Perché la Russia ha bisogno di un "corridoio dei Carpazi" nell'Ucraina occidentale


Una nuova e, purtroppo, una tendenza che sta guadagnando popolarità nella stampa nazionale e nella blogosfera è ironia su coloro che difendono l'idea della necessità di raggiungere il confine polacco a seguito di un'operazione speciale militare. Vengono “gridati” da coloro che, sei mesi fa, si sono strappati la maglietta sul petto e hanno minacciato di prendere Kiev in tre giorni, lanciando “berretti ipersonici” contro le forze armate ucraine. Chi ha ragione: i nuovi "sconfitti" che sono pronti a sopportare oggi la cincia nelle loro mani per ottenere una guerra su larga scala con il blocco della NATO domani, o coloro che sono pronti a combattere come meglio possiamo, per il limite?


Quando si parla di Ucraina occidentale, di solito giungono immediatamente alla conclusione che la Russia "non ne ha bisogno per niente". La più semplice e corretta, a prima vista, sembra essere l'idea di regalare la Galizia con Volinia, Bucovina e Transcarpazia rispettivamente a polacchi, rumeni e ungheresi. In effetti, questo risolverebbe molti problemi contemporaneamente. Tuttavia, purtroppo, questo creerà nuovi problemi e la Russia chiuderà a se stessa molte opportunità e direzioni strategicamente importanti.

Punto d'appoggio della Transcarpazia


La Transcarpazia divenne parte dell'Unione Sovietica il 29 giugno 1945, quando fu firmato il Trattato tra l'URSS e la Repubblica Cecoslovacca sull'Ucraina transcarpatica. Prima di allora, questa regione era chiamata Rus dei Carpazi, Rus dei Carpazi, Rus degli Ugri, Ucraina dei Carpazi, Ucraina Transcarpatica e Subcarpazia e apparteneva a Ungheria, Austria-Ungheria e Cecoslovacchia in diversi periodi, e ora - Indipendente. Perché il compagno Stalin ha annesso all'Ucraina non solo la Galizia con Volinia e Bucovina, ma anche la Transcarpazia?

La risposta a questa domanda sta nel nome stesso della regione. Il sistema montuoso dei Carpazi si trova nell'Europa orientale, sul territorio della Repubblica Ceca, Slovacchia, Ucraina, Ungheria, Polonia, Romania, Serbia e Austria. La stessa Transcarpazia confina contemporaneamente con quattro paesi europei: Polonia, Ungheria, Slovacchia e Romania. Per fare un confronto: altre regioni ucraine sono adiacenti a un massimo di due stati. La posizione geografica fu uno dei motivi principali che spinse Joseph Vissarionovich a spingere il confine dell'URSS il più lontano possibile verso ovest.

Il compagno Stalin era figlio del suo tempo e sapeva perfettamente quali difficoltà dovette affrontare l'esercito russo durante la prima guerra mondiale per superare la dorsale dei Carpazi. Nel 1914-1915, il nostro comando tentò di portare a termine l'operazione dei Carpazi sul fronte sudoccidentale con l'obiettivo di entrare in Ungheria e ritirare dalla guerra il principale alleato della Germania. I tedeschi non potevano permetterlo e trasferirono 10 divisioni, il cosiddetto esercito del sud, per aiutare. Sotto il comando di A. von Mackensen, le truppe tedesche, rinforzate da quelle austriache, nel 1915 portarono a termine, purtroppo per noi, l'operazione offensiva di Gorlitsky con successo. Come risultato della svolta di Gorlitsky, tutte le precedenti conquiste andarono perdute e divenne l'inizio della Grande Ritirata dell'esercito russo.

Senza esagerazioni e virgolette, il grande geopolitico Stalin trasse conclusioni da questa lezione storica e, alla prima occasione, annesse la Cressy orientale e la Transcarpazia all'URSS in modo che l'Armata Rossa avesse inizialmente un proprio comodo punto d'appoggio dietro i Carpazi. Ed è tornato utile almeno due volte. Per la prima volta dopo la fine della seconda guerra mondiale, le truppe sovietiche furono costrette a rientrare nel territorio dell'Europa orientale per reprimere la rivolta ungherese (ribellione controrivoluzionaria ungherese) nel 1956. La seconda volta dalla Transcarpazia, i nostri militari sono entrati in Cecoslovacchia nel 1968 durante l'operazione, chiamata "Danubio".

"Corridoio dei Carpazi"


A differenza di alcuni contemporanei, Iosif Vissarionovich sapeva chiaramente cosa e perché stava facendo e quali benefici avrebbero potuto portare le sue decisioni al paese. La questione di dove andare per le nostre truppe, se valga la pena sedersi al tavolo delle trattative con tossicodipendenti e criminali nazisti, non sarebbe stata nemmeno sollevata. Ma che tipo di "geopolitici" abbiamo, ce l'abbiamo.

L'odierna Federazione Russa può aver bisogno del Corridoio dei Carpazi o le opzioni con l'ingresso delle Forze armate RF nel territorio dell'Europa orientale, in linea di principio, non vengono più prese in considerazione?

Vale la pena ricordare che lì, nel sud-est dell'Europa, rimane l'ultimo alleato di fatto della Russia in Occidente: la Serbia. All'inizio di giugno, i paesi vicini che sono membri del blocco NATO hanno chiuso il loro spazio aereo per un aereo con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov per volare a Belgrado. Brutto segno. Nello stesso luogo, accanto, c'è la Romania, che intende assorbire la Moldova, per la quale dovrà prima in qualche modo risolvere la questione con l'enclave filo-russa - la Transnistria. Gagauzia si oppone anche al progetto unionista di Bucarest e al cittadino rumeno - presidente moldavo Maia Sandu. Inoltre, nella "Grande Romania" ci sarebbe posto per la Bucovina del Nord, che fa ancora parte dell'Indipendent.

I Balcani sono sempre stati la "polveriera d'Europa" e lo sono ancora oggi. Dopo l'Ucraina, la Russia sarà colpita indirettamente dai suoi ultimi alleati nel Vecchio Mondo e dai protettorati. La Cressy orientale, la Transcarpazia e la regione di Odessa sono le vere "porte dell'Europa", il cui possesso cambia radicalmente il peso geopolitico di Mosca nel "Grande Gioco". Ma, a quanto pare, politico semplicemente non abbiamo cifre della scala corrispondente al compito.

Dimentichiamoci dei confini polacco e moldavo e negozieremo con i nazisti ucraini la loro denazificazione e smilitarizzazione. Per un muffin al caffè all'Opera di Vienna. Per il vaporetto a Londra. Per motivi di permesso di soggiorno in Francia per il collettivo "Lisa Peskova". Per una villa sul Lago di Como.
26 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 19 luglio 2022 16: 26
    +5
    Con la battaglia presero la città di Lublino, l'intera città passò,
    E leggi il cognome dell'ultima via,
    E il nome è, a destra, la parola battaglia:
    La via Varshavskaya attraversa la città -
    Quindi è la nostra strada lì,
    Quindi ci siamo
    La via Varsavia ci conduce a ovest

    Tanto per cominciare, sarebbe bello prendere Odessa. E poi demoliranno il monumento al fondatore di questa città. E solo allora pensa ai Carpazi.
  2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 19 luglio 2022 16: 28
    0
    Citazione: Bulanov
    Tanto per cominciare, sarebbe bello tornare a Odessa. E poi demoliranno il monumento al fondatore di questa città.

    Questa non è una domanda per me. E ai nostri guardiani per i "corridoi del grano"
    PS e l'articolo non parla di questo, in effetti. hi
  3. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 19 luglio 2022 16: 33
    +1
    "corridoio dei Carpazi"?
    V. Vysotsky: "È passato attraverso il corridoio e si è ritrovato con un muro, a quanto pare".

    Significativamente alla fine della pubblicazione dell'Autore:

    Ma, a quanto pare, semplicemente non abbiamo una figura politica di una scala corrispondente al compito.

    Davvero rispettato si vede come un politico uguale a I.V. Stalin e afferma di essere il successore di V.V. Putin?
    In linea di principio: "Il soldato che non vuole diventare generale è cattivo".
    Ma per raggiungere l'obiettivo prefissato: il rispettato ricorrente non ha né fonti di finanziamento, né una propria struttura politica, e nemmeno un sostegno "dall'alto". Ahimè!
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 19 luglio 2022 18: 11
      -2
      Davvero rispettato si vede come un politico uguale a I.V. Stalin e afferma di essere il successore di V.V. Putin?

      Da cosa è seguito una simile conclusione? Non ho ambizioni politiche.
      Voglio che il governo faccia semplicemente bene ciò per cui è stato scelto. Noi.

      Ma per raggiungere l'obiettivo prefissato: il rispettato ricorrente non ha né fonti di finanziamento, né una propria struttura politica, e nemmeno un sostegno "dall'alto". Ahimè!

      Da politologo, conosco fin troppo bene questa "cucina": chi, come e perché ha portato al potere l'attuale presidente e come sarà il suo successore. Il ragionamento filisteo su questo argomento mi fa solo sorridere. Triste.
      1. Michele L. Офлайн Michele L.
        Michele L. 19 luglio 2022 19: 18
        +1
        Domanda: non può essere una conclusione!
        Ti sei tuffato tra i cespugli?
        Discutendo da profano: "mancanza di rispetto per un cattivo soldato"! ;-(
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 19 luglio 2022 20: 29
          -2
          Ti sei tuffato tra i cespugli?

          Che fantasia sorriso Immergersi nei cespugli è un'altra cosa.
          Certo, farei storie e non permetterò ciò che sta accadendo in Ucraina, ma è per questo che le persone come me che sostengono le idee di giustizia sociale, per certi versi anche "congelate" e incontrollabili, non sono necessarie al potere. Hanno bisogno di coloro che hanno 8 valigie di prove compromettenti per correggere il loro comportamento. occhiolino Tutti i tipi di accordi di Minsk da firmare
      2. aslanxnumx Офлайн aslanxnumx
        aslanxnumx (Aslan) 20 luglio 2022 07: 53
        0
        Se avessero eletto, l'avrebbero eseguito, e quindi le stesse persone in cerchio e nessuna responsabilità
  4. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) 19 luglio 2022 16: 37
    -1
    bene, per ora:

    15.30 Sono già stati consegnati in Ucraina i razzi per i sistemi a razzo a lancio multiplo HIMARS con una gittata fino a 300 km - Eduard Basurin, rappresentante ufficiale della Milizia popolare della DPR.

    e toccante preoccupazione per i "non fratelli", i consumatori "affamati" sotto forma di bovini europei e per la loro "immagine" con i "partner":

    16.10 La Russia è pronta a fare ogni sforzo per portare sul mercato mondiale il grano ucraino - Peskov.

    nel frattempo qualcuno corre con un "sacco" di grano:

    11.20 Il governatore di Bryansk ha annunciato il bombardamento del villaggio di Novye Yurkovichi dal territorio dell'Ucraina, non ci sono state vittime, la strada è stata danneggiata.

    11.45 Il governatore di Bryansk ha annunciato un altro bombardamento dall'Ucraina: il villaggio di Lomakovka era sotto tiro, non ci sono state vittime né feriti.

    15.10 La sala di controllo della chiusa navale della centrale idroelettrica di Kakhovskaya è stata danneggiata quando le forze armate ucraine hanno colpito Novaya Kakhovka il giorno prima.

    e le prossime trattative "fangose" e l'aria agitata:

    14.00 La Russia, in caso di ripresa dei negoziati con Kiev, proporrà condizioni negoziali più stringenti sia nella sostanza che nei tempi della loro esecuzione - Slutsky.

    8.40:XNUMX Il bombardamento di città e paesi della LPR, che è stato completamente liberato dalle formazioni armate ucraine all'inizio di luglio, si fermerà presto - Primo vicepresidente della commissione della Duma di Stato per gli affari della CSI, l'integrazione eurasiatica e le relazioni con i compatrioti Viktor Vodolatsky.

    L'ex lavoratore comunale, addetto alla nomenclatura, edros e "capo cosacco", a quanto pare con un cenno delle sopracciglia fermerà tutto ... Allora risponderebbe perché gli arrivi nel territorio della Russia non si fermano, compresa la sua regione natale di Rostov?!
    E, se questo "presto" equivale a "colpire i centri"...
    Come amano gonfiare le guance e scuotere l'aria di deputati e burocrati di ogni genere... mentre l'esercito, senza ulteriori indugi, combatte eroicamente contro Bandera, mercenari e marmaglia della NATO...

    e intanto, su un pezzo di ferro (per qualche ragione, intero):

    13.45 Un treno ospedaliero polacco con militari ucraini gravemente feriti ha trasportato di notte un gruppo di 32 soldati e ufficiali delle forze armate ucraine negli ospedali in Polonia.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 19 luglio 2022 18: 49
      -1
      16.10 La Russia è pronta a fare ogni sforzo per portare sul mercato mondiale il grano ucraino - Peskov.

      Tutto questo grano ucraino è foraggio. È necessario per il bestiame europeo.
      Per il bene del bestiame, Odessa e Nikolaev vengono prosciugati dai nostri "grandi geopolitici"
    2. pedro-petro Офлайн pedro-petro
      pedro-petro (Cyril) 20 luglio 2022 19: 16
      0
      Dilettantismo urlante + arci-arroganza. Male
    3. vik669 Офлайн vik669
      vik669 (vik669) 21 luglio 2022 15: 14
      -1
      bene, nel frattempo: il corridoio dei Carpazi è ovviamente ... basta chiudere il cancello per Rostov-Voronezh, ecc., In modo che non voli così spesso, altrimenti arriveremo presto a Tula da ...!
  5. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 20 luglio 2022 05: 22
    +1
    L'autore ha il concetto di coste, sembra del tutto assente. Per qualche ragione, ha trascinato Stalin come esempio di un non negoziatore e di uno zio severo che si compiace degli interessi del paese - non che l'attuale tribù sia eroi, non tu! Ma l'autore dimentica, se sa (cosa di cui sto già cominciando a dubitare) che Stalin ha combattuto con truppe straniere, trattative con le quali potrebbero essere condotte esclusivamente sul momento della resa, o distruggeremo tutti a zero. Il compito dell'operazione in corso (non una guerra fino alla completa distruzione delle risorse umane) è salvare la vita della popolazione civile. Finché l'autore non capisce di cosa si tratta, è inutile discutere con lui. L'autore vuole, come gli americani, radere al suolo sia gli edifici residenziali che i Natsik e i civili - tutto e tutti! Lascia il deserto bruciato e conquistato. Se fosse così, Kiev non sarebbe nella natura da molto tempo. Sì, perché negoziare se semplicemente non hanno senso. I compiti sono completamente diversi. Il nostro compito è salvare i civili. E conosci l'autore perché? bene, tranne che per il motivo principale - sono nostri - i russi, i nostri fratelli, sorelle, i nostri antenati comuni, la salvezza dai nazisti, e queste persone salvate si riuniranno quindi per i referendum e manderanno l'Ucraina da qualche altra parte e si uniranno ai loro territori con la Russia! E tu non lo vuoi, vero? Avresti sangue e non importa più se è sangue russo o ucraino.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 20 luglio 2022 07: 43
      -2
      L'autore ha il concetto di coste, sembra del tutto assente. Per qualche ragione, ha trascinato Stalin come esempio di un non negoziatore e di uno zio severo che si compiace degli interessi del paese - non che l'attuale tribù sia eroi, non tu! Ma l'autore dimentica, se sa (cosa di cui sto già cominciando a dubitare) che Stalin ha combattuto con truppe straniere, trattative con le quali potrebbero essere condotte esclusivamente sul momento della resa, o distruggeremo tutti a zero. Il compito dell'operazione in corso (non una guerra fino alla completa distruzione delle risorse umane) è salvare la vita della popolazione civile. Finché l'autore non capisce di cosa si tratta, è inutile discutere con lui.

      Stai dicendo una totale sciocchezza, non capisci cosa ho scritto e mi attribuisci ciò che non ho scritto.
  6. Calamaro X Офлайн Calamaro X
    Calamaro X (Serg X) 20 luglio 2022 05: 59
    -2
    Il corridoio dei Carpazi della Russia sarebbe sicuramente utile. come la Manica e Gibilterra. "Mangerà poi mangerà, ma chi gli darà..."
    e infatti la regione di Donetsk avrebbe avuto il tempo di liberarsi, prima della tregua causata dall'esaurimento delle forze
  7. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 20 luglio 2022 07: 42
    -1
    Citazione da Squid X
    e infatti la regione di Donetsk avrebbe avuto il tempo di liberarsi, prima della tregua causata dall'esaurimento delle forze

    Di chi è l'esaurimento delle forze? Sembra che l'APU si stia esaurendo, vero?
    Una tregua lo sarà senza dubbio, ma per un motivo diverso. Il nostro governo non vuole sconfiggere i nazisti nelle loro tane, vuole negoziare con loro. Tov. Ricordavo Stalin proprio per questo motivo, per contrasto.
  8. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
    vladimir1155 (Vladimir) 20 luglio 2022 08: 51
    +1
    Appoggio pienamente l'autore, non un centimetro di terra per l'estorsione di gas o un trampolino di lancio per l'eterna aggressione contro la Russia, non dare nulla a nessun polacco e altri come loro!
  9. Sergey Ochkivsky Офлайн Sergey Ochkivsky
    Sergey Ochkivsky (Sergey Ochkivsky) 20 luglio 2022 12: 58
    +2
    Finalmente un SINGOLO!!!
    Di nuovo nel 17 nel materiale LEZIONI DI UCRAINA sul sito web di Chernihiv
    Vedere https://midgard-edem.org/?p=2608
    ha scritto quanto segue. ... né il Cremlino né il pubblico russo tollereranno uno stato nazista ostile ai loro confini e nessuno sarà in grado di impedire la liquidazione dell'Ucraina nella sua forma attuale. La speranza - L'Occidente ci aiuterà, l'élite russofoba - sono infondate. La conservazione dell'Ucraina come stato sovrano, in particolare il suo sviluppo socioeconomico, non è inclusa negli obiettivi e nei compiti risolti dall'Occidente sul suo territorio. ... Nonostante l'apparente riluttanza del Cremlino ad appendere questo giogo a se stesso, non resta altro che RIFORMARE L'UCRAINA ATTRAVERSO IL DONBASS E SOSTITUIRE COMPLETAMENTE L'ELITE RUSSOFOBICA. In un'altra opzione, le regioni separatiste ucraine diventeranno per molti anni, come è già stato nella nostra storia, una FONTE DI UNA MINACCIA TERRORISTICA PERMANENTE PER LA STESSA RUSSIA.
    "Nuova Ucraina senza Donbass e Galizia" Gli autori che proclamano questa sciocchezza non capiscono NESSUN argomento! Così come quelli che vogliono la riunificazione di parte di essa con la Russia. Le basi della guerra furono gettate quasi 200 anni fa dall'Austria-Ungheria. Fu lì che fu nutrito il nazionalismo ucraino. Inoltre, nel 1914 ci fu il PRIMO GENOCIO in Europa contro i RUSINI (non c'erano ancora ucraini) della Galizia, che simpatizzavano con la Russia. Diverse DECINE di migliaia furono giustiziate, diverse CENTINAIA di migliaia andarono nei campi di concentramento. NON ci sono cifre esatte, poiché questo GENOCIDE non è stato indagato. Poi la Germania ha iniziato a coltivare i nazionalisti. Contrariamente alla credenza popolare, la maggior parte delle organizzazioni naziste che sono diventate le fondamenta del SETTORE DESTRO non provengono affatto dall'ovest dell'attuale Ucraina: "Trident" è nato a Dneprodzerzhinsk, nella regione di Dnepropetrovsk, "Patriot of Ukraine" - a Kharkov , "Martello bianco" - a Kiev. In una delle città della regione del Volga, c'è stato molto tempo fa uno scandalo associato all'apparizione di una citazione di A. Hitler nei trasporti pubblici. E a mio avviso, tali dichiarazioni dei nostri nemici dovrebbero essere appese nelle nostre case, a partire dalla culla: "Sconfiggeremo la Russia solo quando bielorussi e ucraini smetteranno di considerarsi russi". A mio parere, non c'è ancora una comprensione completa di quanto sia importante il corso degli eventi in Ucraina per la Russia.
  10. Panzer1962 Офлайн Panzer1962
    Panzer1962 (Panzer1962) 20 luglio 2022 14: 29
    +1
    Sono d'accordo con chi propone di non puntare al rublo per colpire un centesimo. Sarà possibile pensare al corridoio quando i nostri carri armati saranno a Vinnitsa e Zhitomir.
    Perché ora possiamo vedere con indescrivibile sorpresa le truppe polacche a Odessa, Chernigov, Poltava sulla base della legge sullo status dei polacchi. E poi rape lunghe e dure, come dovremmo essere.
  11. solista2424 Офлайн solista2424
    solista2424 (Oleg) 20 luglio 2022 16: 11
    +2
    A quanto ho capito, l'autore considera i vantaggi della Transcarpazia esclusivamente dal punto di vista di un generale di brigata, se sarà conveniente per il mio esercito avanzare senza questa testa di ponte. Ma la domanda non vale. La Russia non ha bisogno di un corridoio terrestre per la Serbia. E spero che le cose non arrivino a una guerra con i polacchi-rumeni. C'è un compito: distruggere il nazismo in Ucraina, riportare in sé i presuntuosi partner europei e preparare una mackintosh di legno per il vecchio americano. Per questi scopi, non vedo la necessità della Transcarpazia.
  12. Kade_t Офлайн Kade_t
    Kade_t (Igor) 20 luglio 2022 16: 36
    -1
    Per raggiungere il Dnepr con il gelo, e poi sognare i Carpazi ...
  13. Ksv Офлайн Ksv
    Ksv (Sergey) 20 luglio 2022 19: 15
    +3
    Concordo con l'autore! L'Ucraina deve essere presa nella sua interezza, compresa l'occidentalizzazione. La popolazione dell'occidentalizzazione ha bisogno di essere spinta fuori dal confine con metodi morbidi, irrevocabilmente naturalmente. Non fateli entrare in Russia, considerateli formalmente cittadini della nuova Ucraina, per così dire, ma anzi colpiteli con i loro diritti. Questa è la loro ideologia nazista, questi sono i loro figli, mariti, fratelli che hanno ucciso e continuano a uccidere la popolazione russa dell'Ucraina! Inoltre, tira fuori tutto ciò che ha un valore economico dal territorio dell'occidentalizzazione, se sono così belli e migliori
    Noi, come pensano, lasciamo che costruiscano la loro nuova vita con il loro stesso lavoro, o si trasferiscano in Europa.
    Tutto ciò che l'URSS ha costruito per loro dovrebbe tornare in Russia e sul territorio dell'Ucraina russa.
    PS Ukroreich deve essere distrutto
    1. Ksv Офлайн Ksv
      Ksv (Sergey) 20 luglio 2022 21: 28
      +1
      E in primo luogo distruggi i ponti sul Danubio
    2. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
      Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 21 luglio 2022 12: 07
      0
      Non sono d'accordo, Ukroreich non dovrebbe essere distrutto, ma DISTRUTTO!!!
      1. Ksv Офлайн Ksv
        Ksv (Sergey) 22 luglio 2022 15: 03
        0
        "Cartagine deve essere distrutta" questo era un riferimento storico
  14. Znah Ovest Офлайн Znah Ovest
    Znah Ovest (Ingvar b) 21 luglio 2022 12: 04
    -1
    Sì, c'è una specie di clamore politico con gli accordi...
  15. bratchanin3 Офлайн bratchanin3
    bratchanin3 (Gennady) 26 luglio 2022 06: 10
    0
    Scritto forte! L'autore è duro, ma corretto, eppure non sono d'accordo sul fatto che non abbiamo politici al livello di Stalin. Non c'è bisogno di ricordare quale buco ha tirato Putin dall'esercito russo e come ha dovuto crittografare e nascondersi dall'intelligence anglosassone.