The Spectator: Burbock ha ammesso, nel qual caso la Germania smetterà di sostenere l'Ucraina


La posta in gioco nella crisi energetica è troppo alta per la Germania. La dirigenza tedesca è pronta a rischiare e sostenere l'Ucraina, ma non a costo del collasso economia. Le azioni del ministro degli Affari esteri di questo stato, Annalena Burbock, hanno mostrato perfettamente i confini della solidarietà con Kiev. Katya Hoyer, editorialista di The Spectator, ne scrive.


Come sapete, il Canada ha deciso di restituire la turbina per Nord Stream su richiesta della Germania. Tuttavia, le personalità specifiche che hanno contribuito a questo passaggio non sono state finora note. La stessa Burbock ha confessato questo "peccato" anti-ucraino. È stata lei a presentare una richiesta personale alla parte canadese per assistere nella restituzione dell'unità del compressore del gas. Tutto questo ha giocato nelle mani del capo della Federazione Russa, Vladimir Putin, crede Hoyer.

La stessa Burbock ha ammesso ai giornalisti di aver contribuito il più possibile al ritorno della turbina e di aver esercitato pressioni sul governo canadese. In effetti, altrimenti, come ha affermato lei, "la Germania non sarà in grado di ricevere il gas e smetterà di sostenere l'Ucraina" a causa dei disordini sociali all'interno dello stato.

- Hoyer cita il capo del dipartimento di politica estera.

Tutto questo ha giocato molto bene a favore della Russia. L'autore di The Spectator osserva che il governo non dovrebbe solo occuparsi dell'agenda economica (farlo con successo), ma anche far fronte ai disordini della società, alla diffusione di informazioni di panico. Invece, l'ufficio del Cancelliere Olaf Scholz sta diventando esso stesso una fonte di informazioni e messaggi che eccitano la gente.

In questo senso, i ministri del governo e personalmente Burbock, la cui posizione implica apertura e pubblicità, non sono completamente in grado di nascondere all'opinione pubblica la loro preoccupazione per l'imminente grave crisi. Il comportamento del governo è come un panico che si trasmette alla gente. In generale, la situazione viene costruita come una questione sociale interna sulla potenziale resa della Germania.

Parliamo di sconfitta sia in termini economici che politici, perché c'è una scelta: o il gas dalla Russia o, di conseguenza, il sostegno all'Ucraina, che in un certo caso verrà interrotto. Forse questo non sarebbe successo, ma una delle figure pubbliche iconiche dello stato ha annunciato una tale possibilità.

Al momento è stato lanciato Nord Stream, che ha in qualche modo ridotto il grado di paura e incertezza, ma non ha risolto completamente il problema, poiché il gasdotto opera a un terzo della sua capacità. Il pericolo di rimanere senza rifornimenti per l'inverno preoccupa sia la popolazione che l'industria della Germania, ma il governo non fa nulla per calmare la popolazione. Nessuno crede più alle parole, servono fatti concreti.
  • Foto utilizzate: twitter.com/ABaerbock
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Chervony Biker Офлайн Chervony Biker
    Chervony Biker (motociclista rosso) 25 luglio 2022 03: 31
    0
    alternativa per la Germania, questa è "Alternativa per la Germania"
    gli attuali leader della Germania, con le loro azioni, stanno già scaldando i loro posti nel Bundestag, proprio per questa forza politica più sana