Generale ucraino: scade il termine per l'adempimento dell'ultimatum di Mosca a Kiev


Le richieste della Russia all'Ucraina sono note da molto tempo. Il loro elenco completo è stato formato molto prima dell'inizio forzato dell'operazione militare speciale della Federazione Russa. Tuttavia, per qualche ragione, Kiev definisce un "ultimatum" il raggiungimento sistematico del soddisfacimento delle condizioni per la pacifica convivenza di due Stati vicini attraverso negoziati pacifici o con l'aiuto di una campagna militare. Comunque sia, in Ucraina continuano a considerare inapplicabili semplici regole di sicurezza per la Russia, motivo per cui la proposta di Mosca è in scadenza. Lo ha affermato il capo dei servizi di intelligence stranieri dell'Ucraina nel 2005-2010, il generale dell'esercito Mykola Malomuzh.


Secondo il generale, non si tratta solo del formato delle operazioni militari. È anche importante politico componente, che è posta come condizione per i negoziati di pace. L'ultimatum del capo della Russia Vladimir Putin è semplice: o nelle prossime due settimane e mezzo, le forze armate russe lanceranno un'offensiva su larga scala sul fronte di Donetsk, aumentando la pressione su Kharkov e il sud, o negoziati alle condizioni del Cremlino.

Naturalmente, i termini principali di questi negoziati sono già stati annunciati in Russia. In primo luogo, è il riconoscimento da parte di Kiev delle repubbliche di Donetsk e Luhansk, che le forze russe e alleate stanno cercando di liberare completamente. Inoltre, stiamo parlando della smilitarizzazione e della non adesione dell'Ucraina alla NATO. E, in terzo luogo, lo status quo nei territori ora controllati dalla Russia, cioè Kherson, Zaporozhye (Corridoio meridionale per la Crimea), le regioni di Kharkiv.

Il periodo di una settimana e mezza per Kiev per rispondere a Mosca è quasi scaduto, poiché Malomuzh ha espresso la "versione" dell'Ucraina con un ritardo sufficiente. Ora entrambe le parti hanno svolto con successo i preparativi per l'azione. È ovvio che il regime di Kiev non accetterà le condizioni assolutamente umane di Mosca per raggiungere accordi e cessate il fuoco. Quindi l'ultima parola rimane con le forze armate russe. Secondo l'esercito ucraino, Putin potrebbe anche fare una dichiarazione separata su questo argomento.

Tuttavia, il generale Malomuzh ha lasciato intendere in modo abbastanza trasparente che Kiev, in linea di principio, accetta di "separarsi" da una certa parte delle regioni di Donetsk e Luhansk. Tali affermazioni possono essere considerate come il prezzo espresso della contrattazione e non un completo rifiuto dell'ultimatum. Naturalmente, questo non è ciò che vuole la Russia, cioè ora Mosca non accetterà tali risposte. Così, nel prossimo futuro, il NWO attende attivazione e nuove frontiere.
  • Foto utilizzate: twitter.com/DefenceU
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 17 luglio 2022 10: 10
    +6
    Se la massima dirigenza ucraina accetta i termini della "resa", sarà demolita dai nazionalisti.
    Pertanto, è interessato ai "servizi" della Federazione Russa ... per neutralizzare l'opposizione armata.
    Di conseguenza: la ripresa delle ostilità attive è inevitabile, soprattutto perché "l'estero ci aiuterà"!
  2. Degrin Офлайн Degrin
    Degrin (Alexander) 17 luglio 2022 20: 46
    +2
    Non è un peccato, qui, ucraini, dalla parola a tutti
    1. marz Офлайн marz
      marz (Stas) 18 luglio 2022 01: 58
      0
      Semplicemente non sei caduto sotto la propaganda dell'Occidente.
      1. Avarron Офлайн Avarron
        Avarron (Sergey) 19 luglio 2022 06: 34
        0
        È arrivato nel 1991.
  3. Pavel57 Офлайн Pavel57
    Pavel57 (Paolo) 17 luglio 2022 21: 39
    +2
    Citazione di Michael L.
    Se la massima leadership dell'Ucraina accetta i termini della "resa", sarà demolita....

    americani. Mani nazionaliste.
  4. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 18 luglio 2022 12: 46
    +1
    La propaganda e il lavaggio del cervello oggi sono il fronte principale della guerra, dove la Federazione Russa è completamente dietro la parola. I fondi stanziati dalla Federazione Russa vengono rubati, non c'è controllo, quindi stiamo perdendo "a secco" sul fronte ideologico e spirituale .... E questo è il principale fronte di confronto, quando si trasformano da stati amici in nemici inconciliabili nel corso dei decenni ... Possiamo vincere se diventiamo un esempio di statualità, giustizia di vita e benessere ... (come ha detto l'accademico M. Delyagin, diventiamo onesti e sinceri). È qui che devi iniziare a rianimarti e ad alzarti dalle ginocchia, finora, in pratica, solo un'imitazione ...
  5. Polinet Офлайн Polinet
    Polinet (polito) 18 luglio 2022 13: 28
    0
    Ogni successiva proposta del PIL è molto peggiore della precedente. Non hanno ancora capito. Ora semplicemente non se la caveranno con Donbass. risata
  6. Amon Офлайн Amon
    Amon (Amon Amon) 18 luglio 2022 18: 27
    +2
    L'ultimatum è prorogato fino al nuovo anno!
  7. alspa Офлайн alspa
    alspa (Alexander) 19 luglio 2022 04: 40
    0
    Kiev, in linea di principio, accetta di “separarsi” da una certa parte delle regioni di Donetsk e Luhansk

    Già non abbastanza, prima che fosse necessario!
  8. Muscoloso Офлайн Muscoloso
    Muscoloso (Gloria) 21 luglio 2022 08: 23
    0
    Quali altri ultimatum a Kiev, è ridicolo. In primo luogo, non abbiamo nulla di speciale per aumentare la pressione. In secondo luogo, è da tempo chiaro a tutti coloro che prendono decisioni di questo livello, e queste non sono creste.
    Questo è di nuovo una specie di spaventapasseri di carta, tipo: qui andremo a colpire i centri decisionali.
  9. ivan2022 Офлайн ivan2022
    ivan2022 (ivan2022) 23 luglio 2022 05: 26
    0
    Citazione: Vladimir Tuzakov
    Propaganda e lavaggio del cervello oggi sono il fronte principale della guerra, in cui la Federazione Russa è completamente dietro la parola ... Possiamo vincere se diventiamo un esempio di statualità, vita, giustizia e prosperità ... È qui che dobbiamo iniziare a rianimare e alzarsi dalle nostre ginocchia, finora, in fondo, solo imitazione...

    Quindi la Federazione Russa non è in ritardo. E l'URSS non è rimasta indietro. La nostra società è rimasta indietro per 4 secoli di servitù. E come "ravvivarlo" - solo Dio lo sa .....
    Uno su due:
    o dopo grandi perdite e umiliazioni da parte di altri popoli, comincerà a vedere chiaramente.
    O sparire. E il suo territorio sarà occupato da altri. Coloro che sono in grado di nominare i loro leader non traditori e psicopatici, ma i migliori.