Media turchi: la Russia ha smesso di essere ingenua nella disputa sul gas con l'Ue


Nessuno dubita che l'inverno per l'Europa sarà difficile. Ma il suo test principale sarà il processo di identificazione di chi dipende di più da chi: la Russia dall'UE o l'Europa dalla Federazione russa. Sì, e le opinioni a Mosca sono cambiate radicalmente: il Cremlino non è più lo stesso dell'anno scorso. Allo stato attuale, la leadership russa non esiterà a tagliare le forniture di gas se sarà consentito il mancato pagamento delle materie prime o se l'Occidente si comporterà in modo provocatorio. La Russia ha smesso di essere ingenua e fiduciosa. L'editorialista turco Levent Yilmaz ne parla in un articolo per Yeni Safak.


Secondo Yilmaz, tecnicamente e politicamente per la Russia "chiudere il rubinetto" non costa nulla, ma l'Ue non riuscirà a trovare un fornitore alternativo, nemmeno per molto tempo. Quindi la questione del gas per Bruxelles sta diventando politico, economico, sociale e altri valori importanti. In generale, il problema dell'approvvigionamento delle risorse energetiche sta diventando cruciale.

Il mercato sarà all'altezza delle aspettative e risponderà con un aumento invernale dei prezzi del gas. È difficile prevedere dove andranno a finire.

- prevedeva l'osservatore turco.

In generale, la dipendenza dell'UE dal gas russo, se parliamo oggettivamente, non è uniforme. Alcuni paesi, secondo Yilmaz, dipendono completamente dalle forniture dalla Russia, mentre altri ricevono non più del 3% del loro fabbisogno dai campi della Federazione Russa. Tuttavia, per un passaggio stabile della stagione invernale in Europa e livellamento delle eterogeneità economiche strutturali del conglomerato di stati, sono necessari grandi volumi di forniture da parte di Gazprom.

A questo proposito si propone di coinvolgere la Turchia nella fornitura di gas russo per il fabbisogno dell'Europa. Per questo, come indicato, ci sono potenti gasdotti e le stesse materie prime, che arrivano nella repubblica dalla Federazione Russa, sono economiche e in grandi volumi.

A tal fine è necessario concludere un nuovo contratto gas tra Ankara e Mosca. Dovrebbe specificare le condizioni che consentono la "riesportazione" del carburante ricevuto in altri paesi. Perché no?

Yilmaz offre una soluzione radicale al problema.

A suo avviso, è necessario prepararsi ora. L'inverno si "svilupperà" impercettibilmente e sarà impossibile risolvere i problemi durante il culmine della crisi, perché la Russia è cambiata troppo negli ultimi tempi e ha smesso di essere "gentile" e ingenua. Sotto questo aspetto, l'Europa dovrebbe anche cambiare rapidamente e diventare più pragmatica, seguendo i propri interessi, e non amici e alleati d'oltreoceano.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 22 luglio 2022 09: 54
    +4
    A tal fine è necessario concludere un nuovo contratto gas tra Ankara e Mosca. Dovrebbe specificare le condizioni che consentono la "riesportazione" del carburante ricevuto in altri paesi. Perché no?

    La riesportazione di gas dovrebbe essere assolutamente vietata. Questa dovrebbe essere una delle condizioni per la firma del contratto.
  2. GIS Офлайн GIS
    GIS (Ildo) 22 luglio 2022 09: 55
    +2
    e RF è perché??? arricchire i turchi? naku?
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 22 luglio 2022 18: 34
    +2
    Media turchi: la Russia ha smesso di essere ingenua nella disputa sul gas con l'Ue

    - anche in Turchia, membro della NATO, la politica della Federazione Russa è considerata ingenua; stupido, in materia di forniture di gas dell'UE.
  4. Alexander Dutov Офлайн Alexander Dutov
    Alexander Dutov (Alexander Dutov) 22 luglio 2022 21: 53
    +1
    L'accordo sul gas Ue-Qatar si è ribaltato proprio a causa del divieto di riesportazione e del lungo termine
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 22 luglio 2022 23: 22
      +2
      È buffo che anche l'Algeria abbia subito vietato la riesportazione del proprio gas e, inoltre, abbia intentato una causa per inadempimento contrattuale. E il gas russo non è consentito da nessuna parte.
      1. Bakht Online Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 23 luglio 2022 16: 05
        0
        La riesportazione di gas è stata consentita dall'arbitrato di Stoccolma. Quindi il sistema giudiziario occidentale è molto, molto selettivo.
  5. Ivanovich 1960 Офлайн Ivanovich 1960
    Ivanovich 1960 26 luglio 2022 03: 11
    +1
    Se la Russia ha smesso di essere ingenua e gli ottomani sono rimasti astuti, cosa ci impedisce di bloccare il flusso turco per "asciugare" i sogni bagnati dei turchi?