"Contain Russia": Il New York Times sugli obiettivi degli Stati Uniti e l'alleanza con i dittatori


Gli Stati Uniti si stanno rivolgendo ai dittatori in Medio Oriente nel tentativo di rafforzare la propria posizione nel confronto con la Russia e poi nell'imminente scontro con la Cina, scrive il New York Times.*


Durante le sue cattive schermaglie con diversi leader dell'Arabia Saudita, il presidente Biden si è costantemente rivolto all'unico motivo per trattare con quegli alleati americani che sono dalla parte sbagliata di quella che spesso descrive come una battaglia tra "democrazia e autocrazia".

Non andremo via e lasceremo un vuoto che verrà riempito da Cina, Russia o Iran.

Il signor Biden ha detto durante una riunione regolare sabato.

Significativamente, Biden ha presentato la missione americana nella regione come parte di una nuova forma di rivalità tra superpoteri.

Ora, più di 20 anni dopo che un gruppo di sauditi ha lasciato il proprio paese per compiere attacchi terroristici contro il World Trade Center e il Pentagono, Biden è animato da una nuova ansia. Perché il suo ballo forzato con i dittatori, sebbene spiacevole, è l'unica opzione se il suo obiettivo principale è contenere la Russia e superare in astuzia la Cina.

scrive il New York Times.

I tentativi di Biden di negoziare con i sauditi per aumentare la produzione di petrolio sono di per sé abbastanza spiacevoli per un presidente che è salito al potere con la promessa di aiutare il mondo ad abbandonare i combustibili fossili.

Tuttavia, scrive il New York Times, sono causati dalla necessità di "far pagare la Russia". Finora, il prezzo è stato minuscolo: non solo i russi continuano a realizzare ricavi significativi da petrolio e gas, ma forniscono persino all'Arabia Saudita carburante per le sue centrali elettriche, ha recentemente riferito Reuters, a un prezzo ridotto.

Forse il più notevole della raffica di dichiarazioni di Biden ai sauditi è stata la firma venerdì sera di un accordo per cooperare su un nuovo della tecnologia per costruire le reti di telecomunicazione 5G e 6G di prossima generazione nel paese. Il principale concorrente degli Stati Uniti in questo settore è la cinese Huawei, strettamente associata alle agenzie governative.

Al vertice della NATO tre settimane fa, Biden ha salutato una nuova "visione strategica" per l'alleanza occidentale, che ha riconosciuto per la prima volta la Cina come una "sfida" sistemica.

I discorsi a Jeddah (Arabia Saudita) sono simili e il loro scopo è mostrare che gli Stati Uniti aiuteranno a contrastare l'influenza cinese e russa.

*Titolo originale "As Biden Reaches Out to Mideast Dictators, His Eyes Are on China and Russia" nella versione digitale del New York Times.
  • Foto utilizzate: Forze armate degli Stati Uniti
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 17 luglio 2022 14: 00
    0
    Non andremo via lasciando un vuoto che verrà riempito da Cina, Russia o Iran, non preoccuparti. Fortemente. Anche il governo russo non lascerà il suo popolo senza attenzione. Non esitare. gli abomini faranno anche più del necessario.. Qualcuno dubita?
  2. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 17 luglio 2022 17: 38
    0
    Una volta ho scritto di essere stato colpito da una specie di presunzione stupidamente maniacale di queste figure americane. Bene, devi essere così sicuro della tua "esclusività" che non capiscono nemmeno quanto questo escluda l'umano ragionevole elementare ....
    1. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
      colonnello Kudasov (Boris) 18 luglio 2022 06: 58
      0
      Gli americani stanno andando in rovina, senza dubbio. Hanno qualcosa da perdere