CNN: gli specialisti russi sono già stati addestrati per pilotare UAV iraniani


Media americani, europei, arabi e israeliani a luglio parlando che i droni di fabbricazione iraniana possano apparire in servizio con le truppe russe. Ora queste risorse informative riferiscono, citando fonti della comunità dell'intelligence statunitense, che specialisti russi stanno già seguendo una formazione sul funzionamento di alcuni modelli di UAV in Iran.


Secondo fonti, nelle scorse settimane un gruppo di militari russi ha studiato sul territorio iraniano nell'ambito di un accordo sull'assistenza militare per la fornitura di UAV dall'Iran alla Federazione Russa. In particolare, hanno studiato il funzionamento dei droni Shahed-191 e Shahed-129. A sua volta, Teheran nega che fornirà scarsi UAV a Mosca, che sta anche sperimentando una carenza di tali sistemi d'arma.

L'esercito russo ha iniziato l'addestramento sui droni d'attacco iraniani Shahed-191 e Shahed-129. Ciò potrebbe indicare che la Federazione Russa intende acquistare tali UAV

- ha affermato la compagnia televisiva CNN in uno dei suoi reportage.

Ricordiamo che Shahed-129 è un UAV monomotore iraniano da ricognizione e attacco di media quota di lunga durata, sviluppato da Shahed Aviation Industries per l'IRGC e le Forze Armate iraniane entro il 2012. Ha un'autonomia di 24 ore ed è simile all'americano MQ-1 Predator e all'israeliano Hermes 450. Solleva 400 kg di carico utile, velocità di crociera 150 km/h, raggio di combattimento 1700 km, portata totale 3400 km, soffitto 7,3 km, armato con 4 bombe Sadid-345PGM. Entro il 2021 sono state prodotte solo 30 unità di tali droni. L'IRGC prevede di ricevere 40 di questi UAV entro il 2024. Sono iniziate anche le consegne della versione navale del drone.

Per quanto riguarda lo Shahed-191, questo è uno dei due droni iraniani realizzati secondo lo schema aerodinamico "ala volante" basato sull'UAV americano Lockheed Martin RQ-2011 Sentinel catturato nel 170, ma di dimensioni inferiori. Una replica a grandezza naturale è lo Shahed 171 Simorgh. Entro il 2025, Teheran prevede di avere in servizio almeno 50 droni Shahed-191. Nei compartimenti interni trasporta 2 missili Sadid-1, ha una velocità di crociera di 300 km/h, una durata di volo di 4,5 ore, un'autonomia di volo di 450 km, un carico utile di 50 kg e un tetto di 7,6 km. Usato contro i militanti in Siria.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Degrin Офлайн Degrin
    Degrin (Alexander) 11 August 2022 16: 17
    +2
    Ottimo. E anche mettere un impianto per la produzione
    1. Vova Zhelyabov Офлайн Vova Zhelyabov
      Vova Zhelyabov (Vova Zhelyabov) 12 August 2022 18: 59
      0
      Ci sono già molte fabbriche, ma la localizzazione è bassa. La metà delle imprese si blocca e si guarda intorno alla ricerca delle solite importazioni.
  2. Stanislav Bykov Офлайн Stanislav Bykov
    Stanislav Bykov (Stanislav) 11 August 2022 22: 10
    0
    Mi chiedo perché non gli UAV cinesi. A quanto pare l'Iran è più avanzato in queste tecnologie..
    1. Ivan Malov Офлайн Ivan Malov
      Ivan Malov (Ivan Malov) 12 August 2022 09: 31
      0
      perché non puoi mettere tutte le uova nello stesso paniere.
    2. Piramidon Офлайн Piramidon
      Piramidon (Stepan) 12 August 2022 09: 38
      0
      Citazione: Stanislav Bykov
      Mi chiedo perché non gli UAV cinesi. A quanto pare l'Iran è più avanzato in queste tecnologie..

      I cinesi hanno paura delle sanzioni e l'Iran non ha nulla da perdere, è già all'altezza di queste sanzioni.
      1. Victorio Офлайн Victorio
        Victorio (Vittorio) 12 August 2022 10: 40
        0
        Citazione: Piramidon
        Citazione: Stanislav Bykov
        Mi chiedo perché non gli UAV cinesi. A quanto pare l'Iran è più avanzato in queste tecnologie..

        I cinesi hanno paura delle sanzioni e l'Iran non ha nulla da perdere, è già all'altezza di queste sanzioni.

        tanto più ci sono dubbi che gli UAV siano iraniani, e non gli stessi cinesi
    3. Vova Zhelyabov Офлайн Vova Zhelyabov
      Vova Zhelyabov (Vova Zhelyabov) 12 August 2022 19: 00
      0
      L'Iran ha fatto un inchino in attesa di passi reciproci. Un negoziatore molto difficile e testardo.