Dopo l'espansione del blocco NATO, la composizione della flotta baltica della Federazione Russa dovrà essere rivista

Dopo l'espansione del blocco NATO, la composizione della flotta baltica della Federazione Russa dovrà essere rivista

L'ingresso nel blocco NATO di Svezia e Finlandia è un grosso problema per il Ministero della Difesa di RF. Presto, entrambe le sponde del Mar Baltico diventeranno legalmente parte dell'Alleanza del Nord Atlantico, trasformandola finalmente nel "mare interno della NATO". Allo stesso tempo, aumenta il pericolo per l'exclave russa della regione di Kaliningrad e viene sollevata anche la questione delle prospettive future della flotta russa del Baltico. È necessario ora e, in caso affermativo, in quale composizione?


Nel periodo sovietico, quando i paesi baltici facevano parte dell'URSS e il nostro paese aveva alleati in Europa sotto il Patto di Varsavia, il significato della flotta baltica era completamente diverso da quello attuale. In caso di scoppio delle ostilità contro l'Alleanza atlantica, i paesi baltici hanno dovuto frenare l'attività della flotta NATO e sostenere l'offensiva del Gruppo delle forze sovietiche in Germania sul territorio della Repubblica federale di Germania. Dall'alto, le navi sarebbero state coperte da aerei di stanza, anche nell'amica RDT.

Sfortunatamente, dopo il crollo dell'URSS, tutto è cambiato radicalmente in peggio. La Federazione Russa non ha più alleati in direzione occidentale, fatta eccezione per la Bielorussia. La regione di Kaliningrad si è rivelata tagliata fuori dal territorio principale del paese dagli ostili stati baltici. La Lituania e la Polonia, che la circondano, si unirono all'Alleanza del Nord Atlantico. La dimensione della flotta baltica della Federazione Russa, di stanza a Baltijsk, è diminuita ed è molte volte inferiore a un potenziale nemico. Il Ministero della Difesa della RF non sembra pianificare misure offensive su larga scala nelle profondità dell'Europa, e non c'è nulla di banale in questo. Le cifre seguenti possono testimoniare quanto siano diseguali le forze della Russia e del blocco NATO nel Baltico.

Pertanto, la Marina tedesca ha 11 fregate, 5 corvette, 19 dragamine, 2 navi da sbarco e 6 sottomarini, oltre a un certo numero di navi ausiliarie. La Marina polacca ha 2 fregate, 2 corvette, 3 battelli missilistici, 3 sottomarini (2 in servizio) e 1 dragamine. La Lettonia ha 8 navi pattuglia, 4 dragamine e 6 motovedette nel Baltico. La marina lituana ha 4 navi pattuglia, 1 nave di controllo e 2 dragamine, la marina estone ha 2 navi della guardia costiera e 3 dragamine. La Marina norvegese è composta da 4 fregate, 6 corvette, 6 dragamine e 6 sottomarini. La Danimarca ha 4 pattugliatori oceanici e 3 fregate, oltre a 2 navi di controllo.

E questo è proprio ciò che il blocco NATO ha qui e ora nel Baltico, senza contare le flotte di altri alleati, contro 1 del nostro vecchio cacciatorpediniere del tipo Sarych, che è in riparazione, la nave pattuglia Yaroslav the Wise (suo fratello in il progetto Neustrashimy) anche in riparazione), 4 corvette tipo Guardian, 15 piccole navi missilistiche e antisommergibili, 4 grandi mezzi da sbarco, 2 piccole navi da sbarco, 9 mezzi da sbarco, 11 battelli da combattimento e 1 sottomarino. Presto, l'Alleanza del Nord Atlantico sarà ufficialmente rafforzata con 8 navi pattuglia finlandesi, 6 posamine, 13 dragamine e 2 mezzi da sbarco, oltre a 11 corvette svedesi, 7 dragamine, 12 motovedette e 5 sottomarini. Il vantaggio in termini di forza è totale.

Notiamo il fatto che tutti i nostri potenziali avversari nel Mar Baltico facevano ovviamente affidamento sulla sua attività mineraria per bloccare le navi della flotta baltica della Federazione Russa, a giudicare dal numero di posamine e dragamine della NATO. Ciò che ha funzionato nelle precedenti guerre mondiali funzionerà ora. Se lo si desidera, l'Alleanza del Nord Atlantico può bloccare la nostra uscita dai porti della regione di Kaliningrad e del Golfo di Finlandia per San Pietroburgo. Quel che è ancora peggio, l'intero Mar Baltico viene colpito da missili antinave della DBK e aerei con missili antinave a base aerea. Presto entrambe le coste baltiche saranno sotto il controllo della NATO. Ma anche nel porto non è un dato di fatto che sarà sicuro stare fuori, dal momento che le navi russe possono essere coperte proprio al molo con l'artiglieria a lungo raggio dal territorio della Polonia.

In generale, tutto questo è noto da molto tempo. Ma le lezioni del confronto nel Mar Nero ci costringono semplicemente a rivalutare le potenziali minacce. La flotta baltica della Federazione Russa è oggettivamente ora in una trappola mortale e la domanda è cosa farne ora.

Cercare di rafforzarlo per creare una parvenza di parità con le forze combinate della NATO? È solo irrealistico e non ha alcun senso pratico. Qualunque cosa tu faccia, il nemico dominerà comunque la regione sia in mare che in aria. Come stanno affondando ingloriosamente navi da guerra e barche russe, abbiamo già visto abbastanza, basta. Ritirare completamente la flotta baltica da qualche parte in un luogo più sicuro? Inoltre non è un'opzione, dal momento che una tale smilitarizzazione unilaterale dell'area idrica da parte della Russia sarà inequivocabilmente percepita da un potenziale avversario come una vittoria d'immagine. E dove sono questi luoghi sicuri in questi giorni?

Non resta che riconsiderare la composizione della flotta baltica e stabilire compiti reali per essa. Probabilmente vale la pena lasciare nel Baltico principalmente piccole navi missilistiche e altri vettori Calibro come mezzo per scoraggiare il blocco NATO. In caso di scoppio delle ostilità, i missili da crociera non saranno sicuramente superflui, consentendo attacchi mirati contro le infrastrutture militari nemiche. Sul Mar Nero, tutti hanno visto che la nostra flotta è brava a farlo.

Sono ora necessarie navi di classe fregata o corvetta nel "mare interno" della NATO? No, non hanno niente da fare lì, dovrebbero essere trasferiti ad altre flotte russe. Ad esempio, un paio di corvette del progetto 20380 sarebbero ora molto utili nel Mar Nero nel confronto con le forze armate dell'Ucraina e la Marina ucraina per l'isola di Zmeiny, a cui alla fine abbiamo dovuto rinunciare. Ma finora lo stretto turco è chiuso, se ne sono accorti troppo tardi. Forse ancora più necessarie sono le corvette dell'OLP, le navi da pattuglia e da sbarco come parte della flotta del Pacifico, che da tempo ha un disperato bisogno di rinforzi.

È già ovvio che la composizione della flotta baltica della Federazione Russa debba essere rimescolata, tenendo conto della nuova realtà geopolitica.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
43 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 2 luglio 2022 12: 05
    +1
    La flotta baltica è necessaria in qualche modo, se non altro a causa del fattore Kaliningrad. Non ha senso gonfiarlo e rafforzarlo. Apparentemente i sottomarini diesel dovrebbero essere la sua principale forza d'attacco
    1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
      vladimir1155 (Vladimir) 2 luglio 2022 19: 40
      0
      i sottomarini sono il futuro! è possibile creare sottomarini ultra piccoli, ma non lo sono, i nostri grandi sottomarini diesel nel Baltico sono insignificanti come le navi di superficie, perché il mare è stretto e poco profondo, il sottomarino è facilmente calcolabile e distrutto lì, è necessario rafforzare la Flotta del Nord, la Kamchatka, l'Okhotsk diesel con sottomarini diesel e nucleari e il Mar Nero, ma non il Baltico
      1. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
        colonnello Kudasov (Boris) 2 luglio 2022 20: 06
        +1
        Nel Baltico la flotta russa non dovrebbe essere dominata nemmeno dai sottomarini diesel, sono davvero grandi, ma dai sottomarini a celle a combustibile, piccoli e completamente silenziosi. Ma non sono sicuro che tali tecnologie siano disponibili nella Marina russa, a differenza di alcuni paesi della NATO
        1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
          vladimir1155 (Vladimir) 2 luglio 2022 20: 11
          0
          Sono d'accordo con te, sembra che abbiano scritto qualcosa lì con loro, ma tutto è segreto
          1. pista-1 Офлайн pista-1
            pista-1 (VP) 3 luglio 2022 13: 50
            +2
            Non è una questione di segretezza, ma di difficoltà progettuali e tecnologiche che ancora non si sono potute superare.
    2. Expert_Analyst_Forecaster 10 luglio 2022 05: 14
      +1
      La flotta baltica è necessaria in qualche modo, se non altro a causa del fattore Kaliningrad.

      Se qualcuno ne avesse bisogno, sarebbe usato. Quando la nostra flotta baltica ha fatto per l'ultima volta qualcosa di utile per il paese? Ebbene sì, crea l'illusione di avere la flotta baltica. Questo è tutto il suo scopo.

      Ad esempio, se la Russia annuncia sanzioni contro la Lituania e cerca di bloccare la Lituania dal mare. La nostra famosa flotta baltica ce la farà? Penso che nessuno.
      Quanti anni e miliardi di euro ci vogliono per fare qualcosa di simile alla forza da un impotente?
      Nessuno risponderà a questa domanda.
  2. Pavel Mokshanov_2 Офлайн Pavel Mokshanov_2
    Pavel Mokshanov_2 (Pavel Mokshanov) 2 luglio 2022 12: 07
    +4
    Per ottimizzare le armi della flotta baltica, sono necessari missili terrestri, marittimi e aerei ad alta precisione e colpire UAV strategici. Le grandi navi in ​​uno spazio limitato non saranno efficaci con la superiorità numerica delle forze navali della NATO. Sì, e la loro costruzione richiederà molto tempo e denaro. E, naturalmente, sistemi antimissilistici e di difesa aerea.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 2 luglio 2022 15: 58
      +1
      "Per ottimizzare gli armamenti della flotta baltica" è necessario RICORDARE (ed è giunto il momento) che tutti questi paesi non agiscono di propria iniziativa, ma sotto la direzione e sotto grande pressione dell'Egemone.
      Per fermare l'attacco dell'Egemone su di noi in tutte le direzioni, e la situazione peggiora ogni giorno, dobbiamo creare una VERA minaccia alla sua esistenza (di Egemone). E sii forte e persistente in questo. Proprio come fece con l'egemone dell'URSS nel 1962.
      Qualsiasi altro percorso, qualunque cosa tu faccia, ci conduce dritti - nell'abisso
      1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
        vladimir1155 (Vladimir) 2 luglio 2022 19: 46
        +1
        Sono d'accordo, ma per colpire l'egemone, è necessario garantire la stabilità in combattimento dell'RPKSN, è lì nel nord e in Kamchatka che dovrebbero essere tutte le navi di superficie del primo e del secondo grado, e ora i carrieristi canaglia sono in parquet ammiragli ereditari hanno sparso navi attraverso trappole chiuse verso il Mar Caspio e il Mar del Giappone, baltico nero, per aver tagliato indennità e giustificazioni per le loro stelle sugli spallacci, mentre gettavano i nostri SSBN alla mercé del destino
        1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
          Alexey Davydov (Alex) 3 luglio 2022 00: 42
          +1
          Per la minaccia di causare danni inaccettabili al primo colpo, i componenti di terra e aria dovrebbero essere sufficienti con un ampio margine. Naturalmente, al nostro attacco seguirà un massiccio contrattacco, ma non vedo un altro modo per costringere l'Egemone a ritirarsi
          1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
            vladimir1155 (Vladimir) 3 luglio 2022 06: 09
            0
            Sono d'accordo, ma il nemico sta espandendo la difesa missilistica, ma gli SSBN possono coprire il nemico in modo più affidabile da distanze ravvicinate, quindi la loro stabilità in combattimento è importante, anche se nessuno, ovviamente, negherà l'importanza della componente di terra delle forze missilistiche strategiche
            1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
              Alexey Davydov (Alex) 3 luglio 2022 11: 11
              0
              Garantire una corretta stabilità in combattimento dell'SSBN richiederà tempo, anche il nemico non starà a guardare, di conseguenza non otterremo nulla e la deriva nell'abisso continuerà.
              Penso che - non dovresti nemmeno aspettare i "Soramt" - l'imponenza della minaccia sia secondaria. Il vettore del tempo è importante: il nemico lo usa abilmente per neutralizzare le decisioni più pericolose
  3. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 12: 16
    0
    Ad esempio, un paio di corvette del progetto 20380 sarebbero ora molto utili nel Mar Nero nel confronto con le forze armate dell'Ucraina e la Marina ucraina per l'isola di Zmeiny, a cui alla fine abbiamo dovuto rinunciare.

    In primo luogo, nel Mar Nero non c'è alcun confronto tra la flotta del Mar Nero della Federazione Russa e la "Marina" dalla parola. Per mancanza di una "marina".

    In secondo luogo, l'isola "Snake" sta arrivando con l'artiglieria dei cannoni, per il momento, dalla "costa ucraina".
    E questa artiglieria da cannone non funziona sotto il controllo di specialisti dell '"APU", ma è servita da regolari artiglieri della NATO.

    La formulazione nell'articolo determina il grado di "sanità mentale nell'argomento" di qualsiasi autore.
  4. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 14: 08
    +1
    In ogni momento, la flotta in Russia ha fornito - in una forma o nell'altra - i fianchi delle operazioni offensive a terra. E anche se tale sostegno è modesto, l'esito della guerra con la NATO nel teatro delle operazioni europeo sarà determinato proprio a terra, e non in mare.
  5. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 14: 17
    0
    Il Ministero della Difesa della RF non sembra pianificare misure offensive su larga scala in profondità in Europa, e non c'è nulla di banale in questo.

    In primo luogo, le operazioni offensive "in" Europa (a proposito, quanto "profonde" - in Portogallo?) non solo non sono pianificate, ma generalmente considerate. Per che cosa?
    E il punto non è "non c'è niente di banale" (a proposito, su cosa si basa questa affermazione?), ma di razionalità.
    Perché solo "blogger" e "analisti" possono attaccare il territorio contaminato radioattivamente...
  6. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 14: 24
    0
    Ciò che ha funzionato nelle precedenti guerre mondiali funzionerà ora.

    Non funzionerà ... In caso di minaccia diretta all'esistenza della Federazione Russa, il nemico, cioè i paesi della NATO, sarà colpito dalle armi nucleari tattiche russe.
    Gli Stati Uniti "si adatteranno" all'Europa secondo lo "scenario nucleare"?
    Non è un dato di fatto.
    Perché l'Europa è lo stesso concorrente economico per gli Stati Uniti come Russia e Cina.
    E quando due "tuoi" concorrenti si calunniano a vicenda, perché dovrebbero interferire?
  7. lavoratore dell'acciaio 2 luglio 2022 14: 49
    +3
    la composizione della flotta baltica della Federazione Russa dovrà essere rivista

    Sì, è tutto da rivedere. Tutto quanto! Ovunque lo lanci, ovunque c'è un cuneo.
  8. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 2 luglio 2022 14: 59
    +3


    Se fosse solo una questione di adeguatezza formale delle parole di Putin, va bene!
    Ma tali sono state le sue azioni (o meglio, l'inazione), per tutti i 20 anni, a partire dal 2004, quando un intero gruppo di paesi, compresi i paesi baltici, è entrato a far parte della NATO. Se Putin avesse preso una posizione dura allora, tutto sarebbe finito lì. Né gli Stati né la NATO erano pronti e il loro appetito non era ancora scoppiato: il piatto era ancora lontano.
    Un'altra cosa è adesso
    1. Dart2027 Офлайн Dart2027
      Dart2027 2 luglio 2022 18: 12
      -4
      Citazione: Alexey Davydov
      Prendi Putin quindi una posizione dura -

      Allora cosa potrebbe fare allora?
      1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
        Alexey Davydov (Alex) 2 luglio 2022 23: 33
        +4
        Di chi parli. Di uno scolaro, o del capo di stato. Potrebbe non è la parola giusta! dovevo, dovevo. In nome del futuro della Russia, la memoria dei nostri padri e nonni.
        Si sono tolti le vene e l'hanno fatto. Per questo futuro.



        Putin, mentre raccoglieva il "baccello", di cui l'Occidente ha rubato la metà, ha perso 20 anni, che il Paese ha potuto far crescere, restituendo ciò che era perduto.
        Chi ci restituirà questi anni adesso, quando il nemico è già alle porte?
        1. Dart2027 Офлайн Dart2027
          Dart2027 3 luglio 2022 08: 05
          -3
          Citazione: Alexey Davydov
          Di chi parli. Di uno scolaro, o del capo di stato. Potrebbe non è la parola giusta! dovevo, dovevo. In nome del futuro della Russia, la memoria dei nostri padri e nonni.

          Bene, cosa esattamente?
          1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
            Alexey Davydov (Alex) 3 luglio 2022 11: 26
            +2
            Quello che non ha fatto e per cui noi e il paese sotto la sua guida ci trovavamo nella situazione attuale
          2. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
            Alexey Davydov (Alex) 3 luglio 2022 12: 07
            +3
            Ma non l'ha fatto, credo, perché il paese è controllato da grandi capitali, dipendenti dall'Occidente, alle sue spalle. Se Medvedev lo sostituirà, sarà lo stesso
      2. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
        Alexey Davydov (Alex) 2 luglio 2022 23: 59
        +1
        Eccolo.
        Ricorda cosa è stato fatto per noi

      3. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
        Alexey Davydov (Alex) 3 luglio 2022 11: 26
        +1
        Quello che non ha fatto e per cui noi e il paese sotto la sua guida ci trovavamo nella situazione attuale
  9. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 2 luglio 2022 15: 10
    +1


    2022 - Aumenta il numero di revolver che ci mettono in testa. La loro corsa libera del grilletto sta diminuendo. Sta diventando sempre più difficile uscire da questa situazione.
    1. faiver Офлайн faiver
      faiver (Andrew) 7 luglio 2022 07: 34
      0
      attivare il gioco libero

      - probabilmente tutta la stessa discesa, non un grilletto ....
  10. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 15: 15
    -1
    Presto entrambe le sponde del Mar Baltico diventeranno legalmente parte dell'Alleanza atlantica, trasformandola finalmente in un "mare interno della NATO"

    Durante la Grande Guerra Patriottica, il Baltico era il "mare interno" del Terzo Reich europeo... Ora è stato sostituito dal Quarto Reich europeo. E allora?
    L'uscita dal Golfo di Finlandia al Mar Baltico è stata minata? In risposta, lo stretto danese viene minato, esclusa l'uscita della NATO dal Baltico al Mare del Nord.

    Allo stesso tempo, aumenta il pericolo per l'exclave russa della regione di Kaliningrad,

    Dalla Bielorussia, un passaggio viene "tagliato" attraverso la Lituania alla provincia di Kaliningrad e la Lettonia e l'Estonia via terra con parte della Lituania sono tagliate dalla "geyropa" ...

    In linea di principio, per ogni autore: “Sentry! Tutto è perduto!" - c'è una soluzione...
    1. Expert_Analyst_Forecaster 10 luglio 2022 05: 31
      +1
      E 'molto strano. L'autore scrive costantemente che la Russia dovrebbe investire nella costruzione della Marina. Allo stesso tempo, non offre compiti specifici per la flotta.
      Come se dovessimo minacciare la nostra flotta. Allo stesso tempo, è categoricamente contrario alla minaccia di armi nucleari.
      Puoi minacciare la flotta. Ad esempio, ora nella situazione con Kaliningrad. Perché non ci sono proposte per utilizzare la flotta baltica per minacciare la Lituania? O la flotta lituana è una forza troppo terribile per la flotta baltica russa?
  11. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 2 luglio 2022 15: 19
    0
    Per la Russia, la NATO non è un nemico, ma un obiettivo per i nostri "pani vigorosi". Cosa preoccuparsi di chi altro si è unito lì? Gli Stati Uniti per l'Europa non "si adatteranno" ...
  12. yakisam Офлайн yakisam
    yakisam (Alexander) 2 luglio 2022 18: 00
    +2
    Sergey, sono molto interessato al significato del termine "revisionare"
    Il nostro governo e il gruppo sociale che lo ha creato quasi 35 anni fa, saggiamente e in modo statale, hanno deciso che il DCBF doveva essere composto da ZERO navi da guerra. Sciocco zero. E questo pensiero saggio, che ha chiaramente una giustificazione scientifica, è stato messo in pratica eroicamente e risolutamente - come tutti i pensieri saggi volti a salvare la Patria e ad alzarsi dalle ginocchia.
    Rivedere come? Come la leadership del Paese soffriva di un'incapacità di prevedere... il passato. Ora è passato. O che fosse "leggermente sottoinformato" che ZERO è inferiore a qualsiasi altro numero? Non importa quante navi "riviste" costruire - in totale la flotta nemica nel Baltico è composta da circa 30 navi di grado 2 più un numero ILLIMITATO di navi provenienti da tutti i paesi della NATO - non abbiamo più la costa della DDR per chiudere lo Skagerrak e Kattegat almeno in teoria. La nostra leadership ha detto che la Russia dovrebbe aiutare la Germania ad essere in grado di attaccare la Russia senza ostacoli, già nel 1989, e ora ne sono orgogliosi.
    Come dovremmo riconsiderare il fatto che la flotta baltica russa è in realtà la "Flotta del Golfo di Finlandia" - dopotutto, la Federazione Russa NON ha affatto una costa baltica, ad eccezione di quella che bagna "l'isola di Kaliningrad".
    Non credo ci sarà alcuna recensione.
    Anche nel governo ci sono abbastanza persone che capiscono che la flotta baltica dovrebbe corrispondere alla quota del Mar Baltico che appartiene alla Russia dopo la politica di successo della leadership russa negli ultimi 35 anni ...
    1. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 2 luglio 2022 22: 06
      -1
      Il nostro governo e il gruppo sociale che lo ha creato quasi 35 anni fa, saggiamente e in modo statale, hanno deciso che il DCBF doveva essere composto da ZERO navi da guerra.

      Racconta a me e a tutti qui lo stato del (reale) DCBF nel 1991...
  13. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
    vladimir1155 (Vladimir) 2 luglio 2022 19: 52
    +1
    l'autore rispettato esprime una solida idea, quello di cui scrivo da anni anche prima della perdita di Mosca e Saratov e Orsk, che le grandi navi di superficie sono inutili in mari chiusi, perché vengono distrutte dai missili dalla costa, ... .. ma per qualche motivo l'autore è in ritorsione per me (per il fatto che sono più intelligente e più intelligente, ed è debole per lui scrivere obiettivi e obiettivi a una portaerei di potenza continentale) vuole trasferirli dal Baltico non al nord dove sono disperatamente necessari, ....... ma alla flotta del Mar Nero dove hanno già dimostrato di essere una morte insensata di massa .....
  14. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 2 luglio 2022 21: 24
    +2
    Il moncone è chiaro, la spesa per l'aereo aumenterà. Soprattutto viste le difficoltà con la Marina.

    Quindi tutto è stato calcolato in anticipo, tutto è andato verso questo, nessuno vuole cadere nella "smilitarizzazione per calibri cadenti".
  15. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 2 luglio 2022 21: 50
    -1
    È già ovvio che la composizione della flotta baltica della Federazione Russa debba essere rimescolata, tenendo conto della nuova realtà geopolitica.

    La flotta baltica fu "mischiata" dal governo sovietico, alla sua fine ..
    Perché già negli anni '80 del secolo scorso era chiaro che non aveva senso mantenere qualcosa di serio nel Baltico.
    Navi scuola a Kronstadt, dragamine a Tallinn e almeno moderne a Baltijsk.

    Ora non c'è niente da rimescolare, basta avere navi di scorta per garantire la linea Ust-Luga-Kaliningrad.
    Nel caso di vere ostilità, tutto si deciderà a terra.
    1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
      vladimir1155 (Vladimir) 3 luglio 2022 06: 22
      0
      questa flotta baltica davvero inutile non è così piccola, pronta per il combattimento 5 fr e krv, e nella flotta settentrionale ce ne sono solo 7 (2 kr, 2 fr nuovi e 3 vecchi fr 1155), con aree d'acqua incommensurabili e l'importanza dei compiti ! è impossibile negare la necessità di trasferire al nord tutte le navi di superficie del 2° grado dalla flotta baltica e persino dalla flotta del Mar Nero, è necessario rafforzare la flotta del nord
      1. Ulisse Офлайн Ulisse
        Ulisse (Alex) 5 luglio 2022 23: 08
        +1
        non così piccola è la flotta baltica davvero inutile, pronta per il combattimento 5 fr e krv, e nella flotta settentrionale ce ne sono solo 7

        Non ho discusso dell'inutilità dello stendardo due volte rosso BF.
        Lei stesso ha confermato che non ha senso mantenere qualcosa di più serio delle corvette, delle fregate (cani da guardia) nel Baltico.
        La necessità di rafforzare il Nord e il tanto dimenticato Pacifico è fuori dubbio.
  16. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 4 luglio 2022 10: 28
    -3
    Ha.
    Riordinare i termini non cambia la somma. Corso scolastico.
    Non importa quanto mescoli la flotta baltica, la realtà non cambierà molto.
    Alla fine, tutto rimarrà come previsto: l'ingresso di paesi sufficientemente sviluppati nella NATO, il rafforzamento del complesso militare-industriale della NATO, non il più forte complesso militare-industriale cantieristico del nostro paese.
    1. Expert_Analyst_Forecaster 10 luglio 2022 05: 36
      +2
      non il più forte complesso militare-industriale di costruzioni navali nel nostro paese.

      Ma non siamo cattivi con il complesso militare-industriale di costruzione di razzi. E se scegliamo ciò che è più importante per noi, rafforzerei la scienza missilistica. Più economico, più veloce e più efficiente. Lascia che gli sciocchi investano nella costruzione navale.
  17. radva Офлайн radva
    radva (Igor) 4 luglio 2022 11: 38
    0
    Allora come sei arrivato a una vita simile? MA? Una tale strategia? Che ne dici di Kutuzov?
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 6 luglio 2022 18: 50
      +1
      Abbiamo bisogno di dragamine e mine semoventi che consentano l'estrazione a distanza delle acque costiere nemiche.
  18. Expert_Analyst_Forecaster 9 luglio 2022 06: 45
    +1
    Chi ne dubiterebbe ?!
    Il compito fissato per plasmare l'opinione pubblica secondo cui combatteremo la NATO e il Giappone con armi convenzionali è stato adempiuto.
  19. Expert_Analyst_Forecaster 9 luglio 2022 06: 48
    +1
    Citazione: Ulisse
    Nel caso di vere ostilità, tutto si deciderà a terra.

    No. Tutto si deciderà nell'aria e nello spazio. La terra è il 20° secolo o conflitti locali. Una guerra con la NATO o il Giappone sarà completamente diversa.