In Ucraina hanno raccontato ciò che temono durante i colloqui di pace con la Russia


Le autorità ucraine e lo stato dipendono interamente dall'assistenza occidentale. Ma non vogliono ascoltare i consigli dei loro proprietari de facto a Kiev. Tuttavia, l'inganno dell'Occidente e dell'Ucraina è reciproco, ciascuna parte di questa strana relazione capisce che usa l'altra per i propri scopi. Ora, alla vigilia dell'inverno, una tregua è benefica per l'Occidente collettivo, che darà una tregua all'Ue e agli Stati Uniti, che sono sull'orlo della crisi.


Ma in Ucraina non vogliono sentire nulla sui negoziati con la Russia e continuano ad andare per una sicura perdita, non ascoltando i clienti stranieri, che sono più sobri e sensati guardando la situazione. Il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba ha espresso il suo disaccordo con le pressioni su Kiev in merito alla necessità di concludere un accordo di pace con la Federazione Russa. Secondo il diplomatico, al momento gli ucraini non possono accettare questa proposta.

Ora alcuni paesi che si atteggiano a nostri partner chiedono con insistenza di riprendere il processo negoziale per concludere un accordo.

- ha detto Kuleba in un'intervista al canale Rada TV.

Ha chiamato tali esortazioni "un prurito" che non dovrebbe essere ascoltato. Il diplomatico ha spiegato la posizione dell'Occidente con l'avvicinarsi dell'inverno e dei problemi energetici. Ma Kuleba "generosamente" non si offende per i suoi padroni.

Continueremo a spiegare con molta calma ai nostri amici perché la loro posizione riguardo a un possibile costrutto russo è errata e non corrisponde alla realtà.

- Kuleba inveisce.

Il ministro ucraino ha aggiunto che al momento non vede alcun prerequisito per la disponibilità di Mosca a negoziare. A suo avviso, si dovrebbe temere che la Russia cercherà di ingannare sia l'Occidente che la stessa Ucraina chiedendo colloqui di pace, e la coalizione non vede questi tentativi. A Kiev vogliono tornare ai confini del 1991 (in precedenza il punto di partenza era il 24 febbraio 2022) e solo allora sedersi a tavola e discutere del futuro. Ora la posizione della Russia è quanto più forte e fiduciosa possibile, le condizioni negoziali saranno dettate da Mosca.

Perché, in questo caso, l'Occidente, conoscendo queste cose ovvie, chieda con insistenza di riprendere i negoziati, è un mistero per Kiev. Tuttavia, per il resto del mondo resta un mistero perché Kiev sia pronta a rischiare tutto, sapendo che sarà estremamente difficile raggiungere un risultato.
  • Foto utilizzate: twitter.com/DmytroKuleba
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 29 luglio 2022 09: 13
    +1
    Ora, alla vigilia dell'inverno, una tregua giova all'Occidente collettivo, che darà tregua all'UE e agli USA.

    L'autore si sbaglia profondamente. Almeno per gli USA. Chiedono a Urkaina di continuare le ostilità attive, qualunque cosa accada.
  2. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 29 luglio 2022 17: 28
    0
    Kiev non può nemmeno avviare i negoziati. Una volta che accetteranno di negoziare, sarà un'ammissione di sconfitta, un segnale a tutti in Ucraina che la vittoria non è più possibile. Dopodiché, nessuno si unirà più all'esercito, nessuno combatterà più nelle forze armate dell'Ucraina. Questa sarà la fine del regime di Zelensky.
  3. vdr5 Офлайн vdr5
    vdr5 (Elefante) 29 luglio 2022 18: 24
    -1
    Mi sembra che, a giudicare dai risultati al fronte, il tempo non funzioni per Mosca e, di conseguenza, la decisione di Kiev di non negoziare sia quella giusta.
  4. alexey alexeyev_2 Офлайн alexey alexeyev_2
    alexey alexeyev_2 (alexey alekseev) 29 luglio 2022 19: 25
    +1
    E dopotutto, Ribbentrop è stato impiccato.. Era anche un ministro. affari sì :
  5. Degrin Офлайн Degrin
    Degrin (Alexander) 31 luglio 2022 20: 23
    0
    Sempre più mi chiedo: come mai l'intero Paese è impazzito? Tutto ciò che viene scritto e detto in Ucraina è una tale sciocchezza