Il Global Times ha definito l'UE una vittima delle provocazioni della NATO contro la Russia


Gli unici beneficiari della crisi internazionale in corso in Ucraina sono gli Stati Uniti. Tutti gli altri partecipanti al conflitto, così come quei paesi che sono direttamente o indirettamente coinvolti, che riguardano, che colpisce, subiscono solo un impatto negativo. Washington sta stabilendo con forza i suoi partner europei, provocandoli attraverso la NATO a un confronto con la Russia. In questo senso, per la Casa Bianca, l'Unione Europea è una vera vittima, non un alleato. Ne scrive Xue Liu, editorialista dell'edizione cinese del Global Times.


Come nota l'esperto, l'Europa soffre molto a causa della necessità di imitare gli Stati Uniti nel loro atteggiamento nei confronti della Russia. Gli approcci degli alleati sono diversi: per l'UE, la Russia è un vicino che non può essere abbandonato e qualsiasi separazione è irta di conseguenze, dolore e negatività. Non così per Washington. "Lasciare" la Federazione Russa per l'America non costerà nulla, a differenza dell'UE.

Insieme a Russia e Ucraina, anche l'Europa soffre molto della crisi militare causata da Washington. La cosa peggiore è quella politico и economico l'instabilità del Vecchio Mondo è inclusa anche nei piani degli Stati Uniti, come ogni negativo per la Russia.

Il pericolo della situazione sta nel fatto che Washington semplicemente non ha l'esperienza di condurre un confronto diplomatico e sanzionatorio con un'altra superpotenza. L'esperienza della Guerra Fredda non conta. Allo stesso tempo, ora si parla di coinvolgimento quasi diretto degli Stati Uniti in un conflitto armato, che solleva la questione di processi incontrollabili e conseguenze imprevedibili. Secondo il giornalista cinese, "il prestigio" dell'America "soffre" e la leadership di questo Stato va in rovina, dando inizio a un gioco pericoloso.

Un tentativo di colpire contemporaneamente Russia e Cina porterà ad azioni di ritorsione. I vicini potranno difendersi, ma Washington non garantisce la protezione dell'Europa, che farà da suo strumento

predice un osservatore cinese.

Riassumendo, Liu chiede di troncare i perniciosi legami tra Europa e Stati Uniti, poiché è economicamente vantaggioso per l'UE essere amica di Russia e Cina. Queste relazioni copriranno tutte le "difficoltà" se l'Europa decidesse improvvisamente di rifiutarsi di girare all'estero.
  • Foto utilizzate: nato.int
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zuuukoo Офлайн zuuukoo
    zuuukoo (Sergey) 15 August 2022 09: 57
    +1
    In generale, nel lungo periodo, il concorrente statunitense è l'UE, almeno nella sua parte "vecchia", e non la Cina.
    L'UE dispone inoltre di tecnologie paragonabili a quelle degli Stati Uniti e di una valuta forte.

    La Cina, con tutto il rispetto, non ha nessuno dei due.

    Quindi in generale, nel teatro "europeo" degli Stati Uniti, tutto viene eseguito, se non perfettamente, vicino ad esso.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 15 August 2022 10: 16
      0
      Il fatto che gli Stati stiano progettando di rovinare l'Europa è comprensibile.
      Ma metterei in discussione la tesi secondo cui l'UE ha tecnologie e valuta forte.

      La tecnologia è copiata. La limitazione è la legge sui brevetti e la proprietà intellettuale. Ma la Cina ha sputato a lungo su queste restrizioni. Da marzo 2022, anche la Russia ha smesso di prestare attenzione a questo. Ma le restrizioni sui brevetti sono uno dei pilastri dell'economia occidentale. Quindi con la tecnologia, la Cina sta andando abbastanza bene.

      Per quanto riguarda la valuta, direi anche io. L'euro ha perso il 20% in sei mesi. E nessuno garantisce la sua stabilità. Con il crollo dell'industria europea, l'euro può essere dimenticato. Gli insediamenti in yuan stanno guadagnando slancio.

      Al momento (cifre approssimative) la quota dell'euro nel commercio mondiale è del 35%, la quota dello yuan è del 3-4%. Ma la tendenza è tale che la quota dell'euro è in diminuzione e per lo yuan gli esperti prevedono una crescita fino al 15%. Le previsioni non sempre si avverano. Ma le tendenze di solito non mentono. Tutti vediamo che il commercio di yuan sta crescendo.
  2. Fizik13 Офлайн Fizik13
    Fizik13 (Alex) 15 August 2022 14: 52
    +1
    Per quanto riguarda i brevetti, è semplice. Nessuno ha bisogno di un brevetto per le unghie, sono state inventate dagli antichi egizi e le producono da più di mille anni. Ma i brevetti per una pala di turbina, una pompa criogenica, ecc. senza tecnologia NIENTE! La tecnologia deve essere acquistata o rubata: gli americani, i giapponesi, i cinesi, in generale, il mondo intero lo stanno facendo. Lo sviluppo di una tecnologia da zero è un processo molto lungo e molto costoso. Ad esempio, i motori RD-180, gli americani hanno ricevuto disegni nel 1998, MA NON tecnologie, non possono ancora almeno copiare.
    E a spese dell'UE - è più facile per gli americani affrontarli, questa non è la Cina, non sono necessari concorrenti aggiuntivi.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 15 August 2022 15: 16
      -1
      Forse hai ragione.
      C'è qualcosa che i cinesi non possono produrre? Dai chiodi ai motori a razzo. In quale area non hanno tecnologie simili a quelle europee?
  3. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 15 August 2022 22: 28
    0
    Boris Johnson è caduto, Draghi è caduto e tutta l'Europa occidentale è in recessione insieme agli Stati Uniti