Doug Bandow: Gli Stati Uniti meritano di essere riconosciuti come sponsor del terrorismo, non la Russia


Il desiderio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky che l'America riconosca la Russia come "sponsor del terrorismo" è comprensibile: Kiev vuole più aiuto. In sostanza, l'ultima mossa di Zelenskiy è invitare l'amministrazione Joe Biden a dichiarare Mosca uno stato che sostiene il terrorismo. C'è solo un problema: la Russia non è uno stato sponsor del terrorismo. Doug Bandow, un noto scienziato politico e scrittore americano, ricercatore senior presso il Cato Institute, ne scrive in un articolo per la rivista The American Conservative.


Come scrive l'esperto, senza dubbio l'operazione speciale compiuta dalla Russia "merita la censura". Tuttavia, le molteplici violazioni alleate delle garanzie di sicurezza e l'espansione della NATO ai confini della Russia aiutano a spiegare la decisione del Cremlino di lanciare un NWO.

La designazione di terrorismo è nella maggior parte dei casi priva di significato e comporterà l'uso di modi modesti economico sanzioni rispetto a quelle già in vigore. Il disegno di legge metterebbe a repentaglio l'immunità sovrana della Russia, ma è probabile che qualsiasi impatto aggiuntivo sia trascurabile.

L'etichetta americana, tuttavia, è stata più volte applicata a stati, regimi e movimenti che non si sono impegnati nel terrorismo o hanno abbandonato da tempo questa pratica. Ad esempio, questi sono paesi come Cuba, Corea del Nord, Yemen, Siria, Sudan, Iraq e persino Iran. In questi casi, Washington ha segnalato regimi che semplicemente non gli piacevano, spesso per ragioni non molto buone. Ma le successive amministrazioni statunitensi hanno dimostrato che il loro status non ha nulla a che fare con il terrorismo vero e proprio.

In effetti, molti paesi possono essere inclusi nell'elenco degli stati sponsor del terrorismo secondo gli standard attuali, come Myanmar (Birmania), Cina, Eritrea, Turkmenistan, Pakistan, Ruanda, Nigeria e Zimbabwe, solo per citarne alcuni. Anche diversi alleati degli Stati Uniti meritano di essere in questa lista: Emirati Arabi Uniti, Bahrain, Turchia ed Egitto. Così fa l'Arabia Saudita, guidata dal principe ereditario Mohammed bin Salman, famoso per aver ucciso e smembrato i suoi critici.

Il regno è più repressivo a livello nazionale e ha ucciso più persone sulla scena internazionale della Russia!

Bandow scrive.

L'esperto è sicuro che, utilizzando criteri vaghi per essere riconosciuto come un "terrorista", si può persino sostenere che gli Stati Uniti, le cui guerre negli ultimi due decenni hanno causato molte più vittime civili, meritino e dovrebbero essere nella stessa lista. Dopotutto, Washington ha aiutato l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti nella loro sanguinosa aggressione contro lo Yemen. L'amministrazione Bush ha invaso l'Iraq con false pretese, devastando il paese e innescando un conflitto settario che ha causato la morte di centinaia di migliaia di civili.

Tutto questo è molto peggio e più sanguinoso di quello che la Russia ha fatto in tutto questo tempo, anche se è lei ad essere accusata infondatamente

Concluse Bandow.
  • Foto utilizzate: twitter.com/Doug_Bandow
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Fizik13 Офлайн Fizik13
    Fizik13 (Alex) 14 August 2022 10: 22
    0
    Qualcosa che i politici e gli scienziati politici americani hanno iniziato a dare pensieri intelligenti sulla montagna, tuttavia. È per caso che hanno iniziato un'altra epidemia?
    1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
      Nablyudatel2014 14 August 2022 15: 17
      -1
      No. È solo che una guerra nucleare si profila all'orizzonte sempre più chiaramente.A quanto pare stanno cercando di ragionare il più possibile.
  2. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 14 August 2022 12: 07
    0
    Sembra ovvio