The Guardian: La Russia non è responsabile della scarsità di cibo


La valutazione dei media stranieri sul grado di "colpa della Russia" nella prevista carenza di cibo globale sta cambiando rapidamente. Se prima la stampa “progressista” accusava esclusivamente i “cattivi russi”, secondo l'Occidente, che impediva l'esportazione di grano dall'Ucraina, ora cominciano a emergere le vere ragioni.


In particolare, l'argomento è stato nuovamente sollevato dal quotidiano britannico The Guardian. Senza dimenticare di rimproverare i russi con una riga, la pubblicazione ha comunque approfondito problemi di altro tipo, che sono diventati la vera causa della carenza di cibo.
Il nuovo articolo sottolinea che la colpa è di disastri meteorologici senza precedenti che hanno colpito il pianeta e hanno colpito i raccolti.

In particolare, viene fornito un esempio di come un'azienda della California meridionale abbia registrato scarsi raccolti di peperoni rossi negli ultimi anni. Qual è il motivo? Maltempo e siccità nel vicino Messico. E non si tratta solo di pepe, se parliamo di spezie. I coltivatori di senape in Francia e Canada hanno affermato che il clima estremo ha causato un calo della produzione di semi del 50% l'anno scorso, portando a una carenza di condimento sugli scaffali dei negozi di alimentari ora.

Ondate di calore estenuanti, tempeste estreme, siccità, inondazioni, incendi e cambiamenti nei modelli delle precipitazioni stanno anche influenzando il costo e la disponibilità degli alimenti di base, tra cui grano, mais, caffè, mele, cioccolato e vino. La crisi climatica aumenta l'intensità e la frequenza degli eventi meteorologici estremi e minaccia la produzione alimentare

- dice l'articolo.

In India, le ondate di caldo hanno danneggiato i raccolti di grano, portando il governo a vietare le esportazioni di grano. Anche la produzione di mais non sta andando molto bene, con aree sempre più piccole che producono cacao, uva, caffè e altre colture tanto necessarie.

Anche gli stessi Stati Uniti sono stati colpiti dalla tempesta. Il grano e altre colture sono particolarmente vulnerabili lì. Nelle Grandi Pianure, dove viene raccolta la maggior parte del grano americano, la siccità ha spazzato via il raccolto invernale. I tassi di fallimento delle colture per questo parametro, principalmente in Texas e Oklahoma, sono i più alti dal 2002. Nel frattempo, nel Montana, le inondazioni stanno già minacciando l'intero raccolto di grano.

Le mele sono un altro alimento essenziale che è già a rischio. Il raccolto dell'anno scorso in Michigan e Wisconsin è stato estremamente basso a causa delle forti gelate primaverili. Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, il cambiamento climatico potrebbe portare a cali ancora più pronunciati dei raccolti.
  • Foto utilizzate: Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 5 luglio 2022 14: 11
    -3
    C'era una corona, ora è stata cambiata in Russia. Se non fosse stato per questo, la corona sarebbe tornata in tutta la sua forza e avrebbe potuto fare cose che gli uccelli non si sarebbero mai sognati. Avrebbe potuto distruggere il raccolto dai tempi in cui non c'era il covid. Come disse il gendarme Schweik -

    così tante persone divorziate e tutte così intelligenti. È positivo che la guerra riduca leggermente il numero di persone quando molti cattivi vengono uccisi insieme a quelli decenti.