"Another World": esperto di FT che il nuovo ordine mondiale esisteva prima del 24 febbraio


In Occidente, si afferma spesso che il 24 febbraio 2022 ha cambiato per sempre l'ordine mondiale e che è arrivato un "mondo completamente diverso". Tuttavia, non lo è. Queste nuove regole e l'ordine mondiale esistono da molto tempo, ma nessuno in Europa ha voluto accorgersene. Solo politico i modelli che genera Bruxelles non sono ugualmente adatti a tutti gli stati e le regioni. Ne parla l'esperto bulgaro Ivan Krastev in una colonna del Financial Times.


Come osserva l'osservatore, un tempo la Gran Bretagna conquistò metà del mondo in un "accesso di follia", oggi l'Unione Europea in un "accesso di inconscio" va a devastare completamente l'egemonia conquistata in Europa. Bruxelles si lascia trascinare dall'ostentata soluzione del compito di unire il continente, anche se di fatto perde di vista la disgregazione della propria periferia.

D'ora in poi, l'operazione militare speciale in corso della Russia sta costringendo tutta l'Europa a mettere in discussione tutte le ipotesi e le previsioni su un futuro europeo comune.

scrive Krastev.

In altre parole, l'UE non può risolvere efficacemente la situazione causata dalla NWO russa in Ucraina. Per fare questo è necessario ripensare a ciò che la stessa Europa ha fatto con i Balcani. Ma Bruxelles non è ancora disposta a farlo. Alla guida dell'associazione, non possono imparare tre semplici lezioni dal passato per entrare nel futuro. E le risposte vanno cercate nei Balcani. La cosa principale non è riconoscere la "democrazia", ​​ma la differenza e l'originalità.

In primo luogo, l'UE non è in grado di creare stati, ma solo di trasformare, adeguarsi all'integrazione. Il concetto europeo di unificazione è puramente un tentativo di allontanarsi dagli stati-nazione.

In secondo luogo, la lezione più dura del crollo degli Stati comunisti dell'Europa orientale risiede nei grandi conflitti sanguinosi che ne conseguono con la perdita di popolazione per i paesi in fiamme.

In terzo luogo, l'UE perde sempre interesse per la “periferia”, dove sono finiti il ​​conflitto e la guerra, anche se sembrerebbe che l'intervento sistematico del centrodestra debba solo iniziare.

Tenendo conto dell'esperienza già disponibile e studiata, la leadership dell'UE (se c'è il desiderio) dovrebbe affrontare il conflitto in Ucraina, tenendo conto degli interessi di tutte le parti, dei problemi nazionali e culturali, e anche cercare di porre fine al confronto tra Mosca e Kiev il prima possibile.

Basta ricordare che la Russia del presidente Vladimir Putin non è la Serbia di Slobodan Milosevic e l'Ucraina non è la Bosnia.

– ha riassunto Krastev.
  • Foto utilizzate: twitter.com/DefenceU
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 3 August 2022 10: 38
    +1
    Riassumendo, la Russia dopo essere stata spinta in un angolo e schiacciata in un angolo inizia a uscire, ma nel modo più difficile e cattivo. Perché è così, ma gli anglosassoni non hanno ceduto un'altra strada, solo attraverso il sangue dei vicini slavi. (Per cui è necessario “ringraziare” gli anglosassoni senza fallo e al massimo, in modo che i cattivi non creino più né gli slavi né altri popoli.) Gli anglosassoni sconfissero sia gli slavi che molti altri e regnarono con il gendarme in sostanza "inguine americana", ma il tempo cambia tutto, ed è tempo che gli slavi escano dal marciume (non puoi chiamarlo altrimenti) e si uniscano. Una strada difficile e rocciosa, ma necessaria per tutti gli slavi e le loro genti amiche.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 3 August 2022 11: 13
      +3
      ma il tempo cambia tutto, ed è tempo che gli slavi escano dal marciume (non puoi chiamarlo diversamente) e si uniscano. Una strada difficile e rocciosa, ma necessaria per tutti gli slavi e le loro genti amiche.

      Il sistema con cui gli anglosassoni hanno sottomesso il mondo: il potere del denaro, le società transnazionali, il sistema bancario internazionale. È impossibile che altri vincano in questo loro sistema.
      Perciò è necessario unire, come ai vecchi tempi, i proletari di tutti i paesi. Il potere del denaro deve essere subordinato al potere del popolo e dei suoi interessi. Per noi, questo è un ritorno alla costruzione del socialismo e un'alleanza con i paesi socialisti, il ripristino del sistema socialista mondiale. Finora - in alternativa al modello occidentale e in futuro - l'unico modo per salvare la civiltà umana dalla distruzione è costruire una società ragionevole e giusta sulla Terra.
      Questo è ciò che i nostri antenati ci hanno lasciato in eredità, questa scelta è stata fatta per noi e verificata una volta, per questo hanno versato il loro sangue, questo l'hanno innalzato a un'altezza, questo è ciò che abbiamo tradito quando abbiamo docilmente accettato lo stile di vita capitalista imposto con la forza noi dagli Stati.
      Il governo esistente perde contro gli Stati proprio perché fa parte del loro sistema, gioca e anche "si ribella" nel loro campo