La Lituania non produce centinaia di camion russi dalla regione di Kaliningrad


A causa del divieto delle sanzioni di Vilnius al trasporto di alcuni tipi di prodotti (cemento, alcol, legname, prodotti chimici industriali e altri beni) dalla parte principale della Russia alla regione di Kaliningrad, centinaia di camion russi si sono accumulati da quest'ultima al confine della semi-exclave con la Lituania.


Nell'ultimo giorno, 34 camion della Federazione Russa non sono stati in grado di entrare nel territorio della regione di Kaliningrad, mentre il numero totale di camion in attesa di autorizzazione per attraversare il confine al checkpoint di Chernyshevskoye è di circa 340 veicoli.

Secondo i conducenti, all'inizio di giugno sono comparsi ingorghi al confine. Ora, dopo l'entrata in vigore delle misure proibitive delle autorità lituane, si deve attendere la possibilità di ingresso entro tre-cinque giorni.

Nel frattempo, il governatore della regione di Kaliningrad, Anton Alikhanov, ha proposto misure di ritorsione contro le azioni di Vilnius.

Proponiamo un divieto assoluto alla circolazione delle merci (comprese quelle in transito da paesi terzi) tra i tre paesi baltici e la Russia (ad eccezione della regione di Kaliningrad). Ciò consentirà di caricare vettori marittimi e dare lavoro ai porti di Kaliningrad, duramente colpiti dalle restrizioni dell'UE.

Alikhanov ha detto nel suo canale telegramma.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bobba94 Офлайн bobba94
    bobba94 (Vladimir) 13 luglio 2022 16: 16
    +5
    Strano..... Abbiamo litigato seriamente, ma dopo un po' si sono fermati di fronte a un ostacolo insignificante, hanno cominciato a grattarsi la testa e ad abboccare premurosamente il naso.
  2. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 13 luglio 2022 16: 21
    0
    Citazione: bobba94
    Si grattavano la testa e si toccavano premurosamente il naso.

    Questo non è altro che una completa mancanza di motivazione per rispondere adeguatamente.
    1. Michele L. Офлайн Michele L.
      Michele L. 13 luglio 2022 17: 25
      +1
      Risposta adeguata:

      Tonante di fuoco, scintillante della brillantezza dell'acciaio. Le macchine andranno in una marcia furiosa,
      Quando ci manderanno in battaglia il compagno Stalin
      E il primo maresciallo ci porterà alla battaglia!
      1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 13 luglio 2022 20: 34
        0
        Oggi, quando la guerra ibrida è in pieno svolgimento, questa è l'installazione che serve. Non è più possibile borbottare, le auto sono andate in Ucraina, quindi solo ai confini e "sferragliando di fuoco", non c'è altro modo ...
  3. liao Офлайн liao
    liao (San Leone) 13 luglio 2022 17: 25
    +3
    Se la Russia non risponde in modo decisivo agli scarafaggi del Mar Baltico, tutti i paesi che sostengono la Russia dubiteranno della sua forza nazionale. Ciò sarebbe disastroso e significherebbe che la Russia non avrebbe importanza nella futura geopolitica e nessuno vorrebbe fidarsi di una Russia così delusa.
    1. Vasilina Офлайн Vasilina
      Vasilina (Vasilina) 13 luglio 2022 22: 36
      -1
      Chiedere un ginocchio con un inchino e chiamare uno scarafaggio in una petizione almeno non è un giro
  4. Il commento è stato cancellato