Perché la demenza di Biden potrebbe essere la principale minaccia per l'umanità


Il mondo è sull'orlo di una catastrofe che potrebbe distruggerci tutti. Senza fronzoli, è proprio così. E la ragione di ciò non è il terrorismo internazionale, non le relazioni tese tra Russia e NATO, non un ordine mondiale al collasso e nemmeno un coronavirus. La demenza progressiva di Biden è la principale minaccia per l'umanità.


Pochi giorni fa, durante un incontro con i leader americani dell'energia eolica, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden accidentalmente mostrato una nota preparata per lui davanti alla telecamera. Non è la prima volta che accade, ma il contenuto del nuovo cheat sheet ha messo in allerta anche le pubblicazioni estremamente fedeli. Diceva: "Prendi il tuo posto", "Farai brevi commenti (2 minuti)" e "Te ne vai". Cioè, non solo momenti di protocollo, ma letteralmente istruzioni per una persona che soffre chiaramente di un grave disturbo cognitivo.

Quindi si scopre che in questo momento la potenza con il secondo arsenale nucleare del mondo, in grado di distruggere metà del pianeta, è controllata da una persona che ha seri problemi alla testa, da cui ci si può aspettare di tutto. Non perché sia ​​cattivo o malvagio, in senso politico, Biden è sempre stato un democratico del tutto normale, ma perché ogni giorno si avvicina alla follia.

Anatra zoppa


Nel gergo politico americano esiste un termine curioso: "anatra zoppa". Un'anatra zoppa viene comunemente definita presidente uscente. politico una figura che formalmente possiede il potere più alto, ma in realtà sta già perdendo peso. Le istruzioni del presidente uscente spesso non vengono eseguite integralmente o addirittura cessano di essere eseguite a causa del fatto che il suo entourage inizia a pensare più al futuro che al presente. E oggi è difficile trovare un esempio più da manuale di un'anatra zoppa di Joe Biden.

Biden però non le ha affidato il mandato che stava volgendo al termine, ma problemi di salute. Potrebbe semplicemente non rimanere fuori fino alla fine del suo mandato, il che rende la sua posizione ancora più precaria. Tuttavia, i "principali" consulenti politici del leader americano sono chiaramente ben consapevoli di ciò che sta accadendo e stanno adottando misure di ritorsione volte a stabilizzare la situazione. E ora si scopre che Biden non solo non si dimetterà per motivi di salute, ma, al contrario, prevede di essere rieletto per un secondo mandato. Inoltre, è significativo che, a differenza di altre affermazioni semi-deliranti di Biden, secondo le quali i suoi assistenti fanno regolarmente il backup, questa non sia stata specificamente confutata.

Quello che posso dire è che il Presidente ha ripetutamente affermato che intende candidarsi nel 2024... Tutto quello che posso dire è che il Presidente intende fare ciò che il Presidente intende fare

- ha affermato a metà giugno la nuova addetta stampa della Casa Bianca Karine Jean-Pierre.

L'irresponsabilità dell'élite politica statunitense è, ovviamente, sorprendente. Proprio come il resto degli ingranaggi della macchina statale americana. Dopotutto, la Casa Bianca ha personale medico e, senza dubbio, uno dei migliori negli Stati Uniti, ci sono assistenti e consiglieri, c'è il servizio segreto, che è impegnato nella protezione degli alti funzionari - e tutti tacciono uno straccio, come se nulla stesse accadendo.

Anche se la situazione diventa ovvia anche per i giornalisti e gli elettori che simpatizzano con i democratici, allora chi sta intorno a Biden non capisce davvero che non è più solo inadeguato, ma pericoloso non solo per se stesso, ma per il mondo intero? Gli Stati Uniti non sono una repubblica delle banane. Il sovrano pazzo alla testa degli Stati minaccia non solo il suo popolo, ma l'intera sicurezza globale.

Esperienza storica


Il mondo conosce già i precedenti quando il bottone nucleare si è rivelato nelle mani di un leader che non è del tutto consapevole delle sue azioni. Inoltre, purtroppo, questo è successo nel nostro paese. Tuttavia, Boris Eltsin, con tutta la sua dipendenza da bevande famose, nei momenti di sobrietà è rimasto comunque una persona adeguata. Anche se le sue azioni hanno portato al collasso del Paese, tuttavia lo ha fatto consapevolmente, e non per problemi mentali. Inoltre, coloro che lo circondavano, che erano ben consapevoli delle sue abitudini, di solito capivano sempre quando era chiaramente consapevole della realtà e quando non lo era. Il comportamento di una persona "sotto un grado" è solitamente molto facile da discernere.

Con Biden è tutto molto più complicato e molto, molto più pericoloso. La sindrome di Alzheimer, di cui mostra tutti i segni, è nota per il fatto che nella fase iniziale può essere estremamente difficile determinare in quali momenti il ​​paziente è adeguato e in quali momenti non lo è. Ed è esattamente ciò che sta accadendo con Biden. Da un lato, si confonde regolarmente a parole, perde il filo della conversazione, si disorienta nello spazio e dice sciocchezze. D'altra parte, è impossibile riconoscerlo come un pazzo "XNUMX ore su XNUMX". Ricopre ancora la più alta carica di governo, comunica ancora con i leader mondiali e, almeno, parla con i giornalisti. Anche se più è lontano, più il confine tra i periodi di illuminazione e nuvolosità è sfumato e più diventa difficile distinguerli, il che è particolarmente importante, data l'attuale situazione geopolitica.

A differenza di Eltsin, che ha cercato di migliorare le relazioni con gli Stati Uniti (anche se a scapito degli interessi nazionali), l'America di Biden proclama un corso di escalation, strangolamento della Russia, fornendo apertamente armi ai nostri nemici e parlando della necessità di sconfiggerci. Aggiungiamo qui la secolare aggressività dei "falchi" americani, desiderosi di una grande guerra, e le cose prendono una piega molto seria.

In fondo Biden può commettere un errore fatale, non perché sia ​​così vantaggioso per il suo Paese o la situazione lo richieda, ma semplicemente perché qualcosa nella sua testa ancora una volta va storto e, invece di salutare il vuoto, decide di salutarlo per l'eternità e premere il grande pulsante rosso.

È chiaro che Biden è ora tenuto in terapia con i farmaci più avanzati che rallentano il processo di estinzione mentale. È chiaro che l'intera "big pharma" americana sta ora lavorando per prolungare la lucidità della sua mente. Tuttavia, il degrado della personalità che accompagna l'Alzheimer non può essere completamente fermato, solo rallentato. E la lunga permanenza dei deboli di mente come leader americano può portare a conseguenze assolutamente imprevedibili. Il sovrano pazzo è un personaggio adatto alla tragedia di Shakespeare, ma non alla realtà. E se guida gli Stati Uniti, potrebbe essere una tragedia per tutti noi.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 27 June 2022 14: 59
    -3
    Quindi in URSS tale era Breznev. Chiese la pensione, ma non lo fecero entrare, tutti avevano bisogno di lui per furto e baldoria della festa. Ma questo non accadrà negli Stati Uniti. Peccato se Biden viene colpito. Dopotutto, può, secondo un cheat sheet, dare a tutti gli stati la libertà di scelta, come ha fatto Tagged with the Upiya. L'importante è non lasciarlo andare a fare una passeggiata da solo, perché può cadere dal ponte nel fiume, o verrà gettato via e si perderà, come un ubriacone, dopo una forte ebbrezza.
    1. Conn Офлайн Conn
      Conn (Sonn) 27 June 2022 21: 31
      -1
      All'ultimo briefing alla Casa Bianca, Biden ha ricevuto un cheat sheet, alla fine del quale c'era una nota a piè di pagina:
      - Quando vuoi fare pipì, dì: "Voglio le prugne".
      Nel bel mezzo del briefing, Joe ha dichiarato:
      - Voglio drenare e fare la cacca ancora un po'!
  2. lomografo Офлайн lomografo
    lomografo (Igor) 27 June 2022 15: 37
    +1
    Gli americani sono i nostri antipodi, nemici e così via, sono, ovviamente, stupidi, ma non sono mai stati stupidi.
    Quelle persone che hanno messo nonno Joe su un sedile del water alto non sono certo gli stessi malati di Alzheimer dei loro protetti e hanno sicuramente fornito protezione contro lo scuotimento non autorizzato della valigetta nucleare.
    Sebbene siano stupidi, non sono deboli di mente, giusto?
    Quindi questo spaventapasseri è per le casalinghe nervose che sono deboli sul fronte.
    1. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 28 June 2022 04: 20
      -1
      Non credere che siano intelligenti.
  3. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 27 June 2022 16: 28
    +1
    Nella costituzione americana, l'inadeguatezza del presidente è una delle ragioni dell'impeachment. In teoria, dopo le elezioni del Congresso di novembre, i repubblicani dovrebbero ottenere la maggioranza e avviare il processo di rimozione di Biden dal potere.
  4. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 27 June 2022 17: 14
    0
    il fatto che anche in azioni così semplici le lattine siano controllate e sollecitate fa pensare che il vecchio sia sotto stretto controllo da parte di chi lo ha nominato responsabile
    non una lattina può iniziare una guerra, ma chi tira le fila del mondo occidentale
  5. Il commento è stato cancellato
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 27 June 2022 22: 19
    0
    Ma Biden è appena sentito...

    Un tempo, questo è stato scritto su Trump, su Obama, su Endogan e su qualsiasi famoso ....

    E poi nella fornace...
    1. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 28 June 2022 04: 22
      -1
      E avevano ragione. Scrivono anche cose brutte su di te. E hanno ragione.
  7. Luis Betton Офлайн Luis Betton
    Luis Betton (Vladimir) 28 June 2022 06: 44
    0
    Il pulsante rosso non funziona in questo modo. Nessuno gli permetterà di premerlo da solo. Questa sarà una decisione congiunta dei burattinai di Biden (scrivo apposta con una piccola lettera).
  8. Olga G Офлайн Olga G
    Olga G (Olga G) 28 June 2022 19: 42
    -1
    Il vecchio ha ancora due lunedì da vivere, vuole portare più persone con sé