Sfondamento del blocco: la Russia ha dovuto scambiare Kaliningrad con Odessa?


Casa economico il tema dei giorni scorsi è la parziale revoca del parziale blocco dei trasporti della regione di Kaliningrad da parte della Lituania e la “svolta” nelle trattative sull'apertura del “corridoio del grano” da Odessa. Dal momento che gli eventi si svolgono in questo momento, e la Russia ei paesi dell'Occidente collettivo vi partecipano da entrambe le parti, ci si deve involontariamente porre la domanda: c'è una relazione tra loro?


Kaliningrad "semiblocco"


Ricordiamo che circa un mese fa Vilnius ha imposto sanzioni al transito russo attraverso il suo territorio. Il 50% del traffico merci diretto nella regione di Kaliningrad, isolata dalla maggior parte del nostro Paese, è soggetto a restrizioni. Dopo il crollo dell'URSS, questa exclave fu interrotta dai nuovi stati sovrani: Bielorussia, Lituania e Lettonia. Se Minsk è generalmente amichevole con Mosca ed è persino considerata un suo alleato, allora gli stati baltici molto prima che l'Ucraina diventasse l'obiettivo principale della russofobia clinica.

Nel corso dell'attuale conflitto, la Lituania si è mostrata più aggressiva, in applicazione del regime sanzionatorio occidentale, imponendo restrizioni al transito del 50% del volume del traffico merci russo verso Kaliningrad. Hanno toccato i prodotti della metallurgia, il carburante per aerei e gli additivi, le apparecchiature utilizzate nell'industria aerospaziale e la liquefazione del gas naturale, le bevande alcoliche, i prodotti del tabacco e una serie di altri beni. Allo stesso tempo, la via marittima rimane ancora libera, quindi non c'è motivo di parlare di un blocco completo dell'exclave, dando formalmente il diritto di sfondare con la forza il cosiddetto corridoio di Suwalki.

I baltici, su suggerimento dei loro padroni d'oltremare, stanno facendo tutto in modo abbastanza intelligente e, sfortunatamente, hanno ottenuto il risultato sperato di questo semiblocco. Cos'era?

Scusa, arrivederci, Odessa-madre


Avanti veloce molto più a sud, dal Mar Baltico al Mar Nero, dove le navi cariche di grano ucraino sono ormeggiate nel porto di Odessa. Questo argomento è stato attivamente promosso dai media internazionali per molti mesi, che presumibilmente a causa del blocco russo introdotto durante l'operazione speciale, il resto del mondo è minacciato da una carestia generale. In effetti, le cose sono un po' diverse.

Il grano alimentare è stato portato fuori dall'Ucraina prima del 24 febbraio 2022 dai suoi partner occidentali, come se sapessero per certo che la guerra era inevitabile. A Nezalezhnaya è rimasto solo il grano da foraggio, oltre a girasole, mais e altre colture agricole. Negli ultimi cinque mesi, questo bene è stato esportato continuamente dall'Ucraina sia attraverso la Moldova con la Romania, sia attraverso la vicina Polonia, poiché le nostre forze aerospaziali russe e la Marina russa non hanno disturbato la rete ferroviaria della JSC Ukrzaliznytsia nell'Ucraina occidentale con i loro missili. (Coincidenza?).

Tuttavia, tutti questi volumi di cereali da foraggio non sono ancora sufficienti per nutrire il bestiame allevato dagli agricoltori europei. Dolorosamente, sono abituati a fare affidamento sulle forniture ucraine e ora, sullo sfondo della crisi, si trovano di fronte a un dilemma: tagliare il bestiame, che è diventato troppo costoso da mantenere, oppure no. Ovviamente, vacche e maiali europei devono essere salvati, ma come? I "russi malvagi" stanno conducendo un'operazione speciale sul Mar Nero e gli infidi ucraini hanno minato tutti gli accessi al porto di Odessa, il più grande del paese. I missili volano, le isole vengono bombardate, le navi affondano, per lo più le nostre.

Che cosa vuoi?


E poi a qualcuno potrebbe venire in mente un pensiero lì, nell'Occidente collettivo: perché non costringere il "Grande e Terribile" Putin a sedersi al tavolo dei negoziati con i partner ucraini e dare una pacca sull'apertura di un "corridoio del grano", e allo stesso tempo il tempo effettivamente da Odessa rifiuta. Come?

È molto semplice: basta bloccare la regione di Kaliningrad, ma poi e in modo tale che la Russia non avrebbe sicuramente né una ragione formale né una risorsa militare per una soluzione decisa al problema con gli Stati baltici. E cosa vediamo?

Il giorno prima, il 13 luglio 2022, si è tenuto a Istanbul un incontro quadripartito a cui hanno partecipato rappresentanti di Russia, Ucraina, Turchia e ONU. Il ministro della Difesa nazionale turco Hulusi Akar ha commentato i suoi risultati come segue:

A seguito dell'incontro, svoltosi in un clima positivo e costruttivo, sono state concordate le principali questioni tecniche, come la creazione di un centro di coordinamento dove saranno presenti i rappresentanti di tutte le parti, il controllo congiunto all'uscita dal porto e nei punti di arrivo, garantendo la sicurezza della navigazione sulle rotte di transizione... Si vede che le parti sono pronte a risolvere questo problema.


Il prossimo incontro, in cui verranno firmati accordi specifici, si svolgerà tra una settimana. Di conseguenza, Odessa verrà rilasciata e la flotta mercantile internazionale si precipiterà lì. Questo processo sarà controllato dalla Turchia, un paese membro della NATO, così come da emissari delle Nazioni Unite. Apparentemente, l'esercito turco intraprenderà anche il processo di sminamento dell'area acquatica, il che implica il trasferimento di navi da guerra della Marina turca a Odessa. Cosa ci sarà nelle stive delle navi straniere in arrivo al suo porto, ai russi non verrà certo detto.

In effetti, questo significa che Mosca sta rinunciando alle sue pretese su Odessa, lasciando una città strategicamente importante nella regione del Mar Nero al regime di Kiev e ai suoi partner occidentali. Sarà anche possibile dimenticare l'accesso alla Transnistria e la soluzione di questo vecchio problema. Perché tutto può finire così ingloriosamente? Perché non possiamo sbloccare Kaliningrad ora, perché non c'è niente e non ce n'è bisogno. È spaventoso combattere contemporaneamente con il milione di uomini dell'esercito ucraino e anche con l'esercito unito dell'intero blocco NATO.

Ma i primi "panini" sono già stati ricevuti. I media riferiscono con entusiasmo che il blocco parziale della regione di Kaliningrad da parte della Lituania è stato parzialmente revocato. Vilnius ha rimosso le restrizioni al transito russo attraverso la sua rete ferroviaria, ma le ha mantenute per il transito su strada. Per che cosa? Quindi, in modo che gli accordi sul "corridoio del grano" a Odessa siano stati firmati il ​​prima possibile. Questa è, sai, geopolitica.

Naturalmente, il “de-blocco” di Kaliningrad viene presentato nel nostro Paese come una grande “vittoria”, e nessuno cerca pubblicamente di non trarre conclusioni complesse. Ma quale prezzo finiremo per pagare tutti per questo?
44 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) 14 luglio 2022 13: 16
    -11%
    Bene, perché non rimandare Odessa, Kharkov e più in basso nella lista per il futuro? Nel frattempo, equipaggia il Mar d'Azov come una volta era la Crimea. E poi una nuova ondata di attaccamenti, cioè mangiare a pezzetti, che è considerato più salutare
  2. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 14 luglio 2022 13: 25
    +7
    Il Cremlino ha deciso di tradire gli obiettivi della NWO? Rifiuto di Odessa: questa sarà la prova che la merda del Cremlino con il NWO e tutto è stato avviato invano. Vani furono anche i sacrifici da parte nostra.
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 14 luglio 2022 14: 03
      +1
      Perchè la pensi così? Ci sono molte speculazioni nell'articolo e, soprattutto, l'ultimo decreto di Putin lo confuta piuttosto.
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 15: 42
        0
        Credimi, questo è il raro caso in cui voglio MOLTO sbagliarmi.
    2. zenion Online zenion
      zenion (zinovy) 14 luglio 2022 14: 46
      -3
      kriten. Prima di tutto, prima di tutto - sono le nonne, ma poi CBO. E al Cremlino non succederà nulla, c'è un potente sistema fognario.
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) 15 luglio 2022 10: 40
        +1
        Prima di tutto, prima di tutto - sono le nonne,

        Se è così, allora la Russia è ancora governata dagli oligarchi. Sono i loro soldi che vengono prima, e non gli interessi della Patria.
  3. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 13: 28
    0
    Citazione: kriten
    Il Cremlino ha deciso di tradire gli obiettivi della NWO?

    Prudentemente non disse nulla di Odessa. hi
  4. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 13: 29
    +7
    Citazione: Colonnello Kudasov
    Bene, perché non rimandare Odessa, Kharkov e più in basso nella lista per il futuro? Nel frattempo, equipaggia il Mar d'Azov come una volta era la Crimea. E poi una nuova ondata di attaccamenti, cioè mangiare a pezzetti, che è considerato più salutare

    Ebbene sì, aspettiamo finché Kiev non riarma e riqualifica un esercito di milioni di persone, equipaggia nuove aree fortificate. Le divisioni polacche entreranno in Galizia, la flotta della NATO, a Odessa.
    E poi combatteremo come si deve. buono Per davvero, come ha promesso Putin.
    1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
      rotkiv04 (Victor) 14 luglio 2022 13: 56
      -1
      Pittura a olio, ma si ha l'impressione che sarà così, il Cremlino non si allontanerà più dalla guerra, questo è il risultato del fatto che gli obiettivi dell'SVO fin dall'inizio erano vaghi e non specifici, e quindi le trattative con i nazisti e i piani A, B
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 15: 40
        -3
        Sì, molto probabilmente stiamo aspettando Minsk-3 (Istanbul), quindi una pausa per il riarmo delle forze armate ucraine e una nuova fase della guerra tra un anno o due. I missili balistici provenienti dall'Ucraina colpiranno tutta la Russia, nell'entroterra.
        1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
          Monster_Fat (Qual è la differenza) 15 luglio 2022 08: 20
          0
          Tutto sarà esattamente come ha detto Strelkov-Girkin prima e dice ora. Piaccia "uryakalam" o no.
          1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
            Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 13: 53
            0
            E come ha detto esattamente? Semplicemente non seguo.
            1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
              Monster_Fat (Qual è la differenza) 16 luglio 2022 14: 51
              0
              Digita "Strelkov latest" su YouTube, trova le ultime date e ascolta quello che "dice". Ci sono diversi video da 3 minuti e 6 minuti, ci sono anche 22 minuti ciascuno... Scegli. Vi consiglio soprattutto di guardare (se non avete visto) il suo primissimo trasferimento. A San Pietroburgo, in biblioteca (più di due ore) - lì mette tutto sugli scaffali, tenendo conto delle capacità e dei punti di forza delle parti e della possibilità di assistenza e intervento da parte di terzi. E le previsioni su come andrà a finire. Finora tutto sta andando esattamente come aveva previsto, allora... sì
  5. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 14 luglio 2022 14: 17
    +3
    Il grano alimentare è stato rimosso dall'Ucraina prima del 24 febbraio 2022 dai suoi partner occidentali, come se sapessero per certo che la guerra era inevitabile.

    Ma i famigerati "loro" non hanno apertamente avvertito in anticipo dell'"evento" preparato da "noi" e qual è stata la risposta?!
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 14 luglio 2022 15: 41
      +1
      Alla nostra zuppa seria, hanno risposto che ci stavano calunniando. E avevano ragione, perché avevano un'intelligenza accurata.
      1. Vox populi Офлайн Vox populi
        Vox populi (Vox populi) 15 luglio 2022 14: 52
        0
        E ora non sembra molto...
  6. lavoratore dell'acciaio 14 luglio 2022 14: 52
    +3
    Putin per 20 anni non ha portato a termine ciò che aveva promesso. Iniziato bene, ma poi "spazzato via". Come per le pensioni. Che parole giuste ha detto, ma alla fine ha tradito. Pertanto, non sarò sorpreso se tutto finirà con i negoziati di pace. E ora ci sono abbastanza leccapiedi e grugniti che Putin ha fatto tutto bene.
  7. Spasatelli Офлайн Spasatelli
    Spasatelli 14 luglio 2022 16: 08
    0
    Ma quale prezzo finiremo per pagare tutti per questo?

    Si sa quale. Stiamo già pagando. Trent'anni di spietati furti e totale indifferenza da parte della Russia per gli eventi che si sono svolti in tutto questo tempo in Ucraina hanno portato allo zugzwang completo.
    E ora è troppo tardi per bere Borjomi!
    È chiaro che l'Occidente non si fermerà al suo obiettivo principale: distruggere la Russia come stato. Ma ci fermiamo?
    In ogni caso, non voglio entrare in anticipo nel paradiso di Putin...
  8. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 14 luglio 2022 16: 34
    +1
    Perché l'autore è preoccupato?
    Dopo l'esportazione del grano, le mani della Federazione Russa saranno slegate.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 07: 46
      +1
      Sono collegati adesso? Da chi e come?
      Dopo l'esportazione del raccolto dell'anno scorso, sarà necessario esportare quello successivo. Cosa significa in pratica? Il fatto che la Russia smilitarizzi Odessa e la lasci ai partner occidentali.
      1. Okean969 Офлайн Okean969
        Okean969 (Leonid) 15 luglio 2022 09: 59
        +1
        Tov. Marzhetsky, non includere una persona "ingenua", capisci perfettamente cosa c'è in gioco, secondo me sei un "cosacco mal gestito".
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 13: 51
          -2
          Non mi interessa per niente la tua opinione. E io non sono un amico come te.
          1. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 41
            +2
            Marzhetsky, non hai confuso nulla? Ogni lettore ha il diritto di esprimere qui la sua opinione, che sia un amico o meno. Se l'opinione di qualcuno non ti interessa, perché scrivi qui? O stai radunando le tue persone che la pensano allo stesso modo? Cancelli altri commenti? Questo è il tuo sito personale?
      2. Michele L. Офлайн Michele L.
        Michele L. 15 luglio 2022 11: 40
        0
        Lei ha già indicato l'"inclusione dell'ingenuità".
        Iscriviti ora!
      3. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 36
        0
        Marzhetsky, perché sei sicuro che il prossimo raccolto sarà venduto dall'Ucraina e non dalla Russia?
  9. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 14 luglio 2022 18: 42
    +1
    E come era scritto nel contratto il "corridoio" attraverso la Lituania? Come come voglio chiuderlo?
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 15 luglio 2022 08: 38
      +4
      Come è stato registrato prima, ora non importa a nessuno. Mi chiedo come sia stato riscritto ora. La Lituania sembra ora avere il diritto di controllare tutto il carico diretto al KAO e far passare solo la quantità di carico che "era prima dell'operazione speciale", cioè prima delle sanzioni. La battuta qui è che dalla Russia KAO ha ricevuto solo risorse energetiche per intero, il resto delle risorse necessarie per la costruzione e il funzionamento delle imprese è stato in gran parte acquistato all'estero e alcune erano completamente all'estero. Si scopre che ora, a causa delle sanzioni, il KAO non può ricevere nulla dall'estero e non può importare questi beni e risorse dalla Russia, poiché non sono stati importati dalla Russia prima dell'operazione speciale, il che significa che ora non lo sono incluso nell'elenco delle importazioni consentite. Cioè, il blocco rimane essenzialmente: KAO ora seguirà qualsiasi dieta da fame. Ma qui la situazione è semplicemente senza speranza, in ogni caso. KAO è un punto vulnerabile e sarà comunque colpito. Alcuni affermano che il fatto che la Russia non colpisca ponti, strade, centrali elettriche e altre infrastrutture dell'Ucraina sia dovuto proprio al fatto che se ciò dovesse accadere, la Lituania interromperà completamente qualsiasi fornitura di KAO, compresi elettricità e vettori energetici. "Eccolo, eccolo... bimbi..." sì
  10. WIS Офлайн WIS
    WIS (Valery) 14 luglio 2022 21: 50
    -2
    Naturalmente, il “de-blocco” di Kaliningrad viene presentato nel nostro Paese come una grande “vittoria”, e nessuno cerca pubblicamente di non trarre conclusioni complesse. Ma che prezzo noi La pagheremo tutti alla fine?

    Mi scuso, ma dopo una lettura superficiale dell'articolo, mi è venuta un'altra domanda (scusate la tautologia) - chi sono questi "NOI"?
    Quando i problemi globali di scala statale sono "occupati", non è superfluo conoscere e vedere rappresentanti autorizzati al tavolo delle trattative.
    Una lunga domanda promette molta confusione.
  11. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 07: 47
    +2
    Citazione da WIS
    Mi scuso, ma dopo una lettura superficiale dell'articolo, mi è venuta un'altra domanda (scusate la tautologia) - chi sono questi "NOI"?

    Siamo i popoli di Russia e Ucraina.
  12. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 15 luglio 2022 07: 54
    +1
    Citazione: kriten
    e sacrifici da parte nostra

    È esattamente quello che è. Bene, non volevano mostrare l'interruzione degli spallacci del generale, per il CBO che ha fallito fin dall'inizio: questo è il risultato.
  13. Scharnhorst Офлайн Scharnhorst
    Scharnhorst (Scharnhorst) 15 luglio 2022 08: 07
    +1
    Regione di Kherson nel suo insieme, regione di Zaporozhye senza Zaporizhia, LDNR +, distretti separati della regione di Kharkov senza Kharkiv: ci fermiamo a questi confini. Lascia che i banderlog paghino tutti i loro debiti con l'Occidente, e ne avranno MOLTO bisogno quest'inverno. Padroneggiare quattro o più regioni di un paese nemico distrutto dalla guerra non è la Crimea su un piatto d'argento con una popolazione leale. E questa guerra non è la prima e non l'ultima. Parabellum...
  14. Rinat Офлайн Rinat
    Rinat (Rinat) 15 luglio 2022 10: 08
    -5
    Sergey, penso che il tuo ripieno di natura allarmistica non "decollerà". L'argomento è stupido. Ammetti davvero che dopo così tante perdite e fondi spesi, la nostra leadership rinuncerà alle proprie posizioni? Fino a quando non raggiungeremo gli obiettivi dichiarati, il nemico si opporrà a noi e noi manovreremo per ridurre le nostre perdite e continuare a schiacciare i nostri viaggi. A giudicare dalle tue zoppicanti conclusioni analitiche, penso che tu conosca molto male lo zio Putin.
    1. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 27
      0
      Rinat, ti appoggio. Ma chi sono quelli che ti hanno insegnato gli svantaggi?
  15. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 13: 52
    +3
    Citazione: Rinat
    Sergey, penso che il tuo ripieno di natura allarmistica non "decollerà". L'argomento è stupido. Ammetti davvero che dopo così tante perdite e fondi spesi, la nostra leadership rinuncerà alle loro posizioni?

    Anche come suppongo.

    A giudicare dalle tue zoppicanti conclusioni analitiche, penso che tu conosca molto male lo zio Putin.

    Lo so troppo bene, ahimè.
    1. Vox populi Офлайн Vox populi
      Vox populi (Vox populi) 15 luglio 2022 14: 55
      0
      In questo caso sono completamente d'accordo!
    2. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 25
      +1
      Come fai tu, carissimo autore, a conoscere Putin, e ancor di più così bene? Chi è lui per te? Kumswatfratello? Divertente!
  16. Pace Pace. Офлайн Pace Pace.
    Pace Pace. (Tumar Tumar) 15 luglio 2022 15: 51
    +2
    Citazione: Monster_Fat
    Come è stato registrato prima, ora non importa a nessuno. Mi chiedo come sia stato riscritto ora. La Lituania sembra ora avere il diritto di controllare tutto il carico diretto al KAO e far passare solo la quantità di carico che "era prima dell'operazione speciale", cioè prima delle sanzioni. La battuta qui è che dalla Russia KAO ha ricevuto solo risorse energetiche per intero, il resto delle risorse necessarie per la costruzione e il funzionamento delle imprese è stato in gran parte acquistato all'estero e alcune erano completamente all'estero. Si scopre che ora, a causa delle sanzioni, il KAO non può ricevere nulla dall'estero e non può importare questi beni e risorse dalla Russia, poiché non sono stati importati dalla Russia prima dell'operazione speciale, il che significa che ora non lo sono incluso nell'elenco delle importazioni consentite. Cioè, il blocco rimane essenzialmente: KAO ora seguirà qualsiasi dieta da fame. Ma qui la situazione è semplicemente senza speranza, in ogni caso. KAO è un punto vulnerabile e sarà comunque colpito. Alcuni affermano che il fatto che la Russia non colpisca ponti, strade, centrali elettriche e altre infrastrutture dell'Ucraina sia dovuto proprio al fatto che se ciò dovesse accadere, la Lituania interromperà completamente qualsiasi fornitura di KAO, compresi elettricità e vettori energetici. "Eccolo, eccolo... bimbi..." sì

    E "zirconi e pugnali" naturalmente non possono decidere in gran numero? Infatti, con un grosso bucha, non abbiamo nulla da perdere se non una maglietta, e gli anglosassoni hanno molte cose, per non parlare della secolare "alta civiltà". Se rischiano "lo" allora sono molto sicuri che il pulsante non verrà premuto.
  17. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 15 luglio 2022 16: 06
    +4
    Citazione: Pace Pace.
    E "zirconi e pugnali" naturalmente non possono decidere in gran numero? Infatti, con un grosso bucha, non abbiamo nulla da perdere se non una maglietta, e gli anglosassoni hanno molte cose, per non parlare della secolare "alta civiltà". Se rischiano "lo" allora sono molto sicuri che il pulsante non verrà premuto.

    Nessuno nell'élite dirigente russa è pronto a premere davvero il pulsante rosso. Non quel tipo di persone.
    E i partner occidentali lo sanno.
    1. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 21
      +1
      Solo Putin può premere il pulsante rosso! Quindi, su tuo suggerimento, è l'élite dirigente russa? Mi sembra che la tua foresta di tre betulle debba essere abbattuta. Altrimenti, non uscirai mai da questa foresta!
  18. Bobik012 Офлайн Bobik012
    Bobik012 (Vladimir) 15 luglio 2022 18: 11
    +3
    Ho forti sospetti che nulla verrà portato da Odessa. All'ultimo momento, qualcosa accadrà...
    1. marz Офлайн marz
      marz (Stas) 17 luglio 2022 14: 25
      +2
      Gli americani stanno scaricando da Odessa, il consolato è chiuso.
  19. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 15 luglio 2022 23: 33
    0
    C'è qualcosa di confuso in tutto questo. Molto noioso, ahimè.
  20. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 16 luglio 2022 02: 17
    -2
    L'articolo è una stronzata! Nessuna nave straniera può arrivare a Odessa senza passare attraverso l'ispezione dei tribunali militari russi. Tutto! E perché i turchi dovrebbero sgomberare i porti di Odessa? Un mucchio di incongruenze! E in generale, cosa c'entrano Kaliningrad e la Transnistria? Un po' di fango! Una spiegazione: l'autore vuole solo che sia così. In effetti, non è affatto così!
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 16 luglio 2022 14: 38
      0
      "Navi militari della Russia" ... Bene, in realtà scrivono: una nave, se "è militare". In secondo luogo, è già stato raggiunto un accordo sul fatto che non saranno le navi russe a essere controllate, ma le navi... della Turchia con "rappresentanti dell'ONU", ovvero: un paese della NATO con gli americani presi di mira dall'ONU. È tutto. occhiolino
      PS: Sono sempre stato sbalordito e continuo a stupirmi dei "ciarlatani-applausi", non approfondiscono mai l'essenza della questione e vivono solo con le loro idee su qualcosa, attinte da non so nemmeno dove.... forse dalla propaganda? ... "Primo canale"? "Canale stellare"? richiesta