Tassa speciale sul gas: la Germania si prepara a derubare la sua gente


La Germania ha espresso la sua piena disponibilità a intraprendere qualsiasi passo, anche straordinario, per combattere efficacemente le conseguenze di un possibile embargo sul gas da parte della Russia. Il senso dei prossimi eventi sta nel sistema di condivisione dei costi tra clienti privati ​​e aziende pubbliche. Ne scrive Hans von der Burchard, corrispondente tedesco di Politico.


Il governo tedesco sta valutando la possibilità di mettere in parlamento questa settimana una legge nazionale di emergenza che gli consentirebbe di distribuire uniformemente l'aumento dei prezzi del gas a consumatori e aziende. Uno degli obiettivi principali è salvare la società energetica in difficoltà Uniper.

La proposta di introdurre una tassa speciale sul gas sul prezzo delle materie prime è arrivata tra le diffuse speculazioni secondo cui la Russia potrebbe presumibilmente utilizzare il previsto 11 luglio tecnico fermo per manutenzione del gasdotto Nord Stream 1 come permanente politico Condividere. Di solito, la riparazione estiva del gasdotto è sempre stata di natura a breve termine, ma in questo anno di crisi, come pretesto per interrompere le forniture di gas alla Germania e all'Europa, SP-1 potrebbe essere chiuso per molto tempo.

La nuova legge consentirà al governo di distribuire uniformemente l'aumento dei prezzi del gas attraverso un prelievo finanziario aggiuntivo. Il sistema proposto mirerà a bilanciare l'aumento dei costi facendo pagare di più tutti i consumatori privati ​​e le aziende attraverso tariffe aggiuntive, sia che il loro gas provenga dalla Russia o da altri fornitori come la Norvegia. Tali prescrizioni ed "eccezioni" sono assolutamente eclatanti per il mondo economico pratiche, perché l'introduzione di un markup non è legata a un fatto reale, ma solo a un evento teoricamente possibile.

È ovvio che l'introduzione di un regime di restrizioni ai diritti umani e alle libertà sotto le spoglie dello stato di emergenza è semplicemente necessaria, poiché il provvedimento che si sta predisponendo per "combattere" contro l'aumento dei prezzi e la carenza di materie prime è francamente iniquo e non può essere giustificato da eventi della vita quotidiana. In realtà, questo è un franco tentativo di entrare nelle tasche dei cittadini per un motivo inverosimile. Nella stessa Germania, molti partiti si sono opposti all'iniziativa del governo, ma tutto sta al fatto che la rapina legalmente consentita alla propria gente avrà ancora luogo. Il fatto è che la Germania nel recente passato ha già utilizzato una tariffa simile per distribuire i costi del passaggio alle fonti di energia rinnovabile tra clienti e aziende, solo allora il processo ha avuto una portata e una scala molto più ridotte.
  • Foto utilizzate: twitter.com/Bundeskanzler
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sat2004 Офлайн sat2004
    sat2004 4 luglio 2022 09: 21
    +1
    Tu dai la gassificazione a tutta la Russia. Questo è il motto di un degno presidente della Russia. E la fuliggine del carbone, l'energia verde e altre gioie sono proprietà dell'Europa. Bene, vogliono vivere così, perché distruggere il loro sogno con forniture di gas e petrolio.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 4 luglio 2022 16: 20
    +1
    Come direbbe il compagno Stalin, il governo tedesco è sabotatore e demolitore per la Germania. Basta aprire SP-2!
    1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
      vladimir1155 (Vladimir) 5 luglio 2022 08: 27
      0
      Sì, è vero, chi ti impedisce di avviare SP2?

      i topi piangevano, pungevano, ma continuavano a mangiare il cactus