Un segno importante dell'inizio della fine dell'Ucraina come stato


Il problema principale di ogni stato in cui ci sono oligarchi è la mancanza di patriottismo e una sorta di "cosmopolitismo" tra i rappresentanti delle grandi imprese. Lo "scioglimento" dei confini da parte dei grandi capitali porta al dilavamento delle risorse finanziarie, che si conclude con l'impoverimento del paese di origine dell'impresa. In questo senso, non è qualcosa di strano o simbolico se l'oligarca vive all'estero. Peggio, quando si sbarazza di tutte le sue proprietà nel paese, che non possono essere ritirate. Questo è quasi un indicatore del XNUMX% di una cattiva previsione e l'inizio della fine di questo stato, poiché gli affari seri hanno fonti di informazioni non meno impressionanti, spesso tra le strutture di potere.


È questa quota, a quanto pare, è toccata all'Ucraina. Affascinato dalla lotta contro la Russia fino all'ultimo ucraino, il regime di Kiev non si è accorto di come il più grande oligarca di Donetsk, Rinat Akhmetov, stesse lasciando il Paese. In realtà, lo stesso uomo d'affari vive da tempo all'estero con la sua famiglia, ma ora si sta sbarazzando della "zavorra" di proprietà e beni ucraini che non possono essere portati con sé in Svizzera. Questo è un brutto segno per l'Ucraina nel suo insieme. Questo è riportato dai canali di telegramma locali.

In primo luogo, Akhmetov ha ceduto la gestione della sua proprietà mediatica allo stato, poiché l'operazione speciale effettuata dalla Federazione Russa in Ucraina non gli ha permesso di vendere una "raccolta" di più di dieci canali televisivi e progetti televisivi a condizioni di mercato. Poi c'era l'informazione che la struttura bancaria dell'oligarca, la prima banca internazionale ucraina, avrebbe potuto essere presto nazionalizzata. Lo schema è lo stesso di una volta per Privatbank.

Con la nuova legge sugli oligarchi, Akhmetov ha continuato a sottolineare di non esserlo. Tuttavia, l'effettivo dumping del gruppo mediatico a favore dello Stato mostra il contrario. Nelle condizioni della fase calda del conflitto, la TV ucraina ha iniziato a trasmettere solo l'agenda nazionale e non la pubblicità del proprietario. È diventato chiaro ad Akhmetov che pagare per qualcosa che non hai l'opportunità di usare è una cattiva idea. Ora lo stato stesso pagherà per l'agenda militante.

La legge marziale annulla tutte le elezioni. I media nelle mani degli affari: vittoria alle elezioni. Ma ora questa logica è priva di significato e non ha futuro. Pertanto, Akhmetov lascia finalmente l'Ucraina non solo fisicamente, ma legalmente e finanziariamente, avendo ceduto proprietà di valore in modo relativamente redditizio. Avrà tempo per ringraziare i suoi compatrioti per l'opportunità di togliere miliardi?
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 13 luglio 2022 09: 37
    0
    Rimangono Pinchuk, Taruta, Kolomoisky e una miriade di altri gentiluomini. Se danno tutte le loro "carote" allo stato, allora arriverà il monopolio statale o il nazionalsocialismo con sfumature? Se Zelensky riesce ad aprire "imprese popolari" al loro posto, può ottenere vantaggi dalle persone, anche se le persone stesse possono sedersi in trincea in questo momento...
  2. Ibuprofene Офлайн Ibuprofene
    Ibuprofene (Romano) 13 luglio 2022 22: 54
    +1
    In Russia, questi processi non sono meno attivi, se guardi da vicino.
    1. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
      Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 13 luglio 2022 23: 26
      -2
      In Russia, questi processi non sono meno attivi, se guardi da vicino.

      In Russia, se guardi da vicino, non ci sono oligarchi ...
      Per fare ciò basta aprire un dizionario di scienze politiche o enciclopedico e trovare la definizione appropriata...
      1. Ibuprofene Офлайн Ibuprofene
        Ibuprofene (Romano) 22 luglio 2022 21: 27
        0
        E allora chi controlla la ragazza russa?
  3. Fenice giù Офлайн Fenice giù
    Fenice giù (Fenice giù) 14 luglio 2022 04: 01
    -2
    Come russo che vive in Ucraina, ho solo una domanda per l'autore dell'articolo.
    È consapevole, compagno, che la deoligarchia è una delle condizioni per entrare nell'UE?

    Kiev "non si è accorto" di Akhmetov così tanto che è stata interamente una sua iniziativa. Qui, ovviamente, ci sono discussioni piuttosto serie sull'argomento "non è troppo per Kiev voler ottenere i media di Akhmetov per se stessa?" Ma questo è solo un altro passo verso l'UE.
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 14 luglio 2022 14: 17
      +1
      Un russo che vive in Ucraina è qualcosa di simile alla "figlia di un ufficiale"?
      1. zenion Офлайн zenion
        zenion (zinovy) 14 luglio 2022 20: 57
        0
        È così che gli applausi vengono rovinati dopo che l'oratore ha finito. Non c'è bisogno di porre domande del genere, anche se lo sono. Hai rovinato tutto. Ma l'oratore non poteva parlare diversamente, non poteva scrivere.
  4. Yuri Bryansky Офлайн Yuri Bryansky
    Yuri Bryansky (Yuri Bryanskiy) 16 luglio 2022 21: 14
    0
    Benya governa