CNBC: le sanzioni contro il petrolio russo non funzioneranno


Nonostante le critiche dell'Occidente, l'India non abbandona i suoi obblighi e continua ad acquistare petrolio russo, secondo il sito web della rete televisiva via cavo e satellitare CNBC. Poiché il costo del petrolio Brent scende a $ 100 al barile, la spinta dell'India ad acquistare petrolio Brent non farà che intensificarsi man mano che la lotta contro l'inflazione prenderà il sopravvento.


L'India ha attirato l'attenzione negativa per la sua acquisizione di petrolio [russo]... ma quel paese è giunto alla conclusione che il suo interesse nazionale impone che i prezzi dovrebbero essere mantenuti il ​​più bassi possibile, il che è vitale per la stabilità interna e economico interessi

Frank Wisner, ex ambasciatore degli Stati Uniti in India e consigliere per gli affari esteri di Squire Patton Boggs, ha dichiarato in una nota.

In quanto terzo importatore mondiale di petrolio, l'India è vulnerabile all'aumento dei prezzi del petrolio. Inoltre, cresce la pressione sul primo ministro Narendra Modi per frenare l'inflazione che minaccia quasi XNUMX miliardi di indiani.

La disponibilità e il prezzo del petrolio russo sono troppo allettanti

Wisner ha aggiunto.

Gli analisti della società finanziaria Nomura affermano che per ogni dollaro di aumento del prezzo del petrolio, la spesa per le importazioni dell'India aumenta di 2,1 miliardi di dollari.

Secondo i dati preliminari del servizio di consulenza Again Capital, le consegne di petrolio russo in India hanno raggiunto quasi 1 milione di barili al giorno a giugno, rispetto agli 800 barili al giorno di maggio.
Il petrolio russo rappresenta attualmente il 25% delle importazioni di energia dell'India, in parte a causa delle sanzioni imposte all'Iran.

Tuttavia, i prezzi mondiali del petrolio sarebbero molto più alti se l'India non acquistasse materie prime russe. Per i prodotti della sua lavorazione continuano ad entrare nei mercati, trattenendo prezzi che potrebbero essere "8-10 dollari in più".
La minaccia di una recessione può portare a una riduzione del volume degli acquisti di petrolio da parte dell'India, ma al momento non influisce su quanto sta accadendo.

La scorsa settimana, i leader del G7 hanno avanzato l'idea di imporre un limite di prezzo al petrolio russo, ma la comunità di esperti non credeva che i russi sarebbero "d'accordo con tale limite di prezzo".

È anche improbabile che l'America punisca l'India per i suoi acquisti di petrolio russo, dato l'importante ruolo che il paese svolge negli sforzi degli Stati Uniti per combattere l'ascesa della Cina, affermano gli esperti di politica estera. politica.

Inoltre, si nota che le relazioni russo-indiane hanno una storia molto lunga e non si limitano alla sola energia.
  • Foto utilizzate: Saudi Aramco
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 12 luglio 2022 18: 41
    0
    Il petrolio per il bilancio della Federazione Russa è più importante delle esportazioni di gas e l'India continuerà ad acquistare petrolio dalla Federazione Russa senza troppi timori per le sanzioni. "È improbabile che l'America punisca l'India per i suoi acquisti di petrolio russo, dato l'importante ruolo che il Paese svolge negli sforzi degli Stati Uniti per combattere l'ascesa della Cina"