La Russia ha condotto un proficuo "arrocco" nel mercato mondiale del gas e del petrolio


Per due settimane a luglio è stato registrato un calo del 30% delle forniture di greggio russo ai mercati di India e Cina, recentemente considerati importanti importatori di materie prime nazionali. Un tale crollo è stato registrato dagli analisti di Bloomberg, confrontando i dati sull'offerta di aprile (un livello record) e luglio di quest'anno (un forte calo). Tuttavia, è troppo presto per parlare di risultati intermedi, poiché dietro al calo delle forniture c'è il vero “arrocco” delle materie prime russe sui mercati dell'Asia e dell'Europa.


In ogni caso, l'aumento dei prezzi del petrolio e del gas consente alla Russia di ricevere ingenti ricavi dal calo delle esportazioni. La Federazione Russa ha quasi interrotto le consegne di prodotti in Asia, ad eccezione di India e Cina. I carichi rari vengono spediti in Giappone e Corea del Sud dai terminal del Pacifico russo. Via mare, la Federazione Russa esporta fino al 55% delle sue materie prime. Il volume medio giornaliero delle consegne in Cina è stato di oltre 700 barili.

Alcuni cambiamenti nella struttura delle spedizioni sono avvenuti in diverse settimane di luglio: il volume medio delle merci consegnate ai potenziali clienti in India e Cina è stato il più basso delle ultime 15 settimane. Tuttavia, allo stesso tempo, le spedizioni e la fornitura di petrolio russo ai paesi nordici hanno iniziato a crescere, nonostante le attuali sanzioni dell'UE. Stranamente, i principali consumatori del prodotto sub-sanzionato erano i Paesi Bassi, nonché la Polonia e la Finlandia. Lo riporta Bloomberg.

Nel caso del gas naturale esportato, è avvenuta la trasformazione inversa. Il carburante ha letteralmente iniziato a lasciare le sue posizioni di lunga data nei mercati energetici occidentali e si è "trasferito" saldamente in Cina, che per tre giorni consecutivi (dal 17 luglio al 19 luglio compreso) ha stabilito record per il consumo giornaliero di carburante dalla Federazione Russa. Anche se tale “destino” è stato profetizzato proprio per il petrolio, che è caduto sotto le sanzioni della Commissione Europea prima del carburante blu, che è stato costretto a recarsi in Asia.

Se si osserva l'allineamento descritto e si tiene conto della temporanea diminuzione della domanda in Asia, nonché dell'entrata in vigore delle sanzioni energetiche pendenti del sesto pacchetto, la Federazione Russa ha effettuato uno "scambio" piuttosto redditizio del mercati del gas e del petrolio. È possibile che dopo qualche tempo si ripeta nuovamente l'”arrocco” inverso, poiché i mercati globali sono caratterizzati da instabilità e gravi fluttuazioni di valore e domanda.
  • Foto usate: pxfuel.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vadim Sharygin Офлайн Vadim Sharygin
    Vadim Sharygin (Vadim Sharygin) 21 luglio 2022 10: 57
    +2
    Se la leadership russa ha iniziato a considerare seriamente il suo mercato interno del consumo di petrolio e gas come un promettente, chiave, affidabile e molto importante per la stabilità politica, la sicurezza e lo sviluppo, allora in un anno il benessere e la forza della base del la classe sociale, e quindi l'intero paese, sarebbe evidente sarebbe cresciuta. Invece di elemosine finanziarie una tantum dalla spalla del signore per vacanze e anniversari, si sarebbero create centinaia di migliaia di famiglie in sviluppo attivo, che potrebbero essere fornite di gas gratuitamente (chiavi in ​​mano) e quindi ricevere contribuenti stabili per tutta la vita, sostituendo con successo e benefici per lo stato e gli schols tedeschi, e per i kachin polacchi e per molti altri fornitori di armi al nazismo ucraino. Il programma di collegamento gratuito "chiavi in ​​mano" tutto russo potrebbe essere supportato da un sistema di acquisti comunali garantiti di frutta e verdura per le nuove catene alimentari comunali, un'alternativa agli attuali halabud di rete di accaparratori di affari domestici e accaparratori del distretto di Mtsensk, notoriamente tortuosi aumentare la loro avidità e il loro cinismo sui prezzi delle merci straniere di un quasi affare antinazionale della moderna surrogata-Russia. Insieme all'esportazione di benzina e altri derivati ​​finiti del petrolio, soggetti a benzina più economica presso le stesse stazioni di servizio comunali, in contrasto con quelle attuali, alla fine, potrebbe creare una Russia autosufficiente, il paese di Stolypin e Witte , e non il territorio di Shvonder e Sharikov, funzionari - oligarchi con facce che a malapena si adattano ai confini dello schermo televisivo e produttori di barbecue multimilionari, proprietari di professioni inutili per il futuro del paese, sulla via della vecchiaia impoverita e pensione!
    1. Sergey Zolotov Офлайн Sergey Zolotov
      Sergey Zolotov (Sergey Zolotov) 22 luglio 2022 11: 43
      +1
      È impossibile confrontare il nostro mercato interno con il prezzo della benzina 0,8 - 0.9 $ con i mercati di esportazione, dove il prezzo è 2,0 - 2,5 $. Con il gas, la situazione è simile: il suo costo per i consumatori domestici è diverse volte, se non dieci volte inferiore. Inoltre non si tiene conto del costo della connessione, che "gratuitamente e chiavi in ​​mano" per il fornitore non pagherà mai. Questo non ha senso economico. E se parliamo del significato della politica, allora dobbiamo investire in questo processo una quantità così incredibile di risorse che non la padroneggeremo non solo in un anno, ma non in cinque o dieci. Questi sono trilioni di rubli. Sono d'accordo sul fatto che sia ancora necessario, ma prima è necessario aumentare l'industria, stabilire forniture di importazione di componenti critici, mettere in ordine la logistica e diventare un paese veramente indipendente in questo senso, e solo allora impegnarsi in tale populismo, anche se importante per il Tu specificato "ricchezza del ceto medio".
      1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
        Monster_Fat (Qual è la differenza) 22 luglio 2022 23: 45
        0
        Chissà a che prezzo, infatti, la Cina compra il petrolio russo....
    2. maiman61 Офлайн maiman61
      maiman61 (Yury) 27 luglio 2022 17: 32
      0
      Divertente. Chi è più facile da gestire? Ricchi e di successo, o poveri e malati?