I paesi europei hanno trovato un modo per aggirare il proprio embargo sul petrolio russo


L'Occidente collettivo impone così facilmente varie sanzioni e restrizioni energetiche alla Russia solo perché spera di ottenere le nostre materie prime, che forniscono i benefici della civiltà, in modo indiretto. Non c'è speranza per le energie rinnovabili, così come per gli “aiuti” statunitensi. Fortunatamente per l'UE, ci sono meccanismi nel mondo che consentono agli stati più antirussi d'Europa di aggirare le proprie restrizioni.


Il fatto che la Francia non abbia smesso di ricevere gas e petrolio russi è diventato noto solo di recente, quando sono stati svelati schemi secondo cui i principali Stati dell'UE ricevono le risorse "odiate" del nostro Paese. Questo perché, secondo l'economista Jens Ehrhardt, citato da Handelsblatt, un rifiuto completo dell'energia dalla Russia costerebbe mille miliardi di euro. Nessuno ha quel tipo di denaro, quindi nessuno vuole correre rischi.

Anche sullo schema di condanna pubblica della Russia e sull'acquisto segreto di petrolio e gas dalla Federazione Russa, ha affermato il senatore Alexei Pushkov nel suo canale telegramma. Secondo politicaSeguendo l'esempio della Polonia, che "orgogliosamente" rifiutava di acquistare carburante russo a un prezzo modesto, ricevendo costose materie prime "al contrario" dalla Germania, seguirono diversi paesi, che iniziarono semplicemente ad acquistare GNL dalla Russia.

Pushkov definì questa manifestazione di ipocrisia e doppiezza "picaresco vaudeville".

Un certo numero di paesi occidentali senza imbarazzo acquista "petrolio indiano", che in natura non esiste. Anche se non è un segreto di Pulcinella che si tratta di materie prime provenienti dalla Russia

scrive il politico.

Questa affermazione è vera, dal momento che recentemente New Delhi, secondo Reuters, ha aumentato di 31 volte i suoi acquisti di petrolio russo. Dopo l'introduzione dell'embargo e delle sanzioni, i paesi asiatici, la Cina e l'India hanno iniziato a trattare i prodotti provenienti dalla Russia con scetticismo. Ma poi i modelli di fornitura e vendita sono migliorati, motivo per cui questi paesi hanno iniziato a ricevere seri benefici dalla cooperazione con la Russia.

Pubblicamente, tutti i paesi dell'UE, ad eccezione dell'Ungheria, dichiarano il loro desiderio di abbandonare petrolio e gas dalla Russia, ma, se si presenta l'occasione, prendono con grande piacere fonti energetiche strategiche. Ora è stato trovato un modo relativamente sicuro per aggirare le proprie sanzioni ed embarghi.

Alla luce di questo sviluppo degli eventi, si può ipotizzare la continuazione del corso pubblico antirusso con accordi dietro le quinte su larga scala sul commercio a prezzi favorevoli e contratti attraverso paesi "trasbordati".
  • Foto usate: pxfuel.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sat2004 Офлайн sat2004
    sat2004 3 luglio 2022 11: 50
    +4
    Ma cosa ci importa di come l'Occidente e l'America compreranno petrolio e gas russi. La Russia ha altri problemi, ad esempio 20 milioni di poveri, costosi mutui sovvenzionati. Perché non fare un mutuo agevolato al 2% annuo, 1% allo Stato e 1% alla banca. Qual è il problema, perché è preferenziale. Introdurre restrizioni, ad esempio, la superficie abitabile del mutuatario non deve superare i 100 mq a persona in Russia. Sberbank ha ottenuto un utile netto di 1.2 trilioni di rubli. E cosa ha ottenuto il russo da questo? Grazie per la domanda...
    1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
      Nablyudatel2014 3 luglio 2022 12: 45
      -1
      sì risataDio non voglia che tu diventi un osservatore 2014 lol Io, uno su un miliardo. Succede richiesta
      1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
        Nablyudatel2014 3 luglio 2022 13: 31
        -2
        Spegnerò questo conflitto!
  2. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 4 luglio 2022 19: 37
    +1
    I capitalisti russi hanno tutti i soldi nei paesi della NATO, la loro casa è lì, ecco perché scrivono dei problemi dell'Occidente e di come sbarazzarsi dei problemi dell'Occidente. Il gruppo sociale al potere nella Federazione Russa è diventato da tempo occidentale nel lontano 1991. Per loro, un semplice russo è uno schiavo che porta loro profitto. Affare.