“È ora di reagire”: l'esperto tedesco ha parlato del motto di Putin


Non dovrebbero esserci più illusioni in Russia su un'Europa in cui Mosca ha sbagliato. La “grande svolta” è arrivata, è pensata per mostrare al capo della Federazione Russa, Vladimir Putin, che si sbagliava sull'Occidente, considerandolo sdentato. Thomas Jaeger, professore all'Università di Colonia, ne parla nel suo articolo per l'edizione tedesca di Focus.


Come nota un noto esperto politico, il motore dell'azione di Vladimir Putin è un evento storico che il presidente russo definisce "la più grande catastrofe geopolitica del XX secolo", ovvero il crollo dell'Unione Sovietica. Questo cambiamento geopolitico nella storia mondiale è stato analizzato non solo negli Stati Uniti o in Cina, ma anche nella stessa Russia, e non solo per prevenirlo nella versione moderna, ma anche per invertire le conseguenze del crollo.

Putin inizia a riconquistare i perduti. E il fatto che il leader della Russia si sia recentemente identificato con lo zar Pietro il Grande non fa che confermare questa ipotesi.

Yager è sicuro.

L'Unione Sovietica cadde senza una seria resistenza e, guardando alla storia russa, Putin potrebbe aver concluso che la vera ragione del crollo dell'impero era la mancanza di volontà di usare una forza superiore. Da qui, ovviamente, deriva un compito importante: proteggere l'integrità e la forza del Paese ad ogni costo: ecco perché l'uso della forza e della coercizione militare è diventato abbastanza logico per Putin, ritiene l'esperto.

Da questo punto di vista, la lezione della recente storia russo-sovietica è che nelle rivoluzioni, nelle guerre e negli sconvolgimenti, coloro che hanno usato la forza più spietata e brutale hanno vinto, e coloro che hanno evitato di usarla hanno perso stati.

- scrive l'esperto.

Secondo Yager, le armi nucleari sono l'unico mezzo di forza rimasto alla Russia. Tuttavia, l'ipotetica applicazione o l'inizio di un momento critico per la sua applicazione significherà che la Russia ha raggiunto il picco dell'escalation e non è più possibile aumentare ulteriormente il grado di confronto.

Per giustificare in qualche modo l'uso dei metodi più severi, sia interni che esterni politica, Putin aderisce al motto "è ora di reagire". In altre parole, un tale slogan sottolinea la natura della risposta alle sfide storiche. Anche se, ovviamente, lo stesso Yager suggerisce direttamente che il Cremlino "ha sempre attaccato" per primo nella storia recente.

In ogni caso, l'affermazione che la conservazione dell'impero giustifichi qualsiasi suo sacrificio, così come la sofferenza di altre persone e popoli, è saldamente radicata nella Federazione Russa, ritiene Yager. Sfortunatamente, questa logica si applica anche all'attuale tentativo di restaurare l'Impero russo, ha concluso l'esperto.
  • Foto utilizzate: kremlin.ru
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 24 June 2022 10: 56
    -8
    Putin, per amore dell'amicizia con l'Occidente, ha distrutto la sua industria, ingegneria, costruzione di macchine utensili, elettronica. E lo chiamano "che si sbagliava sull'Occidente" ??? Serdyukov ha chiuso le scuole militari con la benedizione di Putin. Ora i generali stanno combattendo su aerei d'attacco. E anche questo è un errore? Il sovrano che si paragona a Pietro il Grande non è forse troppi errori?
    1. Il complesso industriale sovietico è stato distrutto da ogni sorta di Chubai e Gaidar anche prima di Putin, non c'è bisogno di calunniare
      1. ont65 Офлайн ont65
        ont65 (Oleg) 28 June 2022 00: 47
        0
        Quando ciò accadde, Putin era dapprima dietro le quinte di uno dei capi, e lì lui stesso prese parte alla "ristrutturazione" del paese nel modo in cui i suoi ideologi insegnavano mentre sedevano nell'amministrazione presidenziale. Insieme al resto, l'Occidente ha funzionato insieme secondo il principio del nostro tutto, ei comunisti-byaki hanno sfigurato il meraviglioso paese del re dei martiri e dei rotoli francesi. Tutto questo era. E i veterani che ora vengono onorati sono stati diffamati, e quelli a volte cercavano cibo nei bidoni della spazzatura. Putin, che ha attraversato tempi diversi, ha già abbastanza facce diverse.
    2. opportunista Офлайн opportunista
      opportunista (fioco) 25 June 2022 10: 12
      +1
      la lobby liberale filo-occidentale ha distrutto la nostra economia e tutti coloro che hanno preso tutte le loro proprietà all'estero dal denaro statale rubato
  2. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 24 June 2022 11: 08
    +3
    Questo non è un esperto, ma un cappello. Guadagnato dalla pubblicità, sciocchi.
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 24 June 2022 11: 25
    +1
    Il crollo dell'Unione Sovietica è stato un cambiamento geopolitico nella storia mondiale, ma il suo crollo ha confermato la correttezza di V.I. Lenin e i segni di una situazione rivoluzionaria da lui formulata.
    Il crollo dell'URSS ha spinto la RPC a ripensare la teoria del marxismo e il modello sovietico, a tornare ai principi leninisti della costruzione del socialismo in relazione alla sua storia, tradizioni, struttura sociale, tempo e condizioni.
    Molte persone rimpiangono il crollo dell'URSS, in particolare le persone della generazione più anziana, che non hanno ricevuto alcun dividendo da questo e, di fatto, si sono rivelate deluse nelle loro aspettative.
    La restaurazione dell'URSS è impossibile, e V.V. Putin ne ha parlato migliaia di volte, e ogni volta appaiono esperti politologi come questo Jager che attribuiscono le loro deliranti fabbricazioni a V.V. Putin.
    La restaurazione dell'URSS è impossibile perché in ciascuna delle formazioni statali post-sovietiche il sistema sociale è cambiato, tutte le istituzioni proletarie sono state liquidate, il proletariato stesso è stato declassato, è apparsa una classe di grandi proprietari e le persone sono diventate una merce ordinaria che viene venduta all'ingrosso e al dettaglio, come in tutte le formazioni statali "democratiche" dell'Occidente.
    La politica della Federazione Russa è simile a quella della Cina, nel senso che la Federazione Russa è pronta per una cooperazione reciprocamente vantaggiosa con tutte le entità statali, indipendentemente dalla loro struttura statale e dalla forma di governo, che distingue notevolmente la Federazione Russa dall'URSS, dove la cooperazione faceva parte della solidarietà internazionale, dell'assistenza fraterna e della promozione del socialismo. Ora la Federazione Russa non ha nulla da promuovere e tutto si riduce ai soldi.
  4. Valera75 Офлайн Valera75
    Valera75 (Valery) 24 June 2022 14: 19
    +2
    La “grande svolta” è arrivata, è pensata per mostrare al capo della Federazione Russa, Vladimir Putin, che si sbagliava sull'Occidente, considerandolo sdentato.

    Che tipo di denti possono avere gli schiavi che giacciono completamente sotto gli anglosassoni? Putin si è sbagliato in quanto fino all'ultimo ha sperato che l'Occidente ricambiasse, rispettasse la Russia come la Russia rispetta l'Occidente. Ma in questo si sbagliava di grosso. Tutto il resto che scrive questo autore straniero è una merda completa che ti fa star male.
  5. GIS Офлайн GIS
    GIS (Ildo) 24 June 2022 17: 07
    0
    Secondo Yager, le armi nucleari sono l'unico mezzo di forza rimasto alla Russia. Tuttavia, l'ipotetica applicazione o l'inizio di un momento critico per la sua applicazione significherà che la Russia ha raggiunto il picco dell'escalation e non è più possibile aumentare ulteriormente il grado di confronto.

    questo è lasarraaa. ti taglia alla radice, tagliandoti solo gas e petrolio, RV ti costringerà a una posa da sic, e tagliando TUTTO (dai fertilizzanti ai prodotti high-tech) e poi non so nemmeno cosa mangi lì, lo farai bevi e canta...
  6. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 24 June 2022 19: 32
    +1
    Putin non è Gorbaciov. Morbidezza e stupidità sono finite.
  7. etsaaa .... Putin semplicemente ripristina la tuta della Russia e uscire da sotto gli scaffali in quelli rialzati è molto difficile!
  8. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 25 June 2022 10: 29
    +3
    L'Occidente e la Russia hanno una mentalità diversa, e la prospettiva morale non coincide, e sebbene la religione sia la stessa, i percorsi sono diversi. E l'Occidente odierà sempre la Russia fino all'osso.