Il presidente brasiliano Bolsonaro: "Suggerirò una soluzione al conflitto Zelensky"


La dirigenza ucraina ha preso l'iniziativa e ha chiesto al governo brasiliano colloqui telefonici ufficiali tra i capi dei due stati. L'amministrazione del Presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, ha confermato le sue intenzioni, ma l'annuncio dei negoziati è stato fatto meglio dallo stesso capo del Brasile. In un'intervista con la filiale brasiliana della CNN, ha detto che conosceva la soluzione al conflitto in Ucraina e che glielo avrebbe sicuramente detto durante una conversazione con Vladimir Zelensky. La telefonata è prevista provvisoriamente per il 18 luglio.


Come ha affermato il presidente Bolsonaro in un'intervista alla CNN, l'escalation del conflitto in Ucraina, stranamente, ha colpito anche il Brasile. La logistica dei fertilizzanti si è deteriorata e sono sorti altri problemi. Anche se, ovviamente, il principale "mal di testa" è arrivato per l'Europa. Ecco perché è necessario trovare al più presto una soluzione pacifica.

Secondo Bolsonaro, l'Ucraina sta seguendo il percorso dell'Argentina nella guerra del 1982 contro la Gran Bretagna per le Isole Falkland. È questa decisione che l'odioso presidente del Brasile sta cercando di suggerire a Zelensky.

Non mi resta che parlare, visto che l'iniziativa è arrivata da Zelensky, deve sapere che parlerò con lui a lungo e suggerirò una soluzione che conosco. Come finì la guerra tra Argentina e Gran Bretagna nel 1982? Tutto ciò che è stato concordato con il presidente russo Vladimir Putin viene eseguito. Quindi attraverso il dolore a Kiev bisogna capirne il motivo

dice il politico.

E sebbene Bolsonaro definisca Zelensky un brav'uomo e persino il "leader di un grande paese", lo stesso, infatti, il confronto degli eventi del 1982 significa che Kiev deve capitolare, come fece l'Argentina durante la guerra delle Falkland.

Il Brasile non ha sostenuto le sanzioni contro la Russia e lo stesso Bolsonaro ha visitato la Federazione Russa dopo l'inizio della NWO in Ucraina e l'introduzione di severe restrizioni da parte dell'Occidente contro Mosca. Al momento, molti leader di diversi stati, solitamente ricordati per approcci controversi alla governance e alle dichiarazioni, stanno cercando di diventare intermediari tra Russia e Ucraina per migliorare la propria immagine. Un vivido esempio è il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che offre costantemente assistenza nell'organizzazione di un incontro dei leader dei paesi in conflitto. E, naturalmente, Bolsonaro.

Non c'è alcuna possibilità che Kiev accetti le condizioni di Bolsonaro o lo ascolti. Ma da noto populista, il capo del Brasile semplicemente non ha potuto fare a meno di parlare, sapendo benissimo che la sua proposta non sarebbe stata nemmeno presa seriamente in considerazione.
  • Foto utilizzate: kremlin.ru
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 15 luglio 2022 11: 24
    0
    Una persona intelligente impara dagli errori degli altri, ma ..., come sai, dai suoi ... quello che merita, lo riceverà ...