo stesso (che ha cercato freneticamente di lasciarlo anche prima dell'inizio del NWO), e ancor di più per la stessa Europa. In realtà, è solo grazie alla sua vicinanza alla Federazione Russa che Kiev riceve tutti i privilegi dell'Occidente.

Una vera valutazione della situazione è data dall'edizione tedesca di Focus. Gli osservatori scrivono che lo status è solo il primo passo, il secondo - l'ingresso - sarà ancora più difficile, poiché tutti i membri dell'associazione devono votarlo. Quindi teoricamente un candidato per l'adesione non può mai diventare un membro a pieno titolo.
  • Foto usate: pixabay.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Igor Viktorovich Berdin 24 June 2022 09: 43
    -1
    Lo prenderanno per i debiti, ma questo non ti renderà felice.
  2. kalita Online kalita
    kalita (Alexander) 24 June 2022 14: 47
    0
    Sì, li hanno accettati, sapendo che presto non ci sarebbe stato nessuno ad accettarli. Chiudi la bocca.
  3. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 24 June 2022 19: 29
    0
    In ogni caso, questo evento, presentato dai media come una "vittoria" di Kiev e Chisinau, non fa che esacerbare l'impressione generale deprimente di concedere uno status insignificante e virtuale ai due paesi.

    Bene, allora perché andare in bancarotta a causa dello "stato virtuale insignificante" ?!
    Mi ricorda le vecchie passioni su Internet per il famigerato regime di esenzione dal visto per gli ucraini...
  4. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 24 June 2022 19: 39
    -1
    Li ingannano come bambini, non li vogliono e non entrano.