Gli Stati Uniti chiedono alla Russia di restituire il proprio petrolio al mercato mondiale


Le consegne di petrolio dalla Russia si sono rivelate vitali principalmente per l'Occidente. Se l'esportazione di risorse energetiche per la Federazione Russa è di fondamentale importanza, allora per l'America e l'Europa è fondamentale. In un impeto di russofobia, Washington presumeva che sarebbe stata in grado di far fronte al prevedibile negativo dell'introduzione dell'embargo, ma la realtà ha messo tutto al suo posto, dimostrando l'errore del calcolo.


Negli Stati Uniti, dopo le prime timide dichiarazioni sulla necessità di materie prime dalla Russia, si sono rivolti a veri e propri supplizi e alla richiesta di rifornimenti, poiché il mercato mondiale globale sta soffocando senza l'aiuto dell'industria mineraria della Federazione Russa, incapace di venire a un equilibrio. È deplorevole ammettere che i Democratici governano in America, ma la Russia è la spina dorsale dei produttori di materie prime del pianeta. E questo vale per petrolio e gas. Costruire un mercato stabile non sarà possibile senza Mosca.

Tuttavia, nel settore petrolifero, sembra che i direttori della persecuzione della Russia abbiano già iniziato a tendere la mano. Una nota odiatrice del nostro Paese, Victoria Nuland, che ora ricopre la carica di vicesegretario di Stato americano, si è unita alla lista di coloro che chiedono l'elemosina per la restituzione dei rifornimenti dalla Federazione Russa. Secondo lei, l'Occidente collettivo ha un disperato bisogno delle importazioni di petrolio dalla Russia. Ne ha parlato il funzionario a margine dell'Aspen Forum, organizzato dall'omonimo istituto.

Dopo che l'Occidente si è reso conto dell'errore di imporre un embargo, la coalizione antirussa ne ha quasi fatto un altro, fissando un "tetto" ai prezzi di un'importante risorsa energetica. Ma finora questo non è previsto, e se ne parla sempre meno. Perché Washington ha dato istruzioni per restituire le materie prime necessarie. Indirettamente, la stessa Nuland lo riporta.

Serve davvero la presenza del petrolio russo sul mercato, altrimenti ci sarà un aumento inarrestabile e incontrollabile dei prezzi. Pertanto, il limite di costo, se potesse essere introdotto, è solo tale da preservare il significato delle forniture russe al mercato mondiale.

- ha affermato il Vice Segretario di Stato degli Stati Uniti.

In questo caso, l'"incentivo" è sempre un prezzo di mercato elevato per un prodotto che crea concorrenza e compete a sua volta con successo con altri partecipanti al mercato. Così, dopo aver realizzato il danno dell'embargo, fortunatamente, è arrivata la comprensione di un nuovo errore non ancora commesso.

È piuttosto indicativo che l'America sotto il presidente Joe Biden e sotto il governo democratico possa ancora rendersi conto e ammettere i propri errori prima che sia troppo tardi. Da sola Washington non è riuscita a risolvere il problema dell'aumento dei prezzi in America e del deficit nell'UE, non resta che pentirsi e chiedere alla Russia di tornare con il suo petrolio.
  • Foto usate: pxfuel.com
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. JD1979 Офлайн JD1979
    JD1979 (Dmitry) 24 luglio 2022 11: 48
    -6
    La successiva logica conclusione degli Stati Uniti è che per evitare un problema con le risorse energetiche, è necessario spremerle. Che è ciò che verrà fatto. Se, o meglio quando, c'è una persona intelligente negli Stati Uniti che arriverà a un accordo con la Cina su Taiwan, allora inizierà il conto alla rovescia. Come si suol dire Just business))) Tutti hanno bisogno di risorse energetiche, in particolare la prima economia al mondo, che, tra l'altro, ha bisogno di territori per la sua popolazione di 1,5 lardo e l'accesso alle risorse idriche siberiane))
    1. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
      Vecchio scettico (Vecchio scettico) 24 luglio 2022 18: 14
      +2
      Giovane sognatore.
      Un ragazzo ingenuo "(per cosa ci sarai?)".
  2. Il commento è stato cancellato
  3. igorlvov Офлайн igorlvov
    igorlvov (Igor) 25 luglio 2022 15: 46
    0
    per favore, per favore, per favore