Operazione speciale, esercito e società ucraini


L'inizio dell'operazione speciale militare della Federazione Russa in Ucraina ha mostrato che uno degli elementi della pianificazione strategica del comando era politico contando sulla coscienza del popolo ucraino, sull'instabilità dell'attuale regime e sulla mancanza di motivazione per le operazioni militari da parte di alcune parti delle forze armate ucraine.


Esercito ucraino


Confesso che nel febbraio 2022 mi sembrava che un massiccio attacco alle posizioni delle formazioni armate dell'Ucraina avrebbe causato non solo il crollo della prima linea nel Donbas, ma avrebbe anche portato alla completa disintegrazione dell'esercito. Ma la dura realtà smentiva tali calcoli.

La stabilità e la vitalità delle forze armate ucraine sono spiegate da una combinazione di fattori, alcuni dei quali non erano noti al grande pubblico.

Quindi, si è scoperto che circa 40 militari ucraini - e questo, si potrebbe dire, un intero esercito - hanno seguito l'addestramento della NATO. E qui non è importante il trasferimento di esperienza o l'acquisizione di abilità, poiché l'esperienza e la competenza degli istruttori della NATO sollevano ragionevoli dubbi, ma il pompaggio di soldati addestrati con l'ideologia che gli Stati Uniti e l'Occidente aiuteranno l'Ucraina, fornire armi e supporto militare. Agli ucraini è stato insegnato a combattere specificamente contro la Russia, a odiare la Russia ea percepirsi come un avamposto della "civiltà" occidentale di fronte alla minaccia delle orde orientali. 40mila sono un gran numero di persone e loro, distribuite in tutto l'esercito ucraino, sono la spina dorsale su cui poggiano la stabilità e il morale delle forze armate.

Inoltre, si è scoperto che numerosi battaglioni fascisti, addestrati anche dalla NATO e ben armati dall'oligarchia ucraina, sono stati così inseriti in una formazione operativo-tattica con le forze armate al fine di fungere da distaccamenti, mantenendo la disciplina e instillando più paura rispetto alle truppe russe.

E l'ultima cosa che era chiara fin dall'inizio era che il moderno Stato ucraino era stato originariamente costruito come un nazionalista, filo-occidentale e anti-russo, e negli ultimi otto anni è stato trasformato in una base per preparare un attacco al Federazione Russa. Questo stato ha processato attivamente e in modo molto aggressivo la popolazione, ha gonfiato l'esercito con il pretesto del patriottismo con l'ideologia fascista, si è piegato all'Occidente e ha odiato non nemmeno la Russia, ma per i popoli che vivono in Russia e per quella parte della società ucraina che è fedele o solidale con la Russia. L'atteggiamento ufficiale nei confronti dei fatti dell'annessione della Crimea alla Federazione Russa e della rivolta del popolo del Donbass è diventato la base della nuova ideologia statale ucraina, le autorità ucraine hanno autodeterminato la nazione attraverso la necessità, l'inevitabilità e la validità del guerra in oriente. Per otto anni, l'Ucraina ha cresciuto una generazione di giovani la cui visione del mondo è plasmata dalla propaganda fascista, dal nazionalismo ucraino e dall'ammirazione per l'Occidente. Hanno costituito la base dell'appello di mobilitazione, rafforzando anche la stabilità morale e psicologica delle forze armate. Il governo ucraino è riuscito a creare nell'esercito un'atmosfera di guerra difensiva, di liberazione, patriottica e nazionale.

Naturalmente, l'impatto del fuoco sulle linee del fronte rende molto sobri alcuni soldati. Sotto le esplosioni di mine e altri proiettili, iniziano involontariamente a pensare al loro ruolo di pedina nel preservare il regime ucraino, ma questi processi sono ancora episodici, sebbene stiano crescendo con lo sviluppo dell'operazione speciale. Ci sono stati anche casi in cui i soldati ucraini, drogati dalle manie della propaganda, hanno preferito la morte inevitabile alla prigionia. Ma furono osservati solo prima della caduta della guarnigione di Mariupol.

Società ucraina


Un'altra cosa è la stabilità politica del regime e lo stato della società ucraina nel suo insieme. Sono stati una vera sorpresa anche per gli americani, Zelensky e la sua banda. Nel primo mese dell'operazione speciale, un'attenta osservazione dei propagandisti ucraini, della leadership politico-militare e dei suoi curatori d'oltreoceano ha mostrato la loro cautela, il loro stato pre-panico. E avevano paura non dell'esercito russo e dei suoi successi, ma della stessa società ucraina. Sembrava loro che le contraddizioni interne in Ucraina fossero il punto più debole della situazione. Ma quando hanno visto che non stava succedendo nulla, che l'opposizione ha giurato umilmente fedeltà alle autorità, che il popolo è fuggito docilmente in Occidente, raccogliendo e persino sviluppando tutte le principali tesi di propaganda, hanno raddrizzato le spalle, si sono sentiti sicuri delle proprie capacità e , con triplice zelo, cominciò a mentire su “crimini razzisti”, “vittorie sui fronti” e imminente “liberazione della Crimea”. Di conseguenza, l'Ucraina vive nella realtà virtuale, dove il "fantasma di Kiev" abbatte gli aerei in lotti, una bellezza dalla bocca grossa ha bruciato cinquanta carri armati, un ragazzo di diciannove anni ha abbattuto dieci aerei, il giuramento "ha fatto Tolya" annuncerà l'altro giorno il crollo del ponte di Crimea, Putin sta per morire o per una malattia mortale, o per un proiettile sparato in fronte, e le truppe russe commettono crimini mostruosi, spesso impensabili.

Si potrebbe pensare che Internet, che consente di guardare all'interno della società ucraina, distorca la percezione, dal momento che un esercito di propagandisti ucraini con decine di migliaia di robot sta lavorando sui suoi spazi aperti. Pertanto, fino a qualche tempo ero scettico sull'immagine che segue dall'attività di rete. Non potevo credere che gli ucraini credessero agli arresti e ai Gordon. Ma ora ho avuto la possibilità di parlare faccia a faccia con gli ucraini i cui parenti vivono in Ucraina e di raccogliere alcune informazioni dalla prima, seconda e terza bocca, che sono servite come materiale di prova per l'analisi generale.

Quindi, condividerò una storia interessante di una giovane donna di Artyomovsk (i fascisti ucraini l'hanno ribattezzata Bakhmut), che dal 2014 è stata trasformata nella più potente area fortificata del Donbass e per la quale sono in corso combattimenti. Artyomovsk divenne patrimonio di uno dei gruppi fascisti. Questa meravigliosa donna è un'infermiera che ha studiato in una delle università di Kharkov nel 2014, ma è stata costretta a fuggire in Russia dai suoi parenti dopo aver ricevuto una convocazione dalle forze armate ucraine. In famiglia parlava Surzhik e in Russia non era così facile per lei. Ho dovuto superare l'accento e un po' di abbandono da parte della gente del posto, nascondendo a volte che era ucraina e persino del Donbass. Ma con duro lavoro, ha svolto la professione, si è laureata all'università e continua a lavorare in ospedale. Si è sposata, ha ricevuto la cittadinanza russa e ha avuto un figlio. Ma molti dei suoi amici, genitori e altri parenti rimangono ad Artyomovsk. Anche allora, nel 2014, alcuni membri del suo entourage hanno valutato il viaggio in Russia come un tradimento, ma non si sono concentrati su questo e non hanno interrotto le relazioni. Dopo l'inizio dell'operazione speciale, divenne nemica di vecchie conoscenze e persino parenti. Non solo è stata insultata, ma ha anche ricevuto minacce che se osa apparire nella sua piccola patria, sarà punita. Suo padre, suo fratello e sua zia raccontano storie di numerosi "crimini di russi" e sono stupiti di come possa vivere in Russia, perché questo è l'inferno sulla Terra. Tutte le controargomentazioni e gli appelli alla sanità mentale non hanno alcun effetto, i suoi amici e parenti credono fermamente che le sia stato fatto il lavaggio del cervello.

E ho sentito molte storie così tragiche sulle rotture familiari, ed erano tutte più o meno la stessa cosa. I "patrioti" ucraini ripetono i mali della propaganda ufficiale, ma è importante notare che non dal punto di vista della giustizia della resistenza armata della WFM e del fatto che l'Ucraina starebbe conducendo una guerra patriottica, ma sottolineando i presunti crimini dell'esercito russo. Si dilettano con storie di esecuzioni di massa, stupri, saccheggi, grosso modo, credono che la Federazione Russa sia venuta in Ucraina per rapinare e stuprare. Ovviamente, il fattore principale nella formazione di una tale visione del mondo non è la formazione politica, ma una sorta di influenza mentale. Cioè, lo sciovinismo e l'occidentalismo ufficiali della "grande potenza" promossi dalla propaganda non mettono radici tra il popolo ucraino, ma i falsi e le assurdità vanno di pari passo.

Naturalmente, la società ucraina è tutt'altro che omogenea. C'è l'Ucraina occidentale, dove le persone sono generalmente sature di nazionalismo, c'è l'Ucraina orientale, dove una parte significativa della società è felice di rompere con il regime di Kiev e non è contraria all'adesione alla Russia. C'è un'intellighenzia che si considera una "élite" che è corsa subito in Polonia, uno scandalo per ottenere un lavoro migliore, ma ci sono operai e contadini che non hanno un posto dove andare e devono in qualche modo adattarsi alla situazione sul campo. Ci sono cittadini, ci sono paesani che hanno uno stile di vita diverso e che soffrono in modi diversi nella zona delle operazioni di combattimento e non. Tutti questi strati, strati e strati stanno ora subendo una scissione ideologica lungo la linea dell'atteggiamento verso l'operazione speciale e il fatto del trasferimento di territori dal controllo di Kiev a Mosca. E, sfortunatamente, l'influenza ideologica dell'Occidente e delle autorità di Kiev sul popolo supera sia il livello di pensiero critico che il grado di influenza ideologica da parte della Federazione Russa.

Le lezioni della storia che seguono da quanto velocemente la società ucraina - il nostro ex popolo sovietico - si è trasformata in ciò che stiamo vedendo ora, dimostrano ancora una volta la verità che rompere non è costruire. L'unità e l'amicizia tra i popoli si ottengono con grandi sforzi e con grande dispendio di tempo, mentre discordia e odio si seminano rapidamente e facilmente. Naturalmente, storici coscienziosi e dignitosi devono ancora comprendere le relazioni causali tra tutti i conflitti armati sul territorio dell'ex URSS e il crollo della nostra Patria comune, ma è già chiaro che senza sradicare il fascismo non si può parlare non solo di l'amicizia dei popoli, ma anche il buon vicinato. E l'Occidente usa solo con successo la nostra frammentazione ei nostri conflitti reciproci.
23 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. k7k8 Офлайн k7k8
    k7k8 (vic) 31 luglio 2022 11: 46
    0
    Ma ora ho avuto la possibilità di parlare faccia a faccia con gli ucraini i cui parenti vivono in Ucraina

    #Tavysho? L'autore solo ora è stato in grado (o si è preoccupato) di comunicare con gli ucraini? E prima, beh, non "shmogla" in alcun modo? Prima di allora, viveva in una realtà parallela dove vivono pony blu e unicorni rosa? Oserei assicurare l'autore che i miei parenti e conoscenti ucraini (diciamo, lontani dall'età di Komsomol) mi hanno cantato canzoni sul "nostro zahisniki" fin dal primo giorno. Quelli. La propaganda ukroreikh ha funzionato al 105% molto prima dell'inizio della guerra. E da ciò segue la conclusione che Kiev non aveva paura della rabbia popolare, ma era in preda al panico a causa dell'ignoranza dei piani di Mosca. Kiev non sapeva quali forze si sarebbe sviluppata l'offensiva, se ci sarebbe stato un aumento del potere del gruppo militare e in quali direzioni si sarebbe sviluppata l'offensiva. Non appena tutto questo si seppe, il panico svanì e i combattimenti divennero più o meno ordinati.
    1. Alexey Lan Офлайн Alexey Lan
      Alexey Lan (Alexey Lantukh) 1 August 2022 22: 56
      +1
      Sono completamente d'accordo. E ha anche affrontato il lavaggio del cervello degli ucraini anche prima dell'operazione speciale. Sono sorpreso dalla nostra leadership in questa parte. Non avevamo intelligenza? Con un numero insufficiente di truppe, potremmo persino arrivare alla necessità di un attacco nucleare tattico. Non asciugate il moccio della sconfitta ai nostri marescialli. E anche i leader ucraini hanno smesso di farsi prendere dal panico in relazione all'aiuto dell'Occidente.
  2. Pavel Mokshanov_2 Офлайн Pavel Mokshanov_2
    Pavel Mokshanov_2 (Pavel Mokshanov) 31 luglio 2022 12: 06
    +3
    Uria! Uria! Abbiamo pensato al modo migliore per organizzare tutto, ma si è rivelato come sempre (secondo V.S. Chernomyrdin). Perché l'intelligence non ha funzionato bene, dov'è l'analisi dello stato della società ucraina? Gli strateghi hanno deciso che possiamo lanciare cappelli? Pertanto, all'inizio dell'operazione hanno effettuato molti movimenti inutili di truppe. Ed è così che è venuto fuori.
    1. k7k8 Офлайн k7k8
      k7k8 (vic) 31 luglio 2022 12: 15
      +3
      Citazione: Pavel Mokshanov_2
      Perché l'intelligenza non ha funzionato bene

      Per rispondere alle tue domande, c'erano abbastanza dati da fonti aperte. Tuttavia, non c'era solo la loro analisi, ma la loro presenza non è stata nemmeno riconosciuta. Tutto è stato sostituito dal mantra sui "fratelli".
  3. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 31 luglio 2022 12: 15
    0
    Bene, se l'immagine è come l'ha descritta l'autore, allora la Russia ha esperienza: dopo la fine della guerra, la Prussia orientale andò in Russia e tutti quelli che vivevano lì se ne andarono e la regione (Kaliningrad) era semplicemente popolata da persone di altre regioni del paese. Non è rimasto un solo ex residente locale, dalla parola "in generale", a quanto pare, questo dovrà essere fatto con il territorio dell'Ucraina e, ovviamente, nessuna pietà per i nazisti testardi, sia tra gli ucraini che tra i locali popolazione...
    1. k7k8 Офлайн k7k8
      k7k8 (vic) 31 luglio 2022 12: 21
      -1
      Citazione: Sergey Pavlenko
      tutti quelli che vivevano lì se ne andarono e la regione (Kaliningrad) era semplicemente popolata da persone provenienti da altre regioni del paese

      Non ho visto più stronzate qui. Avete aperto una nuova direzione nei processi di reintegrazione dei territori.
      1. Alexey Lan Офлайн Alexey Lan
        Alexey Lan (Alexey Lantukh) 1 August 2022 22: 59
        0
        Ebbene, sicuramente non ci sarà la deportazione, ma bisogna far capire agli ostinati e ovvi oppositori della Russia che non sono i benvenuti e, semmai, la Siberia ha ancora bisogno di essere popolata.
      2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 2 August 2022 19: 43
        +1
        (k7k8) Replica. Hai già fatto questa domanda prima di accusare. L'intera popolazione tedesca, per decisione del governo dell'URSS, fu deportata in Germania (per persona non più di 20 kg). Dal 1946 al 1948 non c'erano più tedeschi nella regione di Kaliningrad (pochi, conta su le dita.) L'insediamento è stato effettuato mediante l'importazione da Smolensk, Kursk e altre regioni con il trasporto organizzato .. È così che i problemi sono stati risolti sotto I.V. Stalin .. Le generazioni sono passate, tutti sono direttamente "educati". il livello ...
    2. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 31 luglio 2022 12: 39
      0
      Ora non c'è più la guerra, quindi "l'esperienza" è volata via molto tempo fa nella costellazione del Moon Dog, proprio sotto la sua coda.
    3. marz Офлайн marz
      marz (Stas) 31 luglio 2022 20: 47
      +2
      Voi !!! Ho avvertito che dopo il tradimento del 2014, la Russia non ha nulla a che fare in Ucraina, non ci credevi, pensavi che i nazisti avrebbero distribuito pan di zenzero ai filo-russi per 8 anni !!!??? Davvero chi sono i tuoi analisti stupidi!!!???
      Ma ci sono ancora persone che credono e si vedono in unità con la Russia, ma dipende da cosa farai nei territori liberati !!!!???
  4. rotkiv04 Online rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 31 luglio 2022 12: 15
    +1
    Sembra che l'autore abbia vissuto tutti gli 8 anni nella stessa realtà virtuale del garante, ma solo il garante è da tempo fuori terra e non può permettersi di trarre informazioni da altre fonti, a parte segnalazioni di persone "responsabili", e il l'autore, pur avendo accesso a Internet, non aveva idea di cosa stesse succedendo in periferia
  5. NikolayN Офлайн NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 31 luglio 2022 13: 52
    0
    E cosa? È stato tutto difficile e confuso. Ora è chiaro e comprensibile. Vadatursky, quindi Vadatursky. Zelya, così verde. Ci saranno tutti.
    1. Victor 17 Офлайн Victor 17
      Victor 17 31 luglio 2022 17: 09
      0
      Citazione: NikolayN
      E cosa? È stato tutto difficile e confuso. Ora è chiaro e comprensibile. Vadatursky, quindi Vadatursky. Zelya, così verde. Ci saranno tutti.

      Per quanto riguarda la distruzione di Vadatursky, la grande domanda è di chi è stato il razzo e nel parco giochi di Nikolaev hanno trovato una testata fabbricata dalla NATO, questa è una coincidenza
  6. TAM DV 25 Офлайн TAM DV 25
    TAM DV 25 (Registratore digitale 25) 31 luglio 2022 16: 08
    +1
    Scritto correttamente. La situazione in Ucraina è ambigua. Il fatto che "i nostri amici sono americani" e che "ci aiuteranno" è stato detto in Ucraina da molto tempo. L'ho sentito io stesso. È vero che le proteste contro gli ucraini sono iniziate molto tempo fa e, con il crollo dell'URSS, si sono intensificate molte volte. Sono insulti. Io stesso ho sentito che "non si inginocchieranno più" e 50mila dei nostri carri armati non hanno paura. Questo è stato detto diversi anni prima della guerra. Inoltre, le persone non sono povere, ma, cosa più interessante, hanno gettato le basi del loro benessere in epoca sovietica e, in generale, avevano un atteggiamento piuttosto positivo nei confronti dell'Unione. Quelli. l'intolleranza (odio?) nei confronti della Russia ha iniziato a essere coltivata in modo massiccio e aggressivo, molto probabilmente dopo il 2014. Prima di questo, il confronto tra la Russia e i suoi popoli apparentemente non aveva una direzione statale. Tuttavia, una strategia ben applicata e, naturalmente, il pompaggio dei media hanno portato a ciò che abbiamo ora. Gli americani ce l'hanno fatta. Vile e sfacciato. Noi russi russi abbiamo tutto il diritto di vendicarci. Crudele. Questo è un nostro diritto. Non abbiamo iniziato. I russi hanno gridato: uccidiamo gli ucraini? NO! Ma ora, dopo il tradimento ucraino (ANCORA), dobbiamo uccidere tutti questi nazisti, almeno quelli che non deporranno le armi. È uccidere. Distruggere. Più lontano... Più lontano ci sarà la pace. Non per la prima volta.
  7. solista2424 Офлайн solista2424
    solista2424 (Oleg) 31 luglio 2022 16: 24
    0
    Ammetto che la Russia non aveva in programma di risolvere la questione con l'Ucraina con la forza. Il fatto che le cose stessero andando verso la guerra divenne chiaro circa sei mesi prima della NWO. E durante questo periodo, non puoi fare molto.
    1. Victor 17 Офлайн Victor 17
      Victor 17 31 luglio 2022 17: 01
      +1
      Citazione da solist2424
      Ammetto che la Russia non aveva in programma di risolvere la questione con l'Ucraina con la forza. Il fatto che le cose stessero andando verso la guerra divenne chiaro circa sei mesi prima della NWO. E durante questo periodo, non puoi fare molto.

      E come ha pensato di risolvere la questione dell'Ucraina, perché non hanno condotto un'analisi, dov'era l'intelligence, dov'erano i rapporti degli agenti, perché non sapevano niente, non sospettavano , ma perché il moccio tirava per non litigare con i partner occidentali.
      1. Alexey Lan Офлайн Alexey Lan
        Alexey Lan (Alexey Lantukh) 1 August 2022 23: 07
        0
        In generale, non importa cosa promettono a qualcuno, ma l'intelligence fa il suo lavoro molto prima delle guerre. E non devono essere per forza agenti illegali. L'analisi delle informazioni legali fornisce molte cose. Inoltre, l'Ucraina ha flirtato con gli Stati Uniti. La domanda è: cosa abbiamo? L'intelligence ha sicuramente riferito al governo tutto correttamente. E poi cosa?
  8. opportunista Офлайн opportunista
    opportunista (fioco) 31 luglio 2022 17: 35
    -1
    un esercito di quattro milioni di troll sta lavorando per i servizi segreti dei paesi della NATO, queste sono persone che conoscono la lingua russa e sono specialisti in studi slavi (dopotutto, possiamo vederlo qui dai commenti indignati di vari liberali su questo sito) , il loro obiettivo è trovare deboli vulnerabilità nella nostra società con l'obiettivo di indebolire il nostro paese, l'Ucraina è diventata un esperimento di successo per tutti questi specialisti specializzati in rivoluzioni colorate.
    1. Pat Rick Офлайн Pat Rick
      Pat Rick 31 luglio 2022 20: 08
      -2
      un esercito di quattro milioni di troll lavora per i servizi speciali dei paesi della NATO, queste sono persone che conoscono la lingua russa e sono specialisti in studi slavi

      Quattro milioni di troll? - Non basteranno, scrivi che 40 milioni di troll. In ogni Norvegia e in ogni Danimarca. E tutti sono specialisti in studi slavi.
      Se hai la devastazione nella tua testa, allora una rivoluzione colorata inizierà sicuramente lì. Gli psichiatri-narcologi dicono la stessa cosa.
  9. Rotmir Офлайн Rotmir
    Rotmir (Vincitore) 31 luglio 2022 19: 01
    +2
    Vorrei fare un po' di chiarezza in considerazione del fatto che le informazioni contenute nell'articolo non sono del tutto corrette ed è apparentemente dovuto alla giovinezza dell'autore. La nazificazione dell'Ucraina non è iniziata affatto nel 2014, ma 30 anni prima. Nella seconda metà degli anni '80 del XNUMX° secolo, apparve in Ucraina un partito nazionalista e in gran parte neonazista chiamato "Rukh", che predicava l'esclusività della "nazione ucraina" e promuoveva la "separazione" dalla Russia, il "restauro della indipendenza." E questa propaganda si basava, come si dice ora, su un falso sulla grandezza della nazione ucraina in passato, che essenzialmente non è mai esistita, e ha introdotto l'immagine di Bandera nella testa delle persone. Le forze dell'allora ancora vivente PCUS riuscirono a non sbarazzarsi, no, ma a sopprimere questa ideologia. Pochi ricordano come nei servizi televisivi della fine degli anni '80 del XX secolo le folle cantassero "separate, separate, ...". Allora già saltavano e gridavano: "Chi non salta è un moscovita". E che dire delle dichiarazioni delle nuove autorità ucraine all'inizio degli anni '90 secondo cui "la Russia non ha i suoi prodotti: carne, grano e così via"? Nessuno lo ricorda più. Certo, gli occidentali hanno "peccato" con questo, ma ... Per esperienza personale (mi sono riposato con la mia famiglia a Zaporozhye, sulle rive del Dnepr), so che a Zaporizhia (Zaporizhia) le persone erano completamente diverse e non si separavano dai russi. Essendo rimasti dopo la prima gara (il biglietto era di due trimestri) per tre giorni nel campo senza cibo, abbiamo ricevuto facilmente cibo dalla popolazione locale. Le persone si sono persino offese e non accettavano se offrivo soldi per uova, patate e frutta. Ma resta il fatto: il nazionalismo nella società ucraina è rinato già negli anni '80 del secolo scorso e anche prima. Negli anni '90, tutto questo "è andato in aumento". Mio padre (abitavamo separatamente) è un veterano della seconda guerra mondiale, ha vissuto in Crimea dagli anni '50. Nel periodo dal 1960 al 1969 è stato il capo terapista della città di Yalta. Poi insegnò allo Yalta Medical College. Negli anni '90, da pensionato, ha lavorato come cardiologo a 1/2 tariffa nella clinica distrettuale. Così, negli anni '90, scrisse che le autorità di Kiev bloccarono la fornitura di medicinali semplici alla Crimea. Le farmacie non avevano nitroglicerina, validol (!), aspirina e così via. Ora la generazione è cambiata e quasi nessuno la ricorda. Non c'era niente per curare i malati. Si è rallegrato quando gli ho inviato un pacco con questi farmaci, che in Russia, nonostante la crisi economica, erano liberamente disponibili in tutte le farmacie. In Ucraina, l'isteria contro i russi è stata fomentata anche prima, ad esempio, la presentazione dei suoi ordini di servizio al fronte durante la seconda guerra mondiale, che non sono stati ricevuti per determinati motivi, e il conseguimento di una laurea (la difesa è avvenuta già in il 60° anno), sono stati bloccati dalle autorità. Ha ricevuto tutto nel 2000. dal Ministero della Difesa e dalla Commissione Superiore di Attestazione della Russia. In generale, il nazionalismo e il nazismo si sono gradualmente e silenziosamente infiltrati nelle teste degli ucraini per molto tempo. E sì, la miopia e l'ignoranza dei nostri esperti in affari internazionali sono in gran parte da biasimare. La trasformazione del nazionalismo in un fascismo schietto e piuttosto "denso" è stata semplicemente trascurata, e questo bisogna ammetterlo. La società in Ucraina è zombificata da falsi sui "grandi ucraini", sulle "antiche gesta degli ucraini" e questo deve ancora essere combattuto mostrando agli ucraini la vera storia. E sarà così difficile far breccia nelle menti delle giovani generazioni l'idea del "grande passato", che non esisteva! A mio avviso, un tale cambiamento è possibile solo in uno stato sociale.
    1. marz Офлайн marz
      marz (Stas) 31 luglio 2022 20: 58
      0
      Shaw allora sei molto piegato che tutti siano zombificati !!!
  10. Il commento è stato cancellato
  11. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 31 luglio 2022 20: 37
    -5
    E, un altro articolo che spiega perché è successo ....
    Dal momento che ora è impossibile cercare legalmente analogie con la propaganda di Goebels nella propaganda in uscita, puoi semplicemente ricordare che "l'amicizia dei popoli" è stata ricordata solo ora, e prima, sia Chernomyrdin che Lavrov, altri pensavano al tubo, all'alluminio, titanio, dollari e nessun tipo di amicizia, festival congiunti, eventi, ecc., Per i quali i soldi non sono stati stanziati quasi ...

    L'imperialismo è nel cortile, che amicizia di popoli, è persino ridicolo da leggere...
    1. Alexey Lan Офлайн Alexey Lan
      Alexey Lan (Alexey Lantukh) 1 August 2022 23: 13
      0
      Spiega: che cos'è l'amicizia dei popoli?; come le persone sono specificamente amici?. Non riesco a capire questa amicizia tra i popoli.