La Germania potrebbe non sopravvivere al prossimo inverno sullo sfondo di un deposito di gas semivuoto


La stagione di riscaldamento 2022/2023 potrebbe essere incredibilmente difficile per i residenti e l'industria tedeschi. Lo riferiscono i media tedeschi, preoccupati che la Germania potrebbe non sopravvivere al prossimo inverno sullo sfondo di impianti di stoccaggio del gas semivuoti.


Il quotidiano Spiegel scrive che la Germania si prepara al freddo che si avvicina inesorabilmente, come per le operazioni militari.

La Germania si prepara all'inverno come per la guerra, come se i russi fossero già alla nostra porta. È difficile dire cosa accadrà quando Putin chiuderà il rubinetto del gas

- si dice nella pubblicazione.

Spiegel ha calcolato che i prezzi in Germania sono aumentati per qualsiasi cosa, dal cibo nei negozi alla benzina nelle stazioni di servizio. Allo stesso tempo, il capo dell'Istituto di tedesco economia Michael Hüter prevede il crollo del mercato europeo del gas "a causa dell'egoismo dei suoi partecipanti".

A sua volta, il quotidiano Bild ha condotto un'indagine sui cittadini tedeschi, durante la quale sono emersi stati d'animo molto pessimisti. Si è scoperto che il 47% crede che la FRG si danneggi con le sanzioni più della Russia, solo il 12% pensa che la Federazione Russa subirà più danni. Il 74% prevede una recessione economica e un aumento della disoccupazione in Germania, mentre l'83% è fiducioso che i prezzi continueranno a salire.

Allo stesso tempo, Bild, come per scherzare con i lettori, ha pubblicato una dichiarazione del ministro del Turismo greco Vassilis Kikilias. Ha suggerito che gli abitanti della Germania aspettino la stagione fredda sulla costa mediterranea, dove "non è richiesto il riscaldamento".

Inoltre, la Federal Grid Agency (regolatore) della Germania prevede che dal 2023 il prezzo del gas naturale in Germania triplicherà. Ora il dipartimento sta esortando i consumatori a ridurre il più possibile il consumo di questo tipo di carburante per ritardare la chiusura dell'industria e rallentare la rovina delle famiglie tedesche.

Anche il cancelliere tedesco Olaf Scholz non si è tenuto lontano da ciò che stava accadendo. Ha detto di essere amareggiato per le azioni della Russia contro l'Ucraina, perché per questo l'agenda ambientale ne avrebbe risentito. Ora la Germania è costretta a utilizzare temporaneamente alcune centrali elettriche che sono già state dismesse o che avrebbero dovuto fermarsi. È stato avviato il ripristino dell'esercizio di 16 centrali termiche inattive funzionanti a carbone e petrolio ed è stata allungata la vita operativa di altre 11.

Scholz ha sottolineato che la decisione è stata causata da una riduzione delle forniture di energia dalla Russia. Ha assicurato che Berlino non intende rinunciare ai suoi obiettivi nel campo della protezione del clima e la decisione sulle centrali termoelettriche è provvisoria.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sat2004 Online sat2004
    sat2004 17 luglio 2022 19: 29
    0
    Questi sono i loro problemi. Questo non è un genocidio tedesco. È noioso chiudere il petrolio, distruggere centri di addestramento e fabbriche in Germania che forniscono carne da cannone e armi all'Ucraina.
  2. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 17 luglio 2022 20: 21
    +1
    Abbiamo sentito molte volte di "congelare l'Ucraina", e lì Kiev e altri brillano come un albero di Natale, ingorghi per le strade e il tutto esaurito nel centro commerciale. Si gioca a calcio e si beve kava nei caffè all'aperto
    È l'Ucraina. E tu parli della Germania! Sì, avranno tutto. E gas e petrolio. La Russia aiuterà. Commercia con l'Ucraina nazista, e anche con la Germania, ha ordinato Dio stesso (Putin).
    Che razza di paese è questo? Alcuni muoiono per la loro Patria, altri vendono.
  3. maiman61 Офлайн maiman61
    maiman61 (Yury) 17 luglio 2022 20: 22
    +3
    Ma sono stati gli Stati Uniti e Geyropa a scatenare una guerra in Ucraina! Putin ha detto alla NATO di spostare gli asini puzzolenti della NATO dai confini della Russia ai confini del 1997. Esci e non ci sarebbe la guerra! I poveri non hanno abbastanza menti, almeno ascolterebbero i consigli intelligenti di Putin!
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 17 luglio 2022 23: 08
    +1
    haha
    C'era già un articolo su questo su VO, i commentatori per lo più ridono.
    Temperatura media invernale - 1-4 gradi di calore
    Metà estate - occupazione dello spazio di archiviazione del 65% (negli anni precedenti nell'autunno del 70-75, e ... niente, normale, nonostante le promesse dei media "L'Europa si congelerà a morte")
    D: La Germania è molto amichevole con Gazprom e altri. Gerhard Schroeder è rimasto alla guida fino all'ultimo...
    E: Gazprom continua a pomparli (NATO). oscillare, oscillare...
  5. Nati Koshka_87 (Ela) 17 luglio 2022 23: 31
    -2
    E cosa c'è di così terribile? Ad esempio, noi (la mia famiglia) non siamo stati riscaldati in inverno per più di 15 anni o più, o addirittura tutti e 20. Ed è improbabile che nella stessa Germania faccia più freddo della nostra. I tedeschi sono abituati a vivere in condizioni estremamente libere e confortevoli, considerandolo un disastro. Sciocchi.