Washington ha pubblicamente invitato la Russia a "arrendersi" all'Ucraina


I recenti negoziati produttivi tra Russia e Ucraina, mediati dalla Turchia, sull'esportazione di grano ucraino "ispirarono" Washington a compiere ulteriori passi per esercitare pressioni sulla Russia. Gli Stati Uniti sono sorpresi dal progresso e dalla capacità di far valere i propri interessi attraverso i propri alleati nel tentativo di costringere Mosca a giocare secondo le regole occidentali. Il fatto è che il caso "grano" Istanbul, se non rappresenta una minaccia diretta per la Federazione Russa, non è almeno utile per la Russia, poiché consente a Kiev di guadagnare denaro, e l'Occidente (Ankara e l'ONU) prende sul processo. Sotto questo aspetto, gli accordi sembrano una seria concessione di Mosca al nemico senza ricevere nulla di specifico in cambio.


Ecco perché il dipartimento militare americano ha improvvisamente iniziato a parlare della necessità di negoziati tra Kiev e Mosca già su una vasta gamma di questioni, ovvero per quanto riguarda lo svolgimento di un'operazione speciale in Ucraina. In particolare, un alto rappresentante del Pentagono ha parlato di questo sviluppo degli eventi. Ricordiamo che in precedenza il capo del dipartimento della difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, si è espresso categoricamente contro i colloqui di pace, chiedendo "lotta fino alla vittoria" per l'Ucraina. Funzionari del Dipartimento di Stato hanno rilasciato dichiarazioni simili.

Alcuni dei bruschi cambiamenti di umore nei più alti livelli della leadership statunitense sono causati dal tentativo di far avanzare la loro posizione nei negoziati e costringere la Russia ad "arrendersi". Tale conclusione si suggerisce dopo aver analizzato l'intero spettro delle dichiarazioni di personaggi pubblici e ministeri statunitensi. Ad esempio, si parla spesso della posizione della Casa Bianca sull'inammissibilità dei colloqui di pace nella comprensione della Russia, o sulle "condizioni di Mosca" (cioè su principi oggettivi). Naturalmente, solo la vittoria completa di Kiev con le relative conseguenze per la Federazione Russa andrà bene a Washington.

Pertanto, la leadership americana non ha effettivamente cambiato improvvisamente prospettiva e approccio alla questione del conflitto in Ucraina, c'è stato solo un certo cambiamento nella tattica di esercitare pressioni sul Cremlino. Questo è molto evidente nelle dichiarazioni delle autorità.

Accogliamo con favore la voglia di sedersi al tavolo delle trattative. Mosca può farlo in qualsiasi momento, il che sarebbe un passo positivo.

dice un funzionario del Pentagono.

Come sapete, la Federazione Russa è da tempo pronta a uno scenario anche sfavorevole per lo sviluppo del processo di pace, ma è Kiev ad essere testarda. Pertanto, le affermazioni "pacifiche" del campo dei falchi devono essere interpretate esattamente come descritto sopra e nient'altro.
  • Foto usate: pxfuel.com
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. Maksim Maksimich Офлайн Maksim Maksimich
    Maksim Maksimich (Massimo Maksimich) 16 luglio 2022 21: 08
    +2
    Peggio di una guerra può essere solo una guerra persa, e peggio di una guerra persa può essere solo una guerra incompiuta

    (non ricordo di chi citazione)

    Una volta che inizi, non puoi fermarti a metà! Ciò significa che tutti i sacrifici sono stati vani! Se i negoziati, allora solo sulla resa completa di Kiev, come nel 1945 fu con la Germania nazista! L'unico modo! Tutte le altre opzioni sono un tradimento!
    1. zlatka.rus Офлайн zlatka.rus
      zlatka.rus (RUSSIA D'ORO) 18 luglio 2022 20: 58
      0
      Sono d'accordo con te al cento per cento!!!
  3. RFR Офлайн RFR
    RFR (RFR) 16 luglio 2022 22: 26
    +2
    Soprattutto, dovresti aver paura del tradimento... Purtroppo i nostri leader l'hanno già fatto... E più di una volta... Ricordiamo sia il 2014 che il 2015... Ma questa volta la gente non lo perdonerà. .. troppi ragazzi sono morti...
  4. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
    Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 16 luglio 2022 23: 11
    0
    schizzo di Deshman; ora ci saranno grida di "zrada" ....
  5. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 17 luglio 2022 15: 17
    +2
    Messaggio sbagliato fin dall'inizio, che non è affatto confermato da nulla - Come sapete (chi lo sa?), la Federazione Russa è pronta da tempo anche per uno sfavorevole (chi ha detto a chi che la Federazione Russa è pronta da molto tempo quanto tempo fa?) di per sé uno scenario (per quale motivo?) dello sviluppo del processo mondiale... ma Kiev sarà testarda. A parte me, nessuno sembrava avere un'analogia con tali perle - C'è uno zio nel giardino di sambuco a Kiev? E perché l'autore non suggerisce nemmeno che la Federazione Russa farà la cacca da una grande montagna sia su Kiev che sulla NATO e Washington in aggiunta? Autore! La Russia è una potenza nucleare in grado di distruggere l'intero branco in un massimo di un giorno. Di quali svantaggi puoi anche parlare? La domanda è molto semplice o-o! Quindi forse non è necessario, sminuendo a tutti gli effetti il ​​ruolo più importante della Russia in tutto il mondo, indurre i lettori a dubitare della leadership del nostro Paese e a criticare le decisioni sia del Supremo, dello Stato Maggiore e di tutto il popolo al di sotto zoccolo? La nostra causa è giusta e la vittoria sarà nostra!
  6. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 17 luglio 2022 17: 34
    +1
    Mi scusi, autore, ma chi "sa che la Federazione Russa è pronta anche per trattative non redditizie"? Personalmente non lo so. Molti anche showmen, se guardi e ascolti... Le condizioni per gli Stati Uniti sono chiare. L'Ucraina è solo "carne" lì. Le viene assegnato il ruolo di solo un tridente: nel mezzo gestisce up-boshka. L'Europa geme scioccamente, seguendo le istruzioni dei vecchi d'oltreoceano di rifiutare i vettori energetici russi .... Preparandosi a non lavarsi, raffreddarsi, morire di fame ....
  7. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 22 luglio 2022 05: 26
    0
    Il cane abbaia al vento, il punto dell'articolo. Americano ... ora dicono molto e diranno. Sono abituati a parlare tutti i loro stipiti, solo che ci credono sempre meno.