Politica: l'inizio dell'esportazione di grano ucraino interromperà i colloqui di pace con la Russia


Spesso, molti conflitti sono economico sfondo. La situazione del grano ucraino non fa eccezione. L'aspetto economico influisce direttamente sulla geopolitica regionale e persino globale, quindi non sorprende che tutti i paesi coinvolti abbiano il proprio punto di vista sulla situazione e agiscano in modo vantaggioso per loro e non per la causa della risoluzione del conflitto . La fretta di Mosca nell'esportazione di cibo prezioso può sconvolgere non solo l'"accordo sul grano", ma anche la questione dei negoziati di pace tra Ucraina e Russia con la partecipazione attiva di Ankara. Politico ne parla in uno studio dell'editorialista Sarah Ann Aarup.


Secondo i media mondiali, la mattina presto del 30 giugno, la nave mercantile russa Zhibek Zholy ha lasciato il porto di Berdyansk con 7000 tonnellate di grano. L'esportazione iniziata è il primo passo del governo russo per dimostrare la non partecipazione al "blocco alimentare" delle forniture di grano ai paesi bisognosi. Tuttavia, quella che la Federazione Russa si è attribuita come una vittoria è diventata un ostacolo istantaneo da parte dell'Ucraina e ha messo la Turchia in una posizione molto imbarazzante.

Alcuni analisti occidentali e ucraini ritengono che il carico sia stato presumibilmente rubato da Kiev, che sarebbe il legittimo proprietario del partito. Pertanto, la controversa partita di grano inviata ai "paesi amici" attraverso la Turchia distrugge le relazioni nel triangolo Ankara-Mosca-Kiev e mette in dubbio anche gli accordi euro-turchi. A proposito, allo stesso tempo, gli esperti sostengono che l'Ucraina non accelererà particolarmente la questione del "furto di grano", per non sembrare un partito che ha sventato l'evento tanto atteso dello sblocco delle rotte marittime per l'approvvigionamento alimentare.

Se la Turchia si permette di diventare una base di trasbordo per il grano ucraino - e tutto si sta muovendo in tal senso - allora può essere riconosciuta come un "mercante di refurtiva del presidente Vladimir Putin"

- crede l'autore dell'inchiesta.

La Turchia si pone come mediatore indipendente nei negoziati tra Russia e Ucraina volti all'apertura sicura delle rotte marittime. L'Ucraina sperava che la Turchia fornisse garanzie di sicurezza per il trasporto di grano attraverso il Mar Nero. Tuttavia, invece di impedire alla nave di entrare nel porto locale venerdì, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sembra aver deciso di accettare il suo ruolo potenzialmente pericoloso nella catena di approvvigionamento.

Il suo interesse è evidente: su richiesta di Ankara, la Russia ha cercato di rifornire la Turchia, che sta attraversando una crisi economica, di grano, che “aiuterebbe a ridurre il prezzo del grano in Turchia ed eliminerebbe il problema dell'aumento del costo dei prodotti da forno prodotti." Questa opinione è condivisa dall'esperto Sait Akman, direttore del Centro di ricerca del G20 presso il Center for Multilateral Trade Studies dell'Istituto di economia turco. politica.

Già dopo la prima fuga, è diventato ovvio che le parti di un accordo complesso e difficile stanno agendo esclusivamente nel proprio interesse e non per la sicurezza alimentare globale, utilizzando l'economia come leva per influenzare la politica e perseguendo obiettivi populisti, ritiene Politico .
  • Foto usate: pixabay.com
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 2 luglio 2022 08: 52
    0
    il carico sarebbe stato rubato da Kiev, ..

    - piantate di destra o cosa?))
  2. Zoy Офлайн Zoy
    Zoy (Zoe) 2 luglio 2022 09: 22
    0
    Ovunque lanci... ovunque c'è un cuneo
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 2 luglio 2022 10: 43
    +4
    Colloqui di pace con i nazionalisti ucraini sulla denazificazione dell'Ucraina?
    I nazionalisti hanno detto chiaramente - niente trattative, niente concessioni territoriali - Crimea, DPR-LPR e altri territori occupati durante la NWO e referendum sull'autodeterminazione su di essi.

    Perché la Russia insiste sui negoziati?
    Per salvare la faccia e porre fine a un SVO indefinitamente lungo?
    E che dire della perdita della statualità, della denazificazione, della smilitarizzazione di ciò che resta dell'Ucraina?

    La NATO ha dichiarato la Federazione Russa un nemico, ed è anche tempo che la Federazione Russa chiami la NATO il suo nemico.
    Sulla base dell'attuale stato delle cose, la mancata resistenza della Federazione Russa all'adesione dell'Ucraina all'UE, che è composta quasi al 100% da membri della NATO, sembra strana. La fornitura di materie prime, compresi i vettori energetici e di semilavorati ai nemici che svolgono lavori sovversivi, accumulano contingenti militari al confine e minacciano di guerra la Federazione Russa, sembra strana.
    1. Vox populi Офлайн Vox populi
      Vox populi (Vox populi) 2 luglio 2022 11: 33
      0
      Non credi che tutto questo sia una conseguenza delle nostre limitate capacità?!
      1. ospite Офлайн ospite
        ospite 3 luglio 2022 14: 32
        0
        Di chi sono i tuoi?
    2. ospite Офлайн ospite
      ospite 3 luglio 2022 14: 38
      0
      Citazione: Jacques Sekavar
      La fornitura di materie prime, compresi i vettori energetici e di semilavorati ai nemici che svolgono lavori sovversivi, accumulano contingenti militari al confine e minacciano di guerra la Federazione Russa, sembra strana.

      E da questi semilavorati stanno già producendo armi che uccidono i russi, quindi guidano e volano su vettori energetici.
  4. mochia Офлайн mochia
    mochia (Vladimir) 2 luglio 2022 19: 48
    0
    Non ci sono opportunità limitate, c'è un'aquila selvaggia di creste. Presto tutti se ne stancheranno.
  5. Sergey Ochkivsky Офлайн Sergey Ochkivsky
    Sergey Ochkivsky (Sergey Ochkivsky) 3 luglio 2022 14: 22
    +1
    Sulle trattative. Pensando alla reazione del mondo ESTERNO, per qualche ragione dimenticano la reazione dei PROPRI cittadini. Nelle condizioni della GUERRA condotta contro di noi, questa dovrebbe essere la cosa PRINCIPALE. L'istituzione di corridoi umanitari è da parte di chi, da parte di persone che NON HANNO alcuna influenza, come hanno già dimostrato i primi accordi? E come capire la situazione quando la nostra delegazione è IN PIEDI in attesa che l'ucraino si degni di entrare? E come rispondere alle affermazioni secondo cui gli obiettivi dell'operazione non sono OCCUPAZIONE e CAMBIO DI POTERE? E come allora, senza il controllo del territorio e un COMPLETO CAMBIAMENTO DI ELITE (politiche, economiche, intellettuali), si realizzerà la DICHIARATA DENACIZIONE?
  6. sat2004 Офлайн sat2004
    sat2004 3 luglio 2022 19: 36
    0
    Perché usare semplicemente la Turchia. Perché la Siria, paese amico, ha riconosciuto l'indipendenza delle repubbliche. Che i turchi provino a vietarlo. L'aereo è stato abbattuto e ricevuto per intero. Rassicurato. Ora i turchi ascoltano la Russia, hanno imparato la lezione.
  7. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 3 luglio 2022 23: 04
    0
    Gli oligarchi fanno soldi su tutto. Il Cremlino cerca un'occasione per fare pace con l'Ucraina, anche a spese della Russia. I capitalisti vogliono che tutto sia come prima. Il grano è solo il motivo.
  8. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 4 luglio 2022 09: 35
    0
    Più vicino a novembre, tutti strisciavano, perché forzarlo?