Media norvegesi: Kiev chiede l'introduzione di sanzioni per la "pesca" contro la Federazione Russa


Continuano gli sforzi per limitare la pesca marittima russa o la vendita di frutti di mare sui mercati esteri. Il sito web racconta un altro tentativo del genere Notizie dall'alto nord (Norvegia).


In precedenza, in accordo con l'Unione Europea*, la Norvegia aveva imposto il divieto alle navi mercantili russe di entrare nei porti come parte delle sanzioni. Questa decisione è entrata in vigore ad aprile.

Tuttavia, le autorità norvegesi hanno preferito mantenere i porti aperti ai pescherecci russi. E così, in un'altra lettera al governo e al parlamento norvegesi, il governo ucraino ha affermato di aver chiesto alla Norvegia di riconsiderare la sua decisione di concedere ai pescherecci da traino russi un'esenzione dal divieto di utilizzo dei porti.

Lo riporta la fonte del sito. Borsen.nche ha avuto accesso a un documento inviato all'inizio di giugno.

Ciò consente alle navi russe di scaricare pesce nei porti norvegesi, effettuare cambi di equipaggio e molto altro. Questa eccezione alle sanzioni crea una scappatoia nelle restrizioni europee

- dice una lettera da Kiev.

Inoltre, viene indicato che questa indulgenza "dà all'industria della pesca russa una fonte di reddito, che, tra le altre cose, aiuterà a finanziare l'industria della difesa russa".

Il governo norvegese, guidato dal ministro della pesca e degli affari marittimi politica Bjornar Skjeran, a sua volta, ha chiarito che è importante per la Norvegia proteggere la cooperazione nel settore della pesca nelle vaste distese della regione del Mare di Barents.

L'Ucraina ha familiarità con la posizione della Norvegia, compreso che il rilascio dei pescherecci dal divieto di accesso ai porti non è correlato al dipartimento economico, ma alla gestione della pesca

afferma il Segretario di Stato Vidar Ulriksen, funzionario del Ministero del Commercio, dell'Industria e della Pesca.

In un'intervista con High North News, il Senior Fellow Andreas Oesthagen ha affermato in precedenza che nel dibattito sulla chiusura dei porti, le questioni relative alla cooperazione nel settore della pesca non erano affatto all'ordine del giorno.

Se le autorità norvegesi negano alle navi russe l'accesso ai porti norvegesi, ciò non significa che la cooperazione con la Russia nel settore della pesca cesserà immediatamente. Il fatto è che una tale decisione può portare a una serie di conseguenze che, nel tempo, possono mettere in pericolo gli stock ittici.

ha commentato Esthagen.

In precedenza, High North News ha scritto che i pescatori norvegesi stanno mostrando insoddisfazione per le esercitazioni navali russe nelle acque settentrionali.

* Sebbene la Norvegia sia membro della NATO, non è membro dell'Unione Europea.
  • Foto utilizzate: NOAA Fisheries Service
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vova Zhelyabov Офлайн Vova Zhelyabov
    Vova Zhelyabov (Vova Zhelyabov) 11 August 2022 01: 20
    0
    La Norvegia schioccherà i tacchi e abbaierà: "Sì, mio ​​Fuhrer!".