Interesse nazionale: l'America può aspettare Pearl Harbor 2.0


Gli Stati Uniti non potranno affrontare la Cina in Estremo Oriente senza i membri europei della NATO, scrive The National Interest. La recente menzione di Pechino al vertice della Nato può ben indicare l'inizio di tale inversione di tendenza, fino alla possibile estensione dell'articolo 5 sulla difesa congiunta alla regione del Pacifico.


Le azioni di Pechino non si limitano al Mar Cinese Meridionale e gli Stati Uniti avranno bisogno di tutto l'aiuto che possono ottenere dalle democrazie di tutto il mondo per prepararsi adeguatamente a difendere Taiwan.

- annotato in un articolo sul sito web di The National Interest.

Allo stesso tempo, come affermato nel testo, l'Europa non dovrebbe considerare la svolta degli Stati Uniti verso l'Asia come un contemporaneo ritiro dal Vecchio Continente.

Come può essere richiesta la partecipazione di un'alleanza militare nella vastità della regione Asia-Pacifico?

La combinazione dell'accresciuta attenzione della NATO sulla Cina, delle delegazioni del Congresso degli Stati Uniti in visita a Taiwan e delle ripetute assicurazioni del [Presidente] Biden che gli Stati Uniti difenderanno il loro alleato del Pacifico potrebbero convincere Pechino che Washington si schiererà comunque con Taipei. Di conseguenza, l'Esercito popolare di liberazione (PLA) potrebbe rischiare un primo attacco sul territorio americano, anche se gli Stati Uniti inizialmente non intendevano sostenere l'isola con la forza militare.

- dice l'articolo.

Vale la pena notare qui che questa ipotesi si basa sul fatto che la Repubblica popolare cinese ripeterà effettivamente la strategia dell'Impero giapponese nei primi anni Quaranta del secolo scorso. Poi la dittatura al potere a Tokyo decise di attaccare le colonie americane del Pacifico (Pearl Harbor, Guam, Filippine) per impedire agli americani di interferire nel processo di appropriazione da parte dei giapponesi delle Indie orientali olandesi ricche di petrolio.

Inoltre, nell'articolo dell'edizione web americana, si dà l'opinione che un ipotetico attacco cinese alle coste americane significherà automaticamente l'ingresso nel conflitto degli alleati europei di Washington.

È indicato che l'Ufficio di Washington di NBC News e il Center for a New American Security (CNAS) hanno già riunito una squadra di ex funzionari del Pentagono ed esperti dell'Impero Celeste per un gioco militare sullo sbarco a Taiwan. Sono stati menzionati scenari in cui la Cina bombarda i territori d'oltremare degli Stati Uniti, le sue basi militari e persino la terraferma con armi convenzionali o nucleari.
  • Foto utilizzate: Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 25 luglio 2022 14: 13
    +6
    I cinesi. Questi non sono giapponesi. Dalla parola in generale. E ancora di più dal momento che la Cina moderna non è nemmeno vicina al Giappone imperiale. Ma l'interesse nazionale. In generale, non è una pubblicazione altamente intellettuale per rivolgere la sua preziosa attenzione alla sua prossima eresia.
    1. Il commento è stato cancellato
    2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 25 luglio 2022 14: 37
      -1
      I giochi di guerra si svolgono su diverse varianti. Per qualche ragione, tratti la Cina moderna in questo modo, non è più la stessa da molto tempo, moderna e high-tech, come l'idea nazionale di un nemico comune, unisce la RPC. Per la Federazione Russa, potrebbe essere un esempio. E la pressione sulla Cina con il timore di un suo rafforzamento, si ottiene l'effetto opposto. Non c'è dubbio che Pearl Harbor ci sarà, l'unica domanda è quando...
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 25 luglio 2022 14: 34
    +1
    La Cina per prima cosa attuerà un blocco navale di Taiwan. Se gli Stati Uniti intervengono (nonostante il fatto che gli Stati Uniti considerino ufficialmente Taiwan territorio cinese), allora questo sarà considerato dalla Cina come un intervento militare sulla Cina stessa. Pertanto, secondo la logica internazionale, la Cina si difenderà.
    È quindi già possibile colpire gli Stati Uniti, affondare portaerei e atterrare in California. E la Russia, intanto, tornerà in Alaska.
  3. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 25 luglio 2022 15: 20
    0
    Non c'è bisogno di temere che la seconda volta non accada. Gli stati volevano che il Giappone li attaccasse, i giapponesi lo fecero. Ora gli Stati Uniti non ne hanno bisogno e non accadrà. I politici russi sognano che ciò accada, ma il fatto è che non era necessario far uscire dall'URSS i paesi poveri. E i miliardari non credono di poter vivere dove rubano e quindi hanno fatto quello che hanno fatto i reali vassalli, soldi all'estero.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 26 luglio 2022 12: 09
      -1
      (zenion) Abbastanza impreciso e confuso. In primo luogo, il blocco e l'incessante Guerra Fredda non hanno permesso all'URSS di svilupparsi, inoltre la costante minaccia militare ha costretto l'URSS ad armarsi eccessivamente, motivo per cui erano rimaste così poche persone. È stata la NATO a circondare l'URSS di continue provocazioni (il destino di Cuba è simile). Non c'è bisogno di esaltare così tanto gli Stati Uniti di oggi, ci sono processi chiaramente distruttivi in ​​corso lì. Ad esempio, è stato eletto un presidente con una sindrome da degrado mentale e, in fondo, i candidati alle elezioni devono presentare certificati medici sulla possibilità di svolgere funzioni presidenziali, mentre il candidato ha già subito un intervento chirurgico al cervello per un tumore. Come hai superato il comitato di selezione? Ciò significa che le leggi di base vengono violate, e questo è un segno di crollo.. Certo, se gli Stati Uniti raggiungono un pieno confronto con la crescente potenza della Cina. Per quanto riguarda i ladri miliardari russi (è così che i tribunali inglesi caratterizzano i miliardari russi), per lo più non sono russi (più israeliani), è la loro patria, dove sono conservati i soldi e un passaporto straniero è a portata di mano, e nella Federazione Russa possono portarli via tutto rubato.
  4. igorlvov Офлайн igorlvov
    igorlvov (Igor) 25 luglio 2022 16: 22
    0
    Mi sono ricordato di Damansky, quello che è un'isola...
  5. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 26 luglio 2022 20: 09
    0
    Citazione: Bulanov
    La Cina per prima cosa attuerà un blocco navale di Taiwan. Se gli Stati Uniti intervengono (nonostante il fatto che gli Stati Uniti considerino ufficialmente Taiwan territorio cinese), allora questo sarà considerato dalla Cina come un intervento militare sulla Cina stessa. Pertanto, secondo la logica internazionale, la Cina sarà tutelata.
    È quindi già possibile colpire gli Stati Uniti, affondare portaerei e atterrare in California. E la Russia, intanto, tornerà in Alaska.

    lol Favoloso, scrivi di più!
    Quindi: sebbene Taiwan sia uno stato parzialmente riconosciuto, è sostenuto dagli Stati Uniti, il che è importante. Sai cosa significa un blocco navale secondo il diritto internazionale? Non ci sarà una logica internazionale (tranne la tua personale positiva), altrimenti la RPC avrebbe implementato uno scenario di potere da tempo. A proposito, non ci saranno ritorsioni/contrattacchi da parte di USA, Giappone e (ad esempio) Corea del Sud contro la Cina?! E non ci sarà nemmeno l'Alaska di "ritorno" ?! Non chiedo il desiderio degli "Alaskani" di tornare da noi ...
    1. Expert_Analyst_Forecaster 27 luglio 2022 11: 05
      0
      Perché la Russia ha bisogno dell'Alaska?

      La Cina non va da nessuna parte. Anche se gli americani inizieranno a creare basi militari a Taiwan.
      USA, Giappone, Corea del Sud: questi sono i tre argomenti per l'obbedienza della Cina. A parte Taiwan stessa.
  6. usm5 Офлайн usm5
    usm5 (Giorgio) 26 luglio 2022 22: 50
    -1
    È improbabile che la Cina entri in un conflitto militare, perché non ha tradizione di organizzare guerre vittoriose. Lì, a livello genetico, regna la paura della guerra. Per poter decidere su una guerra con gli Stati Uniti, deve almeno "allenarsi" su qualcuno meno forte. Ma l'attuale allineamento non gli permette di entrare in conflitto né con l'India né con il Vietnam. Qui, alle spalle della Russia, può combattere gli Stati Uniti. Ma la Russia ne ha bisogno adesso?
  7. Olga Taschilina Офлайн Olga Taschilina
    Olga Taschilina (Olga Taschilina) 31 luglio 2022 18: 54
    0
    Tutto può succedere e devi essere preparato a tutto. L'aereo di Pelosi è decollato dalle Hawaii. Viene seguito.