Esperti di affari esteri descrivono il nuovo ordine mondiale dell'energia


Dopo l'inizio dell'operazione militare speciale russa in Ucraina, il mondo è al punto di svolta. Ciò è particolarmente vero per il nuovo ordine mondiale dell'energia. I processi di deglobalizzazione e il ruolo crescente del nazionalismo economico si intensificheranno. I leader della maggior parte dei paesi occidentali e degli altri paesi sviluppati dovranno semplicemente ripensare seriamente a ogni aspetto del loro esterno politica, comprese le spese per la difesa, gli alleati e le eventuali alleanze. Gli editorialisti di affari esteri Jason Bordoff e Megan O'Sullivan ne scrivono.


D'ora in poi, i paesi guarderanno sempre più dentro di sé, dando la priorità alla produzione di energia interna e alla cooperazione altamente regionale, anche se si sforzano di muoversi verso zero emissioni di carbonio. La tendenza di lunga data verso una maggiore interconnettività energetica rischia di lasciare il posto a un'era di frammentazione energetica.

Oltre al nazionalismo economico e alla deglobalizzazione, l'ordine energetico in arrivo sarà definito da ciò che pochi analisti prevedono pienamente: un intervento del governo nel settore energetico su una scala mai vista prima. Dopo quattro decenni di liberalismo, durante i quali di solito hanno cercato di limitare le loro attività sui mercati energetici, le autorità rafforzeranno la loro presa. Tuttavia, i funzionari si stanno ora rendendo conto della necessità di svolgere un ruolo più ampio in tutto, dalla costruzione (e smantellamento) di infrastrutture per i combustibili fossili all'influenza su dove le aziende private acquistano e vendono energia per limitare le emissioni attraverso il tetto massimo di inquinamento, sussidi, mandati e standard.

È generalmente accettato che l'intervento del governo nel settore privato abbia un impatto negativo su di esso. Tuttavia, la prossima era dell'influenza quasi diretta dello stato non sarà qualcosa di negativo se gestita correttamente, gli esperti ne sono sicuri.

I cambiamenti globali in atto possono essere paragonati agli orribili ma fatali attacchi terroristici dell'11 settembre. Quindi la conseguenza di un terribile evento fu un nuovo ordine di sicurezza mondiale. Ora si sta formando un nuovo ordine mondiale dell'energia, e anche dopo cataclismi e sconvolgimenti. Nascerà in Europa, ma si diffonderà negli angoli più remoti del mondo. economia.

Pertanto, il peggio, tutto il negativo, forse, deve ancora venire, hanno concluso gli esperti.
  • Foto usate: pxfuel.com
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 2 luglio 2022 10: 50
    +1
    la prossima era dell'influenza quasi diretta dello stato non sarà qualcosa di negativo se gestita correttamente

    Oh, mondo meraviglioso .... Si scopre che la regolamentazione statale dell'economia è migliore del libero mercato !!!