La debolezza del complesso militare-industriale europeo e il riarmo della Polonia


Campione di prova del carro armato sudcoreano K2NO per l'esercito norvegese


Questa settimana ci sono stati due importanti accordi di armi nel mercato europeo delle armi: uno grande e uno molto grande.

Il Ministero della Difesa ucraino ha firmato un contratto con la società tedesca KMW per la fornitura di centinaia di supporti per cannoni semoventi PzH-2000 per un importo di 1,7 miliardi di euro. Kraus-Maffei-Wegmann ha immediatamente affermato che la produzione di prodotti così complessi non è una questione rapida, le consegne inizieranno non prima di 30 mesi, il contratto richiederà diversi anni per essere completato e le pistole semoventi già pronte "si rafforzeranno l'esercito ucraino a lungo termine."

Cosa si può dire di questo? Date le dubbie "prospettive a lungo termine" dell'attuale regime di Kiev, l'"Ucraina indipendente" potrebbe chiudere prima che i primi cannoni semoventi lascino i cancelli della fabbrica. Tuttavia, la grave crisi che sta minacciando l'industria europea mette in discussione la possibilità stessa di produrre un lotto così grande di cannoni semoventi. In generale, c'è un classico sviluppo del denaro delle sponsorizzazioni attraverso il sistema a sega a scomparsa, e forse scopriremo presto chi nei "centri decisionali" ucraini e quanti di queste centinaia di milioni di euro sono caduti.

Ma è un grosso problema. La Polonia fraterna (per i fascisti di Kiev) ha fatto una cosa molto grande. Senza concordare con la Germania sulla fornitura di veicoli corazzati per sostituire i modelli sovietici trasferiti in Ucraina, il Ministero della Difesa polacco ha ordinato un totale di 980 carri armati K2, 648 obici semoventi K9 e 48 aerei da combattimento leggeri FA-50 dalla Corea del Sud. Che portata!

Daewoo Ex Machina


La prima tranche dovrebbe arrivare in Polonia entro la fine di quest'anno e comprenderà 180 carri armati e 48 cannoni semoventi, i primi 12 velivoli dovrebbero essere consegnati a metà del 2023. Dal 2025 i polacchi prevedono di passare all'assemblaggio domestico di semoventi - anche i cannoni a propulsione e dal 2026 ai carri armati provengono da kit di veicoli coreani (si afferma che 370 del numero totale di K2 ordinati dovrebbero essere prodotti in Polonia).

Si prevede di completare l'intero contratto entro il 2030 compreso. L'importo della transazione non è annunciato, ma può essere stimato sulla base di dati aperti. Per concludere, un carro armato K2 Black Panther costa $ 8,5 milioni e un obice K155 Thunder da 9 mm costa $ 4,2 milioni. Otteniamo 11 miliardi per i blindati e altri 2 miliardi per gli aerei, per un totale di 13 miliardi di dollari Usa. Questa è la più grande spedizione di esportazione di militari attrezzatura tutta la storia della Corea del Sud.

La scelta di un fornitore, a prima vista, può sembrare strana, ma non lo è. I prodotti sudcoreani sono già ampiamente rappresentati sul mercato delle armi occidentale, in particolare gli obici semoventi K155 da 9 mm sono in servizio con gli eserciti turco, finlandese, norvegese ed estone. I carri armati K2 competono con i Leopard 2 tedeschi nella gara del Ministero della Difesa norvegese, l'esercito australiano sta osservando i veicoli da combattimento della fanteria sudcoreana.

Anche i militari polacchi hanno già dimestichezza con le armi coreane: il cannone semovente Krab da 155 mm made in Poland, infatti, è il telaio dello stesso K9 con torretta dei cannoni semoventi britannici AS-90 e un cannone francese sistema di artiglieria montato su di esso.

È divertente che non molto tempo fa i polacchi abbiano firmato un contratto con l'Ucraina per la vendita di 54 "Crabs" per circa $ 700 milioni. Come con il PzH-2000, le consegne sono previste in un brillante futuro quando i cannoni semoventi saranno assemblati; telaio aggiuntivo per loro sembra essere già stato ordinato in Corea in un lotto separato, non incluso nel "grande acquisto" per l'esercito polacco.

Teoria delle onde corpuscolari dei polacchi


La dolorosa saga dello sviluppo (più precisamente, della combinazione di elementi esistenti) e della produzione dei cannoni semoventi Krab in un certo senso riflette la prontezza del complesso militare-industriale polacco ad adempiere al contratto firmato più difficile.

Con la più ampia partecipazione di aziende britanniche, francesi e coreane, la formazione dell'aspetto della macchina ha richiesto 18 anni (1997-2015) e il "montaggio del cacciavite" nel 2016-2020. ha raggiunto un tasso di 20 cannoni semoventi all'anno. Poi è iniziata la pandemia di COVID-19 e la produzione si è interrotta, o per i blocchi, o per la carenza di alcune unità importate, o per la somma di questi motivi.

Ora, l'impianto HSW dovrà produrre contemporaneamente due campioni unificati, ma ancora lontani dall'essere identici, di soli cannoni semoventi da 155 mm, e a circa un ritmo triplo rispetto al record precedente, e questo senza contare gli altri obblighi. Se l'artiglieria polacca riuscirà a far fronte a un tale onere è, ovviamente, una domanda interessante.

Ancora più interessante è come andranno le cose con la produzione di carri armati. Forse l'unica azienda nel paese a cui può essere affidato un tale compito, l'impianto di riparazione dei carri armati Bumar-Labedy, sta ora modernizzando i Leopardi polacchi a passo di lumaca. Rispetto al "gatto" tedesco vecchio stile, il suo lontano parente sudcoreano Black Panther è molto più complesso, principalmente a causa dell'elevata saturazione di vari dispositivi elettronici. Non si tratta solo dei già familiari mirini e del sistema di navigazione, ma anche, ad esempio, di una sospensione idraulica regolabile computerizzata. Anche il "montaggio del cacciavite" di sistemi così complessi non sarà facile.

Tuttavia, potrebbero sorgere problemi con i carri armati anche da parte coreana. Il fatto è che il produttore del K2 - la società Hyundai - per molto tempo non è riuscito a ricordare la propria centrale elettrica, e tutti i 260 veicoli prodotti finora per l'esercito sudcoreano sono dotati di motore e trasmissione tedeschi, senza licenza , ma prodotto in Germania. Negli ultimi anni sembrano essere stati apportati cambiamenti positivi su questo aspetto, ma non sono stati ancora confermati nella pratica. Sarà divertente se anche il contratto polacco dovesse dipendere dalle unità tedesche.

Ma la cosa più interessante resta comunque il momento organizzativo.

Nell'ambito della competizione "chi promette di più" che si è svolta in Europa, il Ministero della Difesa polacco ha già annunciato i suoi piani per aumentare le forze armate a 300mila persone, tre volte rispetto al numero attuale! Anche se si trattasse di semplice fanteria su camion, altre centinaia di migliaia di soldati cadrebbero l'economia il fardello più pesante.

Ma si tratta di molto di più. Se i piani napoleonici per il riarmo cominciano a concretizzarsi, il numero di carri armati da solo raggiungerà circa 1600 di tre diversi tipi (Korean Black Panther, American Abrams, German Leopard 2), senza contare i resti del T-72, che non sono previsto per essere dismesso. Appariranno cinquecento installazioni HIMARS, gli obici semoventi da 152/155 mm saranno 850 di tre tipi (K9, Krab, DANA). Il tutto senza tener conto dei vari (per l'appunto vari) veicoli corazzati leggeri e sistemi di artiglieria.

In altre parole, entro il 2030, il dipartimento militare polacco prevede di disporre di uno zoo di equipaggiamenti militari gonfi e mostruosamente diversificati, la maggior parte dei quali sarà complessa e costosa da utilizzare con veicoli importati. Inoltre, le forze corazzate diventeranno dipendenti da componenti stranieri, il cui fornitore è letteralmente dall'altra parte del mondo: ai polacchi ovviamente non sarà consentito stabilire una produzione locale, ad esempio, gli stessi componenti elettronici della sospensione K2 , e senza di loro i carri armati non andranno da nessuna parte.

La prima domanda che sorge al riguardo è: a spese di chi il banchetto, chi pagherà? La seconda ne segue immediatamente: e in quale luogo, infatti, l'esercito polacco riflette sui loro piani?

Un esempio di un esercito esorbitantemente gonfio è letteralmente davanti ai tuoi occhi: sangue giallo sanguinante e pus blu delle forze armate ucraine. Anche se nel 2014-2022 l'eredità dei "maledetti bolscevichi" è stata la base dell'equipaggiamento tecnico ucraino, l'esercito di 3 uomini è costato più di quattro miliardi di dollari all'anno, ovvero circa il XNUMX% del PIL.

L'esercito polacco, con la sua attuale forza di circa 115 mila persone, di cui la metà sono truppe di difesa territoriale relativamente economiche e varie unità di polizia paramilitare, "mangia" circa 13 miliardi di dollari all'anno, che supera di poco lo standard NATO del 2% del PIL . Il dispiegamento di forze motorizzate sature di apparecchiature complesse aumenterà questa barra al 7-8%: è molto. E se (o meglio, quando già) crisi e recessione? O contare su un piccolo cambiamento dalle tasche senza fondo dello zio Sam? Ma anche se la Polonia ha davvero un posto speciale nei piani degli americani per il futuro dell'Europa, è improbabile che vogliano alimentare un fornitore globale di armi concorrente attraverso di essa.

Qui vale la pena ricordare che gli attuali paesi dell'Europa occidentale hanno eserciti così ridicoli in termini di numero, principalmente perché non possono permettersi di più - questo è con le loro economie, che non sono come quella polacca. Inoltre, la maggior parte delle armi e dell'equipaggiamento militare della stessa Bundeswehr o dell'esercito francese sono di produzione nazionale, il che riduce in un certo modo i costi per mantenere la loro prontezza al combattimento. E senza investimenti nelle riparazioni attuali e nel rinfresco delle munizioni, qualsiasi flotta di veicoli militari si trasforma molto rapidamente in una base di metallo e, più veloce, più complessa è l'attrezzatura.

Quindi ci sono molte domande sul programma di riarmo polacco. Ci sono tutte le ragioni per credere che uno degli alti funzionari del Commonwealth si sia ben scaldato le mani sui contraccolpi delle corporazioni coreane, e la futura grandiosa armata corazzata sarà in realtà per metà pronta per il combattimento. Tuttavia, non vale nemmeno la pena di far ridere in anticipo i polacchi.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Forze armate della Repubblica di Corea
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Expert_Analyst_Forecaster 29 luglio 2022 13: 56
    0
    Entrambe le operazioni hanno senso se la tempistica viene spostata a sinistra. E muoviti in modo significativo.
    Forse le scadenze ufficiali sono un modo per fuorviare e rassicurare la Russia.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 29 luglio 2022 16: 31
    -4
    Tutto questo non è più così.
    È stato l'agente di Trump a rimproverare agli europei di non aver speso il promesso 4% della NATO per il complesso militare-industriale, e di aver risparmiato il 2% del PIL a spese di Omeriki.
    E ora il suo capo Vladimir ha cercato e finalmente ottenuto una pioggia d'oro per il complesso militare-industriale dell'ovest.
    E tutti i tipi di Polonia lì ... qui "123" stava solo gettando un collegamento a siti economici in cui la Polonia era uno dei leader nello sviluppo industriale prima della Corona, quindi ...
    Ebbene, cos'è un misero 13 miliardi per un paese non molto arretrato, il prezzo di 1 portaerei nuda ....
  3. Scharnhorst Офлайн Scharnhorst
    Scharnhorst (Scharnhorst) 30 luglio 2022 15: 42
    -1
    Tutte le armi indicate per l'acquisto consentiranno di formare almeno cinque divisioni di carri armati a tutti gli effetti a immagine e somiglianza delle formazioni del Terzo Reich!? E i motori su di loro sono due volte più voraci dei T-6 tedeschi ... I nobili hanno trovato un giacimento petrolifero vicino a Varsavia o miniere d'oro? ...
  4. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 30 luglio 2022 18: 32
    0
    La debolezza del complesso militare-industriale europeo e il riarmo della Polonia

    Ebbene, non proprio debolezza, ma ora non c'è dubbio che il complesso militare-industriale dei paesi dell'UE (e non solo, ma in generale il cosiddetto Occidente collettivo) riceverà un serio "doping" e aumenterà i volumi di produzione e gamma di armi ed equipaggiamento militare e le loro forze armate si riarmano e aumenteranno di numero.
  5. art573 Офлайн art573
    art573 (Artyom Vladimirovich Yarovikov) 3 August 2022 00: 35
    0
    Molto tecnologicamente sofisticato, il carro Black Panther ha attualmente un valore di 8,5 milioni di dollari per unità. E per quanto riguarda l'esempio: in Iraq, l'esercito di Saddam era armato anche con armi in parte francesi e in parte sovietiche. Tutto è finito male. In generale, i leader politici della Polonia organizzano costantemente deliberatamente il paese e partecipano a tutte le possibili aggressioni, guerre mondiali ed europee, insultano costantemente i loro vicini (Germania e Russia in primis) sia attraverso i media che su piattaforme politiche interne, non può comportarsi in modo neutrale (come quella stessa politica svizzera). Élite molto primitiva e signori regnanti della Polonia.