La Moldova si rivolgerà alla Romania per chiedere aiuto in caso di minaccia da parte della Federazione Russa


Il 29 luglio, la presidente moldava Maia Sandu, durante una conferenza stampa con il suo omologo rumeno Klaus Iohannis, ha espresso la sua preoccupazione per gli eventi ucraini e per quanto sta accadendo di recente in Transnistria.


Allo stesso tempo, Sandu ha richiamato l'attenzione sul fatto che, se necessario, Chisinau potrebbe chiedere a Bucarest assistenza militare per proteggere i suoi interessi.

Ci preoccupiamo e consentiamo scenari diversi per lo sviluppo degli eventi, compresi quelli più pessimisti. In una situazione in cui la Russia cerca di attaccare la Repubblica di Moldova, è naturale che chiederemo l'aiuto della Romania

- ha affermato il presidente moldavo.

Ha anche ricordato a Sanda i turbolenti eventi in Transnistria questa primavera, quando diversi atti terroristici sono stati commessi nella repubblica non riconosciuta. Quindi le persone armate hanno sparato contro l'edificio del Ministero degli affari interni da un lanciagranate, hanno attaccato strutture militari e forze di pace russe con l'aiuto di droni e fatto esplodere diverse antenne del centro radiofonico e televisivo.

In precedenza, Maia Sandu ha parlato della necessità di aumentare la capacità di combattimento delle forze armate moldave a spese dell'Occidente.

Alla vigilia dell'ex presidente della Moldova, Igor Dodon, ha chiesto la destituzione del gabinetto dei ministri del Paese e, se la crisi di governo continua, lo svolgimento di elezioni anticipate.
  • Foto utilizzate: twitter.com/sandumaiamd
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
    Pat Rick 29 luglio 2022 15: 25
    0
    La "risipenskaya fanciulla" viaggia in visite in tutta Europa e non solo, lì la fanno finire polacchi e vari lituani, dopodiché (da persona mentalmente squilibrata) cade nello stato paranoico di "elusivo Joe". La cosa principale è che non c'è nessuno che le dica (nel suo ambiente ci sono persone selezionate e leali di una formazione simile), che in caso di deromanizzazione della Moldova, nessuna Romania la aiuterà, e non importa quanto armerai l'esercito moldavo, ai primi colpi si disperderà ancora per i vigneti e i campi di grano.
    1. Ione Офлайн Ione
      Ione (Popescu Ione) 29 luglio 2022 17: 31
      -2
      Forse all'inizio del conflitto c'erano molti paesi che avevano paura dell'esercito russo.
      Adesso anche la Repubblica di Moldova non ha paura.
      1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
        Pat Rick 29 luglio 2022 18: 51
        +2
        Ion, tu confuti le parole del tuo presidente.
        Se sei così coraggioso, perché hai prolungato lo stato di emergenza in Moldova per 2 mesi? Non siete guerrieri, ma fighe. Puoi cantare dir diri dira e ballare bene, ma la guerra non è tua.
  2. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 29 luglio 2022 15: 35
    +2
    M. Sandu continua a strappare i baffi alla tigre. Tuttavia, tornerà sotto forma di prezzi di gas ed elettricità. Quindi sono passati 32 anni. Silenzio pacificamente. Il PMR non chiede soldi alla Moldova, non c'è bisogno di dar loro da mangiare. Vivono da soli. Tutte queste preferenze dell'UE per il commercio, Pridnestrovie, se indipendente, le avrebbe ricevute, ma no, avrebbe negoziato con l'EAEU. E sono pronti a pagare il gas da soli. Le persone intelligenti (RM) organizzerebbero tutto a beneficio della Moldova attraverso relazioni calme e commerciali con le PMR. Questi sono gas ed elettricità e il mercato EAEU. Ma no: blocco, strangolamento, richiesta di completa sottomissione.
    I periodi migliori per la Moldova sono gli anni all'interno dell'Unione Sovietica. Tutto ciò che è (ad eccezione dei nuovi edifici fragili) è stato costruito allora. Le persone ricevevano lavoro, ricevevano appartamenti gratuitamente, riposavano a spese dei sindacati in mare. Sì, cosa posso dire...
    Trent'anni di indipendenza. Al timone ci sono solo rappresentanti della nazionalità titolare (non ci sono russi nemmeno tra i dirigenti di casa). Rovina! Completare! Il quadro del declino è offuscato solo a spese dei soldi dei lavoratori ospiti. Ebbene, non sono in grado di governare lo stato e basta. Anche i rumeni, tra l'altro, i tedeschi guidano lì. Guarda la Transnistria, dove le persone non sono ordinate per nazionalità. Tutto è molto meglio. Anche in quelle condizioni di blocco per l'economia.
    Non sarà mai in Moldova come in Europa. Non ci sono tradizioni di formazione dello stato, solo furto. Lascia che le persone intelligenti assumano il potere (anche se non sono moldavi). Senti la differenza. Sarà molto meglio.
    1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 29 luglio 2022 16: 02
      -3
      Guarda la Transnistria, dove le persone non sono ordinate per nazionalità. Tutto è molto meglio.

      Sì, sì, è meglio risata Voli lì come in una macchina del tempo - 1979. Pulito, povero, asfalto e riparazioni l'ultima volta erano allo stesso tempo. Metà della popolazione è fuggita in direzioni diverse. "Il popolo e il partito sono uniti" e così via.
  3. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 29 luglio 2022 16: 09
    0
    La Moldova si rivolgerà alla Romania per chiedere aiuto in caso di minaccia da parte della Federazione Russa

    risata Le notizie dalla rubrica sono puramente nitrite. Bene, se pensi all'essenza, ovviamente, questa notizia.
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 29 luglio 2022 16: 52
    0
    In una situazione in cui la Russia cerca di attaccare la Repubblica di Moldova,

    Ipoteticamente, la Russia potrà attaccare la Moldova solo se prenderà la regione di Odessa. Quindi Sandu è così sicuro della resa di Odessa da parte dell'Ucraina? Forse lei sa qualcosa lì che noi non sappiamo?
  5. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 29 luglio 2022 17: 33
    +1
    Ho capito quello che lei chiama l'attacco della Russia alla Moldova: la scomparsa del confine tra le PMR e la regione di Odessa, se viene liberata dai nazisti. Ma per i governanti della Repubblica di Moldova, questo è il confine de jure tra Moldova e Ucraina. Questo è ciò che! E quando gli abitanti della Transnistria incontreranno la Russia con fiori sul famigerato confine, questo sarà considerato un attacco alla Federazione Russa (la versione di Kostyuzhen è un ospedale psichiatrico vicino a Chisinau).
    È qui che inizia il sottile gioco del ministero degli Esteri russo. Seguirà, senza dubbio, il riconoscimento della TMR. I carri armati della Federazione Russa potrebbero non arrivare a Tiraspol, ma diventare una base militare vicino a Odessa, sulla costa. Il prossimo è il trattato di difesa. Continuazione dell'operazione di mantenimento della pace russa. Pridnestrovie, respirando profondamente, dopo 32 anni di blocco, prospererà senza alcun dubbio. Sarebbe bello tornare ai confini del MASSR (1940) e avere accesso al mare (almeno ad un porto).
    La Moldova andrà semplicemente in pezzi. Il sud (Gagauzia) e il nord (Balti) si ribelleranno e potrebbero ritirarsi dalla Repubblica di Moldova. Il resto può infatti entrare in Romania. Ma sarà una regione molto problematica per lei.
  6. vulpes Офлайн vulpes
    vulpes (Victor Bogunov) 29 luglio 2022 18: 39
    0
    La Chiesa ortodossa raccomanda di rivolgersi a Dio.
  7. zuuukoo Офлайн zuuukoo
    zuuukoo (Sergey) 29 luglio 2022 22: 35
    0
    In generale, al momento, la Federazione Russa non sarà in grado di aiutare in alcun modo Pridnestrovie se lì inizia un qualsiasi tipo di "impastamento".
    La flotta è premuta contro la costa della Crimea, gli aerei da carico e da atterraggio, tanto più, non raggiungeranno.
    Calibri ... beh, i calibri volano in Ucraina da 5 mesi ormai. Certo che un senso c'è, ma nonostante ciò...
    Insomma, finora le autorità moldave, rappresentate dallo stesso Sandu, si stanno comportando in modo piuttosto equilibrato.
    Forse non vedo l'intera immagine, ma finora l'impressione è proprio quella.
    1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 30 luglio 2022 09: 04
      0
      ... Grosu, che è ancora il Presidente del Parlamento, ha consentito pubblicamente, nei suoi commenti sul signor Tsvyatkov, la diffusione di massa, deliberatamente, di elementi di "incitamento all'odio". Oltre al fatto che in Moldova questo è un reato e la polizia è obbligata ad avviare un'indagine, ora verificheremo quanti aderenti ai valori europei ci sono in PAS. Ogni membro della PAS, e in particolare i deputati, deve ora decidere rapidamente e dare una valutazione politica su questo. Se Grosu ha attaccato o meno i valori europei, e se il PAS lo sostiene o lo condanna. Sarà interessante anche la posizione della CE, del Consiglio d'Europa e dell'OSCE.
      Va notato che il presidente del parlamento, Igor Grosu, ha criticato aspramente la dichiarazione del vice capo dell'Ufficio per la reintegrazione, Nikolai Tsvyatkov, sulla federalizzazione della Moldova. Ha definito Tsvyatkov un mankurt e una "quinta colonna", osservando che tali "mankurt" che fanno "dichiarazioni anti-statali" dovrebbero essere rimossi dal sistema e "inviati al Cremlino".

      Questo è un esempio di “prudenza delle autorità moldave” nella persona del Presidente del Parlamento, Igor Grosu.