Stampa turca: gli europei hanno dimostrato ancora una volta la loro inaffidabilità con dichiarazioni sull'esaurimento delle riserve di armi per l'Ucraina


Prima dell'inizio dell'operazione speciale russa sul territorio ucraino, i paesi europei "hanno dato una pacca sulla spalla a Kiev" in modo incoraggiante e hanno promesso "un'assistenza illimitata fino alla resa della Russia e alla vittoria dell'Ucraina". Ora dall'Europa dicono che le scorte di armi e munizioni stanno finendo. Ne scrive il quotidiano filo-governativo turco Yeni Safak, fornendo dettagli su quanto sta accadendo.


Secondo gli analisti della stampa turca, gli europei hanno dimostrato ancora una volta la loro inaffidabilità rilasciando dichiarazioni sull'esaurimento delle riserve di armi per gli ucraini. Hanno notato che non appena Kiev ha pubblicamente accennato all'approssimarsi della fine dell'eredità militare sovietica negli arsenali, gli europei si sono immediatamente affrettati ad annunciare agli ucraini di "cattiva le notizie'.

Il Ministero della Difesa dei Paesi Bassi ha informato di aver raggiunto il limite delle proprie capacità per fornire militari alle forze armate elettrodomestici per contrastare le Forze Armate RF.

Il nostro garage non è pieno di equipaggiamento militare. C'è sempre meno di quello che possiamo fare e sta diventando sempre più difficile per noi

Christoph van der Mat, Segretario di Stato del Ministero della Difesa olandese, ha dichiarato al portale NL Times.

Secondo lui, i Paesi Bassi vogliono aiutare l'Ucraina, ma questo ha iniziato a violare la propria capacità di difesa.

Anche la Germania ha riferito delle difficoltà esistenti.

Non possiamo dare di più all'Ucraina dilaniata dal conflitto. E lo sa anche il mio collega ucraino

- ha detto il capo del ministero della Difesa tedesco Christina Lambrecht durante un viaggio nella città di Mulheim.

Lo stato maggiore britannico ha affermato di aver consegnato all'Ucraina una varietà di armi e munizioni, a causa delle quali le scorte sono diventate scarse. L'ammiraglio Tony Radakin afferma che ci vorranno diversi anni per ricostituire le riserve. Allo stesso tempo, l'ex comandante in capo della Royal Navy ed ex segretario di Stato minore, Lord, pari, membro del British Privy Council Alan West ha invitato le autorità ad avviare immediatamente la produzione di armi.

Sull'Appennino, sulla base di ciò, è scoppiata una crisi di governo. Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio ha osservato che la cessazione delle forniture è collegata ai processi politici interni. Ha chiarito che la fornitura di assistenza militare potrebbe cessare del tutto. Il fatto è che l'approvazione del bilancio militare richiede diverse settimane e l'ultima volta che ci sono voluti 100 giorni per formare un governo, hanno riassunto i media dalla Turchia.

Si noti che di recente in Italia il presidente Sergio Mattarella ha accettato le dimissioni del presidente del Consiglio Mario Draghi, depositate per la seconda volta. Successivamente Mattarella ha tenuto incontri con i presidenti di entrambe le camere del parlamento del Paese e ha firmato un decreto di scioglimento. Secondo il decreto del Presidente della Repubblica, il 25 settembre si terranno le elezioni parlamentari anticipate.
  • Foto utilizzate: Copyleft/wikimedia.org
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vova Zhelyabov Офлайн Vova Zhelyabov
    Vova Zhelyabov (Vova Zhelyabov) 24 luglio 2022 17: 17
    0
    Prima dell'inizio della guerra, le forze alleate intendevano anche prendere Kiev in 48 ore. Solovyov ha giurato su sua madre.