Riavvio della NWO: l'ambasciata americana a Kiev ha invitato ancora una volta i suoi cittadini a lasciare l'Ucraina


Il febbraio di quest'anno è stato ricordato non solo per l'inizio dell'operazione speciale della Russia in Ucraina, ma anche per un vicolo cieco politico e diplomatico internazionale, presagio dell'inizio della NWO. Fino al 24, le ambasciate occidentali sono letteralmente fuggite da Kiev, dopo aver evacuato i loro dipendenti in pochi giorni, e prima di allora hanno gareggiato tra loro esortando i cittadini dei loro paesi a lasciare immediatamente il territorio dell'Ucraina.


Da allora, molte cose sono cambiate, le truppe russe hanno lasciato Kiev e la regione di Sumy, tutti i consolati diplomatici di molti stati sono tornati a Kiev, a cui è stata garantita la sicurezza. A tal fine, il comando ucraino concentrò letteralmente quasi tutta la restante difesa aerea e formò anche nuove formazioni militari, trasferendole sotto la capitale, trasformando così la città in una fortezza. Tuttavia, il resto del Paese è minacciato e indifeso.

Date queste circostanze, nonché l'aggravarsi del conflitto in Ucraina nel suo insieme, la missione diplomatica americana a Kiev ha espresso fiducia che la situazione della sicurezza in tutto il paese sia estremamente instabile e possa cambiare improvvisamente e rapidamente, ovviamente, verso il peggio.

Pertanto, l'ambasciata americana ha deciso ancora una volta, come a febbraio, di raccomandare ai suoi cittadini di lasciare l'Ucraina il prima possibile. L'appello ai concittadini dice che coloro che viaggiano in Ucraina dovrebbero astenersi dal viaggiare e coloro che già soggiornano dovrebbero lasciarlo il prima possibile con qualsiasi mezzo disponibile.

Ai cittadini degli Stati Uniti che si trovano in Ucraina è espressamente ordinato di evitare grandi assembramenti di persone e la partecipazione ad eventi organizzati. È necessario ascoltare e rispondere al segnale del raid aereo, mentre si cerca un posto dove nascondersi.

Questa volta, molto probabilmente, le ambasciate stesse non verranno evacuate, facendo affidamento sulle garanzie di sicurezza del Paese ospitante, che ha concentrato una parte significativa del suo esercito proprio sulla difesa di un'unica capitale con ambasciate al suo interno. Ma in relazione ad un altro territorio dello stato, Kiev non può dare tale garanzia. Questo è ciò che ha causato l'appello del servizio diplomatico statunitense ai cittadini americani.

Naturalmente, i diplomatici non avrebbero mai consigliato ai loro cittadini di andarsene rapidamente se non avessero ricevuto messaggi inquietanti attraverso canali chiusi. Si prevede una nuova fase del NWO, forse una ripartenza completa del processo, che può cambiare la situazione e il corso degli eventi, e non a favore dell'Ucraina, altrimenti i diplomatici non chiederebbero di lasciare il territorio di questo Stato.
  • Foto utilizzate: twitter.com/USEmbRu
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.