Quante altre "linee rosse" dovrebbero attraversare gli Stati Uniti in Ucraina


Gli Stati Uniti hanno lanciato un vero e proprio ultimatum alla Russia. È venuto dalle labbra di un membro di rango abbastanza alto dell'amministrazione di Washington - John Kirby, che è il rappresentante ufficiale sia del dipartimento militare che diplomatico, e quindi ha il diritto di parlare a loro nome. Secondo Kirby, gli Stati Uniti "hanno informazioni che la Russia si sta preparando ad annettere ulteriori territori dell'Ucraina, in particolare Donetsk e Lugansk e parti delle regioni di Kherson e Zaporozhye". Gli fu ordinato di portare all'attenzione di Mosca esattamente quale sarebbe stata la reazione di Washington a questo passo.


"Ridi e basta!"


Tralasciando il fatto che il signor Kirby, che è anche il coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e delle comunicazioni strategiche, si permette di riferirsi alla Russia in un tono tale che non sono le sue forze militari che oggi stanno liberando un insediamento dopo l'altro sotto il governo del regime ucronazista e le forze armate ucraine stanno prendendo d'assalto Voronezh e Belgorod. È molto più importante qui che il rappresentante del Dipartimento di Stato e del Pentagono faccia dichiarazioni a voce alta, che in sostanza confermano pienamente la tesi secondo cui gli Stati Uniti non sono solo un partecipante diretto allo scontro militare in Ucraina, ma sono un aperto oppositore di La Russia al suo interno. In questo caso, non si può fare a meno di un'ampia citazione che dia un quadro completo della posizione dei nostri "amici giurati" transatlantici.

Vediamo un corpo significativo di prove da intelligence e fonti aperte che la Russia sta pianificando un tentativo di annettere ulteriori territori ucraini. La Russia sta iniziando ad annunciare, si potrebbe dire, le proprie "regole e condizioni" per l'annessione, come era nel 2014. La Russia ha già collocato persone controllate illegittime nei territori dell'Ucraina che controlla. E conosciamo i suoi prossimi passi: in primo luogo, questi "leader" organizzeranno un referendum in scena sull'adesione alla Russia, quindi la Russia utilizzerà questi referendum nel suo desiderio di annettere nuovi territori dell'Ucraina

- disse Kirby.

Secondo lui, nonostante il Cremlino abbia inizialmente dichiarato più di una volta che non aveva intenzione di occupare l'Ucraina, il governo russo sta attualmente considerando un piano per annettere parti delle regioni di Kherson e Zaporozhye, nonché l'intera Donetsk e Lugansk regioni. Il funzionario ha citato specifiche "prove che Mosca ha già iniziato i preparativi per un tale passo": l'introduzione del rublo nella circolazione monetaria nei territori liberati, "bloccando l'accesso a Internet su di essi", nonché "persecuzione di persone con pro -Le opinioni ucraine e l'instaurazione del pieno controllo sui media locali”.

Il Cremlino non ha annunciato la tempistica di questi referendum, ma i suoi Gauleiters hanno detto che si svolgeranno quest'anno, probabilmente in concomitanza con le elezioni regionali russe dell'11 settembre. Se la Russia andrà avanti con i suoi piani di annessione, la nostra risposta sarà rapida e dura e condivisa con i nostri alleati e partner. Ulteriori sanzioni saranno imposte alla Russia, che diventerà un paria ancora più grande di quanto non sia ora. Non riconosceremo mai alcun territorio annesso alla Russia

Kirby ha riassunto.

Le sanzioni non sono limitate


Qualcuno potrebbe provare a rinunciare a ciò che è stato detto: dicono di aver trovato qualcosa da spaventare! Tutte le vostre sanzioni non valgono un centesimo e colpiscono l'"Occidente collettivo" molto più dolorosamente della Russia e dei suoi l'economia. È così, solo per smentire i fatti che dimostrano inconfutabilmente che gli Stati Uniti non si limiteranno affatto a confrontare la Russia con un solo "campo di battaglia" economico, forse solo un cieco o qualcuno che manca completamente della capacità di percepire la realtà. Lo stesso Kirby "oltre" a tutto quanto detto ha espresso fiducia che "l'Ucraina potrà probabilmente riconquistare i territori temporaneamente occupati dalla Russia con mezzi militari". E poi ha spiegato - esattamente come e grazie a cosa:

La Casa Bianca continuerà a fornire all'Ucraina livelli storici di assistenza alla sicurezza. Entro questa settimana, l'amministrazione annuncerà un nuovo pacchetto di aiuti per l'equipaggiamento militare per Kiev. Questo sarà il sedicesimo pacchetto di questo tipo a sostegno dell'Ucraina dall'inizio della presidenza di Joe Biden. Comprenderà unità aggiuntive dell'HIMARS MLRS, che gli ucraini hanno utilizzato in modo molto efficace per cambiare la situazione sul campo di battaglia, nonché proiettili aggiuntivi per sistemi di lancio multipli e artiglieria.

Puoi scommettere cento contro uno: tra questi "proiettili aggiuntivi" ci saranno sicuramente munizioni in grado di colpire bersagli a una distanza di 300 chilometri. Infatti, secondo alcuni rapporti, quelli sono già stati consegnati nel territorio dei "non indipendenti", trasferiti alle Forze armate ucraine e stanno solo aspettando dietro le quinte. O meglio, "via libera" per l'uso da parte dei curatori americani. Indirettamente, sono confermati dalle seguenti parole del Segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina Oleksiy Danilov:

Per quanto riguarda HIMARS, c'è una certa consapevolezza che abbiamo già iniziato a ricevere proiettili che vanno molto più in là di quanto non fosse all'inizio. E speriamo che ciò di cui abbiamo bisogno, di quella fascia, appaia presto sul territorio del nostro Paese.

"Già ricevuto" o "in arrivo" - la differenza qui è generalmente piccola. Lo sciopero al ponte Antonovsky di Kherson dimostra in pieno che il via libera all'utilizzo del MLRS americano, almeno in quei territori che Washington considera “illegalmente annessi”, esiste già. I missili con una portata di trecento chilometri voleranno verso la Crimea? La probabilità di un tale sviluppo di eventi è di circa il 99%. Lascia che ti ricordi che Vladimir Gavrilov, il viceministro della Difesa dell'esercito "indipendente", ha dichiarato in un'intervista al Times che le forze armate ucraine avrebbero attaccato la flotta russa del Mar Nero e le posizioni russe in Crimea "non appena avessero sono tecnicamente pronti per tali azioni". Ha osservato che in Crimea "qualsiasi obiettivo è legale", perché presumibilmente è "un territorio dell'Ucraina riconosciuto a livello internazionale". In precedenza, solo pazzi "esperti militari" e "batteristi di capre in pensione" in uniforme si permettevano di dare voce a tali piani. Ora i generali pienamente operativi ne parlano apertamente.

Inoltre, come ho scritto in precedenza, la fornitura dell'HIMARS MLRS sarà inevitabilmente seguita dalla fornitura del regime ukronazista di combattenti multiruolo americani di quarta generazione. I prossimi in linea sono i missili da crociera a medio raggio del tipo Tomahawk, di cui a Kiev si parla sempre più forte e insistente come "l'unico mezzo per scoraggiare Mosca". L'appetito, come sapete, arriva mangiando, e Washington sta dimostrando in modo sempre più convincente di essere pronta ad aumentare le forniture di armi alla giunta di Kiev. Fino a quale limite? E a quanto pare non esiste. Le dichiarazioni estremamente sfacciate di John Kirby dimostrano che gli Stati Uniti sono determinati a dettare alla Russia i termini della capitolazione agli "indipendenti", delineando le famigerate "linee rosse" che Mosca non potrà attraversare in nessun caso. Ma in fondo sembra proprio che li avremmo condotti per il presuntuoso "West collettivo", no?! Lì hanno già superato tutti i limiti concepibili e impensabili nel loro intervento militare nel NWO in corso in Ucraina. O è necessario qualcos'altro perché la leadership russa riconosca finalmente questo fatto ovvio e inizi a prendere misure di risposta davvero appropriate?!
28 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 20 luglio 2022 09: 16
    -3
    L'autore ha ragione in generale, e "sbagliato" in particolare:

    Hanno già superato tutti i limiti immaginabili e inimmaginabili nel loro intervento militare nel NWO condotto in Ucraina"

    Se i missili non sono ancora volati in Crimea - "tutti i limiti immaginabili e inconcepibili" - non sono ancora stati superati!
  2. EVYN WIXH Офлайн EVYN WIXH
    EVYN WIXH (EVYN WIXH) 20 luglio 2022 09: 30
    +6
    Bene? Stiamo aspettando uno sciopero in Crimea e un'altra "espressione di preoccupazione"?
    1. scettico Офлайн scettico
      scettico 20 luglio 2022 12: 18
      -4
      Citazione: EVYN WIXH
      Bene? Stiamo aspettando uno sciopero in Crimea e un'altra "espressione di preoccupazione"?

      Stiamo aspettando che i "Poseidon" e i "Sarmati" raggiungano il numero che ci permetterà di annientare tutti i centri decisionali in una volta sola... Senza cercare di rispondere. Nel frattempo - "Esprimiamo preoccupazioni".
    2. Ignatov Oleg Georgievich (Oleg) 22 luglio 2022 09: 44
      0
      Cosa non ti piace della parola preoccupazione? Sapete che esiste una lingua legale, la lingua dei medici, la lingua dei diplomatici. È solo che i diplomatici non possono parlare diversamente, in base al loro status non è consentito. Altrimenti non sei un diplomatico! O volevi che Lavrov cantasse sull'asciugacapelli come un urka sotto il recinto? Preoccupazione significa che - abbiamo preso in considerazione le tue azioni e attendiamo una risposta speculare. Non deve essere per forza sul campo di battaglia. La risposta potrebbe essere ovunque. E hai sicuramente bisogno che Lavrov ti riferisca personalmente sul lavoro svolto e valuterai comunque se tutto è così o no. Entra al posto di Lavrov e tieni la bandiera tra le mani. Ma, per qualche ragione, sono sicuro, a giudicare dai tuoi desideri, che se prendi il posto di Lavrov al mattino, nel pomeriggio verrai preso a calci in culo dal ministero.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 20 luglio 2022 10: 17
    -3
    Quindi era già chiaro dall'inizio.
    Deputati e funzionari dichiarano apertamente: ci uniremo alla Russia.
    Ma anche Omerika e altri non hanno scelta, hanno poi agito da garante della sicurezza dell'Ucraina dopo il rifiuto delle armi nucleari.

    Ed ecco un regalo del genere del Cremlino: c'è dove fondere vecchie armi, puoi destinare molti soldi per cose nuove, dare la colpa agli altri, esercitarti nella logistica, aggiornare il complesso militare-industriale e così via e così via avanti ....
    Nello spazio, questo ha già prodotto risultati, nel lancio di razzi spaziali siamo sempre stati davanti a loro, e ora loro ...
    1. Nike Офлайн Nike
      Nike (Nicholas) 20 luglio 2022 11: 15
      0
      Un garante del non uso di armi nucleari contro l'Ucraina, e non un garante della sicurezza.
    2. scettico Офлайн scettico
      scettico 20 luglio 2022 12: 26
      0
      Citazione: Sergey Latyshev
      Ed ecco un tale dono del Cremlino

      Se sei stato ripetutamente espresso dal nemico, minacce dirette, e poi hai alzato un coltello, su di te o su un membro della tua famiglia, o su una persona indifesa ... Aspetterai un colpo o cercherai di prevenirlo? Se i leader ucraini al potere hanno espresso minacce di scioperi, una bomba nucleare sporca... è stato necessario attendere l'attuazione delle minacce? Non mentire a te stesso, a meno, ovviamente, di uno stipendio occidentale.

      Nello spazio, questo ha già prodotto risultati, nel lancio di razzi spaziali siamo sempre stati davanti a loro, e ora loro ...

      Finiranno i 180 motori e finirà anche l'"anticipo". A proposito, i blocchi di accelerazione per gli Antares sono stati rivettati da Yuzhmash, le cui officine sono leggermente crollate. La tristezza di Amer è arrivata.
      1. Vox populi Офлайн Vox populi
        Vox populi (Vox populi) 20 luglio 2022 16: 41
        -2
        Finiranno i 180 motori e finirà anche l'"anticipo". A proposito, i blocchi di accelerazione per gli Antares sono stati rivettati da Yuzhmash, le cui officine sono leggermente crollate. La tristezza di Amer è arrivata.

        Prima di fare dichiarazioni in onda, interessati a come è realmente la situazione e chi vola cosa ... strizzò l'occhio
  4. Ilya Aksenov Офлайн Ilya Aksenov
    Ilya Aksenov (Ilya Aksenov) 20 luglio 2022 10: 25
    +3
    La Russia sta riportando a casa i russi insieme a quei territori russi che storicamente le appartengono.
    Tornare e rafforzare: questi sono gli obiettivi principali fissati da V.V. Putin per i prossimi 21 anni.
    Ciò significa che restituiremo tutta l'Ucraina, tutta la Moldova, tutti gli stati baltici, tutta la Polonia, tutta la Finlandia. Bene, allora andiamo a denazificare e smilitarizzare l'intera Europa insieme alla Gran Bretagna.
    E non abbiamo bisogno degli Stati Uniti, ne faremo fuori lo Stretto di Stalin con l'aiuto di Poseidoni e Sarmati, anche se torneremo in Alaska.
  5. Ilya Aksenov Офлайн Ilya Aksenov
    Ilya Aksenov (Ilya Aksenov) 20 luglio 2022 10: 25
    + 10
    L'unica cosa che si può fare con l'Ucraina è romperla fino alla fine in regioni separate, in modo da non essere il successore legale dei debiti verso l'Occidente, strangolare i propri cavalli e fascisti e cadere in ginocchio davanti a Russia con la più bassa richiesta di ammissione in Russia. Beh, in effetti, sarà una ripetizione del Pereyaslav Rada, altrimenti sarai pieno di sangue. Non c'è altra opzione, né gli americani né gli europei ti aiuteranno.

    E puoi rispondere a coloro che desiderano dividere le nostre terre - per dividere in questo modo, per dividere, solo in tutta onestà, otterrai ciò che vuoi e poi ti unirai alla Russia insieme a queste terre.
    Su questo territorio, il Distretto Federale Sud-Ovest sarà formato senza alcuna menzione di ucraini.

    A proposito, l'ucraino è la definizione di una persona per luogo di residenza. Lo stesso di un siberiano, un Ural, un Volzhan, un moscovita. Non è affatto una nazione.

    Non abbiamo bisogno dell'Ucraina e non abbiamo bisogno degli ucraini. Dobbiamo restituire le terre slave con gli slavi, e non questi stracci fascisti che saltano dalla droga e dal freddo.

    E dimentica le tue fantasie su come condividerai le nostre terre slave! Tutte le terre slave torneranno solo in Russia!

    E nell'ovest della periferia vivono i Rusyns: anche questi sono russi, quindi tutti tornano a casa in Russia!
    1. Nike Офлайн Nike
      Nike (Nicholas) 20 luglio 2022 11: 21
      +1
      A un tale ritmo, non è stato necessario tornare e iniziare. Tutto sta al fatto che entro l'inverno gli americani daranno all'Ucraina armi nucleari tattiche, ma hanno iniziato solo con il fucile e ora sono in arrivo missili tattici
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 20 luglio 2022 11: 45
        +1
        Sarà così.
      2. Vox populi Офлайн Vox populi
        Vox populi (Vox populi) 20 luglio 2022 16: 45
        +2
        Non credo categoricamente al trasferimento di armi nucleari tattiche, ma per il resto tutto va davvero a dotare le forze armate dell'Ucraina di armi sempre più moderne sistemi armi e un più stretto coordinamento con la NATO...
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 21 luglio 2022 07: 37
          0
          Loro stessi creeranno facilmente una bomba sporca. E mezzi di consegna.
          1. Chukchi lavoratore agricolo (lavoratore agricolo Chukchi) 30 luglio 2022 04: 38
            0
            O lo sono già.
      3. sgrabik Офлайн sgrabik
        sgrabik (Sergey) 20 luglio 2022 17: 07
        +2
        Se continuiamo a calpestare il Donbass per diversi mesi, allora c'è da aspettarselo, non possiamo bombardare obiettivi nelle città, perché lì ci sono persone e dove, in questo caso, si trova la nostra arma ad alta precisione in grado di "volare attraverso the window", dove sono i nostri droni kamikaze e le munizioni vagabonde capaci di rintracciare e distruggere lo stesso Hymars, dov'è tutto questo???
        1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
          Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 21 luglio 2022 13: 10
          0
          Il trasferimento di armi nucleari anche tattiche in Ucraina da parte degli americani è assolutamente impossibile in base a una serie di trattati internazionali. Ma in realtà sta già diventando una questione di esistenza per la Federazione Russa e l'uso di armi nucleari nei "centri decisionali - gli Stati Uniti" è abbastanza reale, perché si inserisce nella strategia documentata e adottata della Federazione Russa. Questo è noto negli Stati Uniti e vanno ai primi veri pericoli (guerra nucleare). Qui la linea è prescritta dal governo della Federazione Russa, ma per qualche motivo consente troppo e la Federazione Russa subisce enormi perdite. Per prima cosa devi caricare tutte le portaerei con testate nucleari (la maggior parte di esse non sono caricate), quindi abbattere tutto: - droni da ricognizione nemici e aerei da ricognizione, fino all'AWACS, che volano vicino ai confini della Federazione Russa e che trasmettono intelligence al Forze armate dell'Ucraina. Inoltre non si tiene in cerimonia con i satelliti spia ... L'installazione di tutte le testate nucleari consentirà chiaramente alla prima di sferrare un colpo più schiacciante, perché è in corso una guerra che invade le fondamenta dell'esistenza della Russia. Una guerra nucleare non è affatto necessaria dalla parola, ma quando sono bloccati in un angolo e la minaccia è troppo mortale: - diffondendo sanzioni in tutto il mondo, russofobia fuori scala anche in tutto il mondo, superando persino l'odio per gli ebrei durante la seconda guerra mondiale con il loro successivo Olocausto, devi rispondere molto duramente, (cosa stanno facendo le autorità israeliane, insegnato da amara esperienza) Secondo il nostro classico: "il ritardo è come la morte" ...
  6. nurmag07 Офлайн nurmag07
    nurmag07 (Magomed Nurmagomedov) 20 luglio 2022 10: 27
    +2
    Queste creature non riposeranno fino a quando non verrà inflitto un colpo termonucleare.
  7. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 20 luglio 2022 11: 24
    +3
    Quindi tutto va secondo i piani per il giocatore di hockey, quindi devi essere paziente, colpisce sempre per primo se una rissa è inevitabile, ma ora si scopre che non è nemmeno una rissa
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 20 luglio 2022 11: 50
      +3
      Finora si sta facendo di tutto affinché l'Ucraina possa rafforzarsi in modo che non sia più possibile sconfiggerla con mezzi militari.
  8. EVYN WIXH Офлайн EVYN WIXH
    EVYN WIXH (EVYN WIXH) 20 luglio 2022 11: 27
    +3
    Sì, hanno messo "con un dispositivo" su tutte le linee, non importa di che colore siano ... E da questo ci sarà molto sangue e distruzione.
  9. Alexey Davydov (Alex) 20 luglio 2022 13: 18
    +4
    Una strana guerra.
    Gli stati dicono in ogni occasione che non vogliono una guerra con la Russia, che è una potenza nucleare... e sono in guerra con noi in Ucraina.
    Siamo in guerra con gli Stati in Ucraina, ma non li tocchiamo da soli. Né minacce né azioni.
    "Gioco a pari condizioni"?
    Capisco se avessimo il Patto di Varsavia, che avrebbe incluso i paesi dell'America Latina, e la guerra sarebbe stata ai confini degli Stati Uniti. Dove altro negozio.
    Nella situazione attuale - chi è l'idiota? Rispondi a te stesso
  10. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 20 luglio 2022 13: 29
    +4
    Le autorità hanno bisogno di linee rosse per spaventare, disegneranno queste linee quanto necessario.
  11. Patrick laforet (Patrick Laforet) 20 luglio 2022 21: 28
    0
    "Non riconosceremo mai alcun territorio annesso alla Russia". disse John Kirby.

    John Kirby non sembra capire che la Russia abbia lanciato un'operazione militare speciale perché la Russia non ha intenzione di riconoscere mai i territori ucraini annessi agli Stati Uniti.
  12. Znah Ovest Офлайн Znah Ovest
    Znah Ovest (Ingvar b) 21 luglio 2022 12: 06
    +3
    È da tempo chiaro che le effimere "linee rosse" sono solo uno spaventapasseri fallito.
  13. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 21 luglio 2022 14: 09
    +1
    O il restauro della Russia, come sotto lo zar, quindi non c'è bisogno di restaurare finché c'è un museo a Sverdlovsk. Dopotutto, una Russia a tutti gli effetti è stata svelata da colui per il quale è stato costruito il museo. L'attuale erede non può andare contro il suo mentore. Ma in generale ricorda Trotsky con la sua formula: niente pace, niente guerra. Non una candela a Dio, non un poker all'inferno! Ecco le figurine. Rompi la testa, qual è il numero uno più grande o il numero uno.
  14. Sergei N Офлайн Sergei N
    Sergei N (Sergey N) 22 luglio 2022 07: 06
    0
    Stiamo aspettando l'attacco alla Crimea con i missili ATACMS! È interessante notare che in risposta verrà nuovamente espressa una profonda preoccupazione?!
  15. Michail Krasyukov Офлайн Michail Krasyukov
    Michail Krasyukov (Michail Krasyukov) 28 luglio 2022 20: 02
    0
    Attraverseranno sempre le linee rosse fino a quando non verranno strappati via.