Niente panico: le importazioni in Russia sono diminuite per la prima volta in due anni

Alcuni media russi hanno iniziato a lanciare l'allarme a causa del messaggio del Servizio doganale federale (FCS) sul calo delle importazioni in Russia da paesi non CSI. C'è un motivo per il panico?



Se si leggono attentamente le statistiche della FCS, diventa chiaro che l'importazione di beni da paesi non CSI per 9 mesi del 2018 in termini monetari è stata pari a 156 miliardi 518,2 milioni di dollari, e rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso è aumentata di 8,1%.

Il calo per rischi sanzioni si applica esclusivamente a settembre 2018 rispetto a settembre 2017, ed è stato pari all'1,6%.

Secondo un certo numero di esperti, è troppo presto per parlare di tendenze persistenti alla diminuzione delle importazioni, e vederlo come una minaccia o una ragione per il sentimento disfattista è semplicemente stupido.

È difficile non essere d'accordo con questa opinione. La stragrande maggioranza dei cittadini del paese ha appreso del calo delle importazioni esclusivamente dai resoconti dei media e non dagli scaffali dei negozi di alimentari e dalle vetrine dei centri commerciali che scoppiano in abbondanza.

E se ricordi i molti anni di discorsi sulla necessità di ridurre la dipendenza dalle importazioni della Russia e sostenere i produttori nazionali, allora notare un calo delle importazioni dell'1,6% in un mese e farsi prendere dal panico è davvero ridicolo e stupido.
  • Foto utilizzate: https://depositphotos.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 6 October 2018 06: 44
    +1
    -Sì, ora l'India getta tutti i suoi "beni di consumo" in Russia così tanto ... che ... - tutta questa "importazione" dalla Russia andrà fuori scala come mai prima d'ora ...
    - Ma a proposito ... tutta questa spazzatura andrà a pagare per l'S-400 fornito dalla Russia ...
    -Qualsiasi "partnership" con l'India si ribalta ... per la Russia ... -la concessione di ingenti prestiti dalla Russia all'India per l'acquisizione di armi russe; la creazione di "imprese congiunte russo-indù" (di cui la Russia ha bisogno come ... come una sigaretta per una lepre); fornitura parziale (o addirittura completa) degli indiani della documentazione e delle attrezzature tecnologiche russe (in modo che gli indiani potessero avviare una propria "produzione simile"); consegne di merci indiane alla Russia per estinguere il debito indiano; la fornitura da parte della Russia di un grande lotto di pezzi di ricambio (pezzi di ricambio). ; consegne in Russia di partite di elettronica radio indiana, apparecchiature per ufficio e strumenti di misura di fabbricazione indiana ... e così via. eccetera...
    - Sotto questo aspetto, l'India è sempre molto capricciosa e molto dura nei "suoi requisiti e condizioni" ... un partner per la Russia ...
    -Quindi non è sufficiente che la Russia "salda" (riceve denaro) per il suo S-400 consegnato ...
    - C'è persino un'analogia diretta ... - se c'è un disaccordo nell'acquisizione da parte dell'India di partite di armi russe ... - Aerei militari russi, carri armati russi, missili di difesa aerea russi e altri ... - allora tutti indiani le importazioni in Russia iniziano a diminuire ...
    -Beh, ora la Russia non avrà problemi con "l'importazione indiana" ...