I prezzi del gas non finiscono mai di stupire gli europei


Nonostante il fatto che gli impianti UGS in Europa siano già riempiti per il 75% del loro volume totale e che i prezzi non smettano di stupire gli europei, le compagnie energetiche locali continuano ad acquistare attivamente tutti i gasdotti e il gas liquefatto disponibili. Il 16 agosto, Bloomberg ha riferito che il costo del carburante blu sulle borse locali ha superato i $ 2500 per 1 metri cubi. m, diventando il massimo dall'8 marzo.


Gli esperti dell'agenzia hanno precisato che i prezzi stanno aumentando sullo sfondo di una restrizione del 20% al pompaggio attraverso il Nord Stream e della più grande siccità in Europa degli ultimi 500 anni, che ha portato al fondale e al prosciugamento dei fiumi lungo i quali sono stati trasportati altri vettori energetici. Le condizioni meteorologiche hanno costretto le società energetiche e di servizi pubblici a iniziare ad acquistare più gas.

A sua volta, PJSC Gazprom prevede un ulteriore aumento dei prezzi del gas in Europa, il cui costo può raggiungere livelli senza precedenti e diventare uno shock per gli europei.

Secondo stime prudenti, se la tendenza continua, in inverno i prezzi supereranno i 4 dollari per 1 metri cubi. m

– ha detto il gigante del gas nel suo canale Telegram.

Il comunicato rileva che per 7,5 mesi del 2022, cioè Dal 1 gennaio al 15 agosto PJSC Gazprom ha prodotto 274,8 miliardi di metri cubi. m di gas, che è del 13,2% (di 41,7 miliardi di metri cubi) in meno rispetto al 2021 per lo stesso periodo. Allo stesso tempo, la domanda di gas della società nel mercato interno russo in questo periodo è diminuita del 2,3% (di 3,6 miliardi di metri cubi) e le esportazioni verso i paesi non CSI sono state pari a 78,5 miliardi di metri cubi. m, che è il 36,2% (di 44,6 miliardi di metri cubi) in meno rispetto allo stesso periodo del 2021.

Allo stesso tempo, secondo Gas Infrastructure Europe, a partire dal 14 agosto, le riserve di gas negli impianti europei di UGS sono state reintegrate di 48,6 miliardi di metri cubi. Pertanto, per raggiungere il livello della loro occupazione, che era all'inizio della stagione di ritiro 2019/2020 (a quel tempo, erano caricati in media del 97,6% a seconda del paese), è necessario pompare altri 23,8 miliardi di metri cubi. m.

Per quanto riguarda il transito del gas ucraino, il 12 agosto l'operatore GTS dell'Ucraina ha accolto una domanda di PJSC Gazprom per il transito di carburante blu per un importo di 41,4 milioni di metri cubi. M. attraverso la stazione di misurazione del gas "Sudzha". Il giorno prima sono stati pompati 41,6 milioni di metri cubi. m. lo stesso percorso. Le domande di pompaggio vengono respinte lungo il corridoio attraverso il GIS "Sohranivka". Bloomberg ha confermato che il pagamento per il transito del gas russo attraverso l'Ucraina ad agosto, trasferito da PJSC Gazprom, è andato a buon fine, sebbene una transazione simile con il petrolio fosse stata bloccata in precedenza.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 16 August 2022 21: 58
    0
    Le strutture UGS in Europa sono già piene al 75%.

    E una settimana fa hanno scritto - sotto i 55 anni, e ancora: "Gli europei si congeleranno, l'inverno sarà adorabile" se non si arrendono a Gazprom ....

    E ora, come già...
    1. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 16 August 2022 22: 18
      -1
      E una settimana fa hanno scritto - sotto i 55 anni, e ancora: "Gli europei si congeleranno, l'inverno sarà adorabile" se non si arrendono a Gazprom ....

      Se gli europei sono pronti a mangiare la torta invece del pane (guarda i prezzi di quel gas), allora la bandiera è nelle loro mani...
      PS E felpe russe con stivali di feltro in ogni casa.
      Sono già in silenzio sul settore .. strizzò l'occhio
  2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 17 August 2022 18: 42
    -2
    Allo stesso tempo, la domanda di gas della società nel mercato interno russo in questo periodo è diminuita del 2,3% (di 3,6 miliardi di metri cubi)

    Ed è allora che le forniture all'estero diminuiscono in modo significativo e la Russia viene messa alla fame di gas o aumenta i prezzi, come spiegare la diminuzione delle forniture della stessa RF sottogassificata ... Sì, qui i menager di Gazprom dovrebbero essere appesi in pubblico per un morbido macchiare ...