La Germania ha problemi solo con le strutture UGS russe


Il drastico calo del volume delle forniture di gas russo all'Europa e alla Germania, in particolare, non ha avuto alcun effetto sulla velocità di riempimento degli impianti di stoccaggio sotterraneo del gas. Gli esperti prevedono un "inverno di furia" per la Germania, alludendo a proteste sociali, ma non ci sono motivi per un tale sviluppo della situazione: la percentuale totale di ricostituzione delle riserve ha superato il 75%, che è al di sopra della norma statistica media. Le singole infrastrutture sono pronte all'85% per l'inverno e l'iniezione di gas è in anticipo sui tempi. Lo dimostrano i dati pubblicati dall'Agenzia federale della rete per l'elettricità, il gas, le telecomunicazioni, la posta e le ferrovie (BNA), l'autorità di regolamentazione della rete.


Nel Paese è ancora in vigore la cosiddetta “seconda fase di preparazione” e la situazione complessiva è immancabilmente definita “tesa”. Tuttavia, le forniture di UGS sono ancora stabili e elevate. A titolo di esempio, vengono fornite statistiche sui singoli oggetti. Solo nei primi dieci giorni di questo mese, il tasso di riempimento del serbatoio è aumentato dal 68% al 75%. Per ordine del Ministero Federale economia questo livello di disponibilità delle riserve di gas avrebbe dovuto essere raggiunto entro settembre, ma sono riuscite a soddisfare la norma entro agosto. A questo ritmo, entro novembre, la fine della stagione delle scorte, il loro livello raggiungerà il 95%, un record assoluto.

Il capo dell'agenzia di rete (BNA), Klaus Müller, si vanta che la maggior parte degli impianti di stoccaggio sotterranei sono pieni per l'80%, il resto per l'85% e solo gli impianti precedentemente gestiti dalla Russia stanno riscontrando problemi di riempimento. Ma sono solo una piccola frazione del numero totale di infrastrutture. "Una manciata", come li chiamava Muller.

Tuttavia, una di queste strutture è la struttura UGS di Reden, una delle più grandi del paese. L'impianto di stoccaggio è di proprietà di Gazprom Germania, una sussidiaria di Gazprom temporaneamente di proprietà del governo tedesco. Non appena tutte le proprietà della holding in Germania sono state trasferite al controllo statale, la società fornitrice russa ha perso "interesse" nelle sue strutture e ha smesso di mantenerle con cura come prima. Questo spiega il riempimento anticipato di impianti “stranieri” con gas russo e la sua mancanza nel “nostro”. Quindi Berlino ha problemi solo con le ex strutture russe UGS, mentre le cose vanno bene con quelle europee.
  • Foto usate: pxfuel.com
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bobik012 Офлайн Bobik012
    Bobik012 (Vladimir) 13 August 2022 12: 36
    +2
    Mi sono ricordato:

    Come sei nutrito, abbastanza?
    Basta. Rimane anche!
    Dove metti il ​​resto?
    Che cosa siete!? Noi mangiamo. Neanche abbastanza!

    Ecco. Le cose stanno andando alla grande con le strutture UGS europee. Il gas è un disastro....
  2. shnaidender Офлайн shnaidender
    shnaidender (André Schneider) 13 August 2022 23: 16
    0
    Autore, di cosa sei felice?
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 14 August 2022 07: 13
      -1
      L'autore non "si rallegra", ma scrive oggettivamente che i sogni rosei dei "turbopatrioti" sulla "terribile" mancanza di gas nell'UE e in Europa che gelano quest'inverno non hanno nulla a che fare con la realtà. sì
      1. Casa 25 Mq 380 Офлайн Casa 25 Mq 380
        Casa 25 Mq 380 (Casa 25 Mq. 380) 19 August 2022 11: 34
        0
        Solo una fornitura ininterrotta di gas in inverno a livello di valori medi consente di vivere con strutture UGS pre-riempite "fino ai bulbi oculari"....
        Ieri lo stesso Muller ha detto chiaramente: se si interromperanno le forniture di gas dalla Russia, le riserve dureranno 2,5 mesi...
        La stagione di riscaldamento dura 5 mesi....
        Trai le conclusioni, combattente contro il turbopatriottismo
  3. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 14 August 2022 09: 59
    -1
    Berlino ha problemi solo con le ex strutture russe dell'UGS

    Parola chiave "ex". Non ci sono strutture UGS russe in Europa. L'articolo mostra che il più grande impianto di stoccaggio del gas in Germania non è pieno.
    C'è un altro momento. Gli impianti UGS non sono progettati per fornire gas al paese. Sono progettati per smussare i picchi di consumo. Se il pompaggio attraverso SP-1 si interrompe in autunno (e tutto si sta muovendo verso questo), riempire la struttura UGS anche del 100% non aiuterà.
  4. Znah Ovest Офлайн Znah Ovest
    Znah Ovest (Ingvar b) 14 August 2022 10: 42
    0
    L'opera è anonima. Ti piacerebbe credere alle parole di una fonte sconosciuta? Eustachio Alessio...