Quando crei lo Stato dell'Unione, dovrai scegliere tra i modelli "leninista" e "stalinista".


ragionamento sulla possibilità di costruire l '"URSS-2" nei nostri tempi difficili, sarebbe strano non ricordare come è stata creata la stessa Unione Sovietica, quale forma di governo è stata scelta per questo, perché e se questo fosse il motivo principale per l'anno successivo nel 1991 crollo della prima URSS?


Chi ha piazzato la bomba atomica


La questione delle ragioni del crollo dell'Unione Sovietica è molto complessa e discutibile; non c'è ancora consenso su questo tema. Tuttavia, una nuova parola nel discorso storico è stata introdotta personalmente dal presidente russo Vladimir Putin, che ha parlato al grande pubblico di chi, a suo avviso, "ha piantato la bomba atomica" sotto l'URSS:

È solo importante che questo pensiero porti al risultato desiderato, e non come quello di Vladimir Ilyich. E l'idea stessa è corretta. Alla fine, questo pensiero portò al crollo dell'Unione Sovietica, ecco cosa. C'erano molti pensieri del genere lì: autonomizzazione e così via - hanno piazzato una bomba atomica sotto l'edificio che si chiama Russia, e poi è esplosa. E non avevamo bisogno di una rivoluzione mondiale.

Lo slogan sulla "bomba atomica", che divenne immediatamente uno slogan, volò alle masse. Il resto deve essere discusso in modo più dettagliato.

Come sapete, l'accordo sulla formazione dell'URSS fu firmato il 29 dicembre 1922 e il giorno successivo il Primo Congresso dei Soviet di tutta l'Unione lo approvò. Ciò segnò l'unificazione nell'Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche sui diritti degli stati sovrani della RSFSR, della RSS ucraina (RSS ucraina), della RSS bielorussa (BSSR) e della Repubblica socialista federativa sovietica transcaucasica (ZSFSR) che in precedenza si erano separate da. Nel 1936, quest'ultimo fu sciolto e la RSS dell'Azerbaigian, la RSS Armena e la RSS Georgiana si separarono da essa divennero sudditi separati dell'URSS. Inoltre, come parte dell'Unione Sovietica si formarono: la RSS uzbeka e la RSS turkmena - nel 1924, la RSS tagika - nel 1929, la RSS kazaka e la RSS kirghisa - nel 1936. Nel 1940, la RSS Estone, la RSS Lettone e la RSS Lituana furono incorporate nell'URSS e furono formate la RSS Moldava e la RSS Careliano-Finlandese (abolite nel 1956).

Tutto questo è esistito insieme come parte di un unico Stato federale fino al 1990-1991, quando le repubbliche sindacali una dopo l'altra hanno proclamato la sovranità, approfittando del diritto di separarsi dalla sua composizione. L'8 dicembre 1991, "tre ubriachi" a Belovezhskaya Pushcha hanno dichiarato la fine dell'esistenza dell'URSS e il 21 dicembre è stato firmato un accordo sulla formazione della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI). Cosa è andato storto, chi è la colpa e le cose sarebbero potute andare diversamente?

Ascoltando le storie di Vladimir Putin, gli storici professionisti probabilmente alzano le spalle solo per lo smarrimento. Il fatto è che c'erano almeno due progetti in competizione per la creazione dell'URSS, condizionalmente, Lenin e Stalin, e il primo ha vinto.

Vladimir Ilyich aveva atteggiamenti diversi nei confronti dell'idea del federalismo in fasi diverse. Nel 1913 parlò di lei in modo molto critico:

Siamo contro la federazione. Siamo per i giacobini contro i girondini ... Siamo contro la federazione in linea di principio - si indebolisce economico connessione, è un tipo inadatto per uno stato.

Tuttavia, allo stesso tempo, Lenin riconosceva che una forma federale poteva essere la salvezza dal crollo di uno Stato grande e complesso. Inoltre, dopo gli eventi del 1917, Vladimir Ilyich divenne un attivo sostenitore delle idee del federalismo. Perché sia ​​così non è difficile indovinare. Dopo la vittoria della Rivoluzione Socialista in Russia, sorse la speranza per la Rivoluzione Socialista Mondiale e la creazione degli Stati Uniti, non nemmeno dell'Europa, ma del Mondo, sognata nel 1915 nell'articolo "Sullo slogan degli Stati Uniti Stati d'Europa”:

Gli Stati Uniti del mondo (e non l'Europa) sono quella forma statale di associazione e libertà delle nazioni che associamo al socialismo finché la vittoria completa del comunismo non porti alla scomparsa definitiva di ogni stato, compreso quello democratico.

Il progetto di integrazione di Lenin si rivolse ad altri paesi industrializzati del Vecchio Mondo, per i quali "ha ribaltato i cunei" contro i socialdemocratici europei. Non era realistico includere una Germania o una Francia nello stato russo, quindi Vladimir Ilyich ha puntato su un'unione sovranazionale di stati sovrani.

Il compagno Stalin aveva una visione diversa del problema. Iosif Vissarionovich era Commissario del popolo per le nazionalità e capì a cosa poteva portare la "sovranizzazione" delle repubbliche nazionali. In alternativa, proponeva un progetto di cosiddetta autonomizzazione, in base al quale tutte le repubbliche nazionali che avevano dichiarato l'indipendenza tornassero alla RSFSR come autonomia senza possibilità di ritiro. L'approccio stalinista ricevette un ampio sostegno dai membri dello stesso partito, tuttavia entrò in conflitto diretto con il "globalismo rosso" di Lenin.

Come puoi vedere, il compagno Stalin alla fine ha avuto ragione. La rivoluzione socialista mondiale, purtroppo, non è avvenuta. Dopo la sua morte, parte della nomenklatura di partito si diresse verso la restaurazione del capitalismo e nelle repubbliche nazionali salirono al potere le élite locali, non tanto per merito quanto per diritto di origine, che portarono al nepotismo e alla corruzione. Nel 1990-1991, le "cime" sia a Mosca che nella periferia nazionale erano già pronte a uccidere e fare a pezzi un grande paese per banchettare con il suo cadavere, cosa che è accaduta. Ora stiamo raccogliendo le gravi conseguenze di quel crimine in tutta la periferia - in Ucraina, Georgia, Transnistria, Nagorno-Karabakh, Stati baltici, ecc.

Quale approccio è più applicabile alle nostre realtà attuali?

La domanda è ambigua. È possibile, ovviamente, annettere l'Ucraina, la Bielorussia e altre ex repubbliche sovietiche alla Federazione Russa "alla maniera stalinista". Sarà forte e sicuro. Ma per questo è necessario avere persone che la pensano allo stesso modo al potere in potenziali repubbliche sindacali ed essere il compagno Stalin, e non qualcuno che fa un passo avanti ed è sempre pronto a fare due passi indietro dopo, e non confondersi in teoria.

Un po' più realistico è il "modello leninista" di creare uno stato confederato/federale sulle rovine dell'URSS. È possibile risolvere in modo originale il problema della possibilità di uscita di una repubblica sindacale. Questo diritto può essere lasciato, tuttavia, a fare della sua attuazione un processo non unilaterale. Oltre alla volontà di lasciare l'"URSS-2" attraverso un referendum, è necessario prevedere l'approvazione obbligatoria di questa decisione in occasione di referendum popolari in altre repubbliche sindacali e condurre questo processo attraverso la Corte costituzionale sovranazionale con argomenti convincenti sul perché , infatti, stavano per partire.

Sbattere la porta senza spiegazioni è brutto.
17 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Yuri Bryansky Офлайн Yuri Bryansky
    Yuri Bryansky (Yuri Bryansky) 16 August 2022 13: 18
    +4
    Putin dovrebbe erigere un monumento per queste parole. Fu Blank (Lenin), su indicazione dei rappresentanti di Schiff e compagnia, a fare a pezzi la Russia. Stalin raccomandò con insistenza non formazioni alleate, ma autonome. E vivevamo in una giusta URSS, non leninista, ma stalinista. Ma nel dicembre 1945 valse la pena all'IVS di denunciare gli accordi di Bretton Woods e all'inizio del 1950 di preparare un nuovo sistema finanziario mondiale, poiché fu avvelenato.
    1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
      Moray Borea (Morey Borey) 16 August 2022 14: 32
      -2
      Sono d'accordo. Ma forse non c'è stato avvelenamento, solo una coincidenza.
    2. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 16 August 2022 15: 04
      +2
      O forse è ancora la colpa di colui che ha fatto esplodere questa bomba? Ci sono bombe sotto ogni stato, ma per farlo esplodere è necessario un terrorista. Il prossimo governo deve dimostrare che ciò non è stato fatto intenzionalmente, ma solo per coloro che volevano essere ricchi e proprietari di schiavi. Dobbiamo costruire un museo del terrorismo. Fatto!
  2. Vox populi Офлайн Vox populi
    Vox populi (Vox populi) 16 August 2022 13: 25
    0
    È possibile, ovviamente, annettere l'Ucraina, la Bielorussia e altre ex repubbliche sovietiche alla Federazione Russa "alla maniera di Stalin". Sarà forte e sicuro. Ma per questo è necessario avere persone che la pensano allo stesso modo al potere in potenziali repubbliche sindacali ed essere il compagno Stalin, e non qualcuno che fa un passo avanti ed è sempre pronto a fare due passi indietro dopo, e non confondersi in teoria.
    Il "modello leninista" di creare uno stato confederato/federale sulle rovine dell'URSS sembra essere in qualche modo più realistico. È possibile risolvere in modo originale il problema della possibilità di uscita di una repubblica sindacale. Questo diritto può essere lasciato, tuttavia, a fare della sua attuazione un processo non unilaterale. Oltre al desiderio di ritirarsi dall'"URSS-2" attraverso un referendum, è necessario prevedere l'approvazione obbligatoria di tale decisione in occasione di referendum popolari in altre repubbliche sindacali e condurre questo processo attraverso la Corte Costituzionale sovranazionale con argomenti convincenti sul perché, di fatto, se ne sarebbero andati.

    Ovviamente il "modello leninista" del sindacato è più realistico, ma ci sono seri dubbi sul modo di "uscire" che tutti saranno d'accordo quando "entrano" e questo mette in discussione la creazione del sindacato (in generale e in particolare) ...
    1. scettico Офлайн scettico
      scettico 19 August 2022 20: 51
      0
      Citazione da Vox Populi
      ci sono seri dubbi sulla via d'uscita

      Il miglior legame, ho deciso di andarmene: restituire tutto ciò che l'Unione ha investito. Naturalmente, la Russia dovrebbe sviluppare, in via prioritaria, un'industria vitale sul suo territorio. Ciò eliminerà la possibilità del ricatto, dell'uno o dell'altro "rinnegato", per creare problemi critici per lo stato. L'esempio più chiaro è l'Ucraina nell'URSS.
  3. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 16 August 2022 13: 51
    +1
    Prima di tutto, è necessario comprendere le ragioni del crollo dell'URSS.
    Al momento, ci sono forze centrifughe e il socialismo nell'attuale Federazione oligarchica russa è in qualche modo lontano.
    In assenza di candidati (con criteri adeguati) che desiderano unirsi nello Stato dell'Unione, è idealismo discutere le forme di associazione "URSS-2"!
    1. scettico Офлайн scettico
      scettico 19 August 2022 21: 05
      0
      Citazione di Michael L.
      In assenza di candidati (con criteri adeguati) che desiderano unirsi nello Stato dell'Unione, è idealismo discutere le forme di associazione "URSS-2"!

      E qui, la crisi in via di sviluppo può ispirare molti a unirsi, ma per questo la Russia deve diventare un vero fiore all'occhiello, compreso il livello di reddito della popolazione. L'unico capitalismo che può far crescere la Russia è solo il capitalismo di stato. Il capitalismo privato può essere solo servizi, con uno sviluppo economico trasparente. Occorre il Codice del dipendente pubblico, con privazione per tutta la vita del diritto a ricoprire cariche pubbliche lui stesso ei suoi familiari, in caso di violazione dei poteri d'ufficio, con confisca integrale del reddito non accertato. Devono lavorare nel servizio pubblico, non per paura, ma per coscienza.
  4. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 16 August 2022 14: 25
    +1
    L'attacco di Putin ai comunisti è comprensibile: ha una paura sfrenata del loro ritorno al potere, sa benissimo che non solo perderà tutto ciò che ha "guadagnato troppo", ma tuonerà al massimo anche nel "Delfino nero". e così che i "ghoul rossi", che cacciano e mangiano esclusivamente i capitalisti (servendo solo la loro mammona), non ricevano il potere direttamente dalle mani del popolo (portandolo direttamente al Cremlino per mano di una folla multimilionaria che è venuto da tutta la povera Federazione Russa a Mosca), per molto tempo ha deciso di annaffiarli a sproposito. è proprio per questo che mantiene un vasto staff di liberalisti antisovietici, che vanno da Venediktov-Svanidze a Urgant Ernst e altri Makarevich, tori (Silbertrudes). solo questi ragazzi (a cui si è appoggiato) non sono solo antisovietici (come personalmente Putin, Zakharova, Peskov, ecc.), Ma anche odiano tutto ciò che è russo e la Russia nel suo insieme. ma dobbiamo dare loro il dovuto, hanno aperto le loro carte russofobe, scaricando dalla Federazione Russa. ma molti (compresi quelli circondati da Putin) hanno mantenuto i loro russofobi in incognito e nemici della Federazione Russa. e mentre lo sono (Grefs, Nabiullina, Kudrins, Silulanovs e altri "figli d'Israele") resta il pericolo del disarmo e del crollo della Russia, in qualsiasi forma (imperiale, leninista, stalinista, federazione cap), il crollo dell'URSS ne è la prova
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 16 August 2022 15: 33
    +1
    La risposta alla domanda sulle ragioni del crollo dell'URSS è stata data da V.I. Lenin quando ha affermato che la sconfitta sul fronte economico era più grave e pericolosa di ogni altra cosa.
    Fu la sconfitta economica e il disavanzo totale a dare origine a una scala senza precedenti di corruzione diffusa, carenza totale di tutto e di tutto, clanismo e nazionalismo, quando tutte le repubbliche iniziarono improvvisamente a credere di "nutrire" la Federazione Russa e che farebbero meglio a separarsi e a creare il Paradiso e la prosperità in casa.
    La domanda non è la ragione del crollo dell'URSS, ma come la leadership del partito e dello stato abbia portato il paese a questo punto.
    E V.I. Lenin ha risposto a questa domanda quando ha affermato che la politica economica si è rivelata avulsa dai bisogni e dalle preoccupazioni della popolazione, dalla socializzazione formale delle forze produttive e dalla separazione del partito dal popolo, che ha portato a una situazione rivoluzionaria quando il partito e la direzione economica del paese non potevano governare alla vecchia maniera, e la popolazione non voleva vivere alla vecchia maniera.
    L'ipocrisia e il tradimento di Eltsin è che, essendo a capo della regione di Sverdlovsk, invece di un'eventuale assistenza al partito e allo stato, si è schierato dalla parte dei nemici e alla fine ha posto fine all'URSS. Non solo ha distrutto l'URSS, ha anche derubato la popolazione e ripristinato il capitalismo nella sua forma peggiore, dotando i suoi cortigiani delle più grandi imprese e di interi settori dell'ex proprietà pubblica.
    Attribuire il crollo dell'Unione Sovietica alla saggezza e alla lungimiranza di Reagan, Kissinger, Brzezinski e altri apologeti del capitalismo significa allontanarsi dalle vere ragioni.
    La personalità nella storia può sia accelerare lo sviluppo che rallentarlo, ma non può cambiarne il progressivo sviluppo.
    Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, il Partito Comunista Cinese ha raccolto la bandiera del socialismo, ha studiato gli errori dell'URSS e, sotto la guida di Deng Xiaoping, è tornato ai principi leninisti della costruzione del socialismo come compromesso tra pubblico proprietà e proprietà capitalista, sotto il controllo e la direzione del partito del proletariato.
    Con buona pace di V.V. Putin, non è la verità ultima, come è stato chiaramente mostrato dalla discussione con Medvedchuk sull'unità della popolazione di Ucraina, Bielorussia e Russia.
    Anche V.V. Putin ha torto in quanto "autonomizzazione e così via - hanno piazzato una bomba atomica sotto l'edificio che si chiama Russia"
    I.V. Stalin ha scritto su questo:

    L'URSS è un'unione volontaria di stati repubblicani uguali. Escludere dalla Costituzione un articolo sul diritto di separarsi liberamente dall'URSS significa violare il carattere volontario di questa unione.

    Questo se parliamo di uno stato socialista, ma se V.V. Putin intende la RF capitalista, allora, come qualsiasi formazione statale capitalista, deve svolgere due funzioni principali dello stato: interna ed esterna. Interno nel reprimere la resistenza degli oppositori di classe, proteggere l'ordine politico ed economico esistente, ed esterno nel proteggere il proprio e sequestrare proprietà e territori altrui.
  6. Stalnov I.P. Офлайн Stalnov I.P.
    Stalnov I.P. (Stalnov Ivan Petrovich) 16 August 2022 16: 15
    +3
    L'opzione migliore è STALIN, e l'attuale e tanto amato sorriso animalesco del capitalismo, i leader dovrebbero sprofondare nell'estate, lo slogan dovrebbe essere TUTTO PER IL POPOLO, TUTTO IN NOME DEL POPOLO. E non per un gruppo di tutti i tipi di adulatori in fuga come Chubais e amici e funzionari vicini al corpo le cui madri in qualche modo sono diventate rapidamente miliardarie?
  7. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 16 August 2022 16: 19
    0
    Autore. L'argomento della creazione dell'URSS-2 non è realistico, in particolare la creazione di uno stato confederato. L '"élite" è contraria alla creazione di qualsiasi Stato dell'Unione, il ricordo di come questa "élite" ha ucciso l'Unione Sovietica e derubato il popolo è ancora vivo. Creando l'URSS-2, chiedi il riconoscimento dello stato legittimo. colpo di stato nel 1991, privatizzazione, rapina al popolo da parte dell'"élite". Prima di sviluppare il tema del futuro della Russia, è necessario dare una valutazione giuridica del crollo dell'Unione Sovietica.
    Il guaio è che durante il governo di Putin, la questione legale della proprietà dei territori delle ex repubbliche dell'Unione Sovietica non è stata risolta. Putin e tutto il suo entourage hanno un atteggiamento molto negativo nei confronti dell'URSS, a volte dicendo che il crollo dell'URSS è una tragedia dei popoli.
    Ad esempio, il territorio dell'Ucraina è di proprietà di chi? Chi ha concesso il diritto di disporre di questa proprietà? Mostra documenti? "Elite" ha paura di rispondere a queste domande. Da qui le soluzioni superficiali che portano guai e problemi a tutti i popoli che vivono nel territorio dell'ex URSS. La NATO dall'interno, con l'aiuto dei traditori, ha ucciso l'URSS, ma non ha potuto uccidere tutti i russi. Al colpo di stato commesso nel 1991. nessun termine di prescrizione.
    Nel 1936 fu adottata una nuova Costituzione dell'URSS, con l'entrata in vigore della quale cessò di funzionare la Costituzione dell'URSS del 1924, compreso il Trattato sulla formazione dell'URSS del 1922. Il Trattato sulla formazione dell'URSS L'URSS del 1922 non esisteva come documento legale indipendente. Il Trattato sulla formazione dell'URSS del 1922 cessò di essere valido nel 1936.
    L'ultima, la Costituzione dell'URSS del 1977, è stata adottata da tutti i popoli dell'URSS. Articolo 72 della Costituzione "Ogni repubblica sindacale conserva il diritto di separarsi liberamente dall'URSS", il diritto di separarsi dall'URSS poteva essere concesso solo dall'intero popolo dell'URSS in un referendum. Ritiro della Repubblica dell'Unione dell'URSS senza referendum a livello nazionale in URSS e inadempimento
    La legge sull'URSS del 3 aprile 1990 n. 1409-I "Sulla procedura per la risoluzione delle questioni relative alla secessione di una repubblica dell'Unione dall'URSS" è un reato penale che non prevede termini di prescrizione.
    Come costruire una nuova Russia? Guarda Cina e Vietnam.
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 16 August 2022 17: 25
      +1
      Per guardare alla RPC e al Vietnam, è necessario rispondere alla domanda principale: chi, quale classe, il partito Russia Unita e tutti gli altri rappresentano. Questa è davvero una bomba atomica sotto un edificio chiamato Russia
      1. vlad127490 Офлайн vlad127490
        vlad127490 (Vlad Gor) 17 August 2022 13: 52
        0
        I partiti "Russia Unita", "New People" sono i partiti di un leader, ci sarà un leader, ci saranno questi partiti, ci sarà un nuovo leader, ci saranno nuovi partiti. Non c'è ideologia, come nell'URSS ora, c'è un'ideologia nascosta degli oligarchi, dove tutti i cittadini della Federazione Russa sono ladri, un ladro ha rubato una pagnotta, ha rubato un miliardo di dollari, anche un ladro, l'uguaglianza. I capitalisti della Federazione Russa non distruggeranno la Federazione Russa, perché. se distruggono la Federazione Russa, cesseranno di essere capitalisti, diventeranno nulla. Nessuno si allontanerà dalla nazionalità, è da Dio. Il dispositivo della statualità su base nazionale ha mostrato la sua incoerenza, l'esempio dell'URSS. Ci sono 56 nazionalità nella RPC, 190 nazionalità nella Federazione Russa, l'82% russi. Immagina uno stato in cui ci sono 190 formazioni nazionali, dove ogni formazione nazionale si trascina una coperta su se stessa. Dovrebbe essere nello stato, l'ideologia è il socialismo, l'economia è pubblico-privato.
  8. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 16 August 2022 18: 41
    0
    Tutto è un po' più complicato. L'uscita dall'URSS delle repubbliche fu possibile, dopo plebisciti locali, solo per decisione e accordo con il Soviet Supremo dell'URSS. Ma l'URSS iniziò a crollare sotto L. Breznev, quando le repubbliche sindacali furono lasciate a se stesse. La gestione delle repubbliche è stata trasferita a "quadri nazionali" dopo il 1968, a causa del timore della "Primavera di Praga" nella politica dell'URSS: "nazionale nella forma, socialista nei contenuti". Nel corso dei decenni, il nazionalismo è cresciuto nelle repubbliche (ognuna sosteneva di alimentare l'URSS). Resta da sciogliere la supervisione centrica generale del PCUS (Gorbachevshchina) e il processo di crollo dell'URSS è diventato come una valanga spinta dai nemici della NATO. Dopo la nazionalizzazione dell'amministrazione delle repubbliche dal 1970, il destino dell'URSS fu segnato. Oggi ci sono già altre condizioni e altre basi di connessione. Conclusione: l'unione in un unico stato delle repubbliche è possibile sulla base di fondamenti ideologici, fondamenti economici e fondamenti nazionali. L'ideologia è vietata nella Federazione Russa. L'economia della Federazione Russa nella sua forma moderna non attrae nessuno. Rimane secondo il nazionale, - la popolazione di lingua russa. Lo vediamo: Crimea, Donbass. Ma per entrare nella Federazione Russa serve uno sforzo, spesso militare. In Ucraina e in alcune altre repubbliche limitrofe in cui nelle regioni predomina la popolazione di lingua russa, è possibile iniziare ad annettere regioni di lingua russa con il pretesto del Kosovo. Non ci sono ancora altre possibilità. C'è un'altra redistribuzione degli stati e la migrazione dei popoli lungo linee nazionali, e verso i paesi occidentali lungo linee economiche ... I tentativi di unire lungo linee ideologiche (islamiche) sono molto turbolenti per molte ragioni ...
  9. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 16 August 2022 21: 55
    +1
    Tutto questo è una sciocchezza.
    Lenin è morto all'età di 24 anni, negli ultimi 2 anni è stato molto malato.
    Quelli. Le repubbliche furono unite da Stalin. E dopo aver proclamato il diritto delle nazioni all'autodeterminazione, era impossibile cacciare tutti questi SSR che erano appena stati indipendenti nelle province, ahimè l'impero zarista.
    E nonostante le crisi, le guerre, finché c'era il potere degli operai, dei contadini, dei comunisti, l'URSS non è crollata.

    E si è sciolto quando sono arrivate le reincarnazioni: ex comunisti, idolatra Red, tenere a casa le loro ex carte del partito ... per ogni evenienza. Né i "diritti delle nazioni all'autodeterminazione" né il "potere degli operai e dei contadini" sono scomparsi da tempo. Comunisti nel recinto (furono immediatamente sbarazzati della LDNR, per esempio)
    Di recente, il prossimo titolo della carica di "presidente della repubblica" sembra essere stato eliminato.

    Quindi il potere è ora secondo Kadyrovski. "C'è un solo potere: io, Kadyrov" (letteralmente, da un video di un incontro). Puoi dichiarare una "operazione speciale" - jihad in qualsiasi momento, nominare / annullare la riforma delle pensioni, cancellare i tuoi debiti per il gas, imporre sanzioni, tutto è possibile.
    Giudiziario, legislativo? - No, non l'hanno fatto.

    Esempio: EdRO ha già cacciato tutti dalla "Primavera russa" dalla LDNR, molto prima del riconoscimento da parte della Russia.

    Quindi il modello sarà, non di Lenin, non di Stalin, ma, condizionalmente chiamato, di Kadyrov.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 16 August 2022 22: 19
      -2
      (Serge) Primitivo, caricaturale, per analfabeti, mi scusi...
  10. Sorriso grigio Офлайн Sorriso grigio
    Sorriso grigio (Grin Grin) 22 August 2022 17: 15
    0
    Il pesce è marcito dalla testa, l'URSS è stata distrutta dal governo centrale sotto la guida del KGB, senza il quale non sarebbe avvenuto alcun crollo! Chi ha visto il film "Chapaev" ricorda come sono venuti da lui i contadini e uno chiede: chi sei tu per Vasil Ivanovich, per i bolscevichi o per i comunisti? Chapaev dapprima ha esitato, poi dice: io sono per quelli per i quali lo è anche Lenin, per la terza internazionale! Cosa sono io, se non al fatto che i comunisti non erano amati nemmeno allora, mentre i comunisti guardavano nell'acqua, si trasformarono rapidamente in matti di partito e carrieristi e tradirono Lenin, Stalin e membri ordinari del partito!