Cosa vuole il popolo russo?


Nella nostra letteratura politico Nella retorica, il concetto di "persone" non è quasi mai usato, è stato deliberatamente messo fuori uso negli anni '1990. Il popolo è stato sostituito da "pubblico", "società civile", "elettori", ma poiché oggettivamente esiste, le manifestazioni della sua opinione e dovranno essere prese in considerazione.


Ad esempio, nel conflitto ucraino, l'Occidente ha fatto affidamento sul rapido rovesciamento del potere in Russia a causa del disaccordo con la conduzione di un'operazione speciale, ingannato dall'opinione del pubblico russo rappresentato dal creativo e tecnico intellighenzia. Si è scoperto che le persone, che sono le uniche in grado di rovesciare il governo o che possono permettere ai golpisti di rovesciare il governo, e il pubblico sono ben lungi dall'essere la stessa cosa.

Mentre, ad esempio, il popolo ucraino nel 2014 ha effettivamente sostenuto i golpisti di Maidan e ha permesso loro di prendere il potere, rovesciando Yanukovich. Ma non ovunque, motivo per cui è scoppiata una guerra civile nel Donbass e la Crimea si è unita alla Federazione Russa. Dicono che i leader del Maidan abbiano ingannato le aspettative del popolo ucraino - questo è vero. Lo stesso che per otto anni la Russia ha ingannato le aspettative del popolo del Donbass, che ha fatto una scelta ferma tra il regime di Bandera Kyiv e Mosca. Sebbene i residenti di Donetsk e Lugansk fossero ben consapevoli che l'adesione alla Federazione Russa non avrebbe risolto economico il loro programma di ribellione, ad esempio, non promette di trasformare l'industria pesante per la quale la regione è famosa in proprietà pubblica per sollevare minatori e lavoratori dalla povertà.

Un altro piccolo ma interessante esempio di come si manifesta la volontà delle persone. Quando è scoppiata la pandemia in Cina, le autorità hanno agito molto duramente, dichiarando una politica di tolleranza zero per il covid. Enorme, un miliardo e mezzo di Cina si è trasformato in una zona di quarantena continua in cui tutti hanno sofferto, dai cittadini comuni alle grandi aziende. Poi è stata effettuata una campagna vaccinale, che non ha analoghi nella storia in termini di carattere di massa: è stato vaccinato il 90% della popolazione. E lo hanno fatto volontariamente, fidandosi delle autorità. La vaccinazione obbligatoria in Cina, come in alcuni paesi europei, non è stata annunciata. Non ci sono state proteste, né pogrom, perché in Occidente i cinesi silenziosamente, in formazione, hanno messo radici, perché il partito e il governo hanno detto: "Dobbiamo". La campagna di vaccinazione era basata sulla persuasione e sulla pressione sociale. Ma l'altro giorno le autorità di Pechino hanno deciso di introdurre un obbligo di vaccinazione quando si visitano luoghi pubblici: cinema, eventi sportivi, musei, teatri. Nonostante il 90% dei cinesi sia già stato vaccinato, è sorta un'ondata di indignazione, la gente sentiva che non si fidava di lui, che era irragionevolmente oppresso. Le autorità hanno fatto marcia indietro, confermando che, sebbene la vaccinazione sia auspicabile, è volontaria e non ci saranno restrizioni alla partecipazione agli eventi. E dove c'è più democrazia dopo, in Cina o in Occidente?

Quattro caratteristiche fondamentali che caratterizzano le persone


È facile vedere che la volontà del popolo si manifesta rapidamente e chiaramente principalmente in disaccordo con qualcosa. Gli ucraini sostenevano il Maidan non perché tutti, senza eccezioni, diventassero Bandera, ma perché erano stanchi di Yanukovich, della corruzione e della povertà. È vero, il nuovo governo ha portato ancora più corruzione e povertà nella terra ucraina, a cui si è aggiunta l'umiliazione nazionale. Perché è rimasto in silenzio negli ultimi nove anni?

Questa è la seconda caratteristica di quasi tutti i popoli: dopo un'energica esplosione di malcontento, segue una lunga fase di accumulo di "energia sociale" e rabbia. Le persone sono quasi sempre una sostanza elementare, con un'ondata di attività seguita da un riflusso.

Nell'operazione speciale, gli strateghi politici russi hanno fatto affidamento sulla natura di conflitto interno della società ucraina, ritenendo che un rapido attacco militare avrebbe causato il collasso del sistema politico, una rivolta popolare o il loro atteggiamento leale nei confronti della campagna dell'esercito russo . Questo tasso si è rivelato alquanto sopravvalutato, ma tuttavia in parte giustificato. In Ucraina non è scoppiato un movimento partigiano - segno che il popolo percepisce le ostilità come una guerra interna; nei territori liberati, la maggioranza della popolazione è favorevole al rapido completamento dell'operazione speciale spingendo in profondità le formazioni ucraine nel paese; c'è una chiara tendenza a riconoscere le autorità russe, forse non così, come vorrebbe qualcuno nell'amministrazione presidenziale, ma come "la migliore delle opzioni".

La terza caratteristica fondamentale delle persone, a complemento delle prime due, è la sua creduloneria, suggestionabilità, soprattutto nella fase di crescente attività. Le persone che crescono capiscono perfettamente cosa rompere e distruggere, ma hanno poca idea di come organizzare e costruire la vita in un modo nuovo. Questo è ciò che usano vari truffatori, avventurieri e agenti dell'intelligence straniera, che diventano i "capi dei Maidan".

Tuttavia, questo non significa che le persone siano qualcosa come una giovane donna capricciosa che tace a lungo, e poi scandalizza ad alta voce, non capendo cosa vuole. Era questo atteggiamento verso il popolo che i monarchici instillavano, credendo di aver bisogno di un patriarca, un monarca saggio che lo guidasse in modo paterno, a volte punindolo con una frusta, a volte compiacendolo con una carota.

Le persone stanno lentamente ma imparando, acquisendo maturità. Ad esempio, il popolo russo ha imparato bene le lezioni degli anni '1990 e ha sviluppato una vaccinazione contro il liberalismo occidentale. E non importa quanti sforzi spendono i propagandisti e gli agitatori filo-occidentali, il nostro popolo non sarà mai ingannato nel modo in cui gli ucraini sono stati ingannati con la loro "scelta europea" nel 2014. È vero, nella maggior parte dei casi le persone imparano esclusivamente dai propri errori e sono immuni dall'esperienza degli altri.

La pratica degli anni '1990 era diversa per il popolo russo e per i popoli di altre ex repubbliche dell'URSS. Ucraini, baltici, armeni, kazaki e altri popoli "appesi" nell'era degli accordi Belovezhskaya a causa del nazionalismo. In generale, sono "usciti" da un'unica famiglia del popolo sovietico, si sono isolati artificialmente a causa di falsi sentimenti nazionali e falsa ideologia nazionalista, che viene attivamente introdotta dall'Occidente. Il popolo russo, nonostante la sua multinazionalità, si è rivelato più legato ai legami della lingua russa, della cultura russa, del passato storico comune, in primis quello sovietico, e dei legami economici. Oggi è ovvio che negli anni '1990 anche i nazionalisti occidentali e locali scommettevano sul crollo della RSFSR.

Il popolo della Bielorussia, al contrario, a causa del fattore soggettivo del potere, Lukashenko è riuscito a superare la fase apparentemente inevitabile dei tempi difficili dopo il crollo dell'URSS. La stessa cosa è successa in Transnistria. Ma non si tratta solo di leader politici, i leader politici resistono nella misura in cui all'interno della società c'è una richiesta per la loro politica. E poiché le autorità della Bielorussia e della Transnistria non hanno cambiato il vettore dello sviluppo per decenni, significa che i popoli di questi paesi sono soddisfatti, almeno in parte. Se questa sia la loro maturità o stupidità, la storia giudicherà, ma finora solo un occidentale disperato vuole trasformare la Bielorussia in una seconda "Ucraina" e Pridnestrovie in un altro punto caldo.

I popoli della Georgia, dell'Armenia, del Kazakistan, del Kirghizistan stanno sollevando ondate di malcontento, rovesciando governi o costringendo a un cambio di persone al potere, ma non capiranno in alcun modo che il vettore del nazionalismo e dell'occidentalismo sta camminando in tondo.

Pertanto, la quarta caratteristica del popolo è la presenza in esso della saggezza, fissata principalmente nella memoria storica. È la saggezza delle persone che ne determina la maturità, che si esprime nell'intuizione, nell'estro. Ad esempio, la nostra gente è molto sensibile a Bandera, mentre l'uomo occidentale della strada è pronto ad ascoltare scuse su casi isolati di nazionalismo e simili. La suscettibilità del popolo a questo o quel sistema di idee, a questo o quel programma d'azione dipende dal volume e dalla qualità della memoria storica.

Le persone sono il collettivo


La teoria della democrazia sostituisce il concetto di popolo con il concetto di scegliere il potere e prendere decisioni a maggioranza. Ma il popolo non è solo una maggioranza, non è un insieme di cittadini o di elettori. Succede che la gente in massa voti per un candidato presidenziale, e un anno dopo lo rovesciano massicciamente. Le persone sono una sostanza che non si adatta bene a schemi e procedure legali formali aridi.

Un popolo è un collettivo, i legami tra le persone, inoltre, i legami sono storicamente oggettivi, estremamente stabili, che sorgono sulla base di uno spazio economico, di una lingua, di una cultura e di uno stile di vita comuni. Questo collettivo ha una coscienza sociale in forma nazionale o multinazionale. E la coscienza pubblica delle persone non è affatto ciò che i media scrivono e mostrano in TV, e nemmeno commentano su Internet, ma ciò che la maggior parte delle persone pensa veramente, e quelle molle interne, vettori nascosti nella psicologia di massa che sono invisibilmente presente nel pensiero. Ad esempio, la maggioranza a parole può essere abbastanza fedele all'Occidente, ma se qualcuno da qualche parte grida "I nostri vengono picchiati" o "Stanno diffamando la memoria della Vittoria", l'atteggiamento cambia all'istante.

Comprendere, sentire le aspirazioni delle persone, le loro aspirazioni è la più alta abilità in politica. E capire, sentire le aspirazioni, le aspirazioni delle persone, non per manipolarle, ma per servirle fedelmente, è una grande rarità.

Cosa vuole il popolo russo?


Ora, a causa di circostanze oggettive, nella nostra gente si è sviluppata una situazione unica, quando i suoi messaggi visivi e distruttivi fluiscono organicamente in messaggi costruttivi.

Quindi, il nostro popolo vuole assolutamente l'indipendenza dall'Occidente, non vuole essere né una fonte di materie prime né una sua appendice semantica. È contro l'egemonia americana nel mondo, è disgustato dall'umiliazione del suo passato storico, in primis quello sovietico. Questa è la cosa principale che segue dall'esperienza politicamente movimentata degli ultimi dieci anni.

Questo desiderio nella sua attuazione è oggettivamente scomposto in tre componenti: politica estera, politica interna ed economica. Non c'è niente di più frivolo e semplice che parlare a nome del popolo, ma tuttavia, la totalità dei segni ci permette indirettamente di trarre le seguenti conclusioni.

In politica estera, il nostro popolo vuole il rispetto per la Russia e la pace, riconoscendo che non ci sono altri modi per farlo, se non attraverso un confronto aperto con l'Occidente. Pertanto, accoglie con favore l'eradicazione di Bandera.

Nella politica interna, il nostro popolo vuole il rifiuto più rapido possibile di inchinarsi davanti all'Occidente e lo sradicamento del liberalismo.

Nell'economia, il nostro popolo vuole lo sviluppo della produzione, l'autosufficienza, la de-oligarchia e un'equa distribuzione della ricchezza del Paese.

Il lettore può obiettare che l'autore si prende troppo su di sé, formulando la volontà del popolo. Ma in questo caso la situazione è tale che non ci sono altri modi per realizzare pienamente il desiderio di indipendenza del popolo dall'Occidente, che è pienamente riconosciuto dalla maggioranza assoluta degli osservatori. Pertanto, forse, tali formulazioni sono troppo arroganti, ma riflettono comunque il flusso molto organico del malcontento in qualcosa di costruttivo. La storia costringe la nostra gente a seguire un percorso di sviluppo indipendente e la gente lo sente.
32 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
    Pat Rick 14 luglio 2022 11: 08
    -5
    In generale, sono "usciti" da un'unica famiglia del popolo sovietico, si sono isolati artificialmente, a causa di falsi sentimenti nazionali e falsa ideologia nazionalista, che viene attivamente introdotta dall'Occidente.

    Viceversa.
    Il concetto di "internazionalismo sovietico" era imposto dall'alto, era falso, come dimostrano i focolai di nazionalismo a partire dal 1986. Ah, ovviamente, la colpa di tutto è "l'Occidente", è stato lui, il dannato, a inviare Kolbin dalla regione di Ulyanovsk a guidare la steppa del Kazakistan. E così via e così via, se "ovest", allora non puoi leggere oltre.
    1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
      Moray Borea (Morey Borey) 14 luglio 2022 12: 08
      +2
      Sono d'accordo ora con Marzhetsky. C'era internazionalismo in URSS. mi sono superato. A volte c'erano antipatie ma non c'era discriminazione. È un fatto.
      1. k7k8 Офлайн k7k8
        k7k8 (vic) 14 luglio 2022 12: 29
        -2
        Citazione: Morey Borey
        C'era internazionalismo in URSS

        Non c'era un nazionalismo evidente, ma c'era nascosto (e questo è tutt'altro che ostilità). Ma il razzismo è fiorito.
        1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
          Moray Borea (Morey Borey) 14 luglio 2022 12: 54
          +1
          Bugie. Leggi la definizione di razzismo nel dizionario, poi verrai alla mia prova...
          1. k7k8 Офлайн k7k8
            k7k8 (vic) 14 luglio 2022 15: 35
            0
            Caro, a giudicare dai tuoi post, conosci l'URSS solo dalle storie dei parenti e dal wiki. Ho vissuto con lui metà della mia vita e so di cosa parlo.
    2. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 21 luglio 2022 14: 35
      0
      Pat Rick. A una persona intelligente sarebbe venuto in mente di distruggere una casa che non avesse paura né dei vulcani né dei terremoti? Non un solo paese si è separato dall'URSS, e questo non sarebbe successo se non fosse stato per i nemici che si sono separati dall'unione, hanno dovuto rubare, derubare e uccidere. Tutta la gente era arrabbiata per quello che aveva fatto la Russia. Ma un uomo senza cervello ha inventato un museo.
  2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 11: 11
    +1
    Citazione di Pat-Rick
    Il concetto di "internazionalismo sovietico" era imposto dall'alto, era falso, come dimostrano i focolai di nazionalismo a partire dal 1986.

    Stai facendo demagogia qui. hi
  3. solista2424 Офлайн solista2424
    solista2424 (Oleg) 14 luglio 2022 11: 25
    +1
    Il comportamento delle persone è uno dei più grandi misteri e il tentativo di spiegarlo con metodi semplici è destinato al fallimento.

    Questa è la seconda caratteristica di quasi tutti i popoli: dopo un'energica esplosione di malcontento, segue una lunga fase di accumulo di "energia sociale" e rabbia.

    I francesi in un periodo di tempo relativamente breve sono accaduti 4! rivoluzione. I tedeschi, avendo perso la prima guerra mondiale proprio per la fatica, dopo 20 anni erano pronti per un'altra. Nella prima guerra mondiale, l'esercito russo era così stanco che ci fu una massiccia diserzione, fraternizzazione con i tedeschi. Alcuni anni dopo, il popolo era pronto per la più brutale guerra civile.
    1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
      Moray Borea (Morey Borey) 14 luglio 2022 12: 05
      -1
      Il solista voleva dire qualcosa, ma è diventato intelligente e si è rivelato, come sempre, stupido. Parla più facilmente. I tuoi esempi non sono corretti in relazione all'idea dell'articolo...
    2. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 21 luglio 2022 14: 39
      0
      Le persone vogliono stabilità e non essere scuoiate. Affinché le persone non mostrino la loro rabbia, creano una gendarmeria e un gruppo di truppe per combattere e intimidire la loro gente. Se questo non aiuta, allora iniziano una guerra con qualsiasi pretesto. Le autorità iniziano a chiamarsi Patria.
  4. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 14 luglio 2022 11: 34
    0
    Questi sono tutti costrutti teorici. Le persone sono ancora una sostanza piuttosto complessa. E quello che la gente vuole - nessuno al mondo lo dirà.
    In connessione con questo articolo, mi sono tornate in mente le lezioni di storia a scuola. Abbiamo avuto un insegnante meraviglioso. E ricordo una discussione in attività extracurriculari. In breve, suonava così:
    Nel 1939 in URSS fu dichiarata la vittoria completa del socialismo in URSS. E nel 1959, la vittoria completa e definitiva del socialismo in URSS. Qual è la differenza tra completo e finale l'abbiamo capito rapidamente. Ma la tesi stessa ha suscitato una certa resistenza.
    La storia ha dimostrato che la vittoria finale del socialismo non è mai avvenuta. E per qualche ragione la gente non ha sostenuto il socialismo.
    Quindi starei attento a non scrivere di ciò che la gente vuole.
    1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
      Moray Borea (Morey Borey) 14 luglio 2022 12: 09
      -2
      "......Nessuno al mondo..." e disse Shirokoborodov. Ascoltalo attentamente.
    2. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 14 luglio 2022 13: 55
      0
      Nel 1939 in URSS fu dichiarata la vittoria completa del socialismo in URSS.

      No. Questo è stato registrato nella costituzione stalinista il 5 dicembre 1936.
  5. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 14 luglio 2022 12: 01
    +1
    Appoggio pienamente questa idea-articolo dell'autore! Ragazzi, È VERO! Tutto è semplice, conciso, chiaro e comprensibile! Bravo! Bravo all'autore, compagno Shirokoborodov!
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 14 luglio 2022 12: 04
    +2
    In generale, le persone sono per tutto il bene, contro tutto il male, ma l'Occidente è da biasimare per tutto, e no, no, e chiunque abbia esportato miliardi in questo Occidente e inviato bambini, Boeing ha fatto pressioni invece di TU, e poi ridipinto al volo ...
  7. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 14 luglio 2022 12: 36
    +1
    L'autore confonde i concetti di "popolo" e "nazione".
    ...C'è confusione ideologica nella nazione politica russa: contrariamente al popolo "socialmente giusto", la sua parte "metropolitana" guarda al prospero Occidente dal basso verso l'alto.
    "Capitale" ha una scusa: l'arretrato della Federazione Russa nella sfera economica di base.
    Nessuna opposizione giornalistica tra la "gente sana" e la "capitale liberale" può cancellare lo status economico di second'ordine della Federazione Russa!
    "È un peccato per lo Stato!"
  8. Arkady.S Офлайн Arkady.S
    Arkady.S (Arkady) 14 luglio 2022 13: 34
    0
    La maggioranza del popolo russo vuole il contrario di ciò che sta facendo il governo: la mancanza di industrializzazione, le riforme pensionistiche, la disoccupazione, la servitù del credito, l'inflazione, le crisi che ne conseguono, le materie prime che non appartengono al popolo, l'irresponsabilità di le persone al potere per una gestione a volte mediocre (riforma medica, riforma dell'istruzione, inganno recentemente, "Ma non produciamo chiodi, non produciamo macchine agricole, compriamo cibo sopra la" collinetta ", gli ospedali stanno cadendo a pezzi?
  9. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 14 luglio 2022 14: 35
    0
    Il popolo vuole l'uguaglianza nell'esecuzione delle leggi. Eccezionale, non rientrare nella legge non dovrebbe esserlo. Pertanto, per l'uguaglianza, la fratellanza. Le persone nella Grande Guerra Patriottica hanno versato il loro sangue e hanno combattuto fino alla morte per il potere popolare.
  10. Alex D Офлайн Alex D
    Alex D (Alessio D) 14 luglio 2022 14: 35
    +3
    Vorrei un ritorno al comunismo. Questa, a mio avviso, è una delle poche opportunità, se non l'unica, per superare la corruzione, la disuguaglianza socio-economica e rafforzare la sicurezza pubblica.
    1. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 21 luglio 2022 14: 47
      -1
      Alex D. Il popolo non viveva sotto il comunismo durante il regno del Partito Comunista. Ora è arrivato, come nei tempi antichi, quando alcuni vivono sotto il comunismo, alcuni hanno preso il controllo di tutto e ridotto in schiavitù gli altri, che sono diventati schiavi. Questo è il comunismo schiavista con le maniere del feudalesimo attraverso blat. Le persone possedevano per legge le macchine per la produzione di tutto. Ora puoi dimenticartene. Le autorità pensano che la gente dimenticherà che la schiavitù sarà nell'anima e nel cervello, come ovvio.
  11. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 14 luglio 2022 14: 42
    +1
    il popolo vuole giustizia, un'economia stabile e in via di sviluppo e uno stato forte e indipendente che garantisca un cielo di pace sopra le loro teste. in altre parole, il popolo vuole tornare al socialismo. nessuno al mondo viveva in essa, ad eccezione dei popoli dell'URSS e dei paesi del Cmea, Cuba, RPDC, Vietnam, RPC. nel tempo, la generazione che vive in URSS se ne andrà, come hanno lasciato i veterani della seconda guerra mondiale, che non solo hanno salvato il paese e la vita per le generazioni future, ma hanno anche difeso il diritto a vivere nel socialismo. È grazie a lui che tutte le persone si sono mobilitate e si sono sacrificate, perché sapevano che se avessero vinto, allora li attendeva una società giusta. Dubito fortemente (ricordate quanto Hitler conquistò Francia, Polonia e altri paesi) che la Russia capitalista avrebbe sconfitto l'Europa fascista, e il punto qui non è solo l'arretratezza storica della Russia rispetto all'Europa (lasciamo perdere i racconti del boom industriale della Russia zarista per lokhov), non nel fatto che, con un'alta probabilità, nel 1941 la Russia capitalista fosse uno spettacolo miserabile di un sottopotere agrario (l'Ucraina moderna), ma nell'ideologia dello stato.
    sull'ideologia del "diventare più ricchi che puoi" il paese non può essere salvato, il "consumatore di servizi e beni" semplicemente non capirà perché dovrebbe combattere con chi gli ha fatto una bella macchina o un iPhone, cederà tutto e tutti , come i polacchi francesi si arresero a Hitler in un mese.
    I liberali del Cremlino stanno segando il ramo su cui si siedono, perché quando trasformeranno tutti in "consumatori" la loro "stazione di servizio" non avrà nessuno a proteggerli. quindi, non è troppo tardi per tornare sui binari del socialismo, ma il ladro di denaro dello zar è come un coltello nel cuore, lui (e il suo kahal) è schiavo del suo rospo, il rospo di Nikolashka ha rovinato la Russia e il rospo di Putin sarà rovinarlo, perché il potere può essere preso da traditori nazionali, di cui nel suo l'ambiente è pieno (con l'appoggio della NATO), e non patrioti comunisti, come nel lontano ottobre 1917.
  12. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 14 luglio 2022 17: 03
    0
    - Questo è il concetto dell'attuale governo. Il concetto di legittimazione della resa. Fare almeno qualcosa significa fingere che si stia facendo qualcosa per salvare il Paese. Questa è un'imitazione del caso, della vetrinistica, della visibilità. Se lo fai, allora, come si suol dire, di più. Qualcosa fuori dall'ordinario.

    - Cosa?

    - Non so. Magari alzarsi in tutta la sua altezza e andare a morte certa cantando l'"Internazionale", come facevano una volta i comunisti. Ma non siamo comunisti. Siamo solo comunisti.

    Dobbiamo distinguere tra comunisti e comunisti. I comunisti sono apparsi molto prima che esistessero società con un ordine sociale comunista: il vero comunismo. Le idee del comunismo non sono state inventate dai comunisti, ma dagli occidentali. Li hanno inventati nel loro stesso Occidente. L'hanno inventato per loro stessi, e non per noi russi, e ancor di più non per i cinesi. L'hanno inventato quando non c'erano affatto comunisti. Per la prima volta, l'intenzione di mettere alla prova le idee del comunismo nella realtà è apparsa nella mente degli occidentali, e hanno voluto provarle su altri popoli non occidentali. Alla fine del diciannovesimo secolo, l'occidentale Lassalle, discepolo di Marx, spiegò le idee del marxismo all'occidentale Bismarck. Ha detto che le idee erano interessanti e sarebbe interessante provarle su alcune persone che non sono dispiaciute, ad esempio, con i russi. Quindi noi comunisti siamo il frutto di un'idea degli occidentali.

    Ogni nazione è composta da atomi. Cioè, singole persone. Se c'è un'idea che definisce, allora unisce queste persone. "Un'idea diventa materiale quando si impadronisce delle masse". In questo senso, un russo non è diverso da un francese, cinese o papuano. Tutti vogliono mangiare bene e dormire bene. Il primo comunista (il suo nome era Cristo) diceva che una persona deve guadagnarsi il pane con il sudore della fronte. E scacciò i mercanti dal Tempio. "La felicità celeste non è la quantità di margine!" E cosa vediamo nella Russia moderna? O nella "Cina comunista". Ci sono più milionari in dollari in Cina che negli Stati Uniti.

    Torniamo indietro ora. Durante il NWO, gli stendardi della Vittoria e le bandiere rosse vengono issati sulle città liberate. Cercando su Internet, troveremo molte foto. Cioè, la richiesta della società (il popolo) di uno stato sociale è evidente. Questa è un'indicazione di ciò che la gente vuole. Giustizia, almeno com'era in URSS. Forse (e anche probabilmente) questa giustizia non era completa. Ma lei lo era. E l'esercito (il popolo) sta combattendo sotto la bandiera della Vittoria.

    Capo del DPR Denis Pushilin e Vice Presidente del Consiglio della Federazione Andrei Turchak ha issato lo stendardo della Vittoria e la bandiera della Russia nel villaggio Zaporozhye di Rozovka.


    Cosa vuole il governo? Putin ha detto che chiunque voglia ripristinare l'URSS non ha mente. O più
    Rispondendo a una domanda dei giornalisti su come il Cremlino vede l'uso degli stendardi rossi nel Donbass, Peskov ha sottolineato che il Cremlino è consapevole di questa tendenza, ma non ha informazioni sulla reazione di Putin.
    "Non posso dirtelo con certezza", ha detto.
    1. InanRom Офлайн InanRom
      InanRom (Ivan) 14 luglio 2022 23: 55
      0
      Lo Stendardo della Vittoria e le Bandiere Rosse .. questo è irritante per chi è al potere, come tutto ciò che è sovietico, come il concetto di "potere degli operai e dei contadini" (e non "dirigenti efficaci"), come una Stella Rossa, sostituito da una postale tricolore durante il "rebranding" nell'esercito, come i tendaggi del Mausoleo del 9 maggio, come "sottosuolo e risorse" appartenenti non al popolo, ma a privati ​​prioritari (vedi Costituzione della Federazione Russa) ..e manipolano abilmente i sentimenti del popolo... e la volontà non del popolo, ma dei burocrati russi invece il monumento a Lenin distrutto da Bandera a Kherson, erigono un monumento all'imperatrice... anche dal "volontà del popolo"? e lascia che ti ricordi quanto velocemente hanno rimosso tutti i comandanti del popolo del Donbass, che hanno invaso il "santo" - il potere degli oligarchi e la loro "proprietà" ?! e poi per otto anni gli oligarchi russo-ucraini hanno fatto affari senza troppa paura di nulla ... e senza preoccuparsi di "ciò che vuole la gente" ...

      e alcuni dei classici:

      Solo lì sopra la testa reale
      I popoli non hanno sofferto
      Dov'è forte con Liberty Saint
      Le leggi della potente combinazione;
      Dove ognuno ha il proprio scudo duro disteso
      Dove stretto con mani fedeli
      Cittadini su capitoli uguali
      La loro spada scivola senza scelta

      E delitto dall'alto
      Colpisce con una giusta portata;
      Dove la loro mano non è una tangente
      Né l'avarizia avida, né la paura.
      Maestri! tu corona e trono
      La Legge dà - non la natura;
      Stai sopra di te gente
      Ma la Legge eterna è al di sopra di te.

      E guai, guai alle tribù,
      Dove dorme con noncuranza
      Dove o al popolo o ai re
      È possibile governare per legge!

      Cattivo autocratico!
      Tu, il tuo trono, odio
      Il tuo destino, la morte dei bambini
      Vedo con gioia crudele.
      Leggi sulla tua fronte
      Il sigillo della maledizione delle nazioni,
      Sei l'orrore del mondo, la vergogna della natura,
      Ti rimprovero a Dio sulla terra.

      E oggi impara, o re:
      Nessuna punizione, nessuna ricompensa
      Nessun rifugio sotterraneo, nessun altare
      Recinzioni che non sono adatte a te.
      Prua primo capitolo
      Sotto l'ombra affidabile della Legge,
      E diventa l'eterno guardiano del trono
      La libertà e la pace dei popoli.

      A.S. Pushkin
    2. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 21 luglio 2022 15: 06
      -1
      Bakht (Bakhtiyar). "Il primo comunista (il suo nome era Cristo) diceva che una persona deve guadagnarsi il pane con il sudore della fronte". Sei già confuso. Non hai letto la Bibbia. Questo è ciò che Dio disse quando scacciò le prime persone dall'Eden, un tale asilo. Dopotutto, hanno mangiato il frutto dell'albero del bene e del male. E li maledisse. Farai figli con dolore e guadagnerai cibo con il sudore della tua faccia. Il serpente ti morderà nel tallone e tu lo ucciderai nella testa. Leggi la Bibbia, è tutto in prima persona. Cristo non aveva niente a che fare con il comunismo e non gli importava del popolo, aveva una missione diversa, doveva diventare un agnello e salvare il popolo ebraico, che aveva perso il tempio e non faceva sacrifici e Dio soffriva la fame. La cosa più interessante è che i figli di Adamo ed Eva non furono i primi sulla terra. Quando Caino uccise Abele, chiese a Dio di assicurarsi che tutti quelli che incontrava non mi uccidessero. Dio gli ha messo un segno sulla fronte. Caino andò dove andavano i suoi piedi, e poi trovò un'unità femminile, la sposò e i figli andarono, come in una fabbrica, una solida timbratura con nomi diversi. Anche se hai letto del Cristo "comunista", quando gli hanno messo una moneta con la faccia dell'imperatore sotto il naso e hanno chiesto a chi appartiene la moneta, ha risposto, in modo che fosse chiaro - al Cesare, Cesare, a il fabbro. Fu allora che, secondo questo ordine, tutto fu dato ai ricchi e i poveri divennero fabbri.
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 21 luglio 2022 17: 29
        0
        Ho letto la Bibbia. Sì, queste sono le parole del Signore. Il significato di quanto ho scritto è che non gli usurai, ma coloro che lavorano, sono graditi a Dio. Per questo ha espulso dal Tempio i cambiavalute.
        Quanto a Cristo, ho scritto prima. Il codice morale del costruttore del comunismo è tratto dal Discorso della Montagna di Cristo. I principi morali del cristianesimo e del comunismo sono simili. Non identico, ma simile. In generale, le idee del comunismo esistono da molto tempo. Quasi l'intera storia conosciuta dell'umanità. In epoche diverse in diversi paesi, hanno cercato di creare una società del genere. Purtroppo ancora senza successo. Per ragioni completamente diverse.
        Ma le idee del comunismo erano prima e saranno richieste in futuro.

        Nel senso letterale della parola, hai ragione. Ma dobbiamo guardare alle cose "più ampie".
  13. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 14 luglio 2022 18: 20
    0
    Le persone sviluppano solo il pensiero economico, ei partiti politici ei media sono impegnati nel pensiero politico - questi o quei gruppi e gruppi di grande capitale che stanno dietro di loro.
  14. opportunista Офлайн opportunista
    opportunista (fioco) 14 luglio 2022 19: 04
    0
    il grande successo dell'attuale regime zarista è che ha dato al popolo russo l'illusione della creazione dell'Unione Sovietica e quando mi riferisco all'Unione Sovietica non intendo necessariamente i suoi confini geografici, ma ciò che simboleggiava in patria e all'estero. l'economia statale basata sui bisogni del popolo senza oligarchi e un potente esercito rosso pronto a resistere all'Occidente imperialista. Storicamente negli ultimi 20 anni, è stato dimostrato che durante i periodi in cui l'attuale regime zarista e il governo le élite che guidano il nostro paese mantennero buoni rapporti con l'Occidente imperialista liberale, la popolarità di Putin era la più bassa e durante i periodi in cui mantenne uno scontro in cui al giorno d'oggi, la popolarità di Putin era al suo livello più alto. il popolo russo del Partito Comunista è la prova che in futuro l'attuale regime finirà
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 14 luglio 2022 20: 28
      -2
      Oh! L'autore è un "intenditore" del popolo. Sa cosa vuole. Ben fatto, sono riuscito a intervistare tutti i 146 milioni. Rispetto. È vero, a quanto ho capito, ha diviso le persone in "nostre" e "non nostre". Per i "nostri" - citava anche segni - "desideri", dai quali può essere identificato, beh, e "non nostri" - questo è ovviamente tutto il resto. Quindi, stai attento nei tuoi desideri, devono corrispondere, altrimenti diventerai "non nostro" con tutte le conseguenze .... richiesta
  15. Spasatelli Офлайн Spasatelli
    Spasatelli 14 luglio 2022 23: 23
    +1
    Persone, elettori, elettori, società: chiamatelo come volete, il significato è lo stesso. E quelli, e altri, e altri ancora, vogliono mangiare e vivere comodamente - questa è precisamente la verità casalinga. Ma c'è una sfumatura qui.
    Coloro che vivono comodamente sono al potere, custodiscono attentamente questo potere, cioè la loro esistenza confortevole, approvano leggi, stabiliscono regole, cioè creano per se stessi, i propri cari, il regime della nazione più favorita. È stata adottata anche una legge sulla lotta alla povertà, che però nessuno aveva intenzione di attuare, e non lo farà. Oltre alla lotta alla corruzione, con la quale il capo Dimon della Russia ha combattuto con coraggio e disinteresse, Putin prima di lui, poi di nuovo Putin ...
    Ventidue anni di lotta!
    Ma la corruzione ha vinto...

    Quindi, il nostro popolo vuole assolutamente l'indipendenza dall'Occidente, non vuole essere né una fonte di materie prime né una sua appendice semantica.

    Sarebbe bello se fosse così. Ma è improbabile che tutti, senza eccezioni, si preoccupino di questo argomento. Nei villaggi remoti, dove non c'è né comunicazione né Internet, l'"elettorato", come si suol dire, "né sonno né spirito"...
    Ma il furto in tutte le sue forme - sì! Puoi vederlo anche in paese. Ma questo fatto provoca solo chiacchiere e pettegolezzi, niente di più. E bevve cento grammi, mangiò un cetriolo - e al diavolo loro, con gli oligarchi ...
    Chi vive comodamente capisce tutto bene.
    Morale: finché i negozi restano aperti, e finché c'è da mangiare nei negozi, si può vivere, anche se male. E per chi votare - dillo alla TV.
    Quindi le persone - una cosa davvero difficile.
    E le autorità capiscono benissimo qual è l'istinto di base...
    https://files.szdpro.ru/index.php/s/g6QN54YeaZcBMsR
    1. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 21 luglio 2022 15: 15
      0
      Quando ai tempi dell'Impero Romano tutto andò male, ma non le oligarchie, allora iniziarono le guerre e anche gli schiavi furono presi come combattenti, promettendo libertà e un pezzo di terra. E questi ex schiavi divennero strangolatori di coloro che volevano un pezzo di terra e un pezzo di pane per sfamare le loro famiglie. La cosa principale è spingere chi ha un minuscolo con chi non ha niente. Dofiga negro.
  16. Amon Офлайн Amon
    Amon (Amon Amon) 18 luglio 2022 19: 00
    0
    Tutto ciò che l'autore ha descritto e vuole il popolo russo, chi non lo vuole è il nemico del popolo russo! Questo è per le autorità!
  17. yakisam Офлайн yakisam
    yakisam (Alexander) 24 luglio 2022 02: 18
    +1
    Mi dispiace offendere l'autore
    Ma secondo lui siamo un popolo di schiavi gioiosi. Gioiosi nella loro schiavitù.
    Vuoi sviluppare la produzione? Rifiuto di inchinarsi davanti all'Occidente? Non vuole essere un'appendice?
    Queste sono tutte parole comuni, "belle" secondo l'autore
    Non significano niente
    Le persone non sono una "massa" monolitica di esemplari "mediamente identici".
    Il nostro popolo non è nemmeno una "somma di contraddizioni" - siamo più di ogni altro popolo a noi noto, diviso in vari gruppi - sociali, nazionali e altri.
    E ci uniamo non perché e non quando decidiamo di piacerci così tanto da "rifiutare" le "contraddizioni", come amano scrivere gli sfortunati "scrittori". Ci uniamo solo contro un nemico che allo stesso tempo rappresenta una minaccia per l'intero popolo, sottolineo, per il popolo, e non un pericolo per le idee di alcuni borghesi liberali che hanno visto in se stessi il diritto di preoccuparsi per il popolo
    Il governo non può offrire al popolo alcuna idea, perché l'idea del governo è lo sfruttamento del popolo e, a giudicare dai risultati - e dalla sua ... riduzione, diciamo così educatamente.
    Certo, non incolpo nessuno, e nemmeno sospetto. Ma ora c'è una guerra tra due parti della nostra gente proprio nel centro storico del nostro territorio. E se questo non è un indicatore dei reali obiettivi del governo, allora non so cosa sia un indicatore? Tale è l'idea.